Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

lamamma

Nuovo Utente

  • "lamamma" started this thread

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jun 7th 2013

  • Send private message

1

Friday, June 7th 2013, 3:02pm

mia figlia di 14 anni sta con uno fidanzato

Ciao a tutti,
non so cosa fare con mia figlia. Abbiamo scoperto che sta con uno già fidanzato. Lui non è più vergine, lei sì, ma credo che lui voglia arrivare ai rapporti sessuali.
Lei ultimamente ha cambiato molti ragazzi ma non mi preoccupavo perché non la vedevo "presa". Invece con questo tizio ha anche marinato scuola, cosa mai fatta prima. Ha detto che non le importa se lui è già fidanzato e che "sta lasciando" l'altra (da circa due settimane...). Non capisco come possa essere strafottente nei riguardi dell'altra ragazza. E' normale non provare empatia alla sua età? Non considerare i sentimenti altrui? Eppure quando uscì la vicenda Belen-Emma Marrone non faceva altro che dire che Belen era una poco di buono (naturalmente usava un altro termine). Ieri le ho detto esattamente questo... si è messa a piangere e non ha risposto. Credo che questa mancanza di considerazione per i sentimenti di un altro essere umano non sia normale. PEnsate che debba lasciarle fare ciò che vuole, o che debba rivolgermi ad uno psicologo? L'istinto mi dice che4 lei sente di fare una cosa sbagliata, ma che è troppo fragile per rinunciare al suo atto egoistico di rubare il ragazzo a un'altra.

2

Friday, June 7th 2013, 3:10pm

Scusa ma non mi sembra normale che una madre si prenda tutta questa confidenza con la figlia,non sei la sua migliore amica.Poi se cominci a fargli troppe prediche e paranoie non ti racconterà più nulla e farà l'esatto contrario di quello che dici.

3

Friday, June 7th 2013, 3:33pm

Quoted

PEnsate che debba lasciarle fare ciò che vuole, o che debba rivolgermi ad uno psicologo?
Rivolgendoti ad uno psicologo per una questione del genere, a parte che se lo psicologo è onesto, declinerebbe di certo il caso.

Ma il problema è che rischi soltanto di far sentire tua figlia una persona inadeguata, cosa che non è. E' sarebbe assolutamente sbagliato andare a minare l'identità che gli adolescenti costruiscono con le piccole esperienza intervenendo addirittura con uno psicologo.

Ha 14anni. E' naturale che non associa sentimento a relazioni come farebbe una donna matura. E il dovere dei genitori per queste piccole incombenze, non è scaricare la patata bollente ad uno psicologo, e nemmeno tentare di convincere in maniera minacciosa il figlio.

L'unica cosa è il dialogo. Ma non deve essere il dialogo del genitore che impone. Ma il genitore dovrebbe accogliere tutto cio' che il figlio sente di dirgli. Quando i ragazzi sono ascoltati, vengono presi con credibilità, nella naturale chiusura adolescenziale (una cosa anche bella perché significa che c'è un mondo personale che stanno creando) si apre qualche spiraglio. A quel punto sono loro che chiedono, che si confrontano.

Quoted

Credo che questa mancanza di considerazione per i sentimenti di un altro essere umano non sia normale
Certo che lo è. Sta sbocciando, sta cominciando a capire cosa significa essere una "donna". Ciò significa che se un ragazzo la preferisce ad un'altra ragazza, questo la fa sentire "speciale".
Però in tutto questo processo molto rudimentale che si muove a forza di pulsioni, non trova luogo la regola "prima pensa agli altri poi a stesso".

In questo caso puoi solo indirizzarla verso l'idea che, magari lui è uno sciupafemmine. Ci rifletterà.


