Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Germano

Giovane Amico

  • "Germano" is male

Posts: 275

Activitypoints: 846

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

61

Monday, September 21st 2020, 10:34pm

Bel casino.
Speravo di sentirti molto meglio.

Ma tu, di solito, che rapporto avevi con la solitudine?
Io ormai da tempo sono solo anche in compagnia: dopo il lavoro viviamo nello stesso appartamento ma non ci caghiamo. E se lo facciamo finiamo a litigare.
Niente figli.....

Magari per me sarà un salto meno drastico.
Però l'amante che ti consola....... ehhh.... dovrei trovarmela anch'io. :D
Sai che cmq davvero non ti capisco: con una donna nuova dovresti avere l'entusiasmo a 1000 e invece sembri ancora molto attaccato a tua moglie più che all'amante.

Vabbè, restiamo in contatto!

Germano

anonimotriste

Giovane Amico

  • "anonimotriste" is male
  • "anonimotriste" started this thread

Posts: 186

Activitypoints: 677

Date of registration: Aug 7th 2020

  • Send private message

62

Thursday, October 1st 2020, 11:52am

Bel casino.
Speravo di sentirti molto meglio.

Ma tu, di solito, che rapporto avevi con la solitudine?
Io ormai da tempo sono solo anche in compagnia: dopo il lavoro viviamo nello stesso appartamento ma non ci caghiamo. E se lo facciamo finiamo a litigare.
Niente figli.....

Magari per me sarà un salto meno drastico.
Però l'amante che ti consola....... ehhh.... dovrei trovarmela anch'io. :D
Sai che cmq davvero non ti capisco: con una donna nuova dovresti avere l'entusiasmo a 1000 e invece sembri ancora molto attaccato a tua moglie più che all'amante.

Vabbè, restiamo in contatto!

Germano


Ciao Germano! Ho ricevuto il tuo messaggio, rispondo qui perchè mi piace condividere col gruppo le emozioni del momento!
Diciamo che il tempo scorre, ma non ho trovato quella serenità che andavo a cercare.
mi sono reso conto che in questo momento ho un pessimo rapporto con la solitudine, e che non riesco a focalizzarmi sul mio benessere individuale, ma lo associo sistematicamente a terze persone. Che sia moglie, amante o quant'altro.
L'amante da una parte è di consolazione, ma dall'altra avere un rapporto "clandestino" (che tale sarà finchè non definirò davvero la separazione, pena trovarmi in mille casini legali) ti lascia quel senso di incompiuto che non rasserena.. dovrei imparare a godermi il momento senza tante seghe mentali.

Mi rendo conto che però devo fare in modo che la mia felicità non sia sempre legata ad altri, e questo è un problema. Vorrei stare bene da solo, senza per forza dovermi accompagnare a qualcuno. E pensare che un tempo ero un lupo solitario, amavo la solitudine..

Poi questo mese alla fine è volato, e sono concentrato sulla risoluzione di un pò di problematiche a lavoro che non mi consentono una serenità sugli altri aspetti della vita.. insomma sono nel fango e devo capire bene come uscirne!
Abbiamo bisogno di qualcuno che voglia stare con noi, non che abbia bisogno di noi.

Germano

Giovane Amico

  • "Germano" is male

Posts: 275

Activitypoints: 846

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

63

Monday, October 5th 2020, 5:20pm

E io invece ti aggiorno sul mio stato:

Ho fatto anch'io il grande salto! Una sera mi ha fatto incazzare veramente troppo e non c'ho visto più.
Così ho preso 4 stracci rapidamente e sono andato nel mio bilocale che avevo preso in affitto già da quasi 2 mesi senza mai andarci definitivamente.

Adesso vivo da solo da una settimana abbondante e per ora sto molto bene. STRANAMENTE molto bene.
Avevo previsto sofferenze fortissime, pianti, angoscia e solitudine...e invece...
Ma non mi voglio illudere: ci saranno giornate brutte, me le aspetto e sono pronto. Sento che questa serenità è appesa a un filo.
Comunque penso che sia un'ottimo segno il fatto che i primi giorni ,quelli che dovrebbero essere i più duri, io senta quasi una...EUFORIA.

Sono sicuro che questo mio star bene sia dovuto al fatto che in questo periodo sono molto preso tra pulizie straordinarie, vari lavoretti di sistemazione di alcuni dettagli nella nuova casa, shopping nei vari LeroyMerlin/Ikea/NegoziCinesi, ecc, ecc ecc ecc. E questo mi sta impedendo di sentire la solitudine, la noia in casa da solo, il freddo della vita vuota.
Beh... è comunque un insegnamento e devo cercare di ricordarmelo: tenersi impegnati è la migliore soluzione per quando eventualmente starò male.

