Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

myriamm

Nuovo Utente

  • "myriamm" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 6th 2019

  • Send private message

1

Wednesday, November 6th 2019, 12:19pm

Mia madre dice che sono una poco di buona

ho 18 anni e sono fidanzata da quasi 1 anno. prima del mio attuale ragazzo stavo con un altro, con cui sono stata per 3 anni, dai 13 ai 16 anni. poi ci siamo lasciati. da allora mia madre non vuole che le parli di nessun ragazzo. il mio attuale ragazzo non è mai entrato in famiglia perché mia madre non vuole, mentre io conosco tutta la sua famiglia e sono spesso a casa sua. il problema principale non è però questo.
faccio il primo anno di università in un paese che dista 5 ore dal mio. qualche tempo fa avevo un esame e sono andata nel paese della mia università per tre giorni, e ho affittato una camera d’albergo. il mio ragazzo è venuto con me, anche se a mia madre non ho detto nulla. quando l’ha scoperto ha dato di matto per telefono. quando son tornata mi ha detto che sono una puttana a dormire con lui, e mi ha anche rinfacciato il fatto che sono stata col mio ex, dicendomi che ero troppo piccola ecc. ma ci sono stata per tre anni quindi non mi sembra molto strana come cosa andare fino in fondo. oltre a questo, mi ha detto che non avrei più continuato con l’università, che non mi avrebbe più dato la macchina, che avrei dovuto pulire tutta casa ogni giorno mentre lei stava sul divano e mi guardava.
ora avrei bisogno di un parere esterno. è davvero tanto grave quello che ho fatto? sono davvero una puttana?

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" is female

Posts: 3,618

Activitypoints: 10,328

Date of registration: Oct 14th 2016

  • Send private message

2

Wednesday, November 6th 2019, 1:11pm

Ciao Myriam,
Benvenuta!

Ho modificato il titolo, almeno in quello cerchiamo di usare un linguaggio meno scurrile.

Elettra per lo staff di moderazione.

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,128

Activitypoints: 6,398

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

3

Wednesday, November 6th 2019, 2:11pm

No, non mi sembra affatto. Ma la reazione di tua madre potrebbe essere dettata dal vostro contesto? Voglio dire, le tue amiche dove vivi come si comportano? Fidanzate e sposate giovanissime subito? Te lo chiedo perché io vivo al sud e spesso mi trovo in paesini anche molto piccoli dove vivono amici e conoscenti , e devo ammettere che sono piuttosto sereni sul sesso fuori dal matrimonio, per quanto non lo ostentino in modo particolare. Forse da te, al contrario, sono ancora molto chiusi?

Oppure forse per lei è un sacrificio mantenerti agli studi e si è inalberata perché in qualche modo le è sembrato che tu ti fossi fatta una "vacanza" con la scusa dell'esame? A volte quando i genitori mantengono integralmente i figli agli studi con molti sacrifici diventano intransigenti, anche esageratamente, su qualsiasi cosa che sembri una distrazione o "scarsa serietà".

provo con queste due chiavi di lettura per una reazione che per me in generale è alquanto esagerata.

myriamm

Nuovo Utente

  • "myriamm" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 6th 2019

  • Send private message

4

Wednesday, November 6th 2019, 3:24pm

sì effettivamente mia madre dice sempre che le mie amiche non si sono mai permesse di fare i viaggi con i loro fidanzati nonostante stiano da più tempo di me. quindi probabilmente sarà anche perché ha paura del giudizio delle altre. non lo so. anch’io vivo al sud e mia madre non mi è mai sembrata retrograda sul sesso fuori dal matrimonio.

5

Thursday, November 7th 2019, 7:23am

Se le cose stanno come scrivi non farti intanto influenzare dal suo di giudizio.
Se tu non ritieni di aver sbagliato in alcun modo, in relazione al TUO codice morale, e di non aver ferito altri, aldilà di cercare di capire le ragioni di tua madre non farle diventare tue.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

6

Thursday, November 7th 2019, 8:14am

Tua madre diciamo che per non voler essere scurrile si è comportata male ma detto questo anche te ci hai messo del tuo.

Andiamo per punti e cerchiamo di essere cronologici:

Rapporto 13-16 ora io lo so che oggi è considerato praticamente normale ma continuo a dire che bruciare le tappe e ormai sembra che vivere un'adolescenza normale sia anormale per me non è una cosa buona. In adolescenza si dovrebbe vivere da adolescenti con storie più innocenti e spensierate e non sotto le coperte. Questo lo dico non per qualche senso di puritanesimo o morale non è il sesso in se il problema ma il fatto che ormai il tempo che i giovani hanno per vivere la vita con leggerezza e innocenza è sempre meno. Se c'è una cosa che rimpiango è proprio non poter rivivere quegli anni senza legami, senza obblighi, senza mogli ecc... ecc...