E poi restare più lontana dalle sue vicende adolescenziali.Svilupperà da se con successo il suo giudizio, se si evitano queste intrate in scena decisamente troppo invasive.




cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" is female

Posts: 1,362

Activitypoints: 4,035

Date of registration: Oct 5th 2010

  • Send private message

4

Friday, June 7th 2013, 3:35pm

avere attenzione a questo genere di comportamenti, secondo me è molto importante. non credo stia facendo la migliore amica, anzi sta facendo la mamma in tutto e per tutto.
osservare come i figli si muovono nella vita e provare a fargli capire che stanno sbagliando.....bhè? se non lo fa una mamma chi dovrebbe farlo? ho 14 anni è un'età molto particolare, in cui ci si avvia a voler prendere tutto senza badare alle conseguenze, anche perchè le conseguenze del proprio agire ad una certa età manco vengono prese in considerazione.
per me devi solo parlarle prospettandole appunto le conseguenze negative, non a mò di rimprovero o costrizione, altrimenti e qui condivido come dice luna poi non ti racconterà più nulla.
i genitori devono essere la voce della coscienza. a te spetta accendere la lampadina nel suo cervello su cosa sia più giusto fare!

Lupotta

asociale

  • "Lupotta" is female

Posts: 1,716

Activitypoints: 5,418

Date of registration: Jan 26th 2010

Location: Lombardia

Occupation: schifoso..

  • Send private message

5

Friday, June 7th 2013, 4:29pm

Ti direi uno "sni", Cristyna.
Preoccuparsi, farsi domande e cercare di aiutare i figli è normale, anzi.. auspicabile per un genitore.
Il punto è come lo si fa.
Intromettersi troppo, fare discorsi da "amica" .. mettendosi al suo livello, non va bene.
Quel che si può fare è trattarla come l'età consiglia: non è più una bambina, ma non si può parlare con lei come si può fare con una donna.
Quindi ci vorrebbe diplomazia, comprensione e polso fermo solo in quelle che sono le regole base per il rapporto genitore-figlio (rispetto della persona e delle regole che ci sono in famiglia).
Se lei vuole stare con un ragazzo già impegnato, sono affari suoi. E' sua la coscienza, è sua la decisione. Si sobbarcherà poi, com'è giusto che sia, le conseguenze delle proprie azioni.
Tu puoi solo parlare con lei, farle notare che non è un comportamento giusto per l'altra, e nemmeno per se stessa. Perchè facendo così (stando di fatti con due persone alla volta), questo personaggio prende in giro entrambe, non solo la sua ragazza.
Insomma, farle vedere TUTTI i lati della questione e non in modo infantile "Ma tu prendevi in giro Belen", ma in modo adulto e maturo "guarda che questa situazione molto probabilmente ti farà soffrire, oltre ad essere una mancanza di rispetto per una ragazza che potresti anche essere tu."
L'uomo si differenzia dal resto della natura soprattutto per una viscida gelatina di menzogne che lo avvolge e lo protegge.

MidoriNoHito

Nuovo Utente

  • "MidoriNoHito" is male

Posts: 3

Activitypoints: 16

Date of registration: Jun 6th 2013

Location: Torino

  • Send private message

6

Friday, June 7th 2013, 4:50pm

Personalmente la metterei in guardia riguardo all'essere ferita da tale situazione. Non cercherei di mostrarle il lato del suo errore, quanto l'inaffidabilità del ragazzo in una situazione del genere. Temerei le ferite di mia figlia prima di quelle dell'altra ragazza.
L'etica è una cosa, la morale un'altra e in questi casi è normale che lei senta un vago senso di colpa verso la rivale, ma soprattutto astio verso di lei - immagino. Perché dovrebbe volere il bene prima di una ragazza, che magari nemmeno conosce, più che di se stessa? Il giudizio televisivo, o semplicemente esterno, è una questione diversa, perché lì riguarda una sfera etica, ma, quando ci sono di mezzo i sentimenti, è ben difficile vedere oltre l'egoismo o il bene del proprio partner. Lo facesse, starebbe solo male, davvero, perché sarebbe combattuta tra i propri doveri quale persona retta e la propria natura quale essere umano con una sessualità.
Falle, se vuoi, notare l'inghippo facendole notare quanto potrebbe rimanerci male la ragazza per causa del ragazzo, ma anche sua, però cerca prima di tutto di proteggerla un pochino con qualche buon consiglio.