Mi sto avvicinando parecchio alla mia famiglia di origine: in 8 giorni sono andato 2 volte a cena (con fratelli e nipoti) e 1 molto veloce in pausa pranzo.
Nel tempo liberissimo mi sono visto con una coppia di amici e domenica sono andato a fare una camminata in montagna.

Alla sera mi cucino qualcosa e mangio guardando il tg. Tra una roba e l'altra non ho tempo di annoiarmi e le 22 arrivano molto presto.
Mi guardo qualche film o dei video di cose che mi interessano. O cazzeggio tra blogs, forum e facebook.
Mi godo la mia piccola casetta, mi faccio il caffè, il the, la camomilla bella calda prima di mettermi nel letto mentre fuori diluvia.
Poi mi metto sotto le copertine mentre sento il rumore della pioggia e mi sento felice come un bimbo in campeggio :D

Sono solo, ma ne avevo proprio bisogno. Mi sto..."depurando".
Depurando da discussioni, litigi, legàmi, senso del dovere, dal dover dare sempre spiegazioni e dover rendere conto di ogni minimo gesto.
Mi sento come una persona che sta facendo un digiuno terapeutico dopo un'indigestione: non ho affatto voglia di mangiare (sempre in senso metaforico).

L'unico problema è che non riesco a dormire bene. Mi addormento abbastanza facilmente, ma alle 4:00 - 4:30 mi sveglio e non c'è più verso.
E' una cosa che mi fa incazzare.

Germano

Ps: anch'io ero un lupo solitario (almeno quelle poche volte che ci riuscivo), ma la solitudine è bella quando è temporanea e a casa c'è qualcuno che ti sta aspettando, mentre è devastante se si è davvero soli a tempo indeterminato.
Eppure, boh, per il momento sto bene. Non lo capisco, mi sembra impossibile....!

gloriasinegloria

Pilastro del Forum

Posts: 3,027

Activitypoints: 9,340

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

64

Monday, October 5th 2020, 8:26pm

Avevo previsto sofferenze fortissime, pianti, angoscia e solitudine...e invece...

E chissà...magari è andata così proprio perchè intimamente avevi prefigurato mille volte il peggio! :D

Comunque trovo che hai scritto una pagina mooooooooooolto bella! :hail:

L'unico problema è che non riesco a dormire bene. Mi addormento abbastanza facilmente, ma alle 4:00 - 4:30 mi sveglio e non c'è più verso.
E' una cosa che mi fa incazzare.


Sembrerebbe che dai 50 in poi sia praticamente la norma... Durante l'estate in RAI hanno fatto qualche puntata di un programma carino e leggero, chiamato INSONNIA, diretto da Costanzo.
Se è su Raiplay ti consiglio di vederlo, perchè ti dà la misura della "normalità" della cosa.
Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

anonimotriste

Giovane Amico

  • "anonimotriste" is male
  • "anonimotriste" started this thread

Posts: 186

Activitypoints: 677

Date of registration: Aug 7th 2020

  • Send private message

65

Wednesday, October 14th 2020, 2:26pm

E io invece ti aggiorno sul mio stato:

Ho fatto anch'io il grande salto! Una sera mi ha fatto incazzare veramente troppo e non c'ho visto più.
Così ho preso 4 stracci rapidamente e sono andato nel mio bilocale che avevo preso in affitto già da quasi 2 mesi senza mai andarci definitivamente.

Adesso vivo da solo da una settimana abbondante e per ora sto molto bene. STRANAMENTE molto bene.
Avevo previsto sofferenze fortissime, pianti, angoscia e solitudine...e invece...
Ma non mi voglio illudere: ci saranno giornate brutte, me le aspetto e sono pronto. Sento che questa serenità è appesa a un filo.
Comunque penso che sia un'ottimo segno il fatto che i primi giorni ,quelli che dovrebbero essere i più duri, io senta quasi una...EUFORIA.

Sono sicuro che questo mio star bene sia dovuto al fatto che in questo periodo sono molto preso tra pulizie straordinarie, vari lavoretti di sistemazione di alcuni dettagli nella nuova casa, shopping nei vari LeroyMerlin/Ikea/NegoziCinesi, ecc, ecc ecc ecc. E questo mi sta impedendo di sentire la solitudine, la noia in casa da solo, il freddo della vita vuota.
Beh... è comunque un insegnamento e devo cercare di ricordarmelo: tenersi impegnati è la migliore soluzione per quando eventualmente starò male.

