Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

leo86italy

Utente Attivo

  • "leo86italy" started this thread

Posts: 112

Activitypoints: 183

Date of registration: Mar 26th 2016

  • Send private message

1

Wednesday, March 25th 2020, 2:16am

Vi chiedo aiuto per una situazione spinosa e ambigua

Ciao a tutti,

Ho bisogno del vostro aiuto. Vi premetto che in questo momento sono a pezzi e non ho le risorse mentali per interpretare lucidamente la realtà, e credo che delle buone parole potrebbero aiutarmi a ritrovare un attimo la bussola.
Cercherò di isolare all'osso la questione.

Cinque anni fa ho avuto una relazione distruttiva con un ragazzo, F., che si è rivelato essere senza dubbio un narcisista patologico di quelli seri. Io ci sono cascato in pieno, e mi sono lasciato macinare per bene. Ero pazzo di lui, ho provato delle sensazioni che forse avrei potuto vivere a 18 anni o giù di lì. Ovviamente però mi ha scaricato malissimo, e da quel momento si è svelata la sua natura puramente sadica. Sia durante la rottura, ma soprattutto dopo, ho visto questa persona godere nell'assistere al dolore che mi provocava e alle mie reazioni quando lui tornava a palesarsi in momenti random, con le scuse più assurde. Sono riuscito a levarmelo dalle palle (o così pensavo) solo dopo avergli promesso di spaccargli le ossa se si fosse fatto risentire. Credo che F sia la persona che mi abbia fatto più male in assoluto da quando sono vivo.

Mesi dopo, mi sono messo con quello che è stato il mio ragazzo per 4 anni, S.
Un paio di anni dopo, F era ormai venuto a conoscenza della mia relazione con S, e alla prima occasione utile con un'altra scusa ha contattato S per poter usufruire dei suoi servizi lavorativi. Io credo di aver bestemmiato le divinità di svariati universi paralleli, ho spiegato a S tutta la situazione e le ovvie intenzioni di F.
S era un po' dubbioso dei miei racconti, e ha pensato che esagerassi, anche perché non mi credeva capace di dare fiducia (o amore) a una persona come quella che gli avevo descritto. Ma c'erano un po' di soldini in ballo e l'attività di S si era avviata da poco, quindi alla fine abbiamo concordato che avrebbe potuto prendere F come cliente, a patto di non dargli mai un millimetro di corda. In poche parole, di non farselo amico né di raccontargli il minimo dettaglio dei cazzi nostri.

Questo per impedire a F di fare due cose: godere nel percepire se magari nel tempo ci fossero state crisi o dissapori tra me e S, e godere nel "rubarmi" S.

F quindi inizia a vedersi con S per lavoro, e S effettivamente comincia ad accorgersi dello strano comportamento di F: prova in modi eclatanti di arruffianarsi S, cercando di invitarlo a uscite, a casa, addirittura di sedurlo. S svia i suoi attacchi, e dopo ogni volta che si vedono non fa altro che scuotere la testa e dirmi "certo che F sta fuori di cervello!".

Mesi e anni passano, e F periodicamente rispunta fuori per tastare la situazione.

Arriviamo così a tre settimane fa: io e S ci lasciamo malamente. Da qualche mese aveva iniziato a darmi addosso in maniera spietata e senza motivo, e quando alla fine l'ho beccato che si era reiscritto su tutte le app di incontri non ce l'ho fatta più e l'ho mandato a fanculo. Si viene così a scoprire che tutte le guerre e le accuse dei mesi passati erano un pretesto che si stava creando per finirla senza rimorsi. Bene.
Nelle 24 ore successive, S ricomincia a scopare senza freni coi primi che capitano. Bene....
Tra questi, indovinate un po' chi è il candidato favorito? Proprio F !
Che ovviamente alla lieta novella della nostra rottura si è fiondato a razzo su S, che però stavolta... gli sta lasciando la porta spalancata srotolando il tappeto rosso.

Dunque, a questo punto capirete che il problema ce l'ho con S. F è un caso perso, e la sua condanna a morte l'ha già firmata tempo fa. Ma S, persona con cui sono stato 4 anni, 4 anni in cui ha affermato di amarmi, sembra ignorare completamente chi sia S, cosa abbia fatto e come.