karim

Amico Inseparabile

  • "karim" is female

Posts: 1,598

Activitypoints: 4,846

Date of registration: Sep 17th 2011

Location: Puglia

  • Send private message

7

Friday, June 7th 2013, 7:19pm

Ciao a tutti,
non so cosa fare con mia figlia. Abbiamo scoperto che sta con uno già fidanzato. Lui non è più vergine, lei sì, ma credo che lui voglia arrivare ai rapporti sessuali.
Lei ultimamente ha cambiato molti ragazzi ma non mi preoccupavo perché non la vedevo "presa". Invece con questo tizio ha anche marinato scuola, cosa mai fatta prima. Ha detto che non le importa se lui è già fidanzato e che "sta lasciando" l'altra (da circa due settimane...). Non capisco come possa essere strafottente nei riguardi dell'altra ragazza. E' normale non provare empatia alla sua età? Non considerare i sentimenti altrui? Eppure quando uscì la vicenda Belen-Emma Marrone non faceva altro che dire che Belen era una poco di buono (naturalmente usava un altro termine). Ieri le ho detto esattamente questo... si è messa a piangere e non ha risposto. Credo che questa mancanza di considerazione per i sentimenti di un altro essere umano non sia normale. PEnsate che debba lasciarle fare ciò che vuole, o che debba rivolgermi ad uno psicologo? L'istinto mi dice che4 lei sente di fare una cosa sbagliata, ma che è troppo fragile per rinunciare al suo atto egoistico di rubare il ragazzo a un'altra.

Che dire i giovani d'oggi e in particolare gli adolescenti danno un bel pò di problemi e sinceramente non sai mai come comportarti.Ho una ragazza di 13 anni compiuti a gennaio che ultimamente mi stà dando non pochi problemi,lei frequenta la seconda media,fino all'anno scorso studiava,non mi dava problemi,un mio eventuale no veniva ascoltato,studiava volentieri e non ha mai marinato scuola,in questi ultimi mesi non riesco più a gestirla,non riesco più a trattenerla,è molto irrequieta,insomma da mamma serena che sono stata finora adesso a causa di questa benedetta ragazza mi stà assalendo un ansia che non vi dico.Ultimamente lo beccata che fumava e quà non vi dico i casini che ci sono stati,lo beccata con tipetti che a me non piacevano e quà un'altro casino.Non mi ascolta,non capisce,si crede già grande,i no per lei sono acqua fresca.A propito di questo,nei giorni passati mi parlava di volersi fare altri buchi all'orecchio,da premettere che non sono una mamma all'antica anzi ma questa volta a detta propio del suo comportamento ho dovuto dirgli di no,lei che ha fatto?Non uno ma 2 ne ha fatti!Non vi dico la mia rabbia!Ora mi chiedo perchè una minorenne senza il consenso dei genitori ha fatto ciò?Perchè l'orefice che gli ha fatto quei buchi non ha chiesto di un adulto,im questo caso un genitore?Come si è permesso?Sono tanto amareggiata e ultimamente mi chiedo spesso cosa stò sbagliando!

Oggisonofelice

Utente Attivo

Posts: 94

Activitypoints: 296

Date of registration: Feb 7th 2012

  • Send private message

8

Friday, June 7th 2013, 8:25pm

Capisco che un genitore si preoccupi sempre dei figli ma bisogna anche accettare che i figli crescono. A 14 anni ha un fidanzato? Conosco situazioni in cui già fanno sesso a 14 anni e pur capendo il desiderio dei genitori di non voler mai vedere i figli crescere, io non credo sia così tanto ANORMALE. Gli ormoni sbocciano nell'età adolescenziale. é normale che vogliano fare sesso, capisco che è un pensiero che intimidisce un genitore ma la realtà va anche accettata.

Certo, non sono grandi ma non sono neanche più dei bambini e il periodo tra il 13 e i 19 è quello in cui si cresce. Se impedite loro di fare errori, arriveranno a 19 anni con un corpo da donna e una mente adolescenziale!!

Io suggerisco di prendere atto della situazione e consigliare come proteggersi da eventuali malattie veneree.

newborn

Nuovo Utente

  • "newborn" is male

Posts: 8

Activitypoints: 38

Date of registration: Nov 26th 2011

Location: NOrd

Occupation: Tecnico

  • Send private message

9

Friday, June 7th 2013, 10:47pm

Perdonate l'intrusione.. ma a nessuno sembra che, con un incipit del genere, il focus dovrebbe essere piu' la madre, la persona che ha espresso il problema, che il problema in se?
Cioe',mi spiego, lammma avrebbe potuto parlare prima con altre persone, che so sua madre, sua sorella,la sua piu' cara amica,lo psicologo della scuola.
Invece sceglie uno strumento sterile come un forum. Addirittura c'e' chi dice " non sono daccordo con te" al commentatore precedente.... come fosse una stima...

Mamma e figlia hanno gia' parlato, hanno gia' affrontato il discorso... quello che conta e' il fatto che ieri la figlia si e' messa a piangere.. quindi COME HAI affrontato il discorso lammama? Si tenta di trovare l'inizio di una pista gia' percorsa?


F.

kodomo

Utente Attivo

  • "kodomo" is female

Posts: 34

Activitypoints: 137

Date of registration: May 23rd 2013

Location: Torino

Occupation: Torino

  • Send private message

10

Friday, June 7th 2013, 11:12pm

In ogni caso, è minorenne e quindi hai tutti i sacrosanti diritti di metterti in mezzo.
Ma siamo matti? Sino a 18 anni, se sta a casa, sono i genitori a rispondere per lei.

C'è sicuramente un problema non perchè questa persona è già fidanzata, ma dal momento in cui lei marina la scuola.
Lì devi intervenire.
Può uscire con chi vuole volendo, ma falle capire che a scuola ci deve andare.
Il fatto di intromettersi nella sua storia amorosa, può essere a carattere di consiglio...

11

Friday, June 7th 2013, 11:47pm

Ma questo ragazzo già FIDANZATO quanti anni ha?

Tutti Siam stati adolescenti,e tutto abbiam fatto stupidaggini.
Capisco che tu sia preoccupata,visto che lui è un tipo sveglio diciamo, ma credo che tua figlia debba capire da se che sta commettendo un errore.

Puoi dirle ciò che vuoi,non ti ascolterà. Questa è l età della scontro con i genitori,in cui i tuoi No hanno poco valore.

Dato il rapporto "amichevole" che avete prova a chiederle come va con questo ragazzo,facendole notare che potrebbe scottattarsi con questa storia.

Ricordati che sta crescendo.
Sono impegnata a tenere insieme pezzi di me con la colla e con lo scotch.

Violaceo

Una cosa bella è una gioia per sempre

Posts: 107

Activitypoints: 391

Date of registration: May 19th 2013

Location: spirito cosmopolita

  • Send private message

12

Friday, June 7th 2013, 11:53pm

Io invece vorrei esprimere la mia opinione riguardo l'empatia del terzo incomodo.
Sì, la nomino nello specifico; nel caso del 'terzo' infatti, non credo sia una cosa del tutto normale. Ognuno cura il suo conto, é umano, istintuale, naturale... semmai é lui che dovrebbe preoccuparsi dell'altra, visto che non la sta rispettando. Questa bimba di 14 anni non é fidanzata, quindi non sta mancando di rispetto a nessuno. Se ha la possibilità di ottenere chi vuole facendo pagare un prezzo amaro all'altra, che deve fare, reprimere il proprio sentire? a che pro? per sciupare un'esperienza e avere rimpianti?
Anche lei riceverà le sue batoste.
Lui non é un oggetto che si può rubare, quindi tua figlia non sta diventando una ladruncola. Pure lui é un essere umano, quindi é lui che sta decidendo di sotterrare l'empatia nei riguardi di chi gli vuole bene, e sta decidendo di ricambiare.