Mi sto avvicinando parecchio alla mia famiglia di origine: in 8 giorni sono andato 2 volte a cena (con fratelli e nipoti) e 1 molto veloce in pausa pranzo.
Nel tempo liberissimo mi sono visto con una coppia di amici e domenica sono andato a fare una camminata in montagna.

Alla sera mi cucino qualcosa e mangio guardando il tg. Tra una roba e l'altra non ho tempo di annoiarmi e le 22 arrivano molto presto.
Mi guardo qualche film o dei video di cose che mi interessano. O cazzeggio tra blogs, forum e facebook.
Mi godo la mia piccola casetta, mi faccio il caffè, il the, la camomilla bella calda prima di mettermi nel letto mentre fuori diluvia.
Poi mi metto sotto le copertine mentre sento il rumore della pioggia e mi sento felice come un bimbo in campeggio :D

Sono solo, ma ne avevo proprio bisogno. Mi sto..."depurando".
Depurando da discussioni, litigi, legàmi, senso del dovere, dal dover dare sempre spiegazioni e dover rendere conto di ogni minimo gesto.
Mi sento come una persona che sta facendo un digiuno terapeutico dopo un'indigestione: non ho affatto voglia di mangiare (sempre in senso metaforico).

L'unico problema è che non riesco a dormire bene. Mi addormento abbastanza facilmente, ma alle 4:00 - 4:30 mi sveglio e non c'è più verso.
E' una cosa che mi fa incazzare.

Germano

Ps: anch'io ero un lupo solitario (almeno quelle poche volte che ci riuscivo), ma la solitudine è bella quando è temporanea e a casa c'è qualcuno che ti sta aspettando, mentre è devastante se si è davvero soli a tempo indeterminato.
Eppure, boh, per il momento sto bene. Non lo capisco, mi sembra impossibile....!


Sono contento che tu stia vivendo bene questa scelta! Credo che sia molto soggettivo, forse anche io avrei dovuto vivere questo passaggio come una enorme liberazione, ma forse la paura di lasciare la zona di comfort ha prevalso, sopratutto nei primi giorni!

Parlando dell'oggi devo dire di sentirmi "benino", ma mi rendo conto che sto un pò sfuggendo dalle responsabilità, e anzi che prendere una decisione forte come una separazione legale preferisco stare in questo limbo, dove di fatto vivo una doppia vita.

Con mia moglie quando la vedo, con cui finalmente sono quasi scomparsi attriti e rinfacciamenti, con cui passo il sabato e la domenica (ci tengo che la bambina continui a vederci assieme, per avere un senso di famiglia e protezione), e con l'altra con cui coltivo lentamente un rapporto complesso ma intrigante, che da quando sono andato via da casa è decisamente migliorato.
Dicamo che vorrei stare così in eterno, forse col piede in due scarpe.
Da un lato ho mia moglie che nonostante tutto aspetta che io torni a casa (e la cosa mi fa male), dall'altro ho la mia amica/amante che mi dice che devo imparare a essere felice da solo, e dopo quel che arriverà arriverà se arriverà, che implicitamente mi sembra dire che devo davvero staccarmi da mia moglie e magari il rapporto potrebbe evolversi.

In tutto questo una situazione lavorativa e economica molto complessa, la cui risoluzione purtroppo necessita di parecchi mesi e che pesa fortemente sulla mia serentià generale e capacità decisionale in tutti gli aspetti della vita.
Abbiamo bisogno di qualcuno che voglia stare con noi, non che abbia bisogno di noi.

Germano

Giovane Amico

  • "Germano" is male

Posts: 275

Activitypoints: 846

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

66

Friday, October 16th 2020, 11:04am


L'unico problema è che non riesco a dormire bene. Mi addormento abbastanza facilmente, ma alle 4:00 - 4:30 mi sveglio e non c'è più verso.
E' una cosa che mi fa incazzare.

Sembrerebbe che dai 50 in poi sia praticamente la norma...

A parte che ne ho 46 :P e che questo problema dell'insonnia mattutina mi perseguita (non in modo forte come ora) da circa 5 anni, trovo che sia comunque molto odioso.
Di giorno non mi sento assonnato, tuttavia sento che..."accumulo" questa veglia giorno dopo giorno e mi sento psicologicamente un po' stufo. Poi a dire il vero non so se sia conseguenza o causa.....

