Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Summer blues

Nuovo Utente

  • "Summer blues" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 30

Date of registration: Aug 6th 2019

  • Send private message

1

Tuesday, August 6th 2019, 5:30pm

Come comportarmi con uno zio così?

Ho 25 anni e uno zio che fortunatamente vive lontano da me.
Di lui non tollero nulla: la sua voce, la sua arroganza, la sua presenza e il suo modo proprio di fare appena ci viene a trovare e ci vede dopo un anno.
Per farvi capire il tipo, l'ultima volta che gli ho aperto la porta io sono stato cordiale con lui e gli ho detto "ciao zio, come va?"
Silenzio assoluto, mi ha guardato dall'alto verso il basso senza dire nulla come se volesse cercarti un difetto.
E poi mi guarda con aria di scherno e indifferenza.
E ha fatto la stessa cosa anche un giorno che ero seduto in giardino e lui si è avvicinato senza dirmi nulla o salutarmi.

Si è sempre comportato da "bullo", ogni estate che magari stava con noi a tavola, mentre pranzavamo mi criticava di fronte gli altri parenti cercandomi un difetto...
Ad esempio per come mi tagliavo i capelli, vestivo. Criticava il mio aspetto, il mio carattere, le mie opinioni.
A volte ammetteva anche di provare un po' di invidia per me.
Mia madre ha sempre minimizzato tutto per quieto vivere e non ha mai preso le mie difese.
Una volta ha detto apertamente che io devo cambiare completamente come persona, perché non valgo niente.
Che sono solo un fallito che nella vita può fare solo il lavapiatti.
Una volta sono stato ospite a casa sua e voleva buttare dei miei vestiti solo perché ero a casa sua e secondo lui dovevo vestirmi come piaceva a lui, perché quei vestiti a lui non piacevano.

Ha sempre fatto le preferenze tra me e mio fratello, ingiusti paragoni tra la mia vita e la sua.

Infatti mentre io sono solo un fallito, sfigato poco intelligente, per lui mio fratello è un vincente che è andato sempre bene a scuola ed un laureato col massimo dei voti.
Secondo me ha il dente avvelenato, una volta da bambino l'ho chiamato così senza sapere il significato della parola "fallito" e lui alcune volte questa cosa me la rinfaccia dopo tanti anni.
È un uomo immaturo, pieno di debiti e che si fa sempre prestare soldi.
Tutti i suoi amici parlano male di lui alle sue spalle dicendo che a lavoro è un gradasso.
Tante volte si è comportato male anche con la mia famiglia e una volta sì è messo a parlare male di mio padre, augurandogli la morte, perché in passato non gli ha dato lavoro.

Ora che lui ha avuto un figlio, francamente non ho nessuna voglia né di fargli gli auguri né di incontrarlo per tutte le continue mancanze di rispetto che mi ha dato anno dopo anno.

Proprio non lo sopporto, lo disprezzo.
Ha sempre cercato di farmi sentire una persona inferiore, inutile.
Mentre invece ha sempre messo sul piedistallo mio fratello maggiore.
Diciamo che tutti in famiglia in generale hanno sempre fatto questo.

Come devo comportarmi se un giorno dovessi incontrarlo a mio zio?

Me ne vado di casa appena viene a trovarci? Non gli dico niente?
Tante volte l'ho ignorato, ho fatto il freddo, ma si è sempre comportato così lo stesso.
Farei bene a non fargli gli auguri e non vederlo?
Ditemi che ne pensate

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" is female

Posts: 512

Activitypoints: 990

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

2

Wednesday, August 7th 2019, 11:09am

Secondo me faresti bene a non fargli gli auguri e a non vederlo, sarebbe solo un'ipocrisia. Scusa se te lo chiedo, ma quando ti ha detto che secondo lui tu dovresti cambiare completamente i tuoi genitori non ti hanno difeso? Poi se veramente ha augurato la morte a tuo padre, i tuoi genitori non dovrebbero nemmeno più aprirgli la porta di casa.

mila23

Utente Attivo

  • "mila23" is female

Posts: 16

Activitypoints: 48

Date of registration: Aug 13th 2019

Occupation: fotografo

  • Send private message

3

Friday, September 13th 2019, 3:06pm

Anche se viene a casa tua, ignoralo e basta. Questa è la tua casa, perché dovresti andartene?

ivo

Utente Attivo

Posts: 25

Activitypoints: 124

Date of registration: Sep 5th 2019

  • Send private message

4

Friday, September 13th 2019, 10:12pm

ciao secondo me devi ignorarlo, probabilmente è il tipo di persona con una vita frustrata e se la prende con quelli gentili che gli concedono senza volere di fare il bulletto di turno, anche se è difficile fai finta che sia un fantasma uno spiritello dispettoso! non sei tu che ti devi levare dalle scatole ma lui maleducato e presuntuoso che deve imparare l'educazione, in bocca al lupo

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,128

Activitypoints: 6,398

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

5

Saturday, September 14th 2019, 6:27pm

concordo con ivo e mayra e dalla descrizione della situazione sembra la classica "spina nel fianco" di ogni famiglia. Capisco che ti rompa le scatole enormemente ma ha dimostrato di non avere nessuna autorevolezza , il suo giudizio su di te è maleducazione e arroganza ma nulla che abbia valore. Come Mayra mi chiedo soprattutto perché i tuoi non dico lo frequentano ancora , ma non l'hanno mai messo al suo posto :hmm:

edit: per gli auguri al nuovo nato che è ancora fuori dai malumori paterni e familari , non puoi unirti diplomaticamente ad "auguri collettivi" tipo tua mamma (immagino la sorella di tuo zio) che fa gli auguri "a nome di tutti"? Quando c'è un parente che sta sulle balle a tutti la si sfanga anche così....

Tommaso Rossi

Giovane Amico

  • "Tommaso Rossi" is male

Posts: 154

Activitypoints: 476

Date of registration: Sep 23rd 2019

  • Send private message

6

Wednesday, September 25th 2019, 9:38pm

Concordo con quello che hanno scritto altri. In più credo che tu, a 25 anni, non essendo più un ragazzino, abbia la piena autorità morale di chiarire una volta per tutte con tua madre che suo fratello è una brutta persona, spiegando accuratamente i motivi, ed affermando a chiare lettere di non aver più intenzione di incontrarlo.
Per cui la prossima volta che si presenta dai tuoi, tu, platealmente, esci subito dopo e passi la giornata fuori casa.
Esigere il rispetto altrui, a maggior ragione da parte di un parente, è la prima cosa nella vita.