La questione è più grande di me, e mi sento uno di quegli scimpanzè da laboratorio a cui fanno risolvere test di logica per qualche ricerca scientifica.

Pensieri sparsi:

- S non si fa scrupoli a relazionarsi/desiderare una persona che mi ha fatto a pezzi?
- S forse crede che non ci sia nulla di male?
- S ha perso memoria e ragione e 4 anni di storia (me incluso) sono stati spazzati via in pochi giorni tanto da arrivare a questo?
- nel cervello di S il sesso è più importante del rispetto?
- S in realtà si è sentito lusingato dalla corte spudorata di F e a prescindere da tutto gli va di starci?
- i modi viscidi di F sono passati da sgradevoli a gradevoli?
- pure S c'ha bei problemi mentali?
- se S mi capita sotto mano, lo decapito
- se mai un giorno dovessi vederli insieme finisco in galera
- etc


Allora.... io so benissimo che la risposta a tutto questo è "LASCIALI PERDERE", e molto probabilmente è quello che mi consiglierete voi. Ovvio, giusto e vi do ragione. Ma come vi dicevo, già mi stavo occupando di questo lutto improvviso, quando si è manifestata anche questa splendida sfumatura. Non sono lucido. Mi sento perso, tradito, cancellato, disperato.
L'obiettivo finale e realistico è il "lasciali perdere", ma non so come. Non so quale linea di pensiero potrà portarmi a liberarmi di questa situazione e buttarmela alle spalle.
Non riesco a decifrarla. Aiutatemi.

Grazie
Leo

amoreperduto

Piu' duro della vita

Posts: 1,147

Activitypoints: 3,101

Date of registration: Jan 24th 2015

  • Send private message

2

Wednesday, March 25th 2020, 3:43am

Innanzitutto mi dispiace moltissimo. Chiamiamo Stefano l'ultimo e Filippo il narcisista.

Possibilita' logiche:
1) Stefano ti ha ingannato e per farti contento ti parlava male di Filippo, ma a lui sotto sotto piaceva. Conclusione logica: Stefano non e' una persona che fa per te, ti mentiva anche quando le cose andavano bene fra voi
2) Stefano non ti ha ingannato, ma in preda a debolezza si e' fatto sedurre da Filippo e ora con lui "trama" alle tue spalle. Non fa per te: Stefano e' una persona debole e manipolabile e non ha riconoscenza
3) Filippo e' una persona psicologicamente pericolosa. MEglio lasciarlo perdere

Hai una buona ragione per frequentare uno di loro per qualunque ragione? No. Nemmeno se tu avessi bisogno di soldi o lavoro: ci sono altre opportunita' in giro.

Avere a che fare con persone deprecabili e' all'ordine del giorno. Devi accettarlo. E' la vota. Ed e' per questo che quando trovi una persona che merita devi tenertela molto stretta e amica. Fai vita sociale (dopo questo virus) e ricostruisciti la vita. Non rispondere a nessun contatto da parte di Stefano e di Filippo. Cancella i loro contatti sul telefono e rimuovi la loro amicizia su facebook. Cancella il contatto whatsapp e bloccali da tutti i punti di vista. Se li incontri per strada non salutarli e neanche rispondi al loro saluto. Devi far finta di non vederli e non interagire con loro. Non esistono. Il mondo e la tua vita meritano altro

DaliaBlu

Utente Fedele

  • "DaliaBlu" is female

Posts: 489

Activitypoints: 1,695

Date of registration: Jul 28th 2017

  • Send private message

3

Wednesday, March 25th 2020, 4:06am

- S non si fa scrupoli a relazionarsi/desiderare una persona che mi ha fatto a pezzi? - Pare di no
- S forse crede che non ci sia nulla di male? - Forse, in ogni caso la lealtà non è una necessità per lui
- S ha perso memoria e ragione e 4 anni di storia (me incluso) sono stati spazzati via in pochi giorni tanto da arrivare a questo? - Forse ha solo degli aspetti che teneva sopiti
- nel cervello di S il sesso è più importante del rispetto? - Pare di sì, se non altro sembra che le emozioni forti abbiano la priorità (ricorda che a te F faceva sentire come un diciottenne)
- S in realtà si è sentito lusingato dalla corte spudorata di F e a prescindere da tutto gli va di starci? - C'è anche quello probabilmente
- i modi viscidi di F sono passati da sgradevoli a gradevoli? - Ricorda che inizialmente hanno attratto anche te
- pure S c'ha bei problemi mentali? - Non ne sarei sicura, dopo quattro anni te ne saresti accorto
- se S mi capita sotto mano, lo decapito - Non è necessario, aspetta sulla riva del fiume e vedrai passare il cadavere del tuo nemico (ti ricordi com'è F?)
- se mai un giorno dovessi vederli insieme finisco in galera (idem come sopra)

Maeva

Utente Attivo

Posts: 71

Activitypoints: 262

Date of registration: Mar 4th 2020

  • Send private message

4

Thursday, March 26th 2020, 4:22pm

Ciao Leo, mi spiace per quello che stai vivendo in questo momento e immagino il dolore e la confusione che stai provando.
Scrivi che le cose tra te e S. non andavano bene da qualche tempo, che lui ti dava addosso...c'erano delle ragioni specifiche? Cosa pensi non stesse più funzionando nella relazione?
Capisco come ti stai sentendo nel vedere il tuo ex comportarsi come se non gli importasse più nulla di te e di quello che c'è stato tra voi. Anche a me è capitato di osservare qualcosa di simile alla fine di una relazione (in cui ero stata io a chiudere). Ognuno di noi ha un proprio modo di reagire alle situazioni e potrebbe essere (sono solo ipotesi) che S. stia provando a superare la fine della relazione in questo modo trovandosi nella fase in cui si è comunque sentito "scartato" e ora stia provando della rabbia nei tuoi confronti. In qualche modo forse vuole fartela pagare.
Ma poichè scrivi che già da un po' manifestava fastidio nei tuoi riguardi è possibile che fosse arrabbiato con te per qualche ragione? Magari anche inconsapevolmente. Forse proprio per vendetta ha deciso di cedere a F. sapendo che per te sarebbe stato qualcosa di inaccettabile.
Con questo non voglio chiaramente giustificare i comportamenti di S. che ti sta facendo soffrire e, da quanto scrivi, ti nascondeva anche contatti con altre persone quindi non è stato proprio trasparente, però magari alcune riflessioni possono aiutarti a capire se tra voi era già in atto una crisi di cui tu non eri completamente consapevole finchè non ha sbattuto letteramente contro la scoperta che lui stava conoscendo altri. Direi che i problemi stanno un po' più a monte rispetto a tre settimane fa probabilmente.

leo86italy

Utente Attivo

  • "leo86italy" started this thread

Posts: 112

Activitypoints: 183

Date of registration: Mar 26th 2016

  • Send private message

5

Thursday, March 26th 2020, 7:44pm

Ciao a tutti, e grazie intanto. E scusate il papiro XD

Devo precisare qualcosa, in effetti. S ultimamente era diventato super distruttivo nei confronti della relazione, ovvero dall'estate scorsa più o meno ha iniziato a dare strattoni sempre più forti e frequenti fino ad arrivare appunto a cercare altri. Il fatto è che pur essendo una persona unica e fantastica, possiede questo lato incoerente/altalenante/distruttivo che svariate volte ci ha portato su un tira e molla al limite della rottura. Ad esempio io sono una persona appiccicosa e adorante quando sto bene in coppia, e magari poteva lamentare di sentirsi oppresso. Poi, se magari mi "regolavo" oppure ero un po' freddo perché mi stavo riprendendo da una brutta litigata, allora non mi interessava niente di lui. Magari lasciavo in disordine la stanza e la reazione poteva essere che si infuriava dicendomi che non avrebbe mai vissuto la sua vita con una persona disorganizzata come me. Oppure che quando lavoravo in ufficio sembravo un impiegato troppo grigio e inquadrato, mentre ora che ho cambiato totalmente lavoro e sono un artigiano che vende le proprie opere in festival e mercati, sembro un coglione sconclusionato e senza la testa a posto. Etc, etc, etc.

Secondo me nel tempo si è autocostruito una serie di ragioni per arrivare a chiudere la relazione senza troppi rimorsi, ma forse l'ho sfanculato un pezzetto prima dell'atto finale.

