Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Sie sind nicht angemeldet.


Lieber Besucher, herzlich willkommen bei: Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Falls dies Ihr erster Besuch auf dieser Seite ist, lesen Sie sich bitte die Hilfe durch. Dort wird Ihnen die Bedienung dieser Seite näher erläutert. Darüber hinaus sollten Sie sich registrieren, um alle Funktionen dieser Seite nutzen zu können. Benutzen Sie das Registrierungsformular, um sich zu registrieren oder informieren Sie sich ausführlich über den Registrierungsvorgang. Falls Sie sich bereits zu einem früheren Zeitpunkt registriert haben, können Sie sich hier anmelden.

Sabrina96

Utente Attivo

  • »Sabrina96« ist weiblich
  • »Sabrina96« ist der Autor dieses Themas

Beiträge: 16

Aktivitätspunkte: 69

Registrierungsdatum: Freitag, 15 November 2019

Beruf: Studentessa universitaria

  • Nachricht senden

16

Sonntag, 08 Dezember 2019, 22:13

Probabilmente dovresti provare a metterla alle strette, come già qualcuno ti ha consigliato, limitando la tua disponibilità solo in certi orari.
Non temere, senza smartphone non muore.

Ho pensato di fare come tu e Mayra mi avete suggerito, ma devo comunque valutare se lei è disposta ad accettare le mie condizioni o meno. Comunque sì, hai ragione, senza smartphone non muore, però c'è anche da dire che nonostante tutte le mie lamentele, riconosco che le serve per comunicare con i suoi parenti (soprattutto considerando che non li vede da molto tempo viste le nostre condizioni economiche). In sostanza, si tratta di un'arma a doppio taglio, perché se da un lato lei mi fa impazzire con le sue continue richieste, allo stesso tempo ammetto che se non fosse per il cellulare, lei adesso non potrebbe comunicare con i suoi parenti che tanto ama e che vorrebbe vedere. L'unica cosa che non mi va veramente giù è il fatto che abbia incominciato anche a parlare di fatti suoi con gente completamente sconosciuta su Facebook, in primis perché mi preoccupo per lei per ovvi motivi e poi perché così facendo non ha fatto altro che incrementare in modo esponenziale la mole di richieste di aiuto quali "Sabrina, dimmi come si fa la cosa x", "Sabrina, scrivi questo messaggio al tizio y" ecc.

Dieser Beitrag wurde bereits 1 mal editiert, zuletzt von »Sabrina96« (10/12/2019, 00:22)


mayra

Giovane Amico

  • »mayra« ist weiblich

Beiträge: 449

Aktivitätspunkte: 801

Registrierungsdatum: Freitag, 02 März 2018

Wohnort: Torino

Beruf: badante

  • Nachricht senden

17

Montag, 09 Dezember 2019, 17:36

Fa presente a tua mamma che potrebbe essere pericoloso scrivere i fatti propri a gente che non si conosce. Forse non ci pensa, ma quello che uno scrive su Facebook è visibile a chiunque. Io per principio non concedo l'amicizia su Facebook a gente che non conosco.

Sabrina96

Utente Attivo

  • »Sabrina96« ist weiblich
  • »Sabrina96« ist der Autor dieses Themas

Beiträge: 16

Aktivitätspunkte: 69

Registrierungsdatum: Freitag, 15 November 2019

Beruf: Studentessa universitaria

  • Nachricht senden

18

Montag, 09 Dezember 2019, 20:53

Fa presente a tua mamma che potrebbe essere pericoloso scrivere i fatti propri a gente che non si conosce. Forse non ci pensa, ma quello che uno scrive su Facebook è visibile a chiunque. Io per principio non concedo l'amicizia su Facebook a gente che non conosco.


Gliel'ho detto tantissime volte, ma non mi vuole ascoltare. Anzi, da quando ha Facebook non fa altro che parlare con queste persone quasi 24 ore su 24. Le uniche volte in cui non lo fa è solo quando lavora, ma appena torna a casa incomincia il delirio. Lei spesso mi fa notare il fatto che parlare con loro l'aiuta a sfogarsi e stare meglio [questo sia perché lei già di suo è molto nervosa e non riesce a stare da sola, sia perché in questi tempi si sente particolarmente male per via di diversi suoi (e nostri) problemi personali], però io a quel punto penso: "Ma non ti bastavano i nostri parenti? Devi proprio parlare di ca*** tuoi pure con gente di cui non sai nulla e di cui non sai se fidarti o meno?". I problemi però non finiscono qui: quando lei si stufa di alcune di queste persone (di cui o ha accettato l'amicizia senza neanche controllare bene il loro profilo o l'ha mandata lei di sua spontanea volontà), dopo pochi giorni o settimane di amicizia, mi chiede di rimuoverle dall'elenco degli amici. Così, a random. E quando le chiedo il perché, lei non si degna di rispondermi. Ora, io dico... E' normale tutto ciò? Ma non sarebbe meglio accettare o mandare amicizia a chi conosci VERAMENTE o se proprio vuoi contattare gente di cui non sai una mazza almeno accertarti che siano persone con le quali parlare volentieri? Che senso ha tenerle nella lista amici per un po' di giorni, parlaci insieme e tutto quanto e poi, senza alcun motivo apparente, chiedermi di rimuoverle? Ora, capirei la scelta se queste persone fossero state dei maniaci o dei leoni da tastiera (io a quel punto sarei stata la prima a rimuoverli e a bloccarli), ma a giudicare dalla sua chat, non mi pare che (per fortuna) qualcuno l'abbia importunata o chissà cos'altro. Uno a questo punto direbbe "Eh, ma se vuole rimuoverli sono fatti suoi! E' libera di gestire il suo account come vuole!". Questo non lo metto in dubbio, peccato che lei non sappia usare queste cose e quindi mi sembra plausibile da parte mia e di altre persone nelle mie condizioni farsi delle domande o comunque preoccuparsi. Inoltre ricordo che sono io che gestisco il tutto e se non ci fossi io, lei adesso non saprebbe dove sbattere la testa. Con questo cosa voglio dire, in sostanza? Che se lei fosse stata sempre capace di cavarsela in questi ambiti, io non mi sarei assolutamente posta troppe domande sulle scelte da lei fatte, in quanto non sono certo io a decidere come dovrebbe scorrere la vita altrui (e ci mancherebbe altro! Questa è proprio l'ultima cosa che voglio). Però siccome mia madre prende certe decisioni rischiose senza sapersi gestire e senza sapere cosa sta facendo, come posso restare indifferente? Se lo fossi, sarei una str**** della peggior specie, non trovi?
Tutta questa situazione però non solo mi mette in crisi, ma fa emergere una realtà abbastanza imbarazzante riguardo il rapporto tra me e mia madre, in quanto se teniamo conto del suo comportamento irresponsabile e del mio costante timore nei suoi confronti, possiamo notare un inversione di ruoli tra me e lei: io infatti sembro più sua madre che sua figlia, mentre lei sembra più mia figlia che mia madre (il che a parer mio è parecchio preoccupante).