Episodio albergo: Qui te lo dico mi sarei inc*zzato perfino io. E il problema ancora una volta non è il sesso. Se io fossi tuo padre e mi avessi detto che vai in vacanza con il tuo ragazzo ovviamente nella stessa camera di albergo non avrei avuto niente in contrario. Sei sufficientemente grande da decidere. Ma se vai di nascosto, sotto esame e in albergo mi fai gonfiare la vena perché manchi di rispetto a me, all'impegno verso gli studi ecc... ecc...
Con il ragazzo ci vai in vacanza al mare, in montagna o dove ti pare ma nel momento del dovere non si fanno certe cose e sopratutto non si fanno di nascosto. Intendiamoci io non me la sarei presa con te dandoti della "poco di buona" ma ti assicuro che lui avrebbe avuto paura in maniera tale che una cosa del genere stai tranquilla che la prossima volta era lui a impedirtela d'altra parte tu saresti rimasta comunque mia figlia quindi non è che posso punire te.

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo tuttora, perché penso di avere ancora tante destinazioni da raggiungere. Mentre il mondo appare pieno di indecisi sulle mete da raggiungere e di angosciati per aver scoperto che Babbo Natale non esiste

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,974

Activitypoints: 6,210

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

7

Thursday, November 7th 2019, 9:18am

Credo che, dato lo sdoganamento dell'attività sessuale in giovane età (che è biologicamente logico) nei costumi occidentali, è una questione di come affrontare l'argomento tra le mura di casa. Occorre tenere conto delle sensibilità dei genitori, che quasi sempre preferiscono un atteggiamento ambiguo di non sapere/ma sospettare. Va presa la mamma per il verso giusto, confidandosi da donna a donna per renderla complice, credo.

Poi, il problema va posto in generale e, cioè, se fare sesso con il fidanzato, marito, ecc. impedisca di studiare, lavorare, giocare a calcio, ecc..

I miei ricordi studenteschi mi fanno ritenere che l'attività sessuale migliorasse umore e disposizione d'animo. Anche perché, salvo improbabili eccezioni, il tempo occupato nella conoscenza carnale è di gran lunga inferiore rispetto a quello occupato nella conoscenza delle materie da studiare.

P.
(-----------;)------------)
Il più bello dei mari / è quello che non navigammo. / Il più bello dei nostri figli / non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni /non li abbiamo ancora vissuti. / E quello / che vorrei dirti di più bello / non te l’ho ancora detto.

Nazim Hikmet

gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 2,811

Activitypoints: 8,685

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

8

Thursday, November 7th 2019, 1:45pm

è davvero tanto grave quello che ho fatto?



Personalmente direi che non è grave, però forse c'è anche da capire tua madre, che da questo episodio può aver tratto il terrore che tu possa "avventurarti" per conto tuo e di nascosto su percorsi ignoti, mentre lei ha (e a quanto pare sente) il proprio dovere (non diritto, dovere) di seguirti nel crescere alla vita adulta.
E...anche se non condivido le forme usate da tua madre (che poi sono molto simili a quelle che mia madre avrebbe usato con me alla stessa età) , penso ci sia da riconoscerle che in effetti...si sta "solo" occupando di te con il migliore degli intenti possibili. E che se tu fossi più sincera con lei probabilmente eviteresti i suoi terrori e anche queste conseguenti reazioni. :)
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,128

Activitypoints: 6,398

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

9

Thursday, November 7th 2019, 1:59pm

sì effettivamente mia madre dice sempre che le mie amiche non si sono mai permesse di fare i viaggi con i loro fidanzati nonostante stiano da più tempo di me. quindi probabilmente sarà anche perché ha paura del giudizio delle altre. non lo so. anch’io vivo al sud e mia madre non mi è mai sembrata retrograda sul sesso fuori dal matrimonio.


visto che non lo è mai stata , allora confermi che è un problema di contesto e... di tua sincerità, come dicono Ryoma e Gloria.
Cerca di non nasconderti e di non fare la "furbetta", è una cosa che giustamente un genitore che si impegna a darti tutto, farti vivere serenamente la tua vita e darti un futuro non gradisce.
Intanto perché ci sta che possa essere vissuta come strafottenza-mancanza di rispetto, e poi anche perché può denotare una tua apparente ma "allarmante" incoscienza: cioè appunto fare proprio con lei che ti ha assecondato la bimbetta che dice le bugie, non rendersi conto che magari c'è un contesto giudicante che potrebbe renderti le cose più difficili...
Insomma anche se tua madre l'ha messa sul sesso nella rabbia mi sa che più che altro si è sentita delusa da un comportamento generale che da parte tua le è sembrato poco riconoscente e poco "adulto"
(traducendo "la vena" di Ryoma :) )

credo che rassicurandola con la tua sincerità e senso di responsabilità tutto si appianerà velocemente :)

myriamm

Nuovo Utente

  • "myriamm" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 6th 2019

  • Send private message

10

Thursday, November 7th 2019, 7:54pm

Se le cose stanno come scrivi non farti intanto influenzare dal suo di giudizio.
Se tu non ritieni di aver sbagliato in alcun modo, in relazione al TUO codice morale, e di non aver ferito altri, aldilà di cercare di capire le ragioni di tua madre non farle diventare tue.

Se le cose stanno come scrivi non farti intanto influenzare dal suo di giudizio.
Se tu non ritieni di aver sbagliato in alcun modo, in relazione al TUO codice morale, e di non aver ferito altri, aldilà di cercare di capire le ragioni di tua madre non farle diventare tue.



non so se è questo il modo per rispondere perché sono nuova e non so bene come funziona. comunque sì, io non credo di aver sbagliato nulla a parte il fatto che non sono stata sincera. volevo solo confrontarmi con qualcuno al di fuori di me e delle mie amicizie per capire se fosse giusto o sbagliato l’atteggiamento di mia madre e soprattutto se fosse esagerato.

myriamm

Nuovo Utente

  • "myriamm" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 6th 2019

  • Send private message

11

Thursday, November 7th 2019, 8:09pm

Tua madre diciamo che per non voler essere scurrile si è comportata male ma detto questo anche te ci hai messo del tuo.

Andiamo per punti e cerchiamo di essere cronologici:

Rapporto 13-16 ora io lo so che oggi è considerato praticamente normale ma continuo a dire che bruciare le tappe e ormai sembra che vivere un'adolescenza normale sia anormale per me non è una cosa buona. In adolescenza si dovrebbe vivere da adolescenti con storie più innocenti e spensierate e non sotto le coperte. Questo lo dico non per qualche senso di puritanesimo o morale non è il sesso in se il problema ma il fatto che ormai il tempo che i giovani hanno per vivere la vita con leggerezza e innocenza è sempre meno. Se c'è una cosa che rimpiango è proprio non poter rivivere quegli anni senza legami, senza obblighi, senza mogli ecc... ecc...


non ho fatto sesso dai 13 anni. anzi, abbiamo aspettato più di un anno per farlo, quindi non credo che abbiamo bruciato le tappe. in più dopo tanto tempo che stai con una persona diventa una cosa normale.





Episodio albergo: Qui te lo dico mi sarei inc*zzato perfino io. E il problema ancora una volta non è il sesso. Se io fossi tuo padre e mi avessi detto che vai in vacanza con il tuo ragazzo ovviamente nella stessa camera di albergo non avrei avuto niente in contrario. Sei sufficientemente grande da decidere. Ma se vai di nascosto, sotto esame e in albergo mi fai gonfiare la vena perché manchi di rispetto a me, all'impegno verso gli studi ecc... ecc...
Con il ragazzo ci vai in vacanza al mare, in montagna o dove ti pare ma nel momento del dovere non si fanno certe cose e sopratutto non si fanno di nascosto. Intendiamoci io non me la sarei presa con te dandoti della "poco di buona" ma ti assicuro che lui avrebbe avuto paura in maniera tale che una cosa del genere stai tranquilla che la prossima volta era lui a impedirtela d'altra parte tu saresti rimasta comunque mia figlia quindi non è che posso punire te.






non sono stata sincera con mia madre e non le ho detto la verità perché sapevo che avrebbe detto di no. non sopporta il mio ragazzo, gli sta antipatico senza aver fatto nulla, e mi vieta anche le cose più stupide. abitiamo a mezz’ora di strada l’uno dall’altra. il mio paese è un paese di periferia, non c’è nulla da fare la sera, non ci sono locali dove divertirsi o altro. lui abita vicino al capoluogo, quindi c’è più vita e più divertimento. lui ha la macchina mentre io non ce l’ho quindi per andare da lui dovrei spostarmi con la corriera. ora, io non dico che devo essere sempre io ad andare da lui solo perché nel paese dove abita lui c’è più movimento, però mi piacerebbe andare almeno il sabato. mia madre non concepisce nemmeno questa cosa, nonostante lui venga spesso da me. non vuole mai che sia io ad andare da lui perché dice che deve essere il maschio ad andare dalla donna. quindi il ragionamento che io ho fatto è stato: se mi vieta di fare cose che sono normalissime e per cui non c’è niente di male, come andare nel suo paese con la corriera, figurati se mi fa andare nel paese della mia università con lui. quindi ho preferito non dirglielo. inoltre il paese della mia università per me è sconosciuto, non ho conoscenze lì e non volevo andarci da sola, anche perché era la prima volta che ci andavo, quindi ho chiesto a lui di venire con me.
inoltre, non è stata una vacanza e non mi ha distratta dallo studio dal momento che ho fatto un esame con ottimi risultati.
ultima cosa, mia madre non è mai stata d’accordo a mandarmi in vacanza con il mio ragazzo. molte volte gliene ho parlato, ovviamente non ora ma in un futuro ipotetico tipo la prossima estate, e mi ha detto sempre di no. ecco un altro motivo per cui ho preferito non dirle niente.

myriamm

Nuovo Utente

  • "myriamm" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 6th 2019

  • Send private message

12

Thursday, November 7th 2019, 8:15pm

Credo che, dato lo sdoganamento dell'attività sessuale in giovane età (che è biologicamente logico) nei costumi occidentali, è una questione di come affrontare l'argomento tra le mura di casa. Occorre tenere conto delle sensibilità dei genitori, che quasi sempre preferiscono un atteggiamento ambiguo di non sapere/ma sospettare. Va presa la mamma per il verso giusto, confidandosi da donna a donna per renderla complice, credo.


assolutamente sì, sono d’accordo, infatti a mia madre non ho mai parlato delle mie attività sessuali e mai lo farei.




Poi, il problema va posto in generale e, cioè, se fare sesso con il fidanzato, marito, ecc. impedisca di studiare, lavorare, giocare a calcio, ecc..





I miei ricordi studenteschi mi fanno ritenere che l'attività sessuale migliorasse umore e disposizione d'animo. Anche perché, salvo improbabili eccezioni, il tempo occupato nella conoscenza carnale è di gran lunga inferiore rispetto a quello occupato nella conoscenza delle materie da studiare.

P.
(-----------------------)






come ho già detto prima, l’esame è andato bene e il mio ragazzo non mi ha tolto tempo dallo studio, anzi, ha reso la permanenza lì migliore, senza togliere tempo allo studio. mia madre sa che l’esame è andato bene, quindi perché fa così? la capirei se andassi male a ogni esame, però alla fine se vado bene e ottengo ottimi risultati perché mai non dovrei andare lì con il mio ragazzo!?

myriamm

Nuovo Utente

  • "myriamm" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 6th 2019

  • Send private message

13

Thursday, November 7th 2019, 8:22pm

è davvero tanto grave quello che ho fatto?



Personalmente direi che non è grave, però forse c'è anche da capire tua madre, che da questo episodio può aver tratto il terrore che tu possa "avventurarti" per conto tuo e di nascosto su percorsi ignoti, mentre lei ha (e a quanto pare sente) il proprio dovere (non diritto, dovere) di seguirti nel crescere alla vita adulta.
E...anche se non condivido le forme usate da tua madre (che poi sono molto simili a quelle che mia madre avrebbe usato con me alla stessa età) , penso ci sia da riconoscerle che in effetti...si sta "solo" occupando di te con il migliore degli intenti possibili. E che se tu fossi più sincera con lei probabilmente eviteresti i suoi terrori e anche queste conseguenti reazioni. :)



se fosse semplicemente così la capirei, in fondo sono sua figlia e vuole il meglio per me. però ha reazioni esagerate, e non mi riferisco solo a quella che ha avuto una volta scoperto che ero andata in albergo con il ragazzo. come ho già detto rispondendo a un commento precedente, non mi fa fare cose che sono in realtà normali, e se non la ascolto si arrabbia tantissimo. qualche mese fa mi costringeva a tornare a casa alle 11. il giorno di san valentino siamo andati in pizzeria io, il mio ragazzo e un’altra coppia di amici, solo che in pizzeria c’era parecchia gente e alle 11 stavamo ancora mangiando e io ovviamente non potevo interrompere la cena perché mia madre voleva che tornassi alle 11. quindi l’ho avvisata dicendole che stavamo ancora mangiando e siccome sapevo che non mi avrebbe creduta le ho mandato la foto dei piatti ancora pieni. mi ha risposto dicendomi che appena sarei tornata a casa sarebbero stati cazzi miei. in effetti, appena sono tornata a casa, verso le 11.30, ha iniziato ad urlare come non mai, mi ha anche lanciato una ciabatta addosso e mi ha proibito di uscire con il mio ragazzo per una settimana. quindi mi viene anche naturale nasconderle le cose se poi la reazione che ha a cose normalissime è questa.

