Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" is male
  • "wavesequence" started this thread

Posts: 1,713

Activitypoints: 5,424

Date of registration: Oct 29th 2008

Location: Mestre

Occupation: architetto, non so ancora per quanto...

  • Send private message

16

Wednesday, December 11th 2019, 1:28pm

l'imposta di successione si calcola sul valore catastale rivalutato, non sul valore di mercato e per i figli c'è una franchigia di 1 millione. quindi salvo sorprese che non si possono escludere non dovresti pagare imposte sulla successione.

oltre a te c'è qualcuno, parenti o amici che ogni tanto l'aiuta? perché per il futuro doverci stare dietro da solo potrebbe essere molto pesante

No, sono figlio unico e parenti è come se non ne avessi. Il mio solo cugino, abita molto lontano, attualmente deve seguire a sua volta genitori molto anziani e, anche se possa sembrare lo dica con cattiveria, avendo una condizione economica che non desta alcuna preoccupazione, si comporta come se non esistessi. Ormai mi sono stancato di fare sempre il primo passo ai compleanni, alle feste comandate ecc. perché sembra che chieda la carità, anche per un semplice saluto.
Come tutte le persone che non devono fare i conti con la contingenza e che vivono di rendita, dispensa perle di saggezza a noi poveri inferiori... Per uno che non ha mai conosciuto cosa significhi vivere al limite della povertà, è uno schiaffo alla morale.
Quindi, per rispondere al tuo quesito, non ho nessuno che possa aiutarmi in modo disinteressato, ma solo corrispondendo quanto richiesto.
So bene cosa significhi assistere una persona anziana ed è per quello che, tra i tanti motivi di inquietudine, questo non è da meno.
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 1,763

Activitypoints: 5,457

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

17

Wednesday, December 11th 2019, 2:43pm

La tua proposta di rimanere nell'apppartamento attuale non è sbagliata in sé, tuttavia essendo uno stabile del 1968 che non ha subito alcun intervento di manutenzione, se non quelli strettamente necessari, a causa del disinteresse dei proprietari che vivono altrove e del fatto che mia madre non può e non vuole sobbarcarsi spese anticipate per altri, sta deperendo in modo irrimediabile. In un mondo ideale, bisognerebbe procedere all'applicazione di un cappotto isolante alle pareti perimetrali ed un consistente isolamento al tetto di copertura. Nei singoli appartamenti bisognerebbe almeno sostituire tutti i serramenti... Nelle attuali condizioni, questo non avverrà mai.
Di conseguenza, prima di rimanere invischiati in una situazione irreversibile, di deprezzamento eccessivo e conseguente invendibilità dell'immobile, meglio taglliare la corda.


Mi permetto un attimo di "questa la so!" :girl:

Allora : io amministro condominii e le situazioni come quella che hai descritto sono la norma prevalente (giacchè il grosso dell'edilizia residenziale italiana è degli anni 60-70). E d'altra parte tu sei Architetto e quindi credo che molto puoi insegnarmi tu.

Io vedo che in qualunque condominio occorrono ANNI per pianificare ed appaltare lavori importanti, e sempre se c'è una maggioranza molto desiderosa di farlo, altrimenti nisba.
Ma ho anche visto, in vent'anni di questo mio lavoro, che quando proprio abbiamo rivoltato un palazzo intero dal tetto all'androne e facciate incluse (con balconi che erano ormai PERICOLANTI) ...in realtà e facendo tutto in perfetta regola secondo normative....la spesa massima per famiglia che io ho ripartito non ha mai superato i 18mila euro, ovviamente dilazionati in congruo numero di rate nel tempo. Ma ripeto che in questo caso stiamo parlando di palazzi su cui non era stato fatto nulla dai primi anni 60 e che avevano anche subìto numerose e diverse calamità naturali (terremoti inclusi).

E allora ti chiedo sinceramente : ha senso affrontare spese per fuggire da questa situazione (che tra l'altro puoi perfettamente controllare e orientare partecipando alle assemblee, vista la tua professione) e non considerare che...tra parcella notarile+tasse sull'acquisto+spese di traslochi+ disagi di adattamento alla nuova situazione e nuove sosrprese che potresti sempre trovare nel nuovo immobile...è altissimo il rischio di spendere altrettanto se non di più :?: (e di doverlo anche spendere senza dilazioni pianificate di alcun genere ?)

------------------------------

Il fatto di essere solo a dover gestire una potenziale e malauguratissima situazione di non autosufficienza del genitore superstite... la conosco bene perchè turba anche i miei sonni .
E' evidente che chi come noi debba pensare a mantenersi lavorando non possa assolutamente pensare di andare a coprire il ruolo di eventuale badante a tempo pieno del genitore divenuto non autosufficiente. Equivarrebbe a suicidarsi professionalmente, e non ce lo possiamo nè dobbiamo permettere.
Ma proprio per questo penso che avere madri che sono in casa loro (grande) torni anche come sicurezza di sana sopravvivenza un po' per tutti, nel senso che...dovesse disgraziatamente accadere la non autosuffcienza...con un po' di pazienza e zelo si potrebbe trovare chi accudisce i genitori coabitando con loro, e consentendo sia maggior risarmio che maggiori garanzie rispetto all'affidarli a strutture che...a me fanno tanta paura, vista la cronaca...

Fiamma verde

Amico Inseparabile

  • "Fiamma verde" is female

Posts: 957

Activitypoints: 3,625

Date of registration: Mar 16th 2011

  • Send private message

18

Friday, December 13th 2019, 5:08pm

Mi pare di capire che a te non interessa se tua madre viva serenamente o no in quel palazzo. Se già un inquilino crea tutti questi problemi io da figlio devoto avrei già tolto a mia madre da un simile inferno. Ma tu a quanto pare vuoi portarle ancora piu inferno. È una vendetta la tua?
Non capisco bene che rapporto hai con lei.
Comunque se lei in futuro venisse a mancare sappi che il valore della sua casa sarebbe inficiato e svalutato proprio da queste presenze straniere. Purtroppo nel mercato immobiliare funziona cosi.
Qui di se lei dovesse anche solo trasferirsi il valore della sua casa sarebbe dimezzato dalla presenza di inquilini stranieri.
Dunque non capisco bene scusa, ma tu vuoi il bene di tua madre o no?
Ho visto il sole, ho creduto di vedere una luce immensa...era una grossa lampadina sopra il tavolo operatorio.

wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" is male
  • "wavesequence" started this thread

Posts: 1,713

Activitypoints: 5,424

Date of registration: Oct 29th 2008

Location: Mestre

Occupation: architetto, non so ancora per quanto...

  • Send private message

19

Friday, December 13th 2019, 5:10pm

E allora ti chiedo sinceramente : ha senso affrontare spese per fuggire da questa situazione (che tra l'altro puoi perfettamente controllare e orientare partecipando alle assemblee, vista la tua professione) e non considerare che...tra parcella notarile+tasse sull'acquisto+spese di traslochi+ disagi di adattamento alla nuova situazione e nuove sosrprese che potresti sempre trovare nel nuovo immobile...è altissimo il rischio di spendere altrettanto se non di più :?: (e di doverlo anche spendere senza dilazioni pianificate di alcun genere ?)

Dal momento che l'operazione di acquisto nuovo appartamento, trasloco ecc. non è di immediata, posto che prima dobbiamo vendere l'appartamento al piano primo, c'è tempo di ragionare sul da farsi.
Però, voglio descrivere meglio la situazione del condominio dove abita mia madre, unica proprietaria e residente, proprio per far capire che, istintivamente, verrebbe la voglia di andarsene... ieri.