Dieser Beitrag wurde bereits 1 mal editiert, zuletzt von »Sabrina96« (10/12/2019, 11:44)


mayra

Giovane Amico

  • »mayra« ist weiblich

Beiträge: 449

Aktivitätspunkte: 801

Registrierungsdatum: Freitag, 02 März 2018

Wohnort: Torino

Beruf: badante

  • Nachricht senden

19

Dienstag, 10 Dezember 2019, 15:55

Io ieri lo dicevo perchè spesso molte persone non ci pensano, ma qualsiasi cose uno scrive su facebook ( a meno che non lo faccia in modo che è visibile solo alla persona a cui lo scrive ), è letteralmente visibile al mondo. Te ne racconto una : il mese scorso hanno trasmesso in televisione Notte prima degli esami, mentre stavano trasmettendo la prima scena, quella in cui Luca insulta il suo professore; una mia ex compagna delle medie ( con cui ho l'amicizia su facebook ) mi scrive: quelle cose avrei voluto dirle alla professoressa X ( purtroppo ha avuto la brillante idea di scrivere nome e cognome ). Sembrerà assurdo ma quella professoressa ( che adesso è in pensione da molti anni ) ha letto quelle parole ( nonostante non abbia l'amicizia su facebook ne con me ne con quella mia ex compagna ). Ha telefonato a casa di quella mia compagna ( presumo abbia cercato il numero sull'elenco ) e l' ha minacciata di querela, anche se poi non l'ha fatto. Quello che ho appena scritto è successo veramente non è una barzelletta. Quindi bisogna fare molta attenzione a cosa si scrive, e anche a concedere l'amicizia a persone di cui non si sa nulla.

Sabrina96

Utente Attivo

  • »Sabrina96« ist weiblich
  • »Sabrina96« ist der Autor dieses Themas

Beiträge: 16

Aktivitätspunkte: 69

Registrierungsdatum: Freitag, 15 November 2019

Beruf: Studentessa universitaria

  • Nachricht senden

20

Dienstag, 10 Dezember 2019, 18:22

Io ieri lo dicevo perchè spesso molte persone non ci pensano, ma qualsiasi cose uno scrive su facebook ( a meno che non lo faccia in modo che è visibile solo alla persona a cui lo scrive ), è letteralmente visibile al mondo. Te ne racconto una : il mese scorso hanno trasmesso in televisione Notte prima degli esami, mentre stavano trasmettendo la prima scena, quella in cui Luca insulta il suo professore; una mia ex compagna delle medie ( con cui ho l'amicizia su facebook ) mi scrive: quelle cose avrei voluto dirle alla professoressa X ( purtroppo ha avuto la brillante idea di scrivere nome e cognome ). Sembrerà assurdo ma quella professoressa ( che adesso è in pensione da molti anni ) ha letto quelle parole ( nonostante non abbia l'amicizia su facebook ne con me ne con quella mia ex compagna ). Ha telefonato a casa di quella mia compagna ( presumo abbia cercato il numero sull'elenco ) e l' ha minacciata di querela, anche se poi non l'ha fatto. Quello che ho appena scritto è successo veramente non è una barzelletta. Quindi bisogna fare molta attenzione a cosa si scrive, e anche a concedere l'amicizia a persone di cui non si sa nulla.


Ma infatti! Purtroppo queste cose sono all'ordine del giorno, quindi credo davvero a ciò che hai raccontato. Comunque sia, il problema di mia madre non è tanto il fatto che dica o scriva determinate cose su Facebook (anche perché ripeto, lei non sa scrivere), quanto il fatto che parli ore ed ore con gente sconosciuta e continui a mandare loro foto ecc. E per fare ciò, deve per forza di cose venire da me e tormentarmi costantemente!

Zurzeit ist neben Ihnen 1 Benutzer in diesem Thema unterwegs:

1 Besucher