La cosa che mi fa ancor più incazzare è che nel weekend ,quando vorrei alzarmi presto per godere delle giornate, ecco che dormo benone fino alle 8 o anche le 9. X( :cursing:

Germano

Giovane Amico

  • "Germano" is male

Posts: 275

Activitypoints: 846

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

67

Friday, October 16th 2020, 11:29am


Dicamo che vorrei stare così in eterno, forse col piede in due scarpe.
Da un lato ho mia moglie che nonostante tutto aspetta che io torni a casa (e la cosa mi fa male), dall'altro ho la mia amica/amante che mi dice che devo imparare a essere felice da solo

Ehhhhhh carissimo..... anch'io sono per "le vie di mezzo", per i cambiamenti lenti e spontanei anzichè drastici e radicali!
Tuttavia credo che questa non possa essere usata come scusante per la tua situazione: secondo me tu hai invece troppe dipendenze affettive. Dipendi troppo dall'idea di avere qualcuno.
Quindi sono pienamente d'accordo con ciò che ti dice l'amante.

Il fatto di voler far vivere serena la bambina è una difesa inattaccabile! Non te ne approfittare. ;)

Vedo comunque che riesci a essere molto consapevole di ciò che fai. Sempre, nel bene e nel male. E io credo che avere consapevolezza sia molto molto importante.

Ma davvero non riesci a goderti un po' di santa solitudine?
Io mi sto stupendo di me stesso: l'asl mi ha messo in quarantena in attesa del risultato del tampone (ho avuto la febbre) e sono da solo in questo minuscolo bilocale senza nemmeno la tv. E pure con pochi GB (i 30 di iliad mi sembravano tantissimi e invece...).
Sto ascoltando la radio, saltellando tra Virgin, Radio Freccia e qualche notiziario, ma dopo un po' non ne posso più nemmeno di quella scatola rumorosa.
Insomma, ho l'uccello che non ne può più di pippe :D :D però tutto sommato sto andando bene.

Sto aspettando una consegna da amazon, che già ieri è fallita perchè sono arrivati mentre io ero via a fare il tampone e riprovano oggi entro le 21 :| , ma son sicuro che appena vado al cesso mi suonano!

anonimotriste

Giovane Amico

  • "anonimotriste" is male
  • "anonimotriste" started this thread

Posts: 186

Activitypoints: 677

Date of registration: Aug 7th 2020

  • Send private message

68

Sunday, October 18th 2020, 11:34am


Dicamo che vorrei stare così in eterno, forse col piede in due scarpe.
Da un lato ho mia moglie che nonostante tutto aspetta che io torni a casa (e la cosa mi fa male), dall'altro ho la mia amica/amante che mi dice che devo imparare a essere felice da solo

Ehhhhhh carissimo..... anch'io sono per "le vie di mezzo", per i cambiamenti lenti e spontanei anzichè drastici e radicali!
Tuttavia credo che questa non possa essere usata come scusante per la tua situazione: secondo me tu hai invece troppe dipendenze affettive. Dipendi troppo dall'idea di avere qualcuno.
Quindi sono pienamente d'accordo con ciò che ti dice l'amante.

Il fatto di voler far vivere serena la bambina è una difesa inattaccabile! Non te ne approfittare. ;)

Vedo comunque che riesci a essere molto consapevole di ciò che fai. Sempre, nel bene e nel male. E io credo che avere consapevolezza sia molto molto importante.

Ma davvero non riesci a goderti un po' di santa solitudine?
Io mi sto stupendo di me stesso: l'asl mi ha messo in quarantena in attesa del risultato del tampone (ho avuto la febbre) e sono da solo in questo minuscolo bilocale senza nemmeno la tv. E pure con pochi GB (i 30 di iliad mi sembravano tantissimi e invece...).
Sto ascoltando la radio, saltellando tra Virgin, Radio Freccia e qualche notiziario, ma dopo un po' non ne posso più nemmeno di quella scatola rumorosa.
Insomma, ho l'uccello che non ne può più di pippe :D :D però tutto sommato sto andando bene.

Sto aspettando una consegna da amazon, che già ieri è fallita perchè sono arrivati mentre io ero via a fare il tampone e riprovano oggi entro le 21 :| , ma son sicuro che appena vado al cesso mi suonano!


Non è che non mi godo la solitudine.. sono in una fase dove non mi godo praticamente nulla. Sia chiaro, stando da solo sono meno "stressato", poche discussioni, mangio quando e se voglio, è che non riesco a godermi nulla forse perchè mi sento in un limbo da cui ho paura di uscire.
In questo periodo mi sono reso conto di volere vermanete tanto bene a mia moglie, ma allo stesso tempo di non esserne attratto, la lontananza ha limitato gli episodi in cui alcuni suoi atteggiamenti mi danno fastidio quindi il senso di esasperazione è calato notevolmente.
Vorrei godermi la casa, solo che la "provvisorietà" della situazione non mi consente di farlo come vorrei, di investirci soldi, abbellirla e personalizzarla. La situazione economica molto difficile mi limita poi nello shopping compulsivo, nel comprare cazzate e cazzatine che comunque ti rallegrano per un pò.

