Homepage di Nienteansia.it

Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

[Citazione del momento]
Sembra che tutti abbiano l'idea esatta di come dobbiamo vivere la nostra vita. E non sanno mai come devono vivere la loro. Paulo Coelho
Viagra online

I bambini detti Diversi o Indaco-Cristallo

category Atri argomenti Germano Pelli 13 Luglio 2016 | 2,897 letture | Stampa articolo |
0 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 5 (voti: 0 , media: 0.00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading ... Loading ...

Da parecchio tempo la nostra società é confrontata con adulti e soprattutto bambini e adolescenti che sembrano e sono diversi, che sembra vivano in un loro mondo, alle volte svogliati o disattenti o che danno risposte magari non consone ai soliti schemi abitudinali e che di conseguenza possono spiazzare i loro insegnati docenti e genitori. Purtroppo, attualmente, i genitori, a causa degli andamenti della società attuale in cui si vive, non riescono a seguire a pieno i loro figli e forse non più così attenti alle loro esigenze interiori, può sfuggire loro il dettaglio per capire le esigenze di questi ragazzi soprattutto se questi sono classificati come diversi. Purtroppo, ancora troppo spesso, questa società da sentenze sommarie e forse troppo sbrigative sulla diversità di questi ragazzi classificandoli come borderline, psicotici o addirittura schizofrenici o per usare un termine attuale, con disturbo di personalità. Certo, qui si potrebbe aprire un vasto discorso per il disturbo di personalità. Attualmente si potrebbe dire, che sono tutti disturbati nella personalità a causa, sempre, della frenetica vita sociale che impone spesso solo il dover apparire esteriormente, con modi di fare e abbigliamenti magari eccessivi o fuori luogo, e questo soprattutto tra gli adolescenti e nelle classi scolastiche. Questo va a discapito del proprio se, e gli adolescenti hanno perso la loro vera personalità e identità perché ricevono direttive di adulti che a loro volta hanno perso la loro vera identità, e peggio ancora questo accade se non ricevono direttive o solo in modo blando. Essi purtroppo si identificano con stereotopi immaginari e virtuali imposti in modo anche subliminale dalla società attraverso i media. Ma ce una cerchia di adolescenti che rimangono con la loro vera personalità, i “diversi” e il dramma é che vengono individuati e classificati proprio da quegli adulti che anno perso la loro personalità e che ricoprono cariche istituzionali importanti (docenti, educatori, ecc.) giudicandoli adolescenti malati solo perché essendo veri non vogliono modificare la loro vera personalità e quindi non vengono capiti.

