Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


arianna73

Amico Inseparabile

Posts: 1,051

Activitypoints: 3,167

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

16

Monday, June 24th 2019, 9:08pm

Fran, conosco personalmente due donne che sono diventate madri a 45 e 48 anni, quindi non è che non si possa aspettare. E sono d'accordissimo anche con Ryoma sul fatto che quando diventi genitore la tua priorità non è più il tuo ego.
Umanamente però esiste il panico da occasione perduta, di invecchiare, imbruttirsi, "lasciarsi scappare la preda" (uso per la seconda volta questa parolina antipatica, "preda" ma mi sono sorbita tanti discorsi da 35-45 enni afflitte, soprattutto divorziate o vedove, che si lamentano pur essendo piacenti giovanili in salute etc di "quant'è difficile ARPIONARE un compagno")

Nella mente di una donna che si trova sgomenta di fronte al tempo che passa e alla paura di restare sola, l'ultimo treno per la giovinezza con tanto di maternità è una tentazione difficilissima da rifiutare o da mediare col "vediamo, un momento, riflettiamo".
Non sto dicendo che è giusto , dico solo che è molto umano.
Personalmente non mi sarei comportata così, ma noi madri di nessun figlio assolutamente strafottenti del tic tac biologico siamo sempre più sagge :P (è una battuta che vuol dire, la "traduco" a scanso di equivoci "Facile essere ponderati su qualcosa di cui fondamentalmente poco ti è sempre importato, cioè accasarti e figliare")
Ripeto che non sapendo di più del contesto sono molto cauta nel dire che è anche il caso della signora di cui ci viene raccontato, è solo un tipo di cose che vedo succedere quotidianamente.

D'altra parte Forteansia ancorché molto giovane è sulle soglie della sua indipendenza, e come dice anche la huesera superata la sberlona di questa relazione nata e presentata in modo così pasticciato (se lui non fosse entrato sorprendendoli a letto cosa avrebbero fatto, avrebbero aspettato si vedesse la pancia provvedendo un disegno coi fiorellini e le apine?...) questo nuovo assetto potrebbe anche rivelarsi positivo proprio per lui. (anche indipendentemente dalla volontà dei "colombi")

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

17

Monday, June 24th 2019, 10:24pm

Che dire.. mio padre a 19 anni era volontario in Africa ed è stato fatto prigioniero dagli inglesi

Altro che mamma col nuovo uomo che però dovrebbe pensare alla "sua felicità"

Però oh.. bene cosi
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..

This post has been edited 2 times, last edit by "Scorpio1963" (Jun 24th 2019, 10:30pm)


fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,509

Activitypoints: 19,855

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

18

Tuesday, June 25th 2019, 7:02am

Che dire.. mio padre a 19 anni era volontario in Africa ed è stato fatto prigioniero dagli inglesi

Altro che mamma col nuovo uomo che però dovrebbe pensare alla "sua felicità"

Però oh.. bene cosi


Bè nella vita c'è sempre di peggio..

Lui il padre lo ha perso a 16 anni. Mi sembra come quei parenti che ti vedono a letto dopo un incidente con la gamba fracassata e ti dicono "sei stato fortunato te ne potevi rompere 2'

Ps

In teoria...ma é tanto strano che un genitore abbia a cuore la felicità dei figli? Mi sono perso qualcosa? È cambiata la moda?
The sound of waves in a pool of water
I'm drowning in my nostalgia

luca63

mistico dubbioso

  • "luca63" is male

Posts: 287

Activitypoints: 776

Date of registration: Oct 27th 2013

Location: genova

  • Send private message

19

Tuesday, June 25th 2019, 7:47am

adesso sembro essere diventato il bimbo di casa, non tengono in minima considerazione la mia presenza e il mio volere,

forteansia, la tua reazione è davvero molto molto comprensibile!
spero tu non ti sia spaventato di certi giudizi un po 'troppo tranchant e decisamente poco empatici.

Io credo tu capisca benissimo che tua madre non era destinata a vivere coll'abito nero per sempre, però diamine, c'è modo e modo!
La sua totale mancanza di tatto prima nel comunicarti la faccenda invitandolo a casa (il rischio che tu lo vedessi senza un minimo di preparazione era altissimo) e poi comportandosi con tanta finta naturalezza come se tutto fosse normale e tu nemmeno avessi voce in capitolo mi fa pensare - fatte salve le acute note di arianna - che questa persona sia estremamente infantile.

Io immagino molto bene il tuo smarrimento e la tua rabbia, la tua improvvisa mancanza di riferimenti e il senso di espropriazione di identità e casa ...
Ma purtroppo da questo forum non possiamo gran che aiutarti...

Dirti di accettare la situazione perché non tutti i mali vengono per nuocere, e magari in futuro troverai aspetti positivi, beh, mi sembra un po'inutile, anche perché la madre rimane quella, e non diventerà improvvisamente empatica e aperta al dialogo.

L'unica cosa che mi sento di dirti è di provare tu, con tutta la forza adulta che riesci a mettere insieme, a cercare un momento per parlarle: non per giudicarla, ma per farle raccontare la sua versione e farla sentire capita.
Potrebbe sciogliere un po'quelle che mi sembrano difese.

In sostanza, a naso, dovresti provare a fare, in un primo momento, l'adulto/genitore di lei e farle sentire la tua disponibilità a capire.
È davvero tanto da chiedere, ma l'alternativa è quella di fare l'adulto restando completamente solo, almeno per il momento.

In ogni caso cerca riferimento e fiducia dentro di te, nello studio, negli amici, nello sport se ne fai, e non farti spaventare dalla situazione attuale: nella vita tutto cambia, continuamente...

Sfogati qui, se ti serve, tutte le volte che vuoi, ma abbi l'accortezza di proteggerti dai detentori di certezze assolute! :whistle:
l'indipendenza, che è la mia forza, implica la solitudine, che è la mia debolezza. PPP

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

20

Tuesday, June 25th 2019, 8:02am

Che dire.. mio padre a 19 anni era volontario in Africa ed è stato fatto prigioniero dagli inglesi

Altro che mamma col nuovo uomo che però dovrebbe pensare alla "sua felicità"

Però oh.. bene cosi


Bè nella vita c'è sempre di peggio..

Lui il padre lo ha perso a 16 anni. Mi sembra come quei parenti che ti vedono a letto dopo un incidente con la gamba fracassata e ti dicono "sei stato fortunato te ne potevi rompere 2'

Ps

In teoria...ma é tanto strano che un genitore abbia a cuore la felicità dei figli? Mi sono perso qualcosa? È cambiata la moda?


Risulta anche a me, e mi risulta anche che gli stessi figli pensano alla felicità dei genitori, in ottica bidirezionale

Detto ciò la situazione ormai è questa

Si può discutere sul fatto che "non doveva accadere" nei termini e nei modi.. alimentando un rancore e una dinamica conflittuale

Non doveva accadere ma è già accaduto

Oppure si può partire dal fatto che è accaduto, e bisogna che lui provi a ricercare ogni motivo che può rendere lui accettabile la situazione, salvaguardando la figura della madre, e per il suo (di lui) esclusivo futuro benessere.

Io generalmente tendo a partire da quello che è, e non da quello che "sarebbe dovuto essere"
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..

luca63

mistico dubbioso

  • "luca63" is male

Posts: 287

Activitypoints: 776

Date of registration: Oct 27th 2013

Location: genova

  • Send private message

21

Tuesday, June 25th 2019, 8:15am

ma é tanto strano che un genitore abbia a cuore la felicità dei figli? Mi sono perso qualcosa? È cambiata la moda?

Fran, ovviamente come padre sei colpito dalla questione genitire/figlio, ma ti dico che un comportamento del genere è fastidioso a prescindere, e sarebbe già grave e fastidioso se la tua migliore amica di dicesse improvvisamente che si sposa con uno di cui tu non sapevi nulla... :punish:
l'indipendenza, che è la mia forza, implica la solitudine, che è la mia debolezza. PPP

frili

giovane amica

Posts: 272

Activitypoints: 668

Date of registration: Apr 21st 2018

  • Send private message

22

Tuesday, June 25th 2019, 9:30am

Se si parla di avere a cuore la felicità dei figli non va perso di vista il nascituro, però!
È, sarà, figlio anche lui e verrà al mondo in una situazione non troppo facile...
Quindi credo sia controproducente per tutti continuare a rinforzare forteansia nel suo ruolo di vittima arrabbiata.
Come già qualcuno ha fatto va invece spronato ad affrontare questo dato di fatto nel modo più adulto possibile... perché nonostante la giovane età adulto lo è, e può cercare di puntare sui propri punti di forza per imbastire un dialogo costruttivo con la nuova famiglia che ora si ritrova.