Diciamo che mi sento imprigionato da una situazione da cui ho paura di uscire.
Il matrimonio in "standBy", il lavoro che non va come dovrebbe, pochissimi soldi e tanti debiti.
Non riesco a vivere serenamente il rapporto con la mia amica, finisco sempre per fare domande la cui risposta, che conosco già, mi fa male.

Invidio la tua dedizione alla masturbazione: ricordo con nostalgia quando poco più di ventenne cambiai città e andai a vivere in un monolocale, dove praticamente ogni giorno si concludeva con una pippa rigenerante e appagante! :D

Se scrivo su un foglio cosa dovrei fare, è tutto abbastanza chiaro.

Dovrei formalizzare la separazione, dovrei rivoluzionare il mio lavoro e risparmiare al massimo tagliando ogni spesa superflua (che poi ormai sono solo pranzi e cene, dovute alla mia difficoltà a stare in solitudine), credo che dovrei prendere una pausa dalla relazione clandestina. Farebbe bene a me e a lei, non avendomi quotidianamente ai suoi piedi non mi darebbe per scontato come adesso (non che faccia qualcosa perchè io mi senta dato per scontato, ma è normale che sia così con uno che è disponibile a 360°).

Hai perfettamente ragione sulla dipendenza affettiva:
vedere la mia amica è come se fosse diventata una necessità fondamentale alla mia sopravvivenza, e allo stesso tempo anche vedere e sentire mia moglie lo è.
Ho notato che ogni volta che riaccompagno la mia amica a casa, la prima cosa che faccio è chiamare mia moglie, anche senza motivo.

Credo che dovrei davvero vivere da separato per un pò, e per un pò dovrei limitare di sentire la mia amica. Dovrei trovare il coraggio di guardarmi dentro e reagire, ma è terribbilmente complicato e difficile.
Abbiamo bisogno di qualcuno che voglia stare con noi, non che abbia bisogno di noi.

Germano

Giovane Amico

  • "Germano" is male

Posts: 275

Activitypoints: 846

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

69

Sunday, October 18th 2020, 7:17pm

Che casino!
Non sono un cartomante, ma prevedo nella tua vita grosse delusioni.

Perdonami, eh, però... ho letto la tua storia in un altro thread, quello della massaggiatrice... amore non corrisposto, poi forse corrisposto, poi non si sa... adesso la assilli tutti i giorni....
Credo che la tua felicità dipenda troppo dalle altre persone (e se son donne, sono dolori).
Nel leggerti mi sembri uno....privo di un proprio equilibrio interno.
Avresti bisogno di un po' di sana e spirituale solitudine. Una solitudine intesa come un digiuno dell'anima, esattamente come un digiuno del corpo che serve a risanarsi dalle abbuffate.

Ti stai abbuffando troppo. Finirai per fare indigestione.

anonimotriste

Giovane Amico

  • "anonimotriste" is male
  • "anonimotriste" started this thread

Posts: 186

Activitypoints: 677

Date of registration: Aug 7th 2020

  • Send private message

70

Sunday, October 18th 2020, 11:30pm

Che casino!
Non sono un cartomante, ma prevedo nella tua vita grosse delusioni.

Perdonami, eh, però... ho letto la tua storia in un altro thread, quello della massaggiatrice... amore non corrisposto, poi forse corrisposto, poi non si sa... adesso la assilli tutti i giorni....
Credo che la tua felicità dipenda troppo dalle altre persone (e se son donne, sono dolori).
Nel leggerti mi sembri uno....privo di un proprio equilibrio interno.
Avresti bisogno di un po' di sana e spirituale solitudine. Una solitudine intesa come un digiuno dell'anima, esattamente come un digiuno del corpo che serve a risanarsi dalle abbuffate.

Ti stai abbuffando troppo. Finirai per fare indigestione.


Hai perfettamente ragione. Il problema è che quello di cui ho bisogno è quello da cui scappo.

PS: relativamente alla massaggiatrice, no non l'assillo tutti i giorni, se non mi faccio sentire io lo fa lei, almeno non sono uno stolker.. tuttavia spesso mi chiedo perchè mi dia corda, io al suo posto sarei scappato a gambe levate da uno come me..!
Abbiamo bisogno di qualcuno che voglia stare con noi, non che abbia bisogno di noi.