Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


16

Thursday, August 22nd 2019, 11:28pm

Sono daccordo in tutto con Pivaldo.
Mio marito mi ha tradito con la mia amica quando io l ho scoperto mi ha accusata di mille cose pur di giustificare quello che ha fatto. Io ho le mie responsabilita' ma bastava parlarne prima forse le cose non sarebbero andate cosi...snche a me mi ha ripulito il conto ed anche altro..vi assicuro non e' stato facile due tradimenti marito ed amicaa hanno avuto un figlio che ha gli stessi diritti degli altri due miei figli dalla casa ad altro..poverta",solitudine..morte di mia madre e mia malattia...di cosa bogliamo parlate?
l'unica cosa che mi sento di dirti è che in questi casi, quando il latte è versato, bisogna rivolgersi a un avvocato, uno dei piu' "freddi e pragmatici" che si conoscono.

Quando si tratta di tutelarsi -seriamente- bisogna semplicemente scendere in guerra lottare e stop.
Nonostante ci siano cause, conseguenze, emozioni e sentimenti in mezzo.

Moonlight3

L'insostenibile leggerezza dell'essere

  • "Moonlight3" is female

Posts: 80

Activitypoints: 254

Date of registration: Aug 19th 2019

Location: Roma

Occupation: Libero professionista

  • Send private message

17

Friday, August 23rd 2019, 6:21am

Grazie juniz...verissimo ...

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora, ed intendo godermi la vita finché posso

  • "Pivaldo" is male
  • "Pivaldo" started this thread

Posts: 1,467

Activitypoints: 4,528

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

18

Friday, August 23rd 2019, 7:57am

I casi da te descritti mi sembrano tutte (meno la tua ex-moglie poi non so) assetate di denaro e credo che qui il tradimento sia solo la conseguenza a valle di una serie di cause a monte.

Il problema non è tanto il tradimento ma fare del matrimonio un "progetto" su cui gira innanzitutto un teorema economico.


Mi permetto di usarti come una specie di "grillo parlante", Juniz.

Credo che in quasi tutte le coppie, quando si formano e si consolidano (es. con matrimonio), le valutazioni "economiche" siano marginali rispetto a quelle progettuali. Quelle donne (ma vale il discorso pure per i maschi) erano innamorate del compagno e credevano onestamente nel progetto di vita, ci hanno investito tempo ed energie. Ma, nel corso della loro vita sono cambiate loro, è cambiato il loro compagno, sono cambiate le condizioni ambientali e dal rapporto sentimentale disgregato sono rimasti, emergendo, solo gli aspetti economici. Utilità per dare corso a nuovi progetti di vita rispetto alle quali ci si comporta come quando si trova per strada un portafogli pieno di soldi. C'è chi si prende i soldi e butta il portafogli, c'è chi lo riconsegna al proprietario e chi lo porta alla polizia.

Mi sento di affermarlo anche perché è giusto dare speranza che esista l'amore disinteressato e puro.
Esiste in natura …. ma non è eterno. E' come l'energia, si consuma trasformandosi.

Un mio conoscente, molto capace nelle battute, mi disse una volta che l'amore coniugale è come una bottiglia di grappa gran riserva.
L'acquisti o te la regalano, la tieni in vista, l'ammiri, poi l'apri, la bevi in piccoli bicchierini, sorseggiandola con piacere, e … poi finisce e ti rimane la bottiglia, vuota.
La butti via o la tieni come soprammobile, ma è sempre vuota.

P.

(----------------;)-----------------)
“My sweetest friend / Everyone I know / Goes away in the end / You could have it all / My empire of dirt / I will let you down / I will make you hurt / If I could start again / A million miles away / I would keep myself / I would find a way.”
(“Hurt” Lyrics by Trent Reznor, sung by Johnny Cash)

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora, ed intendo godermi la vita finché posso

  • "Pivaldo" is male
  • "Pivaldo" started this thread

Posts: 1,467

Activitypoints: 4,528

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

19

Friday, August 23rd 2019, 8:11am

Sono daccordo in tutto con Pivaldo.
Mio marito mi ha tradito con la mia amica quando io l ho scoperto mi ha accusata di mille cose pur di giustificare quello che ha fatto. Io ho le mie responsabilita' ma bastava parlarne prima forse le cose non sarebbero andate cosi...snche a me mi ha ripulito il conto ed anche altro..vi assicuro non e' stato facile due tradimenti marito ed amicaa hanno avuto un figlio che ha gli stessi diritti degli altri due miei figli dalla casa ad altro..poverta",solitudine..morte di mia madre e mia malattia...di cosa bogliamo parlate?


