Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Thorvalds

Nuovo Utente

  • "Thorvalds" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: Jun 28th 2020

  • Send private message

1

Sunday, June 28th 2020, 4:29pm

Bugiardo patologico?

Salve a tutti!

Mi chiamo Andrea e sono nuovo nel forum. Fin da piccolo ho sofferto di disturbi d'ansia più specificatamente di DOC. Nella prima età adulta sono iniziati anche i disturbi dell'umore e attacchi di panico. Ho passato molti anni davvero duri, e solo negli ultimi tempi, dopo molte terapie farmacologiche, ho ritrovato più equilibrio e serenità. La mia storia sarebbe molto più lunga e complessa, se mai potrò parlarne un un altro momento.

Adesso volevo scrivere un post che non riguarda me, ma una persona a me molto cara e vicina. Spero di aver inserito la discussione nella sezione giusta.

Io ho un'amica che conosco da ben 11 anni. Questa persona mi è sempre stata vicina soprattutto nei momenti più bui. Lei non soffre di ansia o altri disturbi, anzi ha molta forza.
In questi ultimi due anni però sta passando dei momenti difficili. Sta affrontando una separazione, un rapporto conflittuale coi i suoi genitori.

Il problema inizia adesso. Per la cronaca del discorso siamo tutti e due dei 30 enni, quindi non siamo ragazzini.

Questa mia amica l'anno scorso mi dice che ha conosciuto un ragazzo su Facebook. Qui niente di strano. Ogni volta che ci sentiamo lei ne parla. Mi dice che è una persona che soffre di depressione, che a volte a provato a suicidarsi. Io gli credo. Poi un giorno mi racconta che questo tipo gli ha detto che è un'attore. Sia io che lei pensiamo che sia un attore non famoso, solo che fa l'attore. Nei giorni successivi la mia amica dice che ha fatto delle ricerche su questo ragazzo e scopre che si tratta della celebrità americana Jeremy Sumpter! Quando me lo dice rimango sorpreso. Non ci credo. Poi lei mi fa vedere le foto che gli manda via messanger. Foto che sono selfie. E' davvero l'attore che dice. Lei ne parla in maniera entusiasta e colpita. Tornato a casa ripenso alla conversazione. Troppo assurda! Faccio le mie ricerche online. Questo ragazzo gli ha scritto che vive a Pomezia, e si è allontanato dal cinema perché è un ambiente che non ama più. Ma la realtà è un altra. Questo attore vive in America e tuttora attivo nel fare film.
Le foto che gli spedisce, sono del profilo instagram dell'attore.

Dopo pochi giorni dico queste cose alla mia amica. Lei chiede perché ho fatto ricerche e che non le devo fare. Gli rispondo che questo ragazzo non è ciò che dice di essere. Ma per questa mia amica lui è davvero l'attore. Preciso che questa ragazza messaggia solo su messanger con questo ragazzo. Non si sono mai video chiamati o visti di persona. Lei insiste, dice che è il vero attore. Io gli dico che non è così, che non vive in Italia ecc, ma lei non vuole storie.

Da quel giorno non ci sono mai momenti dove non mi parla di lui. La situazione è assai strana. Scopro che questa mia amica ha fatto amicizia con un altra ragazza, che vive proprio vicino a questo fantomatico attore, e questi due si vedono tutti i giorni. Questa mia amica mi manda perfino una foto che si ritraggono insieme. La foto è palesemente un fotomontaggio. A questo punto capisco che questo ragazzo non è che è un truffatore, che si spaccia per un altro no, ma è questa mia amica, insieme a l'altra sua amica, che hanno inventato tutto ciò. Questo ragazzo esiste veramente, ho visto la mia amica che ci messaggia, mi fa leggere anche i suoi messaggi. La cosa mi sorprende, mi rattrista e mi preoccupa parecchio. Queste due ragazze, insieme a questo non so fanno uno strano e perverso gioco di ruoli.

Ma la cosa che mi preoccupa di più, è che questa mia amica ha voluto coinvolgermi in questo gioco. Coinvolgermi parlandomi di questo tipo. E questo mi spaventa. E' una cosa veramente strana. Se ti diverti ad inventare tutto ok, ma perché coinvolgere gli altri?

Io con questa mia amica sono sempre stato schietto, gli ho detto che se a loro tre piace "giocare" in questo modo possono farlo, basta che si rendano conto della differenza tra realtà e finzione.
Gli dico solo che io non voglio essere coinvolto in questo "gioco". Gli chiedo anche di non parlarmi di questo ragazzo.