@amoreperduto: no, non ho assolutamente nessun motivo per frequentarli né lo farò, solo che quest'ultimo sviluppo mi si è conficcato in testa e non riesco a superarlo. Mi sembra di dover degradare l'intera esperienza con S e tutta la stima che ho alimentato e nutrito per lui fin dall'inizio.

@DaliaBlu: il punto è proprio quello della lealtà. Mi sembra di avere improvvisamente a che fare con un'altra persona, un tipo di persona che normalmente terrei lontano da me a fucilate. Sta cosa mi spacca in due.

6

Thursday, March 26th 2020, 11:01pm

Ciao Leo, che storiaccia la tua, mamma mia.
E ovviamente la cosa migliore da fare sarebbe proprio lasciarli perdere, ma almeno ora capisco che sia impossibile, per quanto non dovresti sprecare nemmeno mezz'ora del tuo tempo a pensare a quei due, è normale che invece il pensiero vada lì, che non ti capaciti dei loro comportamenti (in realtà se non ho capito male è stato più S a stupirti), che ti fai mille domande (ma loro se le saranno fatte prima di agire delle domande sulle proprie azioni?). Domande su cui mi sono soffermata e alle quali darei praticamente le stesse risposte di Daliablu.
La sintesi, per me è: chi si somiglia si piglia, bisogna accettare che non tutti ragioniamo allo stesso modo e abbiamo la stessa concezione di amore e rispetto. E dagli tempo.
F inizialmente aveva attratto anche te, che ci sei stato per diversi anni...ma poi si è rivelato, e si, S teoricamente già lo sa, ma alcune cose vanno provate per rendersi veramente conto. Bisogna sbatterci la testa. E attenzione, non stiamo augurando loro di lasciarsi malamente (lungi da me suggerirti istinti vendicativi, sono solo nocivi, alimentano stress e rabbia), se restano insieme buon per loro, per carità, ma difficilmente persone come F costruiscono relazioni sane e felici.
Poi tutto può essere. Penso che F abbia grossi problemi (anche se magari dovessere essere "migliorato" con l'età, il fatto che si sia buttato a pesce sull'ex del suo ex storico che non vulole più vederlo la dice lunga...), mentre S sia sostanzialmente ancora in balia dello stress da rottura, magari è confuso o per vendicarsi ha ceduto alla debolezza e ha ceduto a F. Non escludo che possa esserci un suo ritorno, una volta resosi conto, ma a te non deve interessare (in realtà credo che già tu abbia chiuso e ti stai solo facendo delle domande legittime).
Per curiosità, chi ti ha informato della loro "relazione"?
Uno di loro?
Sii superiore.Si capisce che sei una persona valida, riflessiva e che adesso stai soffrendo, ma penso che tutti i nodi vengano al pettine: alla fine ci si rivela per ciò che si è, e questo comporta le più grosse delusioni nella vita ma anche grande crescita.
Anni fa mi trovai in un pantano simile, non riuscivo a capacitarmi, se ci penso ora ci ho perso veramente troppo tempo a domandarmi tutti i motivi dei comportamenti altrui, ma all'epoca era inevitabile, bisogna elaborare.

leo86italy

Utente Attivo

  • "leo86italy" started this thread

Posts: 112

Activitypoints: 183

Date of registration: Mar 26th 2016

  • Send private message

7

Friday, March 27th 2020, 1:15am

Missmarple, intanto grazie anche a te per le riflessioni e l'empatia.

Quindi per come la vedi tu si tratta solo di debolezza e/o vendetta. Io sto appunto raccogliendo pareri e riflessioni perché veramente, è come se mi trovassi davanti a un kit di montaggio di un'astronave aliena con un libretto di istruzioni in marziano.
Un ritorno di S potrebbe avere qualche probabilità di succedere, ti do conferma. Ma credo che lo farei tornare a casa orizzontale, soprattutto dopo tutto sto schifo. Ho totalmente chiuso, e sì, mi sono rimaste solo domande senza risposta.

Come riesco a sapere tutte queste cose? Diciamo che 1) se giochi sporco, allora gioco sporco anch'io 2) ho una vena innata da stalker 3) anche se ora mi diletto alla macchina da cucire, resto comunque un programmatore informatico. In poche parole se vuoi fare lo stronzo proprio con me, non pensare di poterti nascondere. Ho anche giocato d'anticipo per capire nei giorni successivi alla rottura come si stava comportando S, per svelare schifo su schifo e farmi raccontare la sua versione della storia completamente farcita di bugie.
Ahhh, farsi mentire sapendo la verità... che sensazione fantastica e terribile allo stesso tempo. Divento un po' masochista in questi casi, ma mi è servito a capire quanto in basso sia la sua dignità.
Ho voluto giocare d'anticipo anche perché F, SICURAMENTE farebbe di tutto pur di farmi sapere di essere finalmente riuscito a mettere le mani su S. E' la sua natura.

Comunque dopo aver carpito l'informazione, sono riuscito a far "confessare" S, che mi ha confermato di aver detto a F che c'eravamo lasciati, che F si è attivato subito per acchiapparselo, e che "non gli andrebbe molto di starci con F, ma non per rispetto a me, quanto perché gli sembrerebbe un po' strano concedersi intimamente a lui in così poco tempo". Testuali parole. Tradotto per voi che non lo conoscete: è fatta.

Mi sembra che la prima chiave per sbloccarmi il cervello sia soffermarsi sul fatto che non siamo tutti uguali, come dici tu, e che ognuno di noi ha una scala di valori diversa. E' solo che ... come cazzo fai a scoprire che una persona non era "leggermente" diversa da come credevi, ma proprio l'opposto esatto? A cosa ti potrai appellare la prossima volta? Chiederai una perizia psichiatrica? Io mi sarei un po' rotto il cazzo... Ed eccoci al punto delle più grosse delusioni della vita... che sicuramente servono a crescere, ma questo lo inizi a percepire sempre troppo tempo dopo..!

This post has been edited 1 times, last edit by "leo86italy" (Mar 27th 2020, 1:21am)


amoreperduto

Piu' duro della vita

Posts: 1,147

Activitypoints: 3,101

Date of registration: Jan 24th 2015

  • Send private message

8

Friday, March 27th 2020, 1:21am

Bisogna accettare il fatto che NON siamo Mandrake: POSSIAMO essere manipolati. Esistono persone manipolatrici. Altrimenti quei divorzi assurdi o quei furti di aziende sotto il naso dove il socio inganna l'altro socio o dove il fratello ruba la donna all'altro fratello (e in alcuni casi persino del padre che ruba la donna al figlio) non avverrebbero.
Ora tu sei uno dei tanti che ha subito una storia veramente brutta.

Hai fatto pure bene a fare da "stalker" nel senso che hai capito fino a dove e' arrivato e non potrai cadere in ulteriori errori, tipo rimetterti assieme fra un anno, non sapendo di come sono in effetti svolte le cose. Ma ora che hai avuto la tua chiusura, ora che hai imparato da questa lezione, starai vaccinato da certe situazioni.

Ti consiglio di votlare pagina, non sprecare il tuo tempo dietro vendette etc. Ti rovinano la vita

leo86italy

Utente Attivo

  • "leo86italy" started this thread

Posts: 112

Activitypoints: 183

Date of registration: Mar 26th 2016

  • Send private message

9

Friday, March 27th 2020, 1:25am

Grazie amoreperduto. Ma guarda, di vendette proprio non ne voglio e non ne cerco. Anzi, credo che come immaginava MissMarple si sono già sistemati per le feste tra di loro, e basterà aspettare.

Vorrei solo darmi delle risposte in grado di acquietarmi. In questo momento mi pare di avere una lavatrice in centrifuga 24h/24 al posto dello stomaco.

