Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


This thread is closed.

Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

[email protected]

Utente Attivo

  • "5150@libero.it" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 100

Date of registration: Jul 23rd 2013

  • Send private message

1

Tuesday, July 23rd 2013, 6:46pm

nasce un figlio moglie cambia odio in famiglia ottusità senza senso - divorzio?

Ciao ha tutti ho un grosso problema che mi rende profondamente infelice. Dopo un periodo di convivenza, proviamo ad avere un figlio - per primo io ho mosso questo desiderio, anche lei ne è stata felice. Già dalla prima "prova" fatta a caso, lei si aspettava una gravidanza. E invece no. Agitata, con la paura di aver problemi, comincia informarsi, e passiamo 2 anni in cerca di questo figlio. Io le stò vicino in tutto, faccio esami, prenoto visite di mia iniziativa in più ospedali per la fecondazione assistita, facciamo anche un tentativo a pagamento con quella. Nel panico generale come un automa dovevo farlo in orari e giorni specifici, ed anche se provavo a dire che forse dovevamo star calmi, lei denunciava i miei troppi impegni, ho modificato di molto la mia vita per accontentare queste sue convinzioni (in realtà per me lei aveva il panico già da subito). Nel frattempo, sale il pressing per il matrimonio, a cui io sono sempre stato contrario fin dai primi giorni che ci siamo conosciuti men che meno la condivisione dei beni. Morale, per non darle ulteriore stress l'accontento, voglio un figlio anche io e una famiglia, quindi metto da parte le mie convinzioni, mi sposo, faccio la condivisione dei beni, sognavo di fare un mega viaggio di nozze esplorativo di 3 settimane, ne ho fatto uno di una settimana e l'altra settimana da larva sulla spiaggia per accontentarla di nuovo. Dopo circa 8 mesi rimaniamo "incinti". Felicità breve. Sotto pelle paura di perderlo dopo tutte questo periodo di ansia. Il rapporto con la mia famiglia ottimo(non ho più mio padre). Passavamo di la spesso anche durante la gravidanza a scroccare pasti. Dovevamo fare la casa attaccati alla suocera (la sua suocera, ovvero mia madre). Su questo tema ci sono passato diverse volte con lei. Chiedendo se era sicura: " si io non ci credo a quelle storie sulle suocere, poi tua madre è una tipa tranquilla". Più volte glielo chiesi prima di investire. Intanto di notte, dopo aver acquistato un PC e relativo software per disegno, progettavo la casa, andavo in giro per fiere e chiedevo preventivi (decine e decine). Insomma. Mia madre bella che convinta che andavo a abitare li di fianco, e che l'avrei aiutata a mantenere la proprietà in ordine. Nasce il figlio: mia madre dopo un po che il pargolo era arrivato per la prima volta in casa, lo prende in braccio dalla carrozzina, nella confusione generale. Li fù l'inizio della fine. Appena andati via i parenti: "hai visto cosa ha fatto tua madre!" io "no" "lo ha preso su senza chiedere!!". Insomma mi accusa che non ho le palle di dire niente a mia madre, che dovevo intervenire subito. Io non ci vedevo niente di male in quel gesto, perciò non mi era venuta da dirle niente, anzi ero felice che mia madre si godesse il nipote. Le dissi di stare calma, di lasciare perdere, dentro di me però ero cosciente che forse, forse esagerasse. Sempre di più poi manifesta un odio a tutto campo per la mia famiglia. Mia suocera viene ogni giorno a casa nostra a qualsiasi ora, e questo le va bene (certo è sua madre è più naturale chiedere una mano a lei) Anche mia cognata può venire su liberamente (la casa è di proprietà della mia famiglia tra l'altro gratuitamente concessa). Mia madre e mia sorella e mio fratello, se vogliono devono venire a casa nostra al massimo un oretta, dalle 17.00 in poi, durante la quale mia moglie stà come una sentinella in salotto a controllare tutto. Ovviamente, ho visto da subito mia madre limitare gradualmente le sue visite a una volta alla settimana, a volte anche una volta ogni 15 gg. Parlo a mia moglie. Mi salta addosso, e continua a dire che è invadente e quando viene a trovarla è maleducata. Una volta, mia madre, dopo che mia moglie le ha raccontato che lo faceva dormire sul divano e lei doveva fare poco rumore se voleva sistemare casa, le ha detto che quando noi eravamo piccoli il pomeriggio ci portava sempre nel nostro lettino, ed ha visto che dopo un pò ci abituavamo, e poteva fare i lavori di casa. Non l'avesse mai detto, mia moglie lo ha preso come una ingerenza senza limiti. Il tono era confidenziale, da suggerimento, anzi da narrativa, racconto di vita vissuta. Quindi Niente più casa di fianco a tua madre, poi se vogliamo dormire fino a tardi comincerà a dire "fino a quando dormono questi? etc..." e poi sarà sempre dentro per casa...Persi 15.000 mila euro tra progetti, permessi e calcoli. Perse per niente intere notti insonni a disegnare e valutare proposte. Poi, durante la gravidanza aveva chiesto a mia madre se poteva tenere il piccolo una volta che rientrava a lavoro, ora lo porta solo dai suoi. Nei mesi di maternità abbiamo sempre rifiutato gli inviti di mia madre e della mia famiglia per pranzi o cene, a parte una volta che comunque risale a 6 mesi fà, con la scusa che il bimbo era troppo piccolo, problemi logistici di pentole pentoline...Come se mia madre non avesse ne il fornello ne pentole. Dai suoi passavamo anche durante la settimana e mangiavamo li senza problemi stando ore, su ore, con io che vedevo la sua famiglia godersi mio figlio, e sapendo inconsciamente che mia madre era sull'orlo della disperazione perchè: no casa, no affidamento parziale del piccolo, no visite, no cene etc... Ora che è rientrata a lavoro, ed ha deciso autoritariamente che il figlio lo tengono i suoi e basta, il fine settimana è stretto, però volendo si riuscirebbe a passare da mia madre. Anche durante la settimana volendo si pò. Lei trova sempre mille scuse. PErò usciamo a fare altro magari perchè lei ha bisogno di svago, e di stare con suo figlio (non se ne separa mai). Io da poco riesco a dargli da mangiare. Le ho detto tutto ho provato a parlarle in tutte le maniere. Sempre litigi feroci. Le ho proposto di andare ad un consultorio famigliare, o da un psicologo assieme, la risposta è : "curatevi VOI!!". Non ne vengo a capo. E convinta che sia giusto tagliare fuori tutta la mia famiglia dagli affetti del piccolo. Vorrei contare di più. Non conto un cazzo. Mia madre si è scocciata, ed ha chiesto che avessimo contro di lei, visto che l'abbiamo messa all'angolo. Cosa avesse sbagliato. Ho parlato anche con lei. Mia moglie è un muro di porfido.
Io sto seriamente pensando ad un divorzio. Ha detto cose abominevoli. Non riesco a farla ragionare. Non molto neanche prima, ma credevo fosse per il fatto che non rimanevamo "incinti"!! Cosa ho fatto?? Ho sbagliato ad accontentarla su tutto per cercare di vivere felici? Ultimamente dormo sul divano, e chiudo anche le porte perchè temo che venga giù a mettermi le mani addosso. Fisicamente sono il doppio di lei ma non sono mai stato uno che urla ne che alza le mani. Mi provoca di continuo, io più di sbattere una porta non faccio e certo alzo la voce, ma ciò mi stanca, mi rendo conto che sono peggiore. Sono un uomo peggiore. Io non sono così. Sono sul felice andante, compagnone, senza paure, senza trucchi, no a macchinazioni macchiavelliche per raggiungere scopi, decisioni si di testa ma tanto di cuore. Ora Mi trovo questa che mi vuole annullare. Il divorzio mi ha già detto che non me lo dà perchè sarebbe darla vinta a mia madre. Il problema non è mia madre, ùè che anche io non lo vedo, mentre se potessi portarlo quei 2 giorni alla settimana da sua nonna paterna, lo vedrei in pausa pranzo e poi le alleggerirei il carico, in quanto 2 gg. su 5 mi occupo io della logistica del bimbo. Mi sembrava una proposta ragionevole. Così potevamo evitare di tornare da mia madre il fine settimana dalla suocera "ORCO". E invece no. Il bimbo non si sballotta. Il figlio è suo decide lei dice. Io dico che se andiamo avanti così deciderà il giudice. Aiuto. Non so che fare. Ma ste pazzie passano a certe donne o permangono? Perchè se passano resto, altrimenti per il bene di mio figlio e per la mia salute, spendo quei 4 soldi in avvocato e tanti saluti. E che cazzoo... scusate. :dash: :dash: :dash: :dash: :dash: :dash:

[email protected]

Utente Attivo

  • "5150@libero.it" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 100

Date of registration: Jul 23rd 2013

  • Send private message

2

Tuesday, July 23rd 2013, 6:55pm

volevo aggiungere che per risolvere il suo attaccamento al bimbo volevo farne un altro, qualche mese fà. Ora mi è passata la voglia. Ho ripreso a fumare professionalmente. E sono morto dentro. Vedo le coppie felici che non si fan problemi a condividere la gioia di un figlio. Io non posso. Mi vien da bestemmiare in tutte le lingue scusate. Non era questa la vita che sognavo, ed io non ho dei sogni molto pretenziosi.

Francyyy

Utente Avanzato

  • "Francyyy" is female
  • "Francyyy" has been banned

Posts: 539

Activitypoints: 1,827

Date of registration: Apr 2nd 2012

Location: rimini

Occupation: impiegata

  • Send private message

3

Tuesday, July 23rd 2013, 7:22pm

Divorzio subito.

Scusa il termine.. ma certe donne sono proprio delle merde.

Emanuela89

Utente Attivo

  • "Emanuela89" has been banned

Posts: 69

Activitypoints: 235

Date of registration: Jul 2nd 2013

  • Send private message

4

Tuesday, July 23rd 2013, 8:06pm

forse le serve una lezione,una dimostrazione che le 'palle' le hai.

vattene per qualche settimana da qualche parte e vedi cosa fa...

madonna che arpia :cursing:

5

Tuesday, July 23rd 2013, 10:25pm

Ho sbagliato ad accontentarla su tutto per cercare di vivere felici?
Sì, certamente.

I segni che fosse una pazza isterica egoistica (se [SE] lo è davvero) li ha dati in tempo abbastanza utile.

Se quello che scrivi non è il suono esagerato di una sola campana ti conviene investire almeno un 100.000 euro in un buon avvocato e cercare quantomeno di recuperare una metà delle tue proprietà "comuni" e metà della vita di tuo figlio.

Se (SE) quello che scrivi è vero il figlio NON deve esser cresciuto da una madre così. Se investi altri 100.000 euro in un altro buon avvocato forse (ma dico forse) riesci a mandarla in cura e ottenere l'affidamento esclusivo del pargolo.

Ammesso che questa storia sia vera, perché è talmente "tipica" che mi pare falsa.


Ad maiora!
:hi:
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

6

Tuesday, July 23rd 2013, 10:42pm

Probabilmente ti incavolerai ancora di più ....
Mi sembr in una fase di gelosia acuta

Su tua moglie mi pare ci sia poco da dire
Degli assenti ha poco senso parlare

Ma che centra il ruolo di tua madre in tutto ciò?
Mi pare che investi nella sua difesa per rivincita "contro" la moglie arpia

Con bel tradimento di "noi "

Prima del divorzio passerei al consultorio
namasté

stradablu

Colonna del Forum

Posts: 2,022

Activitypoints: 6,226

Date of registration: Dec 27th 2011

  • Send private message

7

Wednesday, July 24th 2013, 11:42am

C'e' qualcosa che non va. Lei sembra una carogna e tu un santarellino. Puo' anche darsi che lei sia una carogna totale, ce ne sono tante in giro e tu, che culo, te ne sei beccata una, hai vinto alla lotteria.
Oppure sarebbe il caso di sentire anche l'altra campana.

Quindi: o lei ti ha semplicemente usato per avere un figlio e un mantenimento (ma allora il divorzio a questo punto converrebbe chiederlo a lei a te) o non ci hai detto tutto.

Questo e' il caso che andrebbe ascoltato da un consultorio, come gia' hai capito anche da solo, perche' secondo me sarebbe recuperabile, avete passato tanto tempo nel cercare di crearvi una famiglia che ora distruggerla sarebbe un peccato mortale (e questo dovrebbe capirlo anche lei).

Vedi se c'e' un modo di portarla a un consultorio, magari paventando di voler divorziare, e vedi cosa fa lei.

[email protected]

Utente Attivo

  • "5150@libero.it" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 100

Date of registration: Jul 23rd 2013

  • Send private message

8

Thursday, July 25th 2013, 5:24pm

Ho sbagliato ad accontentarla su tutto per cercare di vivere felici?
Sì, certamente.

I segni che fosse una pazza isterica egoistica (se [SE] lo è davvero) li ha dati in tempo abbastanza utile.

Se quello che scrivi non è il suono esagerato di una sola campana ti conviene investire almeno un 100.000 euro in un buon avvocato e cercare quantomeno di recuperare una metà delle tue proprietà "comuni" e metà della vita di tuo figlio.

Se (SE) quello che scrivi è vero il figlio NON deve esser cresciuto da una madre così. Se investi altri 100.000 euro in un altro buon avvocato forse (ma dico forse) riesci a mandarla in cura e ottenere l'affidamento esclusivo del pargolo.

Ammesso che questa storia sia vera, perché è talmente "tipica" che mi pare falsa.


Ad maiora!
:hi:
Penso che come madre, per quanto riguarda l'accudimento del figlio, per ora non sia neanche male. Poi magari un domani quando il piccolo si arrangerà in certe cose verrà meno la sua utilità e comincerà a chiederci perchè non andiamo mai a trovare gli zii, zie e la nonna dall'altra parte (cioè la mia). E' come moglie, come compagna di vita che mi preoccupa. Lei praticamente fà come se io fossi orfano e solo, e come se non contassi un cazzo. Storia tipica? Siamo in tanti allora? Ho cercato di raccontare i fatti precisi per non essere di parte. E no ho tralasciati molti altri analoghi che avrebbero peggiorato la sua situazione...

[email protected]

Utente Attivo

  • "5150@libero.it" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 100

Date of registration: Jul 23rd 2013

  • Send private message

9

Thursday, July 25th 2013, 5:32pm

infatti è
C'e' qualcosa che non va. Lei sembra una carogna e tu un santarellino. Puo' anche darsi che lei sia una carogna totale, ce ne sono tante in giro e tu, che culo, te ne sei beccata una, hai vinto alla lotteria.
Oppure sarebbe il caso di sentire anche l'altra campana.

Quindi: o lei ti ha semplicemente usato per avere un figlio e un mantenimento (ma allora il divorzio a questo punto converrebbe chiederlo a lei a te) o non ci hai detto tutto.

Questo e' il caso che andrebbe ascoltato da un consultorio, come gia' hai capito anche da solo, perche' secondo me sarebbe recuperabile, avete passato tanto tempo nel cercare di crearvi una famiglia che ora distruggerla sarebbe un peccato mortale (e questo dovrebbe capirlo anche lei).

Vedi se c'e' un modo di portarla a un consultorio, magari paventando di voler divorziare, e vedi cosa fa lei.
infatti è strana la mia situazione (c'è chi dice TIPICA sopra). Non capisco neanche io come
una persona, possa arrivare a dire "il figlio è mio decido io si fà così e basta" su certi argomenti che andrebbero discussi. E invece no. Si arrabbia in maniera invereconda. Poi tutto degenera. Non mi ascolta. Ho fatto anche delle proposte sensate. Ora chiedo a ripetizione di venire con me in un consultorio. Ma... Non molla. L'unica cosa, che ha concesso, e non a me, a mia madre (si vede che di lei ha più considerazione) è che se riesce lo porterà giù un oretta il sabato se ha tempo... Io chiedo invece che almeno due giorni me lo prenda su io il mattino la porto giù da sua nonna e poi io, che ho quei 2 pomeriggi liberi sto li con mio figlio e mia madre così intanto sego l'erba e faccio lavori all'aperto tranquillo e beato con mio figlio. NO NO NO!! Che cazzo mi frega a me di andare giu un oretta di sabato? Cioè conta piu mia madre di me? o forse ha paura di lei? Io non capisco. Ad accontentare troppo ste donne poi succede questo. N.B. il divorzio non me lo vuol dare. PErò non si sà come dovrei ricostruire il rapporto dopo tutto ciò...Visto che da uno specialista non vuole andare. :crazy:

10

Thursday, July 25th 2013, 5:35pm

Storia tipica?
Si.
A prescindere da tua moglie le donne cambiano, anche radicalmente e senza preavviso o apparente motivo.

A questo noi non faremo MAI l'abitudine anche perché non è che ci si sposa ripetutamente venti volte in una vita.

Da questo fatto dipendono la gran parte delle incomprensioni di coppia e talvolta il maschio tende a drammatizzare il tutto perché la moglie "cambiata" non gli piace più e la fa apparire un mostro.

Per questo ho messo tanti "se" nella mia risposta, perché non posso sapere se (appunto) si tratta di una tua percezione o se è proprio così come la racconti.

I fatti tuttavia sono tristemente coerenti con tantissimi altri e appaiono strani poiché quasi tutti assieme.


Sfido chiunque a non trovare un pezzettino della propria compagna in una delle tanti (irritanti) caratteristiche che hai elencato di tua moglie (e lo stesso potrebbero fare loro con le 4 caratteristiche nostre [4 in totale, tra buone e cattive]).

Il problema è che ci sono proprio quasi tutte. Per questo non è credibile.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

[email protected]

Utente Attivo

  • "5150@libero.it" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 100

Date of registration: Jul 23rd 2013

  • Send private message

11

Thursday, July 25th 2013, 5:48pm

Probabilmente ti incavolerai ancora di più ....
Mi sembr in una fase di gelosia acuta

Su tua moglie mi pare ci sia poco da dire
Degli assenti ha poco senso parlare

Ma che centra il ruolo di tua madre in tutto ciò?
Mi pare che investi nella sua difesa per rivincita "contro" la moglie arpia

Con bel tradimento di "noi "

Prima del divorzio passerei al consultorio
Mi fà piacere il tuo intervento chissà che ne capisca qualcosa di "voi" donne.
Mia moglie mi ha accusato da subito di non stare dalla sua. Ma non solo con mia madre, anche
in altri episodi, che mi hanno visto in disaccordo con lei...Non ultimo quello di mettere lo stereo a
palla di notte per punire un vicino che aveva fatto baldoria fino all'una di notte, quando siamo circondati da altri vicini con piccoli in fasce e questo avrebbe danneggiato anche loro. Storia conclusasi con me sputato in faccia e graffiato perchè mi son messo tra lei e la porta del terrazzo. Ovviamente ero contrario. Ha si le ho tenuto i polsi perchè mi stava menando e mi rinfaccia ancora che le ho lasciato dei segni. Io quella volta feci delle foto dei graffi e del sangue sul mio telefono. Sono sparite:le foto. Quindi, se posso cerco sempre di dire la mia. E quella volta che mia madre prese su il piccolo appena arrivato a casa non fui d'accordo che fosse un fatto grave, e neanche che fosse il caso di riprendere per il momento mia madre. Mi sembrava eccessivo. Ho cercato di fare da cuscinetto. Dopo un pò ho lasciato che le cose accadessero e le due hanno comunicato autonomamente in modo agitato. La mia condotta, non tende a favorire mia madre perchè tale. Credo semplicemente, che grazie al lavoro che faccio, potrei passare più ore con mio figlio e approfittare del tempo per far assimilare qualcosa della mia famiglia al piccolo, senza contare che se i suoceri miei non potranno un giorno, almeno sarà abituato a stare con l'altra nonna/zia/zio. Penso a quanto bello sarebbe fare dei pranzi o delle cene con entrambe le famiglie, la mia e la sua. Questo non accade per colpa di mia moglie. Tra i miei suocere e mia madre non v'è alcun attrito. Anzi ho parlato con i suoceri e mi han appoggiato...Si sono accorti anche loro che la figlia è cambiata (ha cambiato marcia, un fondo c'era anche prima)Almeno a parole sono stato dato per sano a livello di principi. Però sanno che la figlia è testarda. Mia moglie sa che ho parlato con loro. Quindi ho perso punti ancora perchè ho sgarrato a fare questo gesto. Non sono un buon marito. Ma se a casa non posso farmi capire devo andare altrove a cercare soluzioni.
:sos:

[email protected]

Utente Attivo

  • "5150@libero.it" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 100

Date of registration: Jul 23rd 2013

  • Send private message

12

Thursday, July 25th 2013, 5:52pm

Citato da "[email protected]"

I fatti tuttavia sono tristemente coerenti con tantissimi altri e appaiono strani poiché quasi tutti assieme.
Il problema è che ci sono proprio quasi tutte. Per questo non è credibile.
Che culo che ho...Che sia il caso di mettere il super enalotto?

13

Thursday, July 25th 2013, 7:46pm

Che culo che ho...Che sia il caso di mettere il super enalotto?
Ma no.. è che certe caratteristiche di solito si "nasano" prima.

O hai avuto molta sfortuna o non hai dimestichezza (aka: esperienze) sufficiente per riuscire a valutare una persona problematica (isterica) da una mediamente isterica (cit.).
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

giann

Utente Attivo

  • "giann" is male

Posts: 42

Activitypoints: 161

Date of registration: Jul 19th 2013

Location: villa di briano

  • Send private message

14

Tuesday, August 6th 2013, 4:39pm

ti sei innamorato della persona sbagliata, tu molto razionale, ben educato, tranquillo e tua moglie con una personalità borderline e probabilmente di estrazione sociale molto differente, comunque avete un figlio e quindi qualcosa c'e' tra voi e devi prendere delle contromisure, se accetti la guerra perderai su tutti i fronti quello mentale(sei al limite di un esaurimento nervoso), quello caratteriale(lei probabilmente è una borderline e non ha freni) e quello legale(in italia i giudici a noi mariti ci massacrano) quindi accetta l'idea che lei in questo momento è nettamente più forte di te su tutti i fronti e come Quinto Fabio Massimo temporeggia in attesa di uno scontro futuro più equilibrato, cercando di distrarti(distaccati un po' dal tran tran familiare con hobby, sport, amici e contemporaneamente quando sei con lei frequenta coppie di amici per farla distrarre il più possibile).

15

Wednesday, August 7th 2013, 12:18pm

C'e' qualcosa che non va. Lei sembra una carogna e tu un santarellino. Puo' anche darsi che lei sia una carogna totale, ce ne sono tante in giro e tu, che culo, te ne sei beccata una, hai vinto alla lotteria.
Oppure sarebbe il caso di sentire anche l'altra campana.

Esattamente quello che penso anche io. Sono certa che se sentissimo anche la sua versione, il quadro cambierebbe un bel po'... Posso anche sbagliare, ma a me sembra il comportamento di una donna esasperata.

Similar threads