Ma chi sono in realtà questi bambini e adolescenti “diversi”? Per chi segue e cura questi ragazzi, sia genitori docenti o educatori, é importante sapere o conoscere il funzionamento cerebrale e ghiandolare di questi esseri senza la leggerezza di osservarli solo in superficie. Principalmente questi diversi operano facendo prevalere l’emisfero destro quindi di solito si manifesta in loro una iper attività, in casi più rari una ipo attività, una spiccata creatività, magari anche strana,  sono molto intuitivi e immaginativi, soffermandosi spesso come persi  nel nulla, ma invece sono molto attenti a tutto. Questo prevale nel loro emisfero destro che va un po’ a inibire l’attività dell’ emisfero sinistro che è molto lineare, razionale e logico allontanandoli un po’ dall’essere con i “piedi per terra”. Purtroppo le difficoltà emergono proprio nell’ambito scolastico e di conseguenza al dover adattarsi a questo schema e sistema. Un ragazzo che opera principalmente con l’emisfero destro, di solito, anche se non lo da a vedere, impara e assimila molto velocemente usando anche la sua intuizione il che dimostra e fa risaltare una notevole intelligenza. Purtroppo il sistema scolastico è ancora troppo confrontato, strutturato e condizionato a funzionare e pensare con l’emisfero sinistro che è appunto molto lineare, conservatore e non adatto a uscire dai vecchi schemi di insegnamento anche se si sono apportate novità nell’ambito lavorativo istituzionale. Per apportare novità in un sistema bisogna anche uscire e saper uscire dai vecchi schemi non più consoni a ciò che bisogna svolgere e ai bisogni dell’attuale società. Proprio per questo il diverso può sembrare che si annoi e non abbia interesse a viene subito identificato o etichettato con un disturbo di attenzione e purtroppo e drammaticamente, spesso, a questi ragazzi vengono somministrati farmaci di cui non anno assolutamente bisogno. Ma il sistema spinto anche dalle case farmaceutiche e dai medici lo approva. In questi adolescenti con diversa sensibilità, ma non con problemi patologici o psicologici se gli verrà detto che in loro si è manifestato un problema a livello psicoemotivo, cognitivo e comportamentale, possono, molto spesso, rimanere traumatizzati sfogando il loro psicodramma e psicotrauma interiore manifestandolo con episodi esteriori, esempio con abuso di alcool, droghe, alimenti o manifestazioni plateali esagerate. Qui è importantissimo che questi ragazzi siano visti e riconosciuti solo come diversi e non persone con problemi psicologici. questo permetterà all’adolescente diverso, ma in realtà normalissimo, di crescere e vivere il suo quotidiano individuale e sociale in modo equilibrato. Questi diversi anno solo la “colpa” di sentire l’impulso di non seguire la massa ma di fare emergere le loro potenzialità nascoste e che, queste potenzialità, potranno emergere solo quando il sistema scolastico e sociale sarà consapevole che esiste questo particolare tipo di persone. Ma per arrivare a questo e necessario sensibilizzare il personale educativo e i genitori. Visto che questo problema è vissuto nella nostra società con una percentuale da non sottovalutare é importante sensibilizzare, ponendo sempre l’attenzione, con una valutazione mirata, magari fatta da personale specializzato, qualora il docente o il genitore avesse dubbi su un possibile problema.

Ora la domanda è: dove risiede questa diversità, questo essere diversi dalla massa? Questa diversità sta nel DNA. Il DNA e formato da eliche. in una persona di taratura vibrazionale normale il DNA viaggia, o meglio vibra, tra le due e le quattro eliche. In un diverso questa vibrazione é mossa da sei fino diciotto eliche quindi con un grado vibratorio molto elevato. Questa elevata vibrazione di natura diversa, gli permetterà di essere molto più recettivo sia a livello fisico che psicologico ma anche etereo. Questa sua recettività elevata potrà essere di due modalità indispensabili una per l’altra, una invisibile e una visibile. Nella parte invisibile, che possiamo definire eterea o dello spirito, si manifesterà con un acuto senso dell’intuizione, della percettività, della sensibilità, e non da meno dalla sensitività o addirittura dalla medianità. A livello radiestesico si possono fare delle misurazioni sulla velocità vibrazionale del DNA di questi individui diversi. Per citarne un paio, per esempio la scala di misurazione biometrica di Bovis, questa vibrazione va dalle diecimila alle diciottomila vibrazioni al secondo. Quindi queste persone anno un notevole grado energetico che le porta ad essere molto attive sia fisicamente che mentalmente e carismatiche. Con la scala radiestesica Onam, che misura il valore di energia vitale primordiale radicata, troviamo queste vibrazioni tra il grado cinque e il grado sette rispettivamente di grado etereo minima, etereo massima e ascensionale. Sempre con la scala Onam questa vibrazione, letta a livello di reincarnazione, va dal grado vibratorio indaco, cristallo e angelica con il grado di guardiano indaco-cristallo e il grado di messaggero ascensionale. Nella parte visibile invece, questa diversità si manifesterà con uno spiccato senso delle creatività nell’arte sia corporea, pittorica o manuale in genere e una spiccata tendenza verso lavori nell’ambito sociale, medicina alternativa bioenergetica, parapsicologiche e radiestesiche. Lo scopo della diversità di questi “diversi” siano essi ancora bambini o già adulti è di portare sul pianeta in cui vivono e operano, un nuovo tipo di energia con messaggi e opere che però vanno colte capendone il significato. Questo cambio di energia planetaria, in cui questi diversi sono gli artefici, dovrà permettere, a chi ne coglierà il significato, di aprire totalmente i chakra  in modo da poter elevare la coscienza individuale e sociale in modo da risvegliare l’essere umano verso un nuovo stile e sistema esistenziale indirizzato verso l’amore puro universale. Questo cambiamento e apertura di coscienza dovrebbe aprire le porte verso la 5° dimensione annullando i vecchi sistemi sociali improntanti sui modi e modalità di pensiero puramente materiali che anno portato l’umanità a un livello egoistico, repressivo e autodistruttivo, scatenando enormi problemi economici, sanitari giudiziari, educativi e sociali in genere. Tutto questo h a fatto perdere all’umano la dimensione spirituale quasi cancellandola completamente dal suo DNA in modo che la parte materiale del proprio ego diventasse predominante creando così a livello mentale, individuale e sociale, una bramosità cieca verso il denaro, il sesso sporco, il potere e l’avidità come simboli e stili sociali vitali. Questi bambini e adulti di vibrazione diversa stanno creando e attuando a livello etereo per poi ripercuotersi a livello fisico nella materia una rete di campi quantici di onde elettromagnetiche di alta vibrazione per una connessione ai livelli dimensionali superiori fornendo le loro essenze, fatte di amore puro incondizionato, in una forma fisicospirituale con lo scopo finale futuro di portare sul pianeta un totale benessere e una totale armonia per tutta l’umanità. Negli ultimi anni, sul pianeta terra, ne stanno arrivando sempre di più di questi bambini “diversi” che un domani saranno adulti e potranno configurare in modo sempre più incisivo il cambio e lo sviluppo della coscienza collettiva per un ottimale transito verso la 5° dimensione. Per la vecchia generazione ancora ancorata ai vecchi parametri e ai vecchi schemi, soprattutto nell’ambito scolastico è importante capire e accettare la diversità dei “diversi” perché questi bambini e adolescenti nascono già incarnati nella nuova rete quantica vibrazionale. Questi esseri sono e saranno, in età adulta  l’impulso e lo stimolo per le famiglie e la comunità per il transito dimensionale. Questo transito verso la nuova dimensione sta accelerando sempre di più e per molti, soprattutto quelli ancorati in modo ferreo ai vecchi schemi può risultare traumatico e anche difficile se non impossibile attuare questo passaggio. E questo lo si può vedere benissimo a livello sociale sfociato in un caos di depressione collettiva. Questo cambio di energia planetaria é molto potente e non tutti riescono e riusciranno a sopportare la sua velocità vibrazionale. Per riuscire in questo è assolutamente necessario l’attivazione e l’ apertura del 2° e 6° chakra in primis. Il bambino e l’ adulto diverso, indaco o cristallo che sia tendenzialmente vanno contro corrente tendendo a demolire i vecchi schemi e istituzioni e questo non accade per caso. Il loro messaggio, con questi atteggiamenti, è quello di far capire di scogliere le catene dei vecchi karna, dei vecchi tabù e dei vecchi sistemi sociali non più confacenti per una crescita di coscienza collettiva positiva e armonica in una società in evoluzione. Un altro messaggio importante di questi bambini e adulti “diversi”, e soprattutto all’interno delle loro famiglie, è quello di far capire e di far crollare lo schema antico patriarcale del “padre padrone” o del “marito padrone”, o viceversa, cercando di fornire una visione diversa del nucleo famigliare improntato non sul potere d’un singolo membro della famiglia ma piuttosto indirizzato al dialogo collettivo e costruttivo insegnando ai loro genitori a discutere in modo non autoritario in un contesto di onestà, apertura mentale e condivisione dove nessuno prevale sull’altro ma piuttosto dove vige la filosofia dell’uno per tutti e tutti per uno incondizionatamente.

Germano Pelli

Web: www.parapsicologiaradionicacurativa.wordpress.com

 

 







Lascia un Commento

*