amoreperduto

Piu' duro della vita

Posts: 1,147

Activitypoints: 3,101

Date of registration: Jan 24th 2015

  • Send private message

10

Friday, March 27th 2020, 4:23am

Non puoi obbligare il cervello a non pensarci. Purtroppo non funziona cosi'. Se la botta e' grossa, ti possono servire dai due cinque anni per risorgere.
L'unico modo per SPEZZARE il circolo vizioso consiste in:
1) Blocco totale di stimoli esterni che ti ricordano questi 2 individui
2) devi PERONARTI per esserti fattom"infinocchiare". L'autopunirsi ha effetti devastanti e distruttivi. Per autoperdonardi, devi immaginare l'evento avventuo ad un TUO AMICO. ti sentiresti di condannarlo per aver amato ed essersi fidato? NO. Bene, dopo questo esercizio mentale, immagina che l'amico sei in realta' tu. E un trucco mentale che funziona molto.
3) Devi ASSOLUTAMENTE dare al cervello altro a cui pensare. Obbligati ad imparare qualcosa di veramente difficile: una lingua nuova, uno strumento musicale, comincia a scrivere un libro, dipingi quadri etc. In questo modo, anche se non sembra, se applichi 1) ne esci. Ma la cosa puo' richiedere anni.
4) Imparando qualche cosa di nuovo, ogni volta che pensi a questi due individui associrai il loro male non piu' al male che ti hanno fatto ma alla cosa estremsmente positiva che avrai cominciato a fare con successo

Queste sono strategie che non ho letto da nessuna parte ma che ho imparato ad esercitare nella mia durissima vita. Se puo' servirti, leggiti il mio trend aperto CINQUE anni fa. La storia era diversa, ma gli effetti psicologici devastanti. NE sono uscito e, unito agli altri problemi che ho avuto, mi hanno reso indistruttibile. ORa solo il cancro potra' veramente abbattermi. Fai altrettanto. E' possibile. Basta volonta'.

leo86italy

Utente Attivo

  • "leo86italy" started this thread

Posts: 112

Activitypoints: 183

Date of registration: Mar 26th 2016

  • Send private message

11

Friday, March 27th 2020, 2:12pm

amoreperduto, i tuoi consigli sono veramente preziosi. Soprattutto il punto 2, riconosco che sia fondamentale. Se succedesse a un mio amico, in effetti mi si spezzerebbe il cuore e cercherei in tutti i modi di stargli vicino, tirarlo su, fare tutto quello che posso per creargli intorno una nuvoletta di calore e vicinanza. Fare la stessa cosa a me stesso in questo momento mi sembra difficilissimo. Ci devo provare!

Il thread di cui parli è l'incredibile storia di un uomo di successo? Bella roba anche la tua. A volte sembra che il mondo ti urli nelle orecchie che non si può mai essere sicuri di nessuno..

Elena***

Giovane Amico

Posts: 132

Activitypoints: 431

Date of registration: Aug 15th 2019

  • Send private message

12

Friday, March 27th 2020, 6:26pm

S pensa solo a divertirsi. Fine della storia.

amoreperduto

Piu' duro della vita

Posts: 1,147

Activitypoints: 3,101

Date of registration: Jan 24th 2015

  • Send private message

13

Friday, March 27th 2020, 11:30pm

Quella storia e' qulla a cui mi riferivo. Ho superato quel problema (e molti altri) ma sono rimasto sul forum in quanto ritengo che molte persone che vivono situazioni difficili possono trarre beneficio da quel che ho subito e da come ne sono uscito fuori. Tu sei sulla buona strada. Riconoscere il problema e' il primo step

This post by "Amarcord_92" (Monday, March 30th 2020, 10:08am) has been deleted by user "Elettra" (Monday, March 30th 2020, 12:09pm) with the following reason: Multinick cicogno

Maeva

Utente Attivo

Posts: 71

Activitypoints: 262

Date of registration: Mar 4th 2020

  • Send private message

15

Tuesday, March 31st 2020, 3:18pm

Ciao Leo,
comunque se posso permettermi, le cose che S. ti diceva nell'ultimo periodo non mi sembrano cose da persona altamente innamorata...secondo me i suoi sentimenti erano probabilmente già finiti da un po'. Prima di mettersi a cercare altri sui siti di incontri.
Io credo che se ami una persona cerchi di sostenerla e non di demolirla continuamente denigrando le sue scelte professionali (che possono o meno essere condivise, ma se sai che per quella persona sono importanti la sostieni come puoi) o sminuendola di continuo.
Per me già in questo tipo di comunicazione ci sono segnali di rancore o comunque mancanza di amore nei tuoi riguardi.
Per come la vedo io l'iscrizione ai siti di incontri è proