Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


16

Saturday, June 8th 2013, 12:59pm

Io non credo abbia bisogno di uno specialista perché le piace un ragazzo già "fidanzato", a tutti può capitare di invaghirci di qualcuno già impegnato e ovviamente non è un caso da psicologo.

Io credo che tua figlia voglia il parere da un esterno perché è confusa e non "capisce" se la tua reazione negativa a questa situazione è di parte o meno.

Ovviamente a 14 anni non ha la maturità di dire "lascio stare",dopotutto sono le prime esperienze.
Delle amiche non credo neanche abbia totale fiducia,visto che ha chiesto consiglio anche a te e giustamente tu hai dato la tua opinione.

Io cercherei di capire se ha marinato la scuola solo per evitare le verifiche o,per vedere questo ragazzo.
Sono impegnata a tenere insieme pezzi di me con la colla e con lo scotch.

Oggisonofelice

Utente Attivo

Posts: 94

Activitypoints: 296

Date of registration: Feb 7th 2012

  • Send private message

17

Saturday, June 8th 2013, 7:11pm

Ciao,

ti scrivo perché volevo dirti che ho letto il tuo ultimo messaggio e sono d'accordo con te: se tua figlia non va a scuola devi intervenire e se vuole fare sesso non puoi impedirlo ma devi consigliarla e informarla sui rischi che si corrono.

Quanto al "tradimento" o "fare l'amante", credo che il dubbio che tu hai ( = tua figlia non si sente all'altezza di avere un ragazzo tutto suo) avrebbe validità solo dopo una certa età. Non approvo, ma penso che in adolescenza si tenda ad essere più egoisti. Ad ogni modo, se tu la pensi così, fai bene a dirglielo (quanto meno le dai spunto per pensarci) ma trova un modo giusto così da non rovinare un rapporto sereno come emerge dai tuoi messaggi. :)

Ti auguro di risolvere questa situazione nel migliore dei modi

Vale007

La vita è bella!

  • "Vale007" is female

Posts: 21

Activitypoints: 77

Date of registration: Jul 11th 2013

  • Send private message

18

Friday, July 12th 2013, 5:46pm

Secondo me dovresti parlare con lei....ma senza fare paragoni con la storia di Belen ecc ecc...è esagerato! Alla fine ha solo 14 anni, se ti posso dare un consiglio stalle vicino e cerca con delicatezza di affrontare l'argomento! Facendole capire cosa è giusto e cosa non lo è....

19

Friday, July 12th 2013, 8:17pm

ciao, secondo me devi dargli dei consigli senza entrare troppo dentro al fatto.
è normale che non pensa all'altra, non lo fanno gli adulti figuriamoci una ragazzina. poi dipende molto dal carattere.
inoltre credo che le ragazzine di adesso per il fatto che hanno tutto , e che sono molto sicure di loro, si credono già grandi e capaci di fare quello che vogliono. purtroppo la generazione è cambiata. già nella mia che no ho 21 ne succedevano di cose strane ma adesso è peggiorata la situazione perchè si bruciano ancora di più le tappe. adesso le bambine non pensano più a giocare ma a truccarsi ecc. io credo che la colpa non è dei genitori ma della società di oggi.
cmq l'unica cosa che puoi fare e darle consigli, non serve proibirle le cose, di vedere questo ragazzo, perchè cosi facendo le cose potrebbero peggiorare. fa si che lei si fidi di te e no che con il tempo ti veda come una nemica. poi adesso non capisce perchè è piccola e il mondo lo vede a modo suo. tutti sbagliamo e abbiamo avuto esperienze a quell'età, lasciala vivere ma sempre tenendola sotto controllo...

Gattone

pouf!

  • "Gattone" is male

Posts: 714

Activitypoints: 2,190

Date of registration: Jan 20th 2010

  • Send private message

20

Saturday, July 13th 2013, 9:49am

Se ha la possibilità di ottenere chi vuole facendo pagare un prezzo amaro all'altra, che deve fare, reprimere il proprio sentire?