Allora, il condominio è il classico 13x13 della fine anni '60, murature da 26, rivestimento in piastrelle di gres, tetto piano a terrazza ed isolamenti inesistenti. Al piano terra ci sono i garages, il primo piano è situato a circa 2.50m. Il costruttore a suo tempo, per ricavare un garage in più fronte strada, spostò l'ingresso nel retro del condominio, facendolo precedere da una rampa di 4 gradini. Per raggiungere l'ascensore, una volta entrati, bisogna farne altri 9... Per adesso mia madre ce la fa... ma in futuro?
La situazione degli appartamenti è la seguente:
Piano Primo:
INTERNO 1 = proprietà mia e di mia madre al 50%, è l'appartamento che venderemo, se tutto va bene, per fine febbraio 2020;
INTERNO 2 = proprietà di una famiglia di origini arabe, marito, moglie e tre figli, sempre in ritardo con il pagamento delle spese condominiali
INTERNO 3 = in affitto a signora separata; il proprietario paga le spese ordinare con fatica ed è sempre oppositivo per le spese di miglioria (non ha alcun problema di natura economica, è solo un gran tirchio).
INTERNO 4 = in affitto a famiglia italo romena: marito, moglie e due figli, sempre in ritardo con il pagamento delle spese condominiali
INTERNO 5 = appartamento vuoto, di proprietà di una signora anziana ospite di una struttura per anziani. Gli interessi vengono curati dalla sorella, anziana anch'essa. Saranno i figli di quest'ultima, una volta diventati eredi a decidere cosa fare del bene.
INTERNO 6 = abita mia madre, unica residente e proprietaria. Le spese condominiali sono molto elevate, anche e soprattutto dopo l'installazione delle valvole termostatiche.

Come si potrà capire da questo idilliaco quadretto, non ci sono le premesse per programmare lavori di riqualificazione energetica ed impiantistica, perché sarebbe impossibile trovare chi paga.
Di conseguenza, ritengo che tra i mali sia da scegliere il minore, cioè quello di sobbarcarsi l'acquisto di un nuovo appartamento, trasloco ecc, prima che la barca affondi trascinando con sé non solo mia madre, ma anche il sottoscritto.
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" is male
  • "wavesequence" started this thread

Posts: 1,713

Activitypoints: 5,424

Date of registration: Oct 29th 2008

Location: Mestre

Occupation: architetto, non so ancora per quanto...

  • Send private message

20

Friday, December 13th 2019, 5:22pm

Mi pare di capire che a te non interessa se tua madre viva serenamente o no in quel palazzo. Se già un inquilino crea tutti questi problemi io da figlio devoto avrei già tolto a mia madre da un simile inferno. Ma tu a quanto pare vuoi portarle ancora piu inferno. È una vendetta la tua?
Non capisco bene che rapporto hai con lei.
Comunque se lei in futuro venisse a mancare sappi che il valore della sua casa sarebbe inficiato e svalutato proprio da queste presenze straniere. Purtroppo nel mercato immobiliare funziona cosi.
Qui di se lei dovesse anche solo trasferirsi il valore della sua casa sarebbe dimezzato dalla presenza di inquilini stranieri.
Dunque non capisco bene scusa, ma tu vuoi il bene di tua madre o no?

Penso tu non abbia capito il senso del mio discorso... ma tant'è. Forse hai letto le mie parole con molta superficialità e pregiudizio.
Il thread che ho aperto verteva proprio sul fatto che essendo costretti a vendere un appartamento AL PIANO PRIMO, ad uno straniero, mia madre si è giustamente preoccupata che il suo appartamento AL PIANO QUARTO (capisci che sto parlando di due immobili diversi?) perdesse valore.
La preoccupazione, conoscendo mia madre che è una persona molto insicura e capricciosa (ha sempre condotto una vita mediamente agiata che le ha permesso di non lavorare mai), è che per voler andare via dal condominio dove attualmente risiede, per acquistare un appartamento sempre in centro città, si faccia fuori non solo la sua quota ma anche la mia.
Visto che, statisticamente, le mie aspettative di vita sono maggiori delle sue, vorrei almeno trascorrere i miei ultimi anni in modo sereno.
Per inciso, il patrimonio edilizio delle città, in particolare quello degli anni 50-80 viene letteralmente fagocitato dagli stranieri, perché sono gli unici ai quali le banche concedono mutui al 100%, diversamente dagli italiani a cui vengono chieste garanzie firmate col sangue.

Mi rendo conto che affrontare un argomento simile è molto complicato perché ogniuno capisce quello che vuole. Forse gloriasinegloria è l'unica che un po' è riuscita a rispondere a tono. :P
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 519

Activitypoints: 1,627

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

21

Saturday, December 14th 2019, 8:52am

La preoccupazione, conoscendo mia madre che è una persona molto insicura e capricciosa (ha sempre condotto una vita mediamente agiata che le ha permesso di non lavorare mai), è che per voler andare via dal condominio dove attualmente risiede, per acquistare un appartamento sempre in centro città, si faccia fuori non solo la sua quota ma anche la mia.