Mi spiace per l'accaduto, Moonlight, ed esprimo tutta la mia solidarietà umana.
Solo che queste disgraziate evenienze accadono da sempre, uno spera che capitino agli altri, invece ogni tanto ti tocca.
Ogni storia ha i suoi connotati boccacceschi e miserabili.

Occorre reagire, resistere, combattere e … poi guardarsi attorno e vivere.

Ogni mattina il sole sorge.

C'è speranza per tutti, lo dico con cognizione di causa perché ci sono passato.
Forza, e buona vita a te.

P.
(--------------;)------------)
“My sweetest friend / Everyone I know / Goes away in the end / You could have it all / My empire of dirt / I will let you down / I will make you hurt / If I could start again / A million miles away / I would keep myself / I would find a way.”
(“Hurt” Lyrics by Trent Reznor, sung by Johnny Cash)

Moonlight3

L'insostenibile leggerezza dell'essere

  • "Moonlight3" is female

Posts: 80

Activitypoints: 254

Date of registration: Aug 19th 2019

Location: Roma

Occupation: Libero professionista

  • Send private message

20

Friday, August 23rd 2019, 10:32am

Grazie caroPivaldo stanotte ho letto un libro che mi ha fatto capire tante coss...ho piu consapevolezza e speranza il trucco e' nel cercare di non distruggere quello che abbiamo e non fissarci su quello che abbiamo perduto..grazie di cuore

21

Friday, August 23rd 2019, 2:21pm

, nel corso della loro vita sono cambiate loro, è cambiato il loro compagno, sono cambiate le condizioni ambientali e dal rapporto sentimentale disgregato sono rimasti, emergendo, solo gli aspetti economici. Utilità per dare corso a nuovi progetti di vita rispetto alle quali ci si comporta come quando si trova per strada un portafogli pieno di soldi. C'è chi si prende i soldi e butta il portafogli, c'è chi lo riconsegna al proprietario e chi lo porta alla polizia.
Penso che di ogni storia "d'amore" esistono due versioni spesso molto diverse fra loro. Una per ogni partners.

Puo' essere come dici tu, una questione di "cambiamento" fisiologico e un cambiamento di condizioni, anzi lo è sicuramente. Anche se io rimango convinta che (anche dopo svariati anni di matrimonio) il tipo di "epilogo" è collegato al ruolo che ogni partners ha "interpretato" nel rapporto.

Alla fine, dai tuoi esempi rimane un fatto: E' uno dei due a tradire e a fuggire "con la cassa". Per quanto la vita possa "cambiare" i propri bisogni credo che un'azione di questo genere (a mio avviso) è indiziaria di molti aspetti che (per me) vanno al di là della semplice erosione di un rapporto di coppia.

Ricollegandomi al tuo esempio sul portafogli: L'occasione non rende TUTTI gli uomini ladri. Il tradimento e svuotamento della cassa non è solo semplice opportunità che viene colta perché la si ha, ma è anche questione di come si percepisce la realtà e il proprio ruolo all'interno di essa.

- Si puo' rubare il portafogli (o il conto in banca) perché si reputa di averne piu' bisogno di altri.
- Lo si puo' rubare per una questione di riscatto morale da anni di risentimento.
- Si puo' consegnare alle autorità per banale "paura" di non saper gestire le conseguenze.
- Lo si puo' consegnare per integrità morale e onestà.

Poi a mio modesto avviso da esterna perché non ho esperienza diretta: Vedo che in molti casi (non tutti) il matrimonio è un po' come una bolla, un'acquario.

I pesci dentro l'acquario si adattano a "gerarchie" che valgono solo perché l'ambiente è ermetico. Spesso guardo persone di mia conoscenza in matrimoni notoriamente infelici (anche diversi parenti stretti) e osservo come il limite dello stesso, le responsabilità di uno sull'altra, o la responsabilità a senso unico di uno verso l'altro: nel tempo ha "deformato" i rispettivi caratteri. E immagino chissà se in una situazione diversa, con una persona diversa, il risultato sarebbe stato lo stesso ?
Mi sento di affermarlo anche perché è giusto dare speranza che esista l'amore disinteressato e puro.
Esiste in natura …. ma non è eterno. E' come l'energia, si consuma trasformandosi.
Anche io penso che esista.
Ma credo sia insito nella natura umana in ogni contesto di coesione sociale (dalla famiglia, agli amici, a luogo di lavoro, ai partner) quello di assumere una posizione che poi influenza il destino del rapporto.