non deve reprimere il proprio sentire, dovrebbe rinunciare al tipo, il proprio sentire se lo tiene e se lo tiene insoddisfattto non lo reprime, oppure aspetta che si lasci davvero

non si puo ottenere tutto cio che si vuole semp're ed a qualsiasi costo e non ottenerlo non mina l integrità psicofisica della persona, anche se tendono a farlo credere alle nuove generazioni

specialmente se fa soffrire altre persone inutilmente

dirigerebbe le sue attenzioni su altre persone come fanno tutti

detto questo, visto che la tipa è piccina sicuramente tale errore sarebbe assolutamente perdonabilissimo, avrà tempo di imparare in seguito.. e di fare altri diecimila errori, tutti "legittimi" vista l'età

ma non diamo facili giustificazioni

quindi il mio consiglio alla mamma è:
lascia che sbagli, un giorno forse tornerà piangendo perche il tipo sveglio era uno str.... o perche qualcun altra gli ha soffiato il ragazzo come sta cercando di fare lei, a quel punto comprendila e stalle vicino
poi pian pian capirà da sola...
è cosi che si cresce no?
NON metterla di fronte ala sua incoerenza col discorso di belen, la sua reazione ASSICURA che non è asssolutamente pronta per questa consapevolezza

deve fare tutte le fasi:

-incoerenza tra questo comportamente visto sugli altri(belen) ed il proprio desiderio (-se voglio qualcosa me lo prendo)
tesi ed antitesi

-poi magari se lo prende e se lo gode
-poi magari scopre che non aveva tutto quel valore
-poi scopre che se lo stesso gioco lo fanno a lei fa male
-poi starà un pochino male
-poi riflette ed elabora tutto cio
-trae le sue conclusioni (maturazione e sintesi)

in quest ultimo punto potrebbe anche intervenire la tua saggezza adulta, ma credo che prima sia solo interferenza nel processo

ma cmq il tuo compito è volerle bene attraverso tutto cio

This post has been edited 1 times, last edit by "Gattone" (Jul 13th 2013, 9:55am)


Aiden il venerabile

Pilastro del Forum

Posts: 2,997

Activitypoints: 9,499

Date of registration: Dec 25th 2009

  • Send private message

21

Saturday, July 13th 2013, 6:55pm

lasciala sbagliare per conto suo, è in una fase della vita in cui oltre a poterselo permettere diventa anche formativo

millylilly

Utente Attivo

Posts: 83

Activitypoints: 270

Date of registration: Feb 10th 2009

  • Send private message

22

Thursday, July 18th 2013, 5:40pm

Mi lasciano basita certe risposte, come il fatto che a 14 anni non possa capire i sentimenti altrui come una donna matura.
Ma che, scherziamo???
Io già a 4 anni capivo certe cose e non perché sia un genio.
Il punto è che la nuova generazione è peggiore delle altre (mi scusi la mamma della ragazzina in questione, ma non posso mentire nascondendomi dietro a un dito), non ha la medesima educazione e rispetto che aveva la mia generazione a 14 anni (ne ho 38). Sono più strafottenti e superficiali, sempre attaccati a internet, ai cellulari, a messaggiare, ecc... A forza di fare così si sono un po' rimbambiti.
I figli sono lo specchio dei genitori, per cui se un figlio prende certe strade la colpa non è da additare alla società o alla scuola, ma ai genitori, alla famiglia, perché è in seno alla famiglia che viene data l'educazione principale e fondante di quella persona, è lì che vengono trasmessi i valori forti.
Se i ragazzini non hanno niente di tutto questo, o ne hanno solo in parte, è solo perché i genitori e la famiglia non hanno saputo seguirli e dar loro la giusta educazione e dei valori.
La mamma della ragazzina potrà obiettare che lei e il marito si sono impegnati, ecc... Eh, ma se si fossero impegnati davvero la loro figlia non sarebbe arrivata a tal punto.
Occorre chiedersi quanto siano stati permissivi (anche per piccole cose) con la ragazzina sin da quando è nata.
Io vedo la medesima situazione con un mio nipote e con diversi suoi coetanei, e basta guardare i genitori per capire come si sia formato il 'bel' caratterino strafottente e maleducato che hanno.

millylilly

Utente Attivo

Posts: 83

Activitypoints: 270

Date of registration: Feb 10th 2009

  • Send private message

23

Thursday, July 18th 2013, 5:41pm

Sai cosa le devi dire?
'E se la medesima cosa la facessero a te, come ti sentiresti?'.
Devi insegnarle a mettersi nei panni degli altri prima di fare o dire una cosa!

