Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Mary8900

Nuovo Utente

  • "Mary8900" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Mar 2nd 2019

  • Send private message

1

Saturday, March 2nd 2019, 1:34am

Le liti in famiglia mi stanno logorando

Ciao a tutti. Scrivo dal telefono e mi scuso in anticipo per eventuali errori. Non so bene da dove cominciare. Io ho un pessimo rapporto con i miei familiari. Le litigate con mia madre sono all'ordine del giorno. Sono considerata come un problema, un peso. Mio fratello ha detto chiaramente che io sono il problema per la mia famiglia. Non posso esprimere la mia opinione perché mi viene sempre dato torto, vengo continuamente interrotta quando parlo, vengo chiamata cretina, nevrotica, pazza e mi vengono riferite anche offese più gravi. Non posso chiedere un consiglio ché mia madre mi urla contro. Mi urla contro per i soldi. Mi urla contro per qualsiasi cosa e io non la sopporto più. Sto facendo la pratica e da noi non si usa dare neanche un euro, ma sto cercando un altro lavoro almeno part time perché o scappo o mi ammazzo. Sono stanca di sentirmi sempre denigrato, inutile, di essere offesa Io non riesco a raccontare bene la situazione ma sto molto male. Mia madre è il tipo che vede nemici ovunque, infatti non ha amiche. Parla male delle colleghe, si trova male ovunque va, con tutte le persone che incontra. Si lamenta in continuazione. Dice sempre che sta male ma non fa altro che urlarmi contro. Io sono molto esausta. Dopo l'ultima lite ho avuto mal di stomaco per tre giorni e attacchi di ansia. Ho paura a spostarmi con i mezzi perché ho paura di morire. Penso in continuazione alla morte. È un mese che non faccio altro che sognare che i miei amici mi abbandonano e che il mio ragazzo mi lascia. Spero di andare via da qui presto, perché ormai la situazione è impossibile. Scusate ma il mio è uno sfogo perché non riesco a parlarne con nessuno. Il mio fidanzato sa qualcosa ma non riesco a dire tutto.

Rainbow87

Barcollo ma non mollo

  • "Rainbow87" is male

Posts: 598

Activitypoints: 1,419

Date of registration: Dec 25th 2017

  • Send private message

2

Saturday, March 2nd 2019, 10:03am

Mi spiace per quello che stai passando ma credo che in questi momenti devi stare il più possibile proprio con le persone che ti fanno stare bene e allentano l'ansia che hai... Sono sicuro che il tuo ragazzo e i tuoi amici ti verono in un'altra maniera rispetto a come ti vedono tuo fratello e tua mamma. Parlane con il tuo fidanzato, e scommetto che quando andrai a vivere per conto tuo i problemi della tua famiglia resteranno. A dimostrazione che non eri tu il problema

mayra

Utente Attivo

  • "mayra" is female

Posts: 311

Activitypoints: 387

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

3

Sunday, March 3rd 2019, 5:13pm

Io da diversi anni non abito più con i miei genitori, ma non abbiamo tagliato completamente i ponti. Per certi versi mi rivedo in quello che hai scritto, anche se la mia situazione è meno drammatica. Quando abitavo con loro anch'io ero quasi impossibilitata ad esprimere la mia opinione, perchè mi veniva sempre dato torto. Se la situazione diventa insostenibile, l'unica cosa da fare è andarsene di casa, anche senza tagliare completamente i ponti.

4

Sunday, March 3rd 2019, 6:00pm

Ciao Mary, ma questo rapporto tra te e tua madre come si è logorato così? Immagino che prima andasse bene o almeno meglio il vostro rapporto perché dopo tutto sei sua figlia ed è lei che ti ha messo al mondo così come tu sei sua figlia e sai che lei ti ha dato la vita. Ci sono state quindi delle situazioni scatenanti? Ritieni che sia un rapporto non recuperabile? Ritieni di essere assolutamente tu dalla parte della ragione e lei assolutamente nel torto?