Quando si parla di tradimenti, o di altre azioni poco morali, come forme di prevaricazione, egoismo e opportunismo economico a limite della mente criminale: mi interrogo subito sui tipi di ruoli in gioco che hanno contribuito a scrivere questo genere di "Storia".

E' un po' come scrivere una sceneggiatura.
Se hai in mente una storia, devi strutturare la psicologia dei personaggi in modo che risulti plausibile.

Elena***

Utente Attivo

Posts: 19

Activitypoints: 50

Date of registration: Aug 15th 2019

  • Send private message

22

Saturday, August 24th 2019, 2:20pm

E' un classico.

Aiutiamo l'altro/a "a volare" e lui/lei se ne va lontano da noi senza nemmeno dirci grazie.

Moonlight3

L'insostenibile leggerezza dell'essere

  • "Moonlight3" is female

Posts: 80

Activitypoints: 254

Date of registration: Aug 19th 2019

Location: Roma

Occupation: Libero professionista

  • Send private message

23

Saturday, August 24th 2019, 4:49pm

Gia' proprio cosi

ipposam

Utente Avanzato

Posts: 954

Activitypoints: 2,980

Date of registration: Mar 25th 2015

  • Send private message

24

Sunday, August 25th 2019, 8:45am

Personalmente non credo esista una sola versione negli avvicendamenti di coppia. Tralascerei i casi in cui si mente apposta, ma in generale vittima e carnefice sono l'uno lo specchio dell'altro. Se una coppia va in malora si é entrambi partecipi, si é contribuito entrambi. Io questi maghi e maghe dell'inganno, della sofisticazione non li ho mai visti in giro, esisteranno pure casi così ma per me sono creature mitologiche. La verità é che a volte ci si rifiuta di vedere quello che può mettere in discussione la nostra vita, e non mi riferisco al tradimento ma al prima... A ciò che porta a un tradimento. Io poi sono convinta che non sia da tutti tradire, o svuotare conti in banca. Se si sta con qualcuno che mediamente nella vita non é così onesto, cioè con qualcuno che nel quotidiano non é rispettoso d prossimo, ad esempio con qualcuno che parcheggia al posto degli invalidi, o che non paga le tasse, con qualcuno che non fa la fila ma cerca di passare avanti, ecco come si fa a credere nella sua onestà?
Chi é onesto lo é a 360 gradi, si riconosce dalle piccole cose. Piccolissime. Ed io credo esistano persone oneste e persone disoneste e che lo si veda da ogni minimo gesto, soprattutto da come si comportano con chi non conta nulla. È molto semplice essere corretti quando c'è un interesse... Io a chi tratta bene solo partner e famiglia credo pochissimo.

Moonlight3

L'insostenibile leggerezza dell'essere

  • "Moonlight3" is female

Posts: 80

Activitypoints: 254

Date of registration: Aug 19th 2019

Location: Roma

Occupation: Libero professionista

  • Send private message

25

Sunday, August 25th 2019, 9:04am

Concordo in pieno con ipposan..analisi perfetta e parlo per esperienza diretta

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,690

Activitypoints: 5,084

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

26

Sunday, August 25th 2019, 6:12pm

Le versioni e le verità uniche sono pressoché impossibili, ma alcuni comportamenti oggettivamente ignobili si riescono a notare.
Concordo anche sul fatto che sono molto rari i veri geni del male assoluto - ma questo rende solo tutto ancora più complesso.
Rende solo ancora più facile sbagliarsi.
Rende ancora più vulnerabili.
Rende ancora più facile, per dirla alla Pivaldo, l'azzardo che poi è la fiducia in sé.
Molte brave persone che non prevaricherebbero alcuno e danno prova di specchiata moralità, in privato si trasformano in boia per chi hanno più vicino. E' una realtà perfino banale da Freud in giù.
Sono molto cauta, e penso che our essendoci ragioni e colpe da condividere sia molto naturale e ci sia poco da sorprendersi se le tranvate tante volte non si vedono arrivare.

Similar threads