CERCHI UNO PSICOLOGO NELLA TUA CITTÀ?

CONSULTA L'ELENCO DEGLI SPECIALISTI

 

L'ANALISI TRANSAZIONALE

(a cura del dott. Cristiano Emanuele De Lucia, psicologo psicoterapeuta specializzato in Analisi Transazionale)

Eric BerneL'analisi transazionale è stata ideata da Eric Berne, psichiatra e psicoanalista, verso la fine degli anni '50 a San Francisco, California. L'analisi transazionale (detta A.T.) offre una teoria sistematica della personalità e della dinamica sociale derivandola dall'esperienza clinica, dà origine a un metodo psicoterapeutico attivo e "razionale" e ad una teoria della comunicazione. L'A.T. si basa sull'analisi delle "transazioni", ossia, sull'osservazione delle manifestazioni esterne del rapporto sociale.

Si ha una transazione quando, da uno stimolo transazionale di un individuo X (una frase, un gesto, un'espressione del volto, un'azione) viene sollecitata una risposta transazionale di un altro individuo Y; risposta che diventa a sua volta stimolo per X, la cui ulteriore risposta diventa nuovo stimolo per Y. In questo modo si innesca una catena: L'A.T. si occupa dell'analisi di questa catena ed in particolare della sua programmazione: una volta iniziata la catena, conoscendo le caratteristiche di personalità dei soggetti interessati al rapporto sociale, ne risulta una sequenza in gran parte prevedibile.

Per individuare, codificare e riconoscere le caratteristiche di personalità di un soggetto, in analisi transazionale si utilizza un modello detto Modello degli Stati dell'Io.

Uno Stato dell'Io si può descrivere come un sistema compatto di emozioni e pensieri riferiti ad un soggetto, che motivano dei corrispondenti modelli di comportamento; in altre parole, è un insieme di pensieri, emozioni e comportamenti organizzati in modo coerente tra loro, che rispecchia le esperienze del suo passato o del suo presente. Ad esempio: l'insieme di sentimenti, atteggiamenti e modelli di comportamento praticati dal soggetto, simili a quelli delle sue "figure genitoriali" (genitori reali e/o altre figure avute come riferimento durante i primi anni di vita), identificano il suo Stato dell'Io Genitore. Mentre l'insieme di sentimenti, atteggiamenti e modelli di comportamento che risalgono alla sua "infanzia individuale", cioè come si comportava da bambino fino ai primi 4/5 anni di età, costituiscono il suo Stato dell'Io Bambino. Un insieme autonomo di sentimenti, atteggiamenti e modelli di comportamento che risultano coerenti e adatti alla realtà presente evidenziano il suo Stato dell'Io Adulto.


L'analisi transazionale teorizza la presenza in ognuno di noi di tre Stati Dell'Io, Genitore, Adulto e Bambino, partendo da questo presupposto:

è noto che:
- ogni individuo adulto è stato un tempo bambino;
- ogni essere umano in possesso di una quantità sufficiente di tessuto cerebrale è potenzialmente capace di un esame di realtà adeguato;
- ogni individuo che sopravviva nella vita adulta ha avuto dei genitori funzionanti, oppure qualcuno 'in loco parentis'.

Per cui possiamo ipotizzare che:
- vestigia dell'infanzia sopravvivono nella vita successiva come stati dell'Io completi (Bambino);
- l'esame di realtà può essere considerato una funzione specifica di uno stato dell'Io e non una 'facoltà' isolata (Adulto);
- il controllo del comportamento può essere assunto da uno stato dell'Io di un individuo esterno, così come viene percepito (Genitore).

Osservando un individuo si può, con un po' di pratica, riscontrare agevolmente la presenza degli Stati dell'Io, attraverso la lettura della postura, dello sguardo, della gestualità, del tono di voce, del vocabolario usato.

Lo Stato dell'Io Genitore (severo), può essere con mani sui fianchi, sguardo severo, indicazioni di divieto o di ordine, tono duro e con vocaboli che esprimono ordini o giudizi. Viceversa un Genitore amorevole, può essere con una materna flessione del collo, uno sguardo affettuoso, braccia che accolgono, tono confortante e con parole di incoraggiamento.

L'Adulto è eretto e morbido, sguardo pensoso, con indicazioni operative e attente, con tono uguale (monotono) e preciso, vocabolario che esprime valutazioni.