È una questione delicata, si capisce, ma se tua mamma non si sente bene in quell'appartamento non c'è molto da fare.... O ti tormenta e ti stressa con le sue "pretese" oppure si trova il modo di farle cambiare casa! Io personalmente opterei per trovarle un bilocale piano terra in una zona con meno stranieri (anche se i mal pagatori ci sono tra tutte le razze stanne certo!).
Con la vendita che farai a febbraio dici che non avrai i liquidi sufficienti per cercare uno nuovo?
Comunque capisco la premura che hai per non indurre tua mamma a fare mosse azzardate, ma se non si trova più bene che ci possiamo fare? Cerca di vendere anche la casa in cui abita e poi con le due entrate penso che i liquidi bastino, no?

wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" is male
  • "wavesequence" started this thread

Posts: 1,713

Activitypoints: 5,424

Date of registration: Oct 29th 2008

Location: Mestre

Occupation: architetto, non so ancora per quanto...

  • Send private message

22

Monday, December 16th 2019, 12:35am

La preoccupazione, conoscendo mia madre che è una persona molto insicura e capricciosa (ha sempre condotto una vita mediamente agiata che le ha permesso di non lavorare mai), è che per voler andare via dal condominio dove attualmente risiede, per acquistare un appartamento sempre in centro città, si faccia fuori non solo la sua quota ma anche la mia.


È una questione delicata, si capisce, ma se tua mamma non si sente bene in quell'appartamento non c'è molto da fare.... O ti tormenta e ti stressa con le sue "pretese" oppure si trova il modo di farle cambiare casa! Io personalmente opterei per trovarle un bilocale piano terra in una zona con meno stranieri (anche se i mal pagatori ci sono tra tutte le razze stanne certo!).
Con la vendita che farai a febbraio dici che non avrai i liquidi sufficienti per cercare uno nuovo?
Comunque capisco la premura che hai per non indurre tua mamma a fare mosse azzardate, ma se non si trova più bene che ci possiamo fare? Cerca di vendere anche la casa in cui abita e poi con le due entrate penso che i liquidi bastino, no?

Penso di non avere alternativa.
Da un certo punto di vista, vedo che quando si è anziani, il tempo passa molto più rapidamente di quanto non faccia per me di mezza età. Nonostante sia ancora autosufficiente, ho visto un suo (di mia madre) leggero decadimento cognitivo, accompagnato da uno fisico decisamente più marcato e non vorrei, come ho già detto, trovarmi a dover affrontare più problematiche in contemporanea.
Sapendosi accontentare penso che la vendita di due appartamenti possa consentire di trovarne un altro di superficie più contenuta. Proprio stasera ho visto un'inserzione di un'agenzia che proponeva un appartamento a tre camere, doppi servizi, ampio soggorno e terrazze, sempre nella zona dove abita mia madre, a 180.000€. Con qualche sforzo potrebbe essere un candidato, pensando (egoisticamente) che un domani sarà mio, affittando inoltre l'appartamento dove risiedo adesso.
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 1,763

Activitypoints: 5,457

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

23

Monday, December 16th 2019, 8:54am

Per raggiungere l'ascensore, una volta entrati, bisogna farne altri 9... Per adesso mia madre ce la fa... ma in futuro?

Ok, ma in malaugurato caso di non autosufficienza (anche solo motoria) vedo che quello dell'altezza del piano è l'ultimo dei problemi, nel senso che il disabile ha comunque necessità di assistenza h24;

mia madre che è una persona molto insicura e capricciosa

ho visto un suo (di mia madre) leggero decadimento cognitivo, accompagnato da uno fisico decisamente più marcato e non vorrei, come ho già detto, trovarmi a dover affrontare più problematiche in contemporanea.

Personalmente rifletterei sul fatto che se è sempre stata capricciosa o ora si aggiunge un decadimento cognitivo...si corre il rischio che nel nuovo appartamento (quale che sia) potrebbe sollevare nuove insoddisfazioni, congiunte alle obiettive difficoltà di adattarsi alla nuova situazione abitativa.