Emanuela89

Utente Attivo

  • "Emanuela89" has been banned

Posts: 69

Activitypoints: 235

Date of registration: Jul 2nd 2013

  • Send private message

24

Thursday, July 18th 2013, 7:38pm

quando avevo 15 anni ero innamoratissima di un ragazzo fidanzato e non mi facevo alcun problema ad uscirci, volevo portarglielo via a tutti i costi.

ogni volta arrivavamo fino ad un certo punto ma non gliela davo mai proprio perchè lui non voleva lasciare la fidanzata 8)

è stato un tira e molla durato due anni (in cui lui aveva questa storia e io altre storie),ma lui si capiva benissimo che pur desiderandomi parecchio sotto il punto d ivista fisico non avrebbe mai lasciato l'altra,quindi in realtà non è mai cominciato nulla.

oggi non rifarei tutto quello che ho fatto ma le parole gravi di millymilly mi sembrano troppo pesanti per una ragazzina di 14 anni .

TheEcho

Utente Attivo

  • "TheEcho" is male

Posts: 31

Activitypoints: 107

Date of registration: Jul 20th 2013

  • Send private message

25

Saturday, July 20th 2013, 2:29pm

Secondo me lamamma fa bene a interessarsi della figlia e delle sue frequentazioni.
Quando dovrà interessarsene, quando scoprirà che va a fare p...ini in cambio di una ricarica del cellulare, o che quando va in discoteca fa a gare con le amiche per vedere chi si fa più maschi durante la serata? O quando la troverà strafatta di alcol e pasticche all'uscita di qualche locale?
Purtorppo educare gli adolescenti di oggi è molto più difficile che educare gli adolescenti di 15 anni fa. Ormai le occasioni per sballarsi e trasgredire sono infinite, quindi è bene stare dietro ai propri figli per capire cosa fanno e cosa hanno intenzione di fare, e in questo approvo il comportamento di lamamma.

Tuttavia, rivolgersi a uno psicologo perchè la figlia ha un flirt con un ragazzo fidanzato mi sembra esagerato.
I genitori possono fare due errori enormi: disinteressarsi totalmente dei figli, oppure essere tanto interessati da diventare opprimenti e impedirgli di vivere la loro vita.
A meno che il ragazzo in questione sia pericoloso perchè violento, malavitoso, o frequenta giri strani, lasci a sua figlia la possibilità di vivere questa storia, serenamente, con tutto ciò che comporterà nel bene e nel male. Sarà una esperienza di vita che le permetterà di maturare.

This post has been edited 1 times, last edit by "TheEcho" (Jul 20th 2013, 2:35pm)


millylilly

Utente Attivo

Posts: 83

Activitypoints: 270

Date of registration: Feb 10th 2009

  • Send private message

26

Saturday, July 20th 2013, 6:25pm

Mi spiace, ma se una va, e non ha alcun senso di colpa, con una persona giâ impegnata e fa di tutto per separare due persone, beh per me quella ragazzina (o donna, o uomo o ragazzino...non faccio distinzione in base al sesso) non ha dei valori forti, e i motivi per cui non li ha sono due...o non le sono mai stati insegnati, oppure i genitori non le hanno trasmesso a dovere ciò che dovevano perché troppo distratti o impegnati.
di modi per sballarsi ve ne erano tanti anche 20 anni fa. Se la mia generazione a 15 anni era migliore di quella di adesso, è solo dovuto al fatto che i nostri genitori erano più attenti, non davano tutto ai figli e non gli dicevano sempre sì a ogni loro richiesta (e il dire anche NO portava a far sì che i ragazzini chiedessero meno).
I genitori di oggi sono MOLTO più permissivi, anche troppo.
Se l'albero è cresciuto storto è perché non gli si è dato un sostegno per tempo.

Emanuela89

Utente Attivo

  • "Emanuela89" has been banned

Posts: 69

Activitypoints: 235

Date of registration: Jul 2nd 2013

  • Send private message

27

Saturday, July 20th 2013, 7:09pm

milly,di sicuro i tuoi genitori dicevano le stesse cose della tua generazione,e i tuoi nonni lo pensavano di quella dei tuoi genitori,è sempre la stessa storia,i vecchi si lamentano dei loro bei tempi andati e se la prendono con i giovani che a loro volta se la prenderanno con quelli nati 20 anni dopo di loro.

è la mia opinione e non voglio offendere nessuno.ma tu sei molto dura nei giudizi,anzi io credo che nessuno e quindi nemmeno tu abbia il diritto di giudicare migliore o peggiore qualcuno rispetto a qualcun altro perchè non condividono il tuo modo di vedere le cose.