23

Tuesday, June 25th 2019, 9:35am

credo che si stia andando un po' oltre le parole dell'autore del thread, forse sarebbe meglio attendere le sue risposte

per discuterne genericamente è meglio aprire un thread, questo non mi pare adatto.
namasté

luca63

mistico dubbioso

  • "luca63" is male

Posts: 287

Activitypoints: 776

Date of registration: Oct 27th 2013

Location: genova

  • Send private message

24

Tuesday, June 25th 2019, 9:55am

credo che si stia andando un po' oltre le parole dell'autore del thread, forse sarebbe meglio attendere le sue risposte

per discuterne genericamente è meglio aprire un thread, questo non mi pare adatto.

quoto al 100%
bisogna sempre ricordare che gli interventi su una problematica esposta hanno come primo scopo quello di aiutare, specie quando si tratta di situazioni delicate.
e in questo caso, senza uno scambio con l'opener, non si può fare molto.
l'indipendenza, che è la mia forza, implica la solitudine, che è la mia debolezza. PPP

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,509

Activitypoints: 19,855

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

25

Tuesday, June 25th 2019, 10:05am

visto che vengo accusato di istigare al rancore (non credo ne abbia bisogno) il ragazzo non intervengo più sul thread. Certo c'è sempre da imparare. Scopro che a un ragazzo di 19 anni che ha perso prematuramente il padre si può chiedere di essere più maturo della madre di 40. Scopro anche che il rapporto genitori figli è bidirezionale. I figli devono pensare alla felicità dei genitori tanto quanto i genitori pensano a quella dei figli...io al solito sono strano ma proprio non voglio che i miei figli si preoccupino della mia felicità. E' colpa mia se sono qui e devono pensare a loro...io mi preoccupoco della loro (nel modo giusto o sbagliato che sia)
auguro solo in bocca al lupo al ragazzo e saluto :hi:
The sound of waves in a pool of water
I'm drowning in my nostalgia

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, non del tutto azzoppato, navigo ancora, anche perché senza ancora non riesco a fermarmi

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,350

Activitypoints: 4,149

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

26

Tuesday, June 25th 2019, 10:11am

Salve, mio padre è scomparso prematuramente circa tre anni fa e mia madre l’anno scorso ha conosciuto un uomo molto più giovane di lei (lei 40, lui 34)e hanno subito deciso di convivere.

Detesto questa persona e la sua presenza in casa mi ha subito iniziato a generare una forte ansia e nervosismo. Penso che lui ha sfruttato la mia amicizia, infatti ho avuto un incidente in moto e lui è stato il mio istruttore di riabilitazione, così ha iniziato a frequentare la nostra casa.

Si è dimostrato da subito molto interessato alla nostra situazione, accompagnava mia madre a fare la spesa, la invitava a cena fuori, agli inizi questo non mi turbava perché pensavo fosse un’amicizia sincera e disinteressata e soprattutto perché non avrei mai immaginato che mia madre potesse innamorarsi del classico giovane palestrato.


Comprendo lo sconforto e la delusione, ma in quest'epoca pensare che una donna rimasta vedova a 36-37 anni con un figlio sia destinata per tutta la vita a rimanere sola non è verosimile. Basta guardarsi attorno.

Ciò detto, il modo con il quale si sono messi insieme tua madre e l'istruttore certamente suona indelicato per te, ma potevano incontrarsi altrove e comunque stabilire una relazione. Dunque la forma è discutibile ma la sostanza è poco contestabile.

La circostanza che si siano sposati è un indizio di serietà e stabilità del rapporto, va considerato positivamente. Anche se può sembrarti offensivo, l'idea che vogliano cementare l'unione di coppia con un figlio è un indizio di stabilità.
Il problema è che, per come tu sei venuto a conoscenza della loro relazione e dell'intenzione di fare un figlio, a 19 anni ti trovi "fuori" dalla nuova famiglia ed hai la spiacevole sensazione di contare poco per tua madre.

Dovrai considerarla da adulto come una donna che segue un proprio progetto di vita. Tu sei grande abbastanza per anticipare la tua maturità, cercare di completare gli studi e possibilmente cercarti anche un lavoro e di farti una vita autonoma. Rimarrai in contatto con tua madre ma da "fuori".
Può darsi, e te lo auguro, che con il tempo vi riavvicinerete e riuscirai ad accettare anche il suo nuovo compagno di vita. Tutto questo passa per la conquista della tua autonomia e crescita, psicologica e relazionale.

Fossi in te, mi guarderei attorno.
Se sei portato per gli studi, cerca di continuare gli studi, trovando qualche lavoretto per acquisire autonomia. Con il tempo potrai anche andare fuori di casa e prenderti una camera insieme ad altri studenti.
Se non te la senti di studiare, cerca qualche forma di apprendistato professionale ed impara un mestiere. Anche questa è una strada per acquisire indipendenza.

Stai attraversando un periodo difficile, l'ho sperimentato diverse volte nella vita (persino in questi anni di maturità avanzata), e l'unica ricetta che conosco è rimboccarsi le maniche e raccogliere la sfida, anche a piccoli passi. La sicurezza viene con il tempo, devi imparare a convivere con l'ansia e concentrarsi sulle cose da fare.
Non pensare che nei tuoi sforzi necessariamente riceverai aiuto da chi ti è più vicino: talvolta la famiglia di origine è sorda ed il partner sentimentale inizia ad agitarsi quando la coppia non è nella "buona sorte".
Tutte cose sperimentate: alla fine la tua più grande risorsa sei proprio te stesso.
L'importante è darsi da fare e, vedrai, che prima o poi si riesce.