La mia amica lo fa. Non mi parla di questo personaggio. Ma in queste ultime settimane è ritornata a parlarne. Anche se non subito in modo diretto, ma durante una conversazione ci deve mettere sempre anche solo un accenno a questo tipo. Come se non ne potesse farne a meno.

Se poi gli do un attimo di corda lei inizia e non si ferma.

Ho deciso di scrivere questo post perché oggi la mia amica mi manda un messaggio e mi dice che questo ragazzo (che attualmente è tornato in America) è stato ricoverato e intubato e fatto il tampone per il COVID.

A questo punto gli ho detto le stesse cose, che è tutta una sua fantasia, ma che mi rattrista perché sa che a me da noia, sa che è tutto finto, ma ne parla lo stesso. Le nostre conversazioni sono diventate assurde. Come posso conversare seriamente e tranquillamente con una persona che dice cose assurde e inventate? Non è una conversazione.

Io sono sempre schietto con lei e gli ho detto ciò che penso, e che mi preoccupa questa situazione.

Ho fatto varie supposizioni sul perché questa ragazza si è creata tutta questa storia. Ho pensato che sia un modo per fuggire dai reali problemi che sta affrontando, che è piacevole credere di essere conosciuta da una celebrità, ed essere coccolata da tutte le sue attenzioni.
Infatti anche se sono schietto con lei, vorrei non farla soffrire, perché mi rendo conto che è una problema serio. Alle mie domande, lei risponde sempre con: "E' vero lui è l'attore!". Così un disco rotto.

Non so più cosa pensare. Ho fatto qualche ricerca online e ho letto che ci sono persone che inventano storie per trovare conforto. Una bugia dietro l'altra ed arrivano così ad auto convincersi. Non che la mia amica sia schizofrenica, non ha mai avuto certi problemi, e si vede che non si stacca dalla realtà. Ma semplicemente lei sceglie di crede alle sue bugie.

Non so cosa pensare e come agire con lei. Sono anche parecchio dispiaciuto perché lei si rinchiude in questa fantasia, e si allontana dagli amici reali. Ed è frustrante essere finito in questo strano gioco perverso.

Cosa ne pensate voi di questa situazione? A livello psicologico cosa sta succedendo a questa persona? Anche gli altri due ragazzi, cosa gli spinge ad essere così? Perché inventarsi una cosa, ma poi coinvolgere anche me? Cosa posso fare io per aiutarla, senza farla stare male? Sono veramente frustrato per questa situazione. Dovrei fregarmene di più, ma sono una persona molto sensibile e mi lascio coinvolgere dalle emozioni degli altri. Vorrei quindi aiutarla, ma prendere le distanze per non starci male anche io.

Scusate per il lungo post. Grazie in anticipo per le vostre risposte.

gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 2,633

Activitypoints: 8,130

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

2

Sunday, June 28th 2020, 6:59pm

Mah....sembra proprio che ci siano tutti i presupposti delle "truffe romantiche" che spopolano in mezzo mondo e di cui si sono occupati giornalisti e autorità giudiziarie prima del covid.
Io seguo abitualmente "Chi l'ha Visto?" e se ne sono occupati parecchie volte.
Basta che cerchi "truffe romantiche" e trovi un mare di informazioni, comprese le puntate di <Chi L'ha Visto?> sul tema.

Il fatto che questo dica di essere ricoverato per covid...pare proprio essere la triste conferma. Vedrai che chiederà soldi...

Di solito, però, le vittime sono donne attempatelle e che non hanno nessun vissuto sentimentale e nessuna esperienza.

La cosa davvero strana, secondo me, nel tuo caso, è che la tua amica sia stata anche da te opportunamente allertata e che, invece di svegliarsi dalla narcosi, cerchi di contagiarla a te con la complicità di altri.

Sintesi: sei proprio sicuro che sia un'amica che ti vuole bene?
Perchè...senza essere troppo maliziosi...ci può essere anche la "amica/o" che...presa la fregatura...la mette da parte per rifilarla a qualcun altro e senza troppi scrupoli...