TheEcho

Utente Attivo

  • "TheEcho" is male

Posts: 31

Activitypoints: 107

Date of registration: Jul 20th 2013

  • Send private message

28

Saturday, July 20th 2013, 9:03pm

Mi spiace, ma se una va, e non ha alcun senso di colpa, con una persona giâ impegnata e fa di tutto per separare due persone, beh per me quella ragazzina (o donna, o uomo o ragazzino...non faccio distinzione in base al sesso) non ha dei valori forti, e i motivi per cui non li ha sono due...o non le sono mai stati insegnati, oppure i genitori non le hanno trasmesso a dovere ciò che dovevano perché troppo distratti o impegnati.
di modi per sballarsi ve ne erano tanti anche 20 anni fa. Se la mia generazione a 15 anni era migliore di quella di adesso, è solo dovuto al fatto che i nostri genitori erano più attenti, non davano tutto ai figli e non gli dicevano sempre sì a ogni loro richiesta (e il dire anche NO portava a far sì che i ragazzini chiedessero meno).
I genitori di oggi sono MOLTO più permissivi, anche troppo.
Se l'albero è cresciuto storto è perché non gli si è dato un sostegno per tempo.
Milly, hai mai sentito parlare di una cosa chiamata "corna"? E di un'altra chiamata "lasciare il partner per mettersi con un altro"?
Se tutti agissero come vorresti tu, i tradimenti non esisterebbero e tutti si sposerebbero con il primo fidanzato e la prima fidanzata (e non lo lascerebbero mai più!!).

Indubbiamente, sta venendo su una generazione che ha molti meno valori rispetto a noi nati tra fine anni '70 e inizio anni '80, che ha perso il senso del pudore, del rispetto verso sè stessi e verso gli altri, ma l'amore è quanto di più irrazionale esista, e se l'oggetto del tuo amore è una persona impegnata che ci vuoi fare?
Senza contare che si sta parlando di ragazzi di 14 anni (non so quanti ne abbia lui, ma credo sia sempre un adolescente), e i fidanzamenti a questa età si sa come vanno....oggi sei fidanzato, domani non lo sei più, e dopodomani sei fidanzato con un'altra. Non credo stiamo parlando di uno che ha messo l'anello di fidanzamento alla sua ragazza e che la domenica va a pranzo dai genitori di lei....i fidanzamenti veri sono questi. Il resto sono solo inciuci, più o meno duraturi nel tempo.
L'impegno e la serietà messi nei rapporti adolescelenziali è molto modesta, lo era anche quando avevo io 14anni, quindi perchè farne un caso? Meglio lasciare che le cose prendano la piega che devono prendere, senza interpellare gli psicologi e senza definire "cattiva mamma" chi ha una figlia invaghita di un coetaneo impegnato.

29

Saturday, July 20th 2013, 10:26pm

La mamma per far valere i suoi gradi deve essere autorevole.

Io non mi stancherò mai di dirlo: l'esempio vale più del cazziatone. Anzi: in mancanza di un buon esempio il cazziatone diventa controproducente.


Non so cosa questa ragazzina abbia imparato nei suoi primi 14 anni di vita, ma bisogna tenere conto che questo bagaglio è quello che sta mettendo a frutto adesso.

Questo vale per tutti gli adolescenti della terra.


Detto il mio sermone, però, non posso che accodarmi a chi dice che non stia facendo poi niente di male in realtà.
Se a lei piace lui: ci prova.
Eventualmente è lui che è un mandrillino che ne frequenta 2 (3,4,5,6) alla volta. Ma è criminalizzabile fino a un certo punto persino lui se è ancora un ragazzino.

La situazione diventa "grave" solo se queste 2 settimane diventano 5, 6, 7, etc. Allora si che se io fossi il padre: interverrei per non trasformare mia figlia nella vittima del mandrillino.
Interverrei spiegando a lei cosa prova e come si pone mentalmente uno che fa queste cose, facendo esempi concreti se serve, in modo di farle capire che quello che lui prova per lei non è "ammmorre", ma voglia di slinguazzarle le parti intime con la bocca che ha ancora il sapore dell'altra (e dell'altra ancora).
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

MrBrightside

Utente Fedele

  • "MrBrightside" is male

Posts: 458

Activitypoints: 1,415

Date of registration: Jan 8th 2013

Location: MI

  • Send private message

30

Sunday, July 21st 2013, 12:34pm

lasciala sbagliare per conto suo, è in una fase della vita in cui oltre a poterselo permettere diventa anche formativo

Semplice e chiaro.
Some they rest their head at night,
Some get no sleep at all,
If you listen close to what you see,
You will hear the call.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests

Similar threads