Mary8900

Nuovo Utente

  • "Mary8900" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Mar 2nd 2019

  • Send private message

5

Wednesday, March 6th 2019, 11:51pm

Ciao Mary, ma questo rapporto tra te e tua madre come si è logorato così? Immagino che prima andasse bene o almeno meglio il vostro rapporto perché dopo tutto sei sua figlia ed è lei che ti ha messo al mondo così come tu sei sua figlia e sai che lei ti ha dato la vita. Ci sono state quindi delle situazioni scatenanti? Ritieni che sia un rapporto non recuperabile? Ritieni di essere assolutamente tu dalla parte della ragione e lei assolutamente nel torto?

Io non so darmi una spiegazione. So solo che il nostro rapporto è sempre stato molto "violento" a livello verbale. È impossibile parlarle senza urlare o senza offendersi a vicenda. Io ci provo a stare calma. Poco fa abbiamo avuto l'eslnnesima lite a tavola. Purtroppo mia nonna è venuta a mancare da un anno e da un anno lei ripete sempre le stesse parole astiose nei confronti di altri componenti della sua famiglia. Diciamo che è impossibile risolvere in modo razionale i problemi che si sono venuti a creare dopo questo decesso. La mia colpa è stata quella di chiederle di cambiare argomento, ma giuro che l'ho fatto in modo pacato. Cerco di pesare le mie parole e il tono della mia voce perché mi hanno sempre detto che sono io quella che urlo e mi sono posta il dubbio. Non è così, anzi mi ha detto che io sono un'estranea, che devo andarmene da questa casa, che io non posso parlare, devo stare zitta. Io non capisco perché fa così con me. Se è mio fratello a darle contro lei arriva a dispiacersi e anche a piangere. Sono anni che ho messo in dubbio la mia persona credendo di essere io il problema, ma mi rendo conto che si tratta di una colpa che io non ho...

Mary8900

Nuovo Utente

  • "Mary8900" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Mar 2nd 2019

  • Send private message

6

Wednesday, March 6th 2019, 11:54pm

Io da diversi anni non abito più con i miei genitori, ma non abbiamo tagliato completamente i ponti. Per certi versi mi rivedo in quello che hai scritto, anche se la mia situazione è meno drammatica. Quando abitavo con loro anch'io ero quasi impossibilitata ad esprimere la mia opinione, perchè mi veniva sempre dato torto. Se la situazione diventa insostenibile, l'unica cosa da fare è andarsene di casa, anche senza tagliare completamente i ponti.

Io non credo che me la sentirei a tagliare completamente i ponti. Purtroppo ho sempre tremila scrupoli di coscienza, altrimenti appena presa la laurea avrei fatto la mia valigia e avrei cercato lavoro altrove. Io sto inviando curriculum ovunque, purtroppo la mia è una città del sud di quelle che non offrono tantissime opportunità... Sto ripiegando sui concorsi in zona.

Mary8900

Nuovo Utente

  • "Mary8900" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Mar 2nd 2019

  • Send private message

7

Wednesday, March 6th 2019, 11:56pm

Mi spiace per quello che stai passando ma credo che in questi momenti devi stare il più possibile proprio con le persone che ti fanno stare bene e allentano l'ansia che hai... Sono sicuro che il tuo ragazzo e i tuoi amici ti verono in un'altra maniera rispetto a come ti vedono tuo fratello e tua mamma. Parlane con il tuo fidanzato, e scommetto che quando andrai a vivere per conto tuo i problemi della tua famiglia resteranno. A dimostrazione che non eri tu il problema

Il colmo è che i miei amici e il mio fidanzato mi vedono come una roccia. Se sapessero quanto mi sento logorata dentro, stremata, senza forza...

Mary8900

Nuovo Utente

  • "Mary8900" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Mar 2nd 2019

  • Send private message

8

Wednesday, March 6th 2019, 11:57pm

Comunque volevo ringraziarvi per le vostre risposte. Parlarne con qualcuno mi fa sentire meglio.

Used tags

aiuto, ansia, liti, madre, sfogo