myriamm

Nuovo Utente

  • "myriamm" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 6th 2019

  • Send private message

14

Thursday, November 7th 2019, 8:30pm

Citato da "myriamm"

sì effettivamente mia madre dice sempre che le mie amiche non si sono mai permesse di fare i viaggi con i loro fidanzati nonostante stiano da più tempo di me. quindi probabilmente sarà anche perché ha paura del giudizio delle altre. non lo so. anch’io vivo al sud e mia madre non mi è mai sembrata retrograda sul sesso fuori dal matrimonio.

visto che non lo è mai stata , allora confermi che è un problema di contesto e... di tua sincerità, come dicono Ryoma e Gloria.
Cerca di non nasconderti e di non fare la "furbetta", è una cosa che giustamente un genitore che si impegna a darti tutto, farti vivere serenamente la tua vita e darti un futuro non gradisce.
Intanto perché ci sta che possa essere vissuta come strafottenza-mancanza di rispetto, e poi anche perché può denotare una tua apparente ma "allarmante" incoscienza: cioè appunto fare proprio con lei che ti ha assecondato la bimbetta che dice le bugie, non rendersi conto che magari c'è un contesto giudicante che potrebbe renderti le cose più difficili...
Insomma anche se tua madre l'ha messa sul sesso nella rabbia mi sa che più che altro si è sentita delusa da un comportamento generale che da parte tua le è sembrato poco riconoscente e poco "adulto"
(traducendo "la vena" di Ryoma )




diciamo che non fa proprio di tutto per farmi vivere serenamente (leggi le mie risposte agli altri utenti), e il nostro rapporto si è trasformato in un rapporto conflittuale perenne, e non perché io abbia pretese che superano i limiti, ma perché mi vieta cose semplici che fanno tutti.



credo che rassicurandola con la tua sincerità e senso di responsabilità tutto si appianerà velocemente


il problema è che però io non riesco più ad essere me stessa. ho paura a dire o a fare qualsiasi cosa, e ho paura soprattutto a riprendere il discorso albergo perché ho il terrore che possa chiamarmi di nuovo in quel modo. è stata una botta fortissima sentirsi chiamare così da una madre.

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,128

Activitypoints: 6,398

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

15

Friday, November 8th 2019, 3:53pm

...Se tu mamma avesse problemi col sesso fuori dal matrimonio e fosse "retrograda sull'argomento" tutto sarebbe logico e consequenziale. Ma non lo è come hai detto tu stessa: dunque tutta questa foreste di divieti mi sembra che cresca su altri motivi, e principalmente dal fatto che questo ragazzo non le piace affatto.
E' inutile dire se ci sono ragioni o meno, possiamo sentire solo la tua campana e le sue ragioni per questa fortissima antipatia restano oscure, anche perché tu non potrai mai vedere le cose dal suo punto di vista, innamorata e giovane come sei :)

Sembra che tua mamma abbia un'abissale sfiducia in lui, e , per conseguenza, in te che le sembri "corrergli dietro".
Ma se il ragazzo fosse di suo pieno gradimento, per quello che puoi capire, si ammorbidirebbe su orari e divieti? I suoi riferimenti quali sono, per "il lecito divertimento" di una ragazza di 18 anni, considerato che il sesso ne fa parte , le ragazze del tuo paese come vivono?

Perché ripeto, o tua madre si è vissuta la tua attività sessuale adolescenziale come un suo fallimento e ora ritiene suo dovere starti addosso e impedirti di diventare una "puttana" che va con questo e quello - oppure se come tu stessa dici non è questo modo un po' all'antica di vedere le cose il problema.

E tolto questo, resta proprio la sfiducia nel tuo ragazzo. Per ora se puoi fai calmare le acque, cerca di superare lo shock di questo scontro, e prova a capire cos'è che davvero fa paura a tua madre. Perché le sue sono le reazioni di chi sente la situazione scappare di mano , magari travolgendo proprio te (e non rendendosi conto che questi "controlli" non servono a granché, anzi)

Similar threads