Di conseguenza, ritengo che tra i mali sia da scegliere il minore, cioè quello di sobbarcarsi l'acquisto di un nuovo appartamento, trasloco ecc, prima che la barca affondi trascinando con sé non solo mia madre, ma anche il sottoscritto.

Indubbio che sia da scegliere il male minore, e nessuno conosce la situazione meglio di te. Dall'esterno, però, mi chiedo solo sinceramente se la tua soluzione sia il male minore.
Parto sempre dal principio che tutte queste operazioni comportano sempre un mare di spese accessorie (agenzie, imposte, notaio per l'acquisto, traslochi) e di tempo, senza darti nessuna garanzia di un effettivo miglioramento, cominciando dal fatto che nessuno può garantirti che tua madre si ambienti con soddisfazione nel nuovo.

wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" is male
  • "wavesequence" started this thread

Posts: 1,713

Activitypoints: 5,424

Date of registration: Oct 29th 2008

Location: Mestre

Occupation: architetto, non so ancora per quanto...

  • Send private message

24

Tuesday, December 17th 2019, 6:56pm


Indubbio che sia da scegliere il male minore, e nessuno conosce la situazione meglio di te. Dall'esterno, però, mi chiedo solo sinceramente se la tua soluzione sia il male minore.
Parto sempre dal principio che tutte queste operazioni comportano sempre un mare di spese accessorie (agenzie, imposte, notaio per l'acquisto, traslochi) e di tempo, senza darti nessuna garanzia di un effettivo miglioramento, cominciando dal fatto che nessuno può garantirti che tua madre si ambienti con soddisfazione nel nuovo.

RIngraziandoti per la pazienza con il quale hai seguito il thread, penso di navigare a vista, nel senso che, burocraticamente parlando, sto raccogliendo tutta la documentazione catastale e dei titoli abilitativi del fabbricato (si tratta di una concessione edilizia del 1966) in modo da arrivare al rogito. Una volta venduto l'appartamento, a bocce ferme, mi consulterò ancora con mia madre per capire se l'intenzione di cambiare casa è ancora prioritaria o meno. Avessi la sfera di cristallo, sarebbe d'aiuto.
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 519

Activitypoints: 1,627

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

25

Wednesday, December 18th 2019, 8:15am

Avessi la sfera di cristallo, sarebbe d'aiuto.

Capisco la tua affermazione perchè effettivamente tua mamma ha una certa età e le sue reazioni potrebbero essere le più disparate.
Secondo me fai anche bene a pensare un po' egoisticamente al fatto che queste scelte saranno tra un po' la tua eredità, quindi vacci coi piedi di piombo. Ma io rimango del parere che proverei a soddisfare questo ultimo (forse) capriccio di tua mamma. Ma è un parere mio personale.

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 1,763

Activitypoints: 5,457

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

26

Wednesday, December 18th 2019, 1:35pm

RIngraziandoti per la pazienza con il quale hai seguito il thread, penso di navigare a vista



Grazie a te di averlo apprezzato, Wave.
Nulla di cui ringraziare comunque... Diciamo che si cerca contatto e conforto tra naviganti a vista, ma vivo per capitoli diversi situazioni sostanzialmente analoghe, ed è proprio un navigare a vista :friends:

wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" is male
  • "wavesequence" started this thread

Posts: 1,713

Activitypoints: 5,424

Date of registration: Oct 29th 2008

Location: Mestre

Occupation: architetto, non so ancora per quanto...

  • Send private message

27

Wednesday, December 18th 2019, 5:48pm

Avessi la sfera di cristallo, sarebbe d'aiuto.

Capisco la tua affermazione perchè effettivamente tua mamma ha una certa età e le sue reazioni potrebbero essere le più disparate.
Secondo me fai anche bene a pensare un po' egoisticamente al fatto che queste scelte saranno tra un po' la tua eredità, quindi vacci coi piedi di piombo. Ma io rimango del parere che proverei a soddisfare questo ultimo (forse) capriccio di tua mamma. Ma è un parere mio personale.

Come dicevo a gloriasinegloria (...pensare che la mia prima fidanzatina di quando avevo 14 anni si chiamava Gloria...) navigherò a vista perché il mercato immobiliare richiede una particolare attenzione nella scelta, in vista anche, egoisticamente, di una possibile eredità.
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche