Homepage di Nienteansia.it

Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

[Citazione del momento]
Quando, finalmente, impariamo a vivere, sopraggiunge la morte. Lucio Anneo Seneca
Viagra online

Rapporto di Coppia: Attenzione ai Reciproci Bisogni

category Atri argomenti Monia Ferretti 21 Aprile 2015 | 4,659 letture | Stampa articolo |
0 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 5 (voti: 0 , media: 0.00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading ... Loading ...

Rapporto di Coppia: Attenzione ai Reciproci Bisogni

Da molti anni come psicologo psicoterapeuta mi occupo di terapia di coppia. La mia esperienza mi ha insegnato, che una delle cose più importanti quando si parla della coppia ma allo stesso tempo anche una delle più trascurate, sono i bisogni di entrambe i partner.

Affinché il rapporto di coppia possa funzionare ed essere soddisfacente, entrambe devono avere rispetto sia per i propri bisogni, ma anche per quelli dell’altro. Se ciò non avviene possono apparire malumori, frequenti litigi, fino ad arrivare ad una vera e propria chiusura da parte di entrambe

Il rispetto per se stessi e per gli altri è infatti il fulcro di ogni relazione, se questo viene a mancare iniziano a vacillare le basi che sostengono la coppia. E questa inizierà a spostarsi sempre più da una modalità collaborativa, dove i partner si confrontano e trovano un punto di incontro sulle proprie inevitabili differenze, ad una modalità agonistica dove ci saranno spazio prettamente per l’attacco, la critica, la colpevolizzazione e l’arroccamento nella proprie posizioni.

Tra i vari errori che possiamo commettere c’è quello di non esternare i nostri bisogni, o lasciare che l’altro anche se involontariamente non li rispetti. Molte persone temono di farlo, o pensano che tanto non abbia una sua utilità, o a volte non sanno neanche di averne in quanto troppo abituate a non ascoltarli.

Un secondo possibile errore è quello di non comprendere di cosa necessita il nostro partner, in questo modo a volte anche senza rendercene conto finiamo per calpestarlo, fargli del male, e questo non permetterà di certo alla coppia di funzionare in maniera adeguata.

Un terzo errore che spesso commettiamo è quello di ignorare che l’altro è diverso da noi, e che ha dei suoi personali bisogni diversi dai nostri. In  questo modo finiamo col dargli ciò di cui avremmo noi bisogno, e questo non fa che creare insoddisfazione e risentimenti.

È indubbio che uomini e donne sono diversi e come tali hanno necessità dissimili di cui è necessario tenere conto.

Spesso uomini e donne ignorano di avere bisogni emotivi differenti, e di conseguenza non sanno come aiutarsi a vicenda.

Una donna ha bisogno:

  • Che il proprio partner mostri interesse per i propri sentimenti e per il suo benessere
  • Di sentirsi compresa, di essere ascoltata e rispettata
  • Di sentire di essere speciale e parte integrante nella vita dell’ altro
  • Di sentirsi rassicurata

Quando una donna percepisce che queste sue necessità vengono soddisfatte, è serena e può dare del proprio meglio all’altro, ed essere maggiormente recettiva e attenta anche alle sue necessità.

Un uomo ha bisogno

  • Di fiducia
  • Di sentirsi accettato per ciò che è
  • Di sentirsi apprezzato per ciò che fa
  • Di sentirsi ammirato e approvato per le proprie qualità
  • Di essere incoraggiato

Un uomo da il meglio di sé alla propria compagna quando questi suoi bisogni primari sono soddisfatti.

A volte uomini e donne ignorano questi aspetti, o danno all’altro quello che in realtà vorrebbero per sé e questo fa sentire il partner non capito.

Alcuni errori tipici:

Lei

Lei cerca di migliorarlo e offre consigli non richiesti. L’uomo non si sente amato perché lei non ha fiducia in lui.

Lei non riconosce ciò che lui fa, ma si lamenta per ciò che non ha fatto. Lui non si sente apprezzato ma piuttosto percepisce che la compagna lo sta dando per scontato.

Lui

Lui quando lei parla non ascolta, si distrae facilmente e non mostra interesse. Lei in questo modo non si sente amata.

Lui ascolta ma si arrabbia, e la rimprovera per avergli rovinato l’umore. Lei non si sente amata perché lui non rispetta i suoi sentimenti.

E questi sono solo alcuni esempi…

Un uomo e una donna che non hanno considerazione di questi aspetti, possono finire con l’infliggersi davvero tanto dolore. Esserne consapevoli aiuta a porsi nel modo migliore, e ad avere una relazione gratificante.

Dobbiamo sempre ricordarci del fatto che l’altro è diverso di noi. E che il presupposto imprescindibile è sempre rispettare se stessi e il/la partner, cercando di trovare il giusto equilibrio.

Bisogna saper leggere i propri bisogni, ma anche sapersi mettere un po’ nei panni dell’altro e capire anche il suo punto di vista e le sue necessità.

Questo è il giusto equilibrio per avere una relazione gratificante, ed è quello che in parte una terapia di coppia si propone di aiutare a raggiungere.

Terapia di coppia

A volte due individui iniziano un percorso di vita assieme, ma per una serie di vicissitudini  ad un certo punto non riescono più a trovarsi. Ognuno dei due partner porta con sé il proprio bagaglio di convinzioni e comportamenti, e a volte questo può non funzionare in modo molto adeguato in relazione al modo di essere e fare dell’altro.

La terapia di coppia si propone di lavorare sulle caratteristiche e le difficoltà personali, ma anche sulle necessità della coppia. Al fine di favorire un superamento dei problemi,  aiutare i due partner a vedere oltre se stessi e soprattutto  la persona amata e la coppia in un’ottica nuova e più funzionale.

 

 

Dott.ssa Monia Ferretti

Psicologo Psicoterapeuta

http://www.lopsicologoonline.it

 







Lascia un Commento

*