Il Bambino (sereno e spontaneo) può essere sciolto e sorridente, disinibito e allegro, con tono forte ed energico, con vocaboli esagerati. Viceversa può essere timido, chiuso, sprofondato, impaurito, imbronciato, piagnucoloso ed esigente, con vocaboli che evidenziano la sua percepita incapacità (non posso, spero, vorrei).

L'utilizzo del Modello degli Stati dell'Io, una volta appreso, consente di aumentare la consapevolezza delle proprie caratteristiche di personalità e, se necessario, di adeguarle alle necessità, con l'intento di promuovere una gestione responsabile e congrua dei propri pensieri, delle proprie emozioni e dei propri comportamenti. Consente inoltre di "leggere" le transazioni sociali, partendo dalla conoscenza delle caratteristiche degli individui interessati, per cui aumenta la capacità di gestire una comunicazione rendendola efficace rispetto agli obiettivi prefissati.

Trattamento dei disturbi d'ansia con l'analisi transazionale
L'ansia è un evento emotivo, una condizione "fisiologica" durante la quale la psiche e il corpo si orientano verso lo stimolo per prepararsi ad affrontarlo nel miglior modo possibile. È un adattamento dell'individuo a situazioni ambientali che gli richiedono risposte soddisfacenti. Tuttavia, talvolta, la presenza eccessiva di ansia può limitare la capacità di pensare ed agire adeguatamente alle circostanze, invalidando le naturali risorse a disposizione; in questa condizione l'ansia diviene ‘disfunzionale' e si parla di disturbo d'ansia.

L'analisi transazionale consente di identificare quelle 'fantasie distorte' dello Stato dell'Io Bambino o quelle 'convinzioni errate' del Genitore che possono indurre a sperimentare una "paura di essere inadeguato" (in genere paura di fallire o paura di perdere l'oggetto desiderato) che si manifesta con i sintomi d'ansia. Nello Stato dell'Io Bambino si strutturano pensieri, emozioni e comportamenti sulla base delle competenze e dell'esperienza a disposizione a quell'età (fino a 4 o 5 anni), per cui è ragionevole pensare che ci possano essere delle distorsioni della realtà anche significative e che il relativo vissuto sia condizionato da queste. Lo Stato dell'Io Genitore si struttura sulla base degli esempi educativi, sociali e culturali dell'ambiente nel quale è vissuto il soggetto durante i primi anni di età, per cui, senza avere la capacità di valutarne l'adeguatezza, egli avrà fatto suoi alcuni valori morali e religiosi, consuetudini e credenze culturali, pregiudizi e abitudini familiari, che potrebbero essere errati o comunque adeguati per l'epoca ma inadeguati alla sua realtà presente.

L'analisi transazionale si pone l'obiettivo di aumentare la consapevolezza dello Stato dell'Io Adulto nel qui ed ora, nel caso dei sintomi d'ansia si indaga su "qual è la cosa peggiore che può capitare oggi quando si prova quell'ansia" e, una volta emersa la fantasia, su "cosa c'è di male se si verifica"; in questo modo possono emergere esperienze del passato che hanno indotto il soggetto ad interpretare la realtà dell'epoca come "drammatica" o "catastrofica" e che lo condizionano oggi nell'interpretazione della realtà odierna. Rielaborare queste fantasie con la consapevolezza e con le informazioni del presente, consente di valutare la realtà per correggere le eventuali distorsioni e decidere cosa fare per gestire le possibili presenti fonti di disagio.

>>> (La terapia della Gestalt)
Psicologia e psicoterapia
Switch to english language
Passa alla lingua italiana
Newsletter di psicologia


archivio news
LE PSICOTERAPIE --> INDICE:
L'analisi transazionale di Eric Berne
PREFERITI Aggiungi Nienteansia.it ai tuoi preferiti


I nostri sondaggi:
____________________
Ti fidi degli psicologi?
____________________
Che tipo di rapporto hai con le mode?
____________________
Test psicologici:
____________________
Introversione/estrovers.
Autostima
Empatia
Tutti i nostri test

____________________
Quiz di psicologia:
____________________
Conosci la psicologia?
Sei informato sull'ansia?

Vuoi pubblicare un tuo articolo?
____________________
Inviacelo gratuitamente e noi lo pubblicheremo nella sezione Articoli riportando il tuo nome e gli altri dati che desideri.



Parliamone insieme...
____________________
Vieni a scambiare esperienze ed opinioni con gli altri membri del nostro forum di psicologia. Iscrizione libera.