Un abbraccio e buona fortuna.

P.
(-------------;)----------------)
“Your time is limited, so don’t waste it living someone else’s life. Don’t let the noise of others’ opinions drown out your own inner voice. And most important, have the courage to follow your heart and intuition… Stay hungry. Stay foolish.”
(Steve Jobs)

frili

giovane amica

Posts: 272

Activitypoints: 668

Date of registration: Apr 21st 2018

  • Send private message

27

Tuesday, June 25th 2019, 10:20am

credo che si stia andando un po' oltre le parole dell'autore del thread, forse sarebbe meglio attendere le sue risposte

per discuterne genericamente è meglio aprire un thread, questo non mi pare adatto.

quoto al 100%
bisogna sempre ricordare che gli interventi su una problematica esposta hanno come primo scopo quello di aiutare, specie quando si tratta di situazioni delicate.
e in questo caso, senza uno scambio con l'opener, non si può fare molto.


Per esperienza personale, invece, vi posso dire che nel thread che avevo aperto quand'ero iscritta da poco e avevo bisogno di un confronto, l'aiuto maggiore mi è stato dato dalle discussioni che facevano tra loro alcuni utenti, parlando per forza di cose genericamente, perché essendo situazione delicata non avevo fornito nemmeno troppe informazioni.

Queste discussioni mi hanno dato una visuale più ampia e la possibilità di vedere la mia situazione dall'esterno, prendendo la giusta distanza per poterci ragionare sopra meglio.
È stata per me un'esperienza molto costruttiva che mi ha permesso di affezionarmi a questo forum.

So di essere fuori tema e saluto, dicendo anche che non volevo offendere o accusare nessuno, riflettevo e basta, accidenti!

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

28

Tuesday, June 25th 2019, 10:48am

visto che vengo accusato di istigare al rancore (non credo ne abbia bisogno) il ragazzo non intervengo più sul thread. Certo c'è sempre da imparare. Scopro che a un ragazzo di 19 anni che ha perso prematuramente il padre si può chiedere di essere più maturo della madre di 40. Scopro anche che il rapporto genitori figli è bidirezionale. I figli devono pensare alla felicità dei genitori tanto quanto i genitori pensano a quella dei figli...io al solito sono strano ma proprio non voglio che i miei figli si preoccupino della mia felicità. E' colpa mia se sono qui e devono pensare a loro...io mi preoccupoco della loro (nel modo giusto o sbagliato che sia):


Se ti riferisci a me, io non accuso proprio nessuno, e ognuno aiuta come crede e come sa, io aiuto provando obiettivamente a guardare al domani, partendo dal fatto che quel che è accaduto non può essere cambiato.

E che la mamma resta la mamma e se posso lo incoraggio a non vivere come un affronto personale la situazione che si è creata (brutta nei modi, e lo ripeto per la terza volta)

E guardare avanti si può

Riguardo ai figli, eccerto che anche un figlio deve pensare al benessere del genitore, ci mancherebbe altro!

con un profitto adeguato a scuola, aiutando in casa nelle faccende, collaborando per risolvere un problema anziché crearlo, autonomizzandosi, non combinare pasticci fuori casa che poi i genitori devono andare a risolvere

Io non sono mai stato disponibile a crescere principi ereditari o principesse sul pisello, ma individui
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,509

Activitypoints: 19,855

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

29

Tuesday, June 25th 2019, 11:00am

Io non sono mai stato disponibile a crescere principi ereditari o principesse sul pisello, ma individui

ma tu sei bravo...applauso
The sound of waves in a pool of water
I'm drowning in my nostalgia

Scorpio1963

Utente Fedele

  • "Scorpio1963" is male
  • "Scorpio1963" has been banned

Posts: 520

Activitypoints: 1,623

Date of registration: Feb 21st 2019

Location: Toscana

  • Send private message

30

Tuesday, June 25th 2019, 11:20am


ma tu sei bravo...applauso


Non lo so se sono bravo, ma so che se alla sera torno a casa dopo una giornata di lavoro, e trovo tutto a trasando e mio figlio alla play spaparanzato che mi chiedesse cosa si cena, di certo gli farei notare che il suo modo di interazione e collaborazione per il comune benessere, deve cambiare e di brutto

A chi crescesse un figlio senza percezione che per il benessere di un genitore serve anche un suo "fare" non potrei ricambiare gli applausi
Attento a quel che desideri: potresti ottenerlo..