dora

Forumista Incallito

  • "dora" is female

Posts: 4,735

Activitypoints: 15,244

Date of registration: Mar 14th 2010

Location: Zacatecas

Occupation: Dama della Nuova Spagna

  • Send private message

13

Saturday, June 8th 2013, 11:03am

Linea dura ti ringrazierà. ma come ti è stato detto fai la mamma e non l'amica. E' l'età giusta per cominciare a mettere i paletti e far vedere che fuori ci sono i lupi, come questo essere in cui ha incocciato...

lamamma

Nuovo Utente

  • "lamamma" started this thread

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jun 7th 2013

  • Send private message

14

Saturday, June 8th 2013, 11:04am

rispondo...

Perdonate l'intrusione.. ma a nessuno sembra che, con un incipit del genere, il focus dovrebbe essere piu' la madre, la persona che ha espresso il problema, che il problema in se?
Cioe',mi spiego, lammma avrebbe potuto parlare prima con altre persone, che so sua madre, sua sorella,la sua piu' cara amica,lo psicologo della scuola.
Invece sceglie uno strumento sterile come un forum. Addirittura c'e' chi dice " non sono daccordo con te" al commentatore precedente.... come fosse una stima...

Mamma e figlia hanno gia' parlato, hanno gia' affrontato il discorso... quello che conta e' il fatto che ieri la figlia si e' messa a piangere.. quindi COME HAI affrontato il discorso lammama? Si tenta di trovare l'inizio di una pista gia' percorsa?


F.
Eccomi, ringrazio tutti per le risposte, e provo a spiegare alcune cose che ho reputato non essenziali ma che vengono fuori dalle vostre risposte come tanti punti interrogativi. Parto dal sopracitato . Naturalmente io ho già parlato con altre persone: mio marito, i miei genitori, anche mio fratello, che mia figlia adora. Quello che io chiedevo in questa sede è se sia opportuno parlarne con uno specialista, magari con uno sportello ascoltagiovani, intervenire direttamente (tra l'altro, la madre del ragazzino - che ha 16 anni - lo ha fatto, lo rimprovera continuamente pur pensando che tra i due non sia nato ancora niente) o lasciare che le cose facciano il loro corso. E comunque per quanto un forum possa essere "sterile" (ma se lo trovi sterile, tu che ci stai a fare? sterile significa "che non dà frutti", quindi intervieni all'insegna dell'inutilità?) il mio intento era proprio quello di ascoltare voci esterne, non viziate da un coinvolgimento, quale può essere quello dei nonni o zii. Inoltre quando ha pianto io non stavo né alzando la voce, né accusandola di niente, le ho solo chiesto "scusa, ma quando dicevi che Belen era una sgualdrina perché aveva rubato il ragazzo ad un'altra eri tanto convinta, non ci pensi che adesso stai facendo la stessa cosa?" Credo che abbia pianto per l'improvvisa consapevolezza di aver fatto qualcosa che lei stessa reputa brutto o ingiusto. Altri punti che vorrei chiarire: è stata lei inizialmente a parlarmi di questo ragazzo, diceva che era un amico e che sua madre era una strega perché non voleva farli incontrare poiché lui era già fidanzato. Io, raccontate così le cose, le ho detto solo di non prendersela che tanto la verità sarebbe uscita fuori e che comunque le preoccupazioni della madre andavano anche comprese, avendo passato la stessa esperienza, il marito l'ha lasciata per un'altra donna. La verità è uscita fuori quando una sua amica con un sms mi ha avvertita che mia figlia marinava la scuola da quasi due settimane e che aveva molte materie da recuperare. Al che mi sono preoccupata. Non le ho mai impedito di uscire, naturalmente con limitazioni di orario, ha sempre preso buoni voti al liceo (sta al primo anno) , aveva 8 a matematic e adesso scopro dall'amica che ha addirittura il debito perché invece di recuperare una verifica andata male ha smesso di andare a ascuola per evitare quella e altre materie. Il discorso che le ho fatto io partiva proprio dal fatto che si sarebbe scottata per questa storia, che se lui si dice incapace di lasciare la ragazza e intanto la tradisce (scusate il termine, ma per me uscire con un'altra per limonare e baciarsi, cosa che mi ha raccontato mia figlia dopo che ho scoperto le assenze da scuola, credo anche liberandosi di un peso, è tradimento) un giorno farà lo stesso con lei, e se adesso dice che non le importa di condividerlo con un'altra, un giorno si innamorerà e ne soffrirà. E se imparasse oggi a fare l'amante per tutta la vita, perché crede di non meritare un ragazzo tutto suo?
Io non ho mai preteso di fare l'amica, è sempre lei che mi ha cercata per confidarmi di questo o quel ragazzo, ed io non ho mai commentato, solo una volta che usciva con uno che le dava spesso buca l'ho messa in guardia riguardo la serietà del tipo, che l'ha lasciata in strada ad aspettare per quasi due ore senza neanche avvertire. Ciononostante non le ho impedito di vederlo ancora, infatti dopo un'altra "buca" di queste è stata lei stessa ad interrompere.
Ho sempre detto a mia figlia di non fare mai e poi mai sega a scuola, poiché è sotto la mia responsabilità ed io devo sapere dove si trova, tanto più che mi ha raccontato di ragazze della sua scuola che andavano in giro a borseggiare altri ragazzini e a fumare erba tutta la mattina. Mia figlia è generalmente una bravissima ragazza, ma più volte ho avuto il sentore di una sua debolezza, la mia paura è che si accontenti anche di soffrire pur di non stare sola. A me questo sembra un percorso pericoloso, vorrei farle capire che c'è prima l'amor proprio e poi gli altri, inoltre le ho anche detto che ritengo che il sesso sia formativo, ma non deve darsi via per il primo che la minaccia di mollarla se non lo fa, ma dovrebbe essere una sua scelta, visto che è un'intera dimensione della sua vita ed è giusto che la esplori a tempo debito e con la persona che lo merita. E non venitemi a dire che non devo parlare di sesso con mia figlia perché non sono assolutamente d'accordo, certo non scenderei mai nei particolari ma deve conoscere sia i metodi contraccettivi, sia il valore della sessualità come esperienza. A scuola fanno educazione sessuale dal terzo superiore, e in classe di mia figlia già quasi tutte le ragazze fanno sesso orale e fanno i sondaggi per sapere chi è vergine e chi no. Su questo sono fortunata perché mia figlia mi dice che le sembrano superficiali a parlare del sesso come fossero caramelle.
Comunque, se ho chiesto se secondo voi sia giusto chiedere ad uno specialista è perché me lo ha chiesto lei stessa, tuttavia poi ha lasciato cadere il discorso. Era solo un momento di paura e confusione? O ha davvero bisogno di una persona esterna?


dora

Forumista Incallito

  • "dora" is female

Posts: 4,735

Activitypoints: 15,244

Date of registration: Mar 14th 2010

Location: Zacatecas

Occupation: Dama della Nuova Spagna

  • Send private message

15

Saturday, June 8th 2013, 11:21am

Rivolgiti a qualche consultorio della zona, di solito fanno consulenza per queste situazioni...E' la ssua un'età in cui le mamme devono fare come i lupi, insegnare a tirare fuori i denti, è un'età in cui le ragazze devono capire che non devono imarare a fare le vittime sottomesse....va bene anche lo specialista purché sia bravo e nel servizio pubblico ce ne sono di bravi. Andate con fiducia, secondo me.

Similar threads