(io non mi ritengo fessa, eppure...ho anche avuto la "amica" che mi ha rubato in casa tutto l'oro che ha trovato nella camera in cui l'ho ospitata con tutti i riguardi e in piena fiducia....) .
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

Thorvalds

Nuovo Utente

  • "Thorvalds" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: Jun 28th 2020

  • Send private message

3

Sunday, June 28th 2020, 9:09pm

Ciao gloriasinegloria grazie della tua risposta. :)

Senti io conosco bene questa mia amica, oramai da anni. Non è il tipo di persona che si metterebbe a rubare. Diciamo che è una ragazza con molta fantasia. Quando mi racconto di questo presunto attore, mi venne alla mente quando la conobbi. A quel tempo eravamo sedicenni. Diceva di conoscere un tipo più grande di lei, e malgrado la differenza di età lei ne era perduta. Scriveva racconti su questo ragazzo. Io questo non l'ho mai visto. Disse anche anche in quel caso che era andato in America e adesso è un dottore. A quel tempo rimasi sempre dubbioso, ma a quell'età ci sta di fantasticare su certe cose. Ma a trent'anni e passa lo trovo strano. Mettendo insieme questi punti, ho capito che è una persona che le spara tante. Ma non per truffare, perché sono fantasie romantiche. Credo soprattutto dovuto alla mancanza di affetto da parte dei suoi genitori. La cosa che mi ha turbato parecchio è che adesso queste "fantasie" sono esagerate e coinvolgono più persone. Perché so che ne parla anche con altri suoi amici.
Forse per sentirsi apprezzata? Avere le attenzioni che non ha mai avuto?

Ho letto delle truffe romantiche e in un primo momento ho immaginato che fosse caduta in questo tipo di trappole. Ma questa persona non credo gli abbia mai chiesto soldi, al meno che io sappia. Ho anche dei dubbi sulla sua amica. Sempre una ragazza che ha conosciuto su facebook e non vive nella nostra città. E' questa che la coinvolta in questa storia. Questa dice di conoscere questo personaggio da molto tempo. Ho trovato delle pagine su instagram di fan esaltate di questo attore che si fanno fotomontaggi con lui, e ne sono ossessionate.

Io ho la sensazione che sia più una sorta di ossessione, e che anche questo ragazzo è consapevole del ruolo che ha assunto. Cioè come se si fossero messi d'accordo tutti e tre, e per loro va bene così. Queste sono solo supposizioni. Perché poi, adesso prendo molto con le pinze quello che mi dice. Se mente su questa storia, mente su altre.
Però ti ripeto sembrano bugie patologiche al fine di alienarsi dalla realtà, e una forma di manipolazione per avere attenzioni. Per quanto sbagliato, non credo sia fatto con un'intento malvagio. Insomma un comportamento egosintonico che non si rende conto neanche di avere, e oramai è il suo modo di comportarsi e non si interessa se mente agli altri.

E' per questo che mi chiedo se la mia amica possa essere una bugiarda patologica, e come potrei aiutarla.

gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 2,633

Activitypoints: 8,130

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

4

Monday, June 29th 2020, 7:19am

Sul come aiutarla non saprei dirti, ma mi ha colpita tantissimo il fatto che l'unica persona <bugiarda patologica> che penso di aver conosciuto nel mio reale è...proprio la "amica" che mi rubò in casa.
Il suo background è molto simile a quello che hai descritto nella tua amica : mancanza di attenzioni sia in famiglia che fuori e sensi di inferiorità convertiti in invidia...la vedevano, già da ragazzina prendersi con le bugie quel che avrebbe voluto e non aveva.
Ai nostri 16 anni non c'era internet, ma non mancava la possibilità di inventarsi cose non smentibili. E così, per esempio, lei colse (persino) l'occasione della morte per un incidente di moto di un ragazzo poco più grande di noi...per presentarsi in lacrime al suo funerale, come fosse la vedova, e dicendo a tutti che questo la corteggiava e proprio qualche giorno prima le aveva chiesto di uscire (ndr : questo era il tipico ragazzo timido e che stava benissimo nelle comitive di soli maschi appassionati di cross, e non si aveva notizia che avesse mai corteggiato nessuna ragazza; lei era una che aveva ormai tutte le amiche in coppia con fidanzatini vari, e verso di lei NESSUNO MAI aveva mostrato interesse).

Crescendo ha solo ampliato l'attitudine all'invenzione, e poi ha cominciato ad applicarla random, anche per conquistare con la bugia vantaggi materiali alle spalle altrui.

Non ho idea di come si possa aiutare una persona che ha così profondamente radicata questa attitudine, ma sinceramente temo che sarebbe impresa ardua anche per un fior di psicoterapeuta. Perchè...spero di sbagliare, ma penso questo : se ognuno di noi può rivedere le proprie posizioni, stimolato dal fatto di poter "vivere meglio"... dove potrebbe trovare questo stimolo chi, al netto delle invenzioni bugiarde, ha il vuoto assoluto nella propria vita o comunque è convintissimo di averlo, e ha potuto riempirlo solo con le bugie?
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

AndreaC

In cibum est medicina

Posts: 1,442

Activitypoints: 4,596

Date of registration: May 5th 2014

  • Send private message

5

Monday, June 29th 2020, 11:14am

se ognuno di noi può rivedere le proprie posizioni, stimolato dal fatto di poter "vivere meglio"... dove potrebbe trovare questo stimolo chi, al netto delle invenzioni bugiarde, ha il vuoto assoluto nella propria vita o comunque è convintissimo di averlo, e ha potuto riempirlo solo con le bugie?


Non c'è proprio nulla da fare, Andrea, lascia che viva nel suo mondo, anzi, tentare di "aiutare" una persona con delle attitudini simili, come bene le ha descritte l'utente gloriasinegloria, non si rivelerebbe in realtà un aiuto, tu puoi solo dirle quello che pensi sinceramente e imporle un veto, proibiscile di parlarti di questa storia, e se vedi che continua come un fiume in piena potresti valutare l'eventualità di lasciarla perdere proprio perchè solo negandole la tua disponibilità, seppur indirettamente, puoi in qualche modo far sì che qualche parte di lei si soffermi a riflettere sull'assurdità di tutti i suoi castelli campati per aria. Io fossi in te la smollerei per un periodo, perchè forse solo vedendo qualche cambiamento concreto nel suo quotidiano si potrebbe rendere conto di quanto vada a suo svantaggio quanto va raccontando piuttosto che a suo beneficio. Buona fortuna

Thorvalds

Nuovo Utente

  • "Thorvalds" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: Jun 28th 2020

  • Send private message

6

Monday, June 29th 2020, 11:38am

Buongiorno gloriasinegrolia,

"Ai nostri 16 anni non c'era internet, ma non mancava la possibilità di inventarsi cose non smentibili. E così, per esempio, lei colse (persino) l'occasione della morte per un incidente di moto di un ragazzo poco più grande di noi...per presentarsi in lacrime al suo funerale, come fosse la vedova, e dicendo a tutti che questo la corteggiava e proprio qualche giorno prima le aveva chiesto di uscire (ndr : questo era il tipico ragazzo timido e che stava benissimo nelle comitive di soli maschi appassionati di cross, e non si aveva notizia che avesse mai corteggiato nessuna ragazza; lei era una che aveva ormai tutte le amiche in coppia con fidanzatini vari, e verso di lei NESSUNO MAI aveva mostrato interesse)".

Penso che queste persone usano questo tipo di bugie per sentirsi importanti, e cercano attenzioni degli altri. Come se senza le loro fantastiche storie non valessero nulla.
Interessante il fatto che questa ragazza che mi descrivi, usava situazioni che erano poco chiare da smentire. Anche la mia amica per esempio, dice che lo sente, ma non la mai visto di persona, quindi è come se tiene il piede su due staffe. Una volta lo sfidata dicendo di fare una videochiamata al ragazzo, mentre ero presente. Lei mi rispose in maniera rilassata e non per niente preoccupata, che non voleva sentirlo. Penso ci sia un forte aiuto controllo, soprattutto consapevolezza che sta mentendo, ma non si senta a disagio o in in colpa per mentire spudoratamente. Se affermasse che ci fosse uscita a cena fuori sarebbe molto difficile poi costruire tutta questa storia. Invece dire che lo sente, ma non lo vede, ha più libertà di movimento.

Ciao Andreac grazie anche a te per la risposta.

Ho pensato anche io di staccare un po, o per lo meno, come gli ho già ripetuto, di non parlarmi neanche un secondo di questa storia. Assecondandola di certo non gli faccio del bene.
Staccarsi un per un po potrebbe forse farle capire che le persone reali che davvero si preoccupano, sono più importanti che di tante fantasie, ma soprattutto hanno sentimenti. Anche se non credo che il suo modo di agire possa cambiare molto. Oramai il dire bugie è il suo modo di affrontare la realtà.

Speriamo possa capire questa cosa!

gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 2,633

Activitypoints: 8,130

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

7

Monday, June 29th 2020, 2:01pm

tu puoi solo dirle quello che pensi sinceramente e imporle un veto, proibiscile di parlarti di questa storia, e se vedi che continua come un fiume in piena potresti valutare l'eventualità di lasciarla perdere proprio perchè solo negandole la tua disponibilità, seppur indirettamente, puoi in qualche modo far sì che qualche parte di lei si soffermi a riflettere sull'assurdità di tutti i suoi castelli campati per aria. Io fossi in te la smollerei per un periodo, perchè forse solo vedendo qualche cambiamento concreto nel suo quotidiano si potrebbe rendere conto di quanto vada a suo svantaggio quanto va raccontando piuttosto che a suo beneficio. Buona fortuna


E la penso esattaente nello stesso modo... :)
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

repcar

Moderatore

  • "repcar" is male

Posts: 2,020

Activitypoints: 5,810

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

8

Monday, June 29th 2020, 7:25pm

Il problema inizia adesso. Per la cronaca del discorso siamo tutti e due dei 30 enni, quindi non siamo ragazzini.

successivamente posti......
"Ai nostri 16 anni non c'era internet .......

30-16 uguale 14
in pratica 14 anni addietro non esisteva internet??????........mi sa che qualcosa non quadra...... :whistling:

gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 2,633

Activitypoints: 8,130

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

9

Monday, June 29th 2020, 8:48pm

30-16 uguale 14
in pratica 14 anni addietro non esisteva internet??????........mi sa che qualcosa non quadra......

No Repcar, quella era una frase mia, non dell'opener. :)
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 2,633

Activitypoints: 8,130

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

10

Tuesday, June 30th 2020, 9:32am

Penso che queste persone usano questo tipo di bugie per sentirsi importanti, e cercano attenzioni degli altri. Come se senza le loro fantastiche storie non valessero nulla.

Ripeto che conosco (fortunatamente) solo il caso di cui ho parlato. Ma quello lo conosco proprio bene, da qualdo avevo circa 12 anni!
E, secondo me, sì, lo fanno per darsi valori che non hanno realizzato, ma ...attenzione: sono anche valori di cui sono profondissimamente invidiose (e questo è l'aspetto pericoloso).
Forse nel rapporto uomo-donna hai meno occasioni per notarlo, perchè c'è meno "competizione diretta", ma nel rapporto donna-donna (così come sarebbe in quello uomo-uomo) ci si rende proprio conto.
Per andare sul pratico: ai fidanzati e mariti, sia miei che di tutte le sue "amiche", lei non è mai piaciuta neanche un po' , e anzi eravamo noi a dover discutere con loro anche per includerla in una cena, perchè per un qualche sesto senso la trovavano una presenza disturbante o comunque sgradevole. Ma metto entrambe le mani sul fuoco che se questa avesse saputo esercitare il MINIMO ascendente su ognuno di loro...ma lo avrebbe esercitato alla grandissima e con la gioia precisa di aver "rubato" il fidanzato o il marito alle amiche.
Ti racconto una cosa che mi fece rabbrividire, da adulta.
Tre dati : Io non voglio assolutamente credere a macumbe e robe del genere; non ho mai sofferto di cefalee, emicranie e dintorni; ho gli occhi verdi.
Sta di fatto che questa, ogni volta che mi era seduta davanti, mi fissava dentro agli occhi con una "voracità-fissità" che mi infastidiva fisicamente.
Coincidenza strana ma vera : quasi ogni volta , dopo una chiacchierata di persona con lei, avevo un pelino di mal di testa.
Era una coincidenza così fissa che si imponeva da sola all'attenzione, ma la giustificavo con il fatto che il mio fosse di fatto un "subirla", perchè sapendola ballara e vanagloriosa ...non provavo alcun piacere ad intrattenermi con lei. Quindi attribuivo quel leggero mal di testa al mio impegno controvoglia, niente di più. Anche se...già solo per lavoro...di incontri controvoglia ne devo fare a quintali, eppure non mi viene mai nessun mal di testa...
A 40anni compiuti mi invita a cena e vado. Mi guardava, mi guardava, mi guardava...poi mi disse sorridendo "ma non mi dici niente?" ...io chiedo "di cosa?" e lei mi fa : "ma non ti sei accorta che ho gli occhi come i tuoi?" .............................Praticamente era andata a comprarsi le lenti a contatto verdi!.....
Giuro che mi passò un brivido serio, pensando "dio mio, ma quanto li deve aver invidiati, in trent'anni, per essere arrivata a questo? ...Sarà il caso che io cominci a credere anche alle macumbe? :assi: )

Penso ci sia un forte aiuto controllo, soprattutto consapevolezza che sta mentendo, ma non si senta a disagio o in in colpa per mentire spudoratamente.


Anch'io sono convintissima che ci sia piena volontarietà del mentire sapendo di mentire, e con questa tipa ne ho migliaia di riscontri.

Il mio consiglio sincerissimo è : stai alla larga!
Quasi impossibile poter fare del bene a persone così, e molto probabile ricevere del male in qualunque forma. 8)
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

Thorvalds

Nuovo Utente

  • "Thorvalds" started this thread

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: Jun 28th 2020

  • Send private message

11

Tuesday, June 30th 2020, 7:54pm

Repcar avevo quotato in modo sbagliato il testo di gloriasinegloria.

Gloriasinegloria la tua esperienza con quella ragazza è davvero inquietante!

Similar threads