Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


This thread is closed.

Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

bibula78

Utente Attivo

  • "bibula78" is female
  • "bibula78" has been banned

Posts: 13

Activitypoints: 46

Date of registration: Sep 28th 2013

Location: macerata

Occupation: operaia

  • Send private message

91

Wednesday, October 9th 2013, 2:48pm

wow...mi sono fatta una full immersion nelle 6 pagine di post che hai scritto.
Sono nella tua situazione, ma dall'altra parte, io sono la moglie ....e forse un pò di quello che accade nella testa di una donna quando nasce un figlio posso tentare di spiegartelo...non a giustificare tua moglie ovviamente, ma la maternità ti sconvolge la vita e irrimediabilmente rompe quelli che sono gli equilibri della coppia si, ma non solo...in primis rompe i tuoi equilibri di donna, quelli che faticosamente tenti di costruire giorno dopo giorno , cambiano i rapporti con i genitori, con i suoceri, con gli amici, con il partner...Ti premetto che sono in terapia di coppia anche io proprio per la destabilizzazione che si è verificata con la nascita della cucciola e con una concomitante depressione di mio marito dovuta ad un cambiamento di lavoro male accettato che è coinciso con la nascita...Anche se la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il suo "abbandono" a 500 km di distanza in un momento per me molto difficile quale un intervento chirurgico in cui ho rischiato le penne...ma vabbè...

Quando nasce un figlio una donna irrimediabilmente cambia, e non è detto che la coppia cambi con la stessa velocità...un figlio ti rende fragile, insicura, aggressiva, improvvisamente tu come donna non vali più di fronte al benessere del tuo cucciolo, quel nuovo ruolo che impari giorno dopo giorno se non hai solide basi caratteriali non tira fuori sempre il meglio di te purtroppo...e cose che prima abbozzavi poi non riesci più ad abbozarle...perchè ti dico questo? perchè probabilmente, così come tu abbozzavi con lei su certe cose, lei abbozzava con te su altre...e con la nascita del piccolo sono venute meno, normale....

Ora, quello che è sbagliato è il suo non mettersi in discussione riguardo la terapia di coppia...io lo stò facendo, e mio marito ha suo malgrado accettato , anche perchè i problemi di lui sono più profondi e radicati, così come probabilmente i miei , e quello che stò capendo da questo percorso è che la nascita di un figlio è irrimediabilmente un momento di crisi in una coppia. Sempre e comunque. Ma come dice la psico da cui vado in cura bisogna vedere se alla base c'è il sentimento o no...se i due si sono messi insieme solo per un bisogno allora difficilmente la crisi si risolve positivamente...ma se alla base l'amore c'è la coppia cresce dopo la crisi e diviene matura, si diventa coppia genitoriale.

Non credere, ho anche io la mania del controllo su tutto ciò che riguarda la bambina e anche mia figlia stà più con i miei che con i suoi perchè purtroppo anche se dico una cosa abominevole, per una donna è NORMALE fidarsi più della sua famiglia di origine che di quella del marito( anche xchè mia suocera è depressa e non autosufficiente e non gli lascerei mai la piccola anche se mi dispiace per mio suocero), e anche quando il padre potrebbe andarsela a prendere per passare tempo con lei non lo fa,e sai perchè? Perchè nonostante lui sia il padre io non l'ho incoraggiato a farlo perchè non lo stimo abbastanza,e lui è un remissivo e non si impone e questo mi ha portato a voler avere una smania di controllo totalizzante su tutto...Ora come mi ha detto la psico o allento la presa o scoppio...e sono sull' orlo della separazione.

Quindi insisti insisti e insisti con la terapia di coppia perchè lei è completamente destabilizzata ( e non sono molte a rendersi conto di esserlo come me) e stà fuori come un balcone, te lo dico perchè E' così...ma oltre a questo cerca di capire se la ami ancora....

Io su quest'ultima cosa non sò darmi una risposta, o meglio...mi chiedo se l'ho mai amato o se lui è semplicemente stato quello di cui ho avuto bisogno ...è brutto ma è così....

Ti abbraccio

Mammuth

Utente Attivo

  • "Mammuth" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 100

Date of registration: Jul 23rd 2013

  • Send private message

92

Thursday, November 28th 2013, 9:57pm

bibula78 & others

è stato molto interessante leggerVi tutti in particolare bibula78 ,che si è proprio lasciata andare per fortuna, ed ho capito delle cose. Però se guardo i fatti vi dico che non ho speranze.
Lei è andata al consultorio, tornando mi ha riportato solamente che "è stato interessante, quando mi ha detto che i nonni devono stare fuori dalle decisioni sul figlio"...E fin qui...Chi ha mai pensato il contrario?? Va bbe, lei ha carpito la sua verità da quella frase. Poi ci sono ritornato io, dallo psyco, e lui mi ha chiesto cosa mi avesse raccontato dell'incontro mia moglie... In realtà lei non ha capito niente (detto dallo psicologo!!) ovvero, ha voluto sentire solo quello che le comodava. Insomma poi, la soluzione prospettata dal consultorio, era fare due percorsi separati e poi, con calma arrivare a delle sedute di coppia. Io ho avuto il NEFASTO compito di riportare questa soluzione a mia moglie. Mi ha aggredito, urlandomi di tutto, e uscendo di casa col bimbo in braccio dicendo di vergognarmi. Ecco tutto. Questa è uno spiraglio secondo voi?
Con che forza dovrei andare avanti? Io adesso non vado nemmeno più al consultorio. Dentro me è tutto morto. Non mi curo nemmeno più della mia persona, sono sempre stanco.

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" is female

Posts: 1,362

Activitypoints: 4,035

Date of registration: Oct 5th 2010

  • Send private message

93

Thursday, November 28th 2013, 10:47pm

quello che credo, anche x esperienza personale, è che crisi genera crisi!!!! purtroppo ;( . nel senso che quando comincia un periodo in cui avvengono delle cose che all'inizio sembrano gestibilissime o naturale conseguenza di certi accadimenti o eventi, come nel caso della nascita di un figlio o altro, sei lì perplesso in attesa che quel momento passi, perchè sei certo sia legato appunto all'avvenimento specifico.
però poi mentre aspetti che passi, c'è un litigio e si dicono certe cose, che se all'inizio giustifichi, poi ti rendi conto che si ripetono una due tre volte. e lì cominciano a rafforzarsi determinati meccanismi. si ripetono le stesse scene ad ogni incontro/scontro. lui dice sempre X lei sempre Y. e il caos regna.
ma la cosa più devastante è che alla fine il problema che ha fatto nascere la crisi si perde nei meandri di discussioni che poi nulla hanno a che vedere con lo stato di distacco che si viene a generare. perchè cominci inevitabilmente ad allontanarti, a guardare, più che a quello che si dice , ma anche!, a come lo si dice l'intento con cui si dicono certe cose, al perchè agisci in un determinato modo, al dove si cerca di arrivare , perchè poi infondo ci si conosce e non solo nell'ambito della coppia ma anche nella vita in genere. e sai del tuo partner i svariati lati del carattere, i toni, le frasi i suoi modi di dire.....e tutto diventa più grande ed insuperabile.
nel mio caso infatti oltre al fatto che mi ha riempito e riempie ogni volta di cazzate che manco un bambino di tre anni direbbe o crederebbe, quello che mi fa rabbia è proprio il capire che non c'è la volontà di mantenere preservata l'unità familiare, perchè sai che determinati modi di fare e dire ci hanno allontanati, ma imperterrito continui in quella direzione. e allora....vai a cagare!!!!!!! scusate. eh!?

Mammuth

Utente Attivo

  • "Mammuth" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 100

Date of registration: Jul 23rd 2013

  • Send private message

94

Tuesday, June 10th 2014, 10:53am

aggiornamenti

ciao a tutti sto ancora con lei solamente per mio figlio. Sapete, ho pensato che conoscendola (adesso) in caso di separazione, me lo metterebbe contro, oltre a tentare di dilapidarmi. Quindi, al fine di evitare di finire sulle cronache locali, e mettere a disagio i vicini con Studio Aperto che gli bussa alla porta e sentirli dire "era una persona tranquilla" ho pensato di restare finchè... Non sò...Ma ho bisogno di dare del mio alla mia creatura. Come procede? La Tristezza più assoluta. Non c'è dialogo, io per primo evito tanto poi finisce sempre a cazziatoni che mi devo subire. Ieri, per esempio, in una delle limitate e cadenzate visite alla suocera e nuora (un'ora a settimana), parlando, salta fuori che in giro c'è ancora la bici che hanno adoperato tutti (io, i miei fratelli e sorella, le mie cugine etc). Una Graziella piccola anni 70, sempre tenuta bene. La suocera SUA, dice che si stà informando per riaverla in ordine. Io dico solamente: "avrà le gomme secche ormai, e non le troveremo più di tal misura." Bene. Chiuso il discorso con dei vedremo. In auto sulla via del ritorno, segue cazziatone. "come si permette a regalargli la bici" "è una cosa nostra" "dovevi intervenire!! " (io leggo nel pensiero) "sei senza coglioni" " è un momento importantissimo della vita di tuo figlio e la bici glie la dobbiamo prendere noi!" e avanti cosi a seguire. Inoltre vengo incolpato di aver alimentato l'iniziativa di mia madre spingendola a cambiare le gomme - si, Mia moglie travisa sempre ciò che dico per usarlo in tutti i modi biechi su di me, e per aver ragione su tutto. Uno si chiede: CHE PROBLEMA C'E' ADESSO ******. Al di là del fatto che credo che l'importante sia che NOI (anzi soprattutto IO) gli insegniamo ad andarci in bici, e non da dove arrivi questa. Anche perchè non è che gliela regala la nonna: è la bici che aveva il papà da piccolo. Non è carina questa cosa? A parte al fatto che io sarei contento se usasse la bici con cui hanno imparato tutti i suoi zii zie cugine e suo Papà Lei non è andata a vedere se a ME poteva far piacere questa cosa. In ogni caso, non si stava decidendo niente in quel momento. L'unico sentimento che l'ha mossa, è l'odio viscerale che ha verso la Suocera, e continua a rovinare la nostra vita con queste sue sfuriate per cazzate. Cazzate. Cazzate. L'unica osservazione che ho mosso alla FACINOROSA dopo che ha insultato me, e la mia famiglia di provenienza, è: "dov'è la bici che avevi da piccola? se per te e la tua famiglia è cosi importante il gesto dell'acquisto della prima bici"..... non l'avessi mai detto. Vi risparmio le cagate pazzesche che ha tirato in ballo. Concludo dicendovi che già da subito, appena ha iniziato questo discorso della bici, le ho detto "non mi interessa: fai come vuoi, per me va bene basta che non fai questioni" ed invece....A furia di sentirmi insultato, e sentire cagate a valanghe: poi rispondo. Un giorno divorzierò - ci penso ogni giorno da due anni. :dash:

Azzurra5

Amico Inseparabile

Posts: 917

Activitypoints: 3,047

Date of registration: Apr 5th 2012

  • Send private message

95

Tuesday, June 10th 2014, 2:06pm

Ma hai detto a lei che un giorno divorzierai?

leopardi84

Utente Avanzato

  • "leopardi84" has been banned

Posts: 688

Activitypoints: 2,140

Date of registration: Jun 8th 2013

  • Send private message

96

Tuesday, June 10th 2014, 2:27pm

Situazione allucinante.

Questa non è vita. In uno stato di diritto dovrebbero esistere strumenti efficaci affinché nessuno si ritrovi a vivere un simile inferno.

Purtroppo con una separazione, soprattutto se non consensuale, lei ti toglie tutto... beni, denaro e bimbo...


Non posso non notare, con profonda amarezza, che (guarda caso) certe situazioni saltando SEMPRE fuori dopo che si è passati dall'altare E dal reparto maternità...
Diaboli virtus in lumbis est

97

Friday, June 13th 2014, 1:55pm

Libero.it,sei troppo zerbino,questo è il problema..

leopardi84

Utente Avanzato

  • "leopardi84" has been banned

Posts: 688

Activitypoints: 2,140

Date of registration: Jun 8th 2013

  • Send private message

98

Friday, June 13th 2014, 7:47pm

Libero.it,sei troppo zerbino,questo è il problema..

Per un uomo sposarsi e fare un figlio rappresenta il punto di non ritorno... avrebbe dovuto pensarci/agire prima... ormai è incastrato... non può fare altro che sopportare, ingoiare amaro e sperare che lei non lo molli comunque... sino al resto dei suoi giorni... purtroppo è questo il nostro sistema legislativo...
Diaboli virtus in lumbis est

snowball

I'm in da hustle baby

Posts: 32

Activitypoints: 110

Date of registration: Jun 11th 2014

Location: World Wide Web

Occupation: lavoro per vivere ma non vivo per lavorare

  • Send private message

99

Saturday, June 14th 2014, 2:02am

ciao, non riesco a credere a tutto ciò che ho letto.

Libero.it,sei troppo zerbino,questo è il problema..


in effetti... io avrei agito moooolto diversamente da due anni a questa parte!

Purtroppo con una separazione, soprattutto se non consensuale, lei ti toglie tutto... beni, denaro e bimbo...


cosa accade nel caso venga riconosciuto che lei sia andata di matto?
l'ispettore gli ha confessato che ad attrarlo, nei film, erano le <facce>, cioè le facce delle interpreti, quei rari momenti casuali di tenerezza o dell'orgasmo in cui le attrici lasciavano cadere il loro ghigno beffardo e artefatto, della serie <sbattimi-sono-una-ragazzaccia>, e diventavano all'improvviso persone reali.

ilterronedeitremari

Utente Fedele

  • "ilterronedeitremari" is male

Posts: 473

Activitypoints: 1,419

Date of registration: Mar 18th 2014

  • Send private message

100

Saturday, June 14th 2014, 9:40am

avuto il figlio, ha avuto tutto, sporattutto per le vicissitudini che hanno preceduto il lieto evento, il fatto che, come hai accennato, ti ha chiesto di metterne un altro in cantiere, la dice lunga, l'amazzone ha solo bisogno un maschio con cui riprodursi, le difficoltà l'avevano frustrata e non poco, l'averle superate l'incoraggia a usare il tuo sperma per un'altra inseminazione, mettilo in una siringa e daglielo (entro 24 ore), e diglielo chiaro e tondo che o così o nel modo naturale per te è lo stesso! la scarsa considerazione per i tuoi affetti, il totale disinteresse per la tua volontà sono chiari segni di un rispetto inesistente nei tuoi confronti e se non c'è rispetto non vale nemmeno la pena acennare la parola amore. non ti ama in modo manifesto e conclamato. è una che vuole star sola perchè crede che ciò sia meglio sia per lei che per il figlio. per me ha una relazione extra, troppo sicura di se, anzi sei sicuro che il figlio sia tuo? scuasami ma da fuori e da ciò che racconti sorge quasi spontaneo pensarlo, è ovvio che devi vederci chiaro, (una famiglia è responsabilità!, quindi a tutte le donne sposate, quando trovate "svago" fuori della famiglia chiedete anche a chi ve lo da "lo svago" di assumersi le sue responsabilità come fa quel cornuto di vostro marito e vediamo la corsa che prende "lo svago"!!!). chiusa parentesi, tu hai un bel fegato di bronzo a stare ancora con quella lì, che tutto è meno che una moglie. se resta sola, è un bene per tutti, meno che per il pargolo, ma si fa di necessità virtù, avrai tempo per rifarti, ma è necessario che tu scompaia, ma resta a guardare, da lontano, controlla!!! c'è più d'un qualcosa che non mi convince.

snowball

I'm in da hustle baby

Posts: 32

Activitypoints: 110

Date of registration: Jun 11th 2014

Location: World Wide Web

Occupation: lavoro per vivere ma non vivo per lavorare

  • Send private message

101

Saturday, June 14th 2014, 1:21pm

@ilterronedeitremari
ciao, pollici in su per quello che hai scritto! :thumbup:
l'ispettore gli ha confessato che ad attrarlo, nei film, erano le <facce>, cioè le facce delle interpreti, quei rari momenti casuali di tenerezza o dell'orgasmo in cui le attrici lasciavano cadere il loro ghigno beffardo e artefatto, della serie <sbattimi-sono-una-ragazzaccia>, e diventavano all'improvviso persone reali.

leopardi84

Utente Avanzato

  • "leopardi84" has been banned

Posts: 688

Activitypoints: 2,140

Date of registration: Jun 8th 2013

  • Send private message

102

Saturday, June 14th 2014, 3:52pm

cosa accade nel caso venga riconosciuto che lei sia andata di matto?

beh... se venisse riconosciuto che la moglie, avendo messo in atto un volontario e reiterato comportamento lesivo per la psiche del marito, ha cagionato un danno biologico...

ahahahah... si come no... una simile sentenza non uscirà mai da una aula italiana...
Diaboli virtus in lumbis est

ElenaD.

Utente Attivo

Posts: 83

Activitypoints: 270

Date of registration: Sep 30th 2013

  • Send private message

103

Saturday, June 14th 2014, 10:42pm

Ciao Mammuth,
ho letto un po' tutta la storia e tua moglie, purtroppo, somiglia moltissimo a mia madre: odio per la famiglia del marito, niente amici di lui in casa con la scusa che lei si sarebbe poi trovata a fare la schiava e a cucinare e pulire per loro. La nostra vita in questa casa è sempre stata un inferno: loro litigavano, nonna abitava qui sotto e quando c'era lei era ancora peggio, lei presa da ansia, depressione, scene isteriche e manie di controllo anche sui figli. Ora sono vecchi, lui ha una vita sua, lei si imbestialisce per ogni cosa ma continuano a vivere insieme.
Anche lei non ha mai accettato di vedere uno psicologo, in compenso noi ci siamo passati tutti.

Ho letto tutti i commenti al 3d e mi sono sentita di dirti due parole non da persona che ha subìto questo da un compagno o una compagna ma portandoti la mia esperienza di figlia: avere una madre del genere fa danni. Il bambino assorbirà l'odio che lei prova verso il mondo e se sarai bravo gli indicherai la strada migliore per non subire l'ansia e la depressione, perché di questo si tratta, della madre.
Ora io capisco le tue necessità e i tuoi impedimenti burocratici che ti portano a prolungare questa situazione ma ti dico, da figlia cresciuta perché ho 29 anni, che avrei preferito non vivere la mia situazione familiare.

Credo che tua moglie si comporti come una persona che vive una sofferenza intensa: io, nei tuoi panni, le domanderei se davvero desidera che suo figlio subisca l'ansia, l'angoscia e la tristezza di una madre infelice, cosa che lei, in questo momento è. Forse facendo leva sulla sua sensibilità di madre puoi farcela, in fondo è una donna giovane. Io con mia madre non ci sono mai riuscita ma è una donna di 70 anni con una cultura minima e crede che lo psicologo sia per i matti. Ovviamente ti auguro di riuscire a tirarti fuori da tutta quest'angoscia. Non te la meriti, non la merita nessuno. Soprattutto ti auguro, ma da come scrivi sento che sicuramente ce la farai, di sapere insegnare a tuo figlio quant'è bella la vita.
"Put your heart, mind, and soul into even your smallest acts. This is the secret of success." - Swami Sivananda


This post by "ascanio81" (Friday, July 26th 2019, 3:56pm) has been deleted by user "Elettra" (Friday, July 26th 2019, 4:11pm) with the following reason: post in thread datato

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" is female

Posts: 3,237

Activitypoints: 9,150

Date of registration: Oct 14th 2016

  • Send private message

105

Friday, July 26th 2019, 4:26pm

L'autore del topic non è più attivo da anni
Pertanto è inutile scrivere in questo thread perché non ci saranno risposte.

Chiudo il thread

Elettra per lo staff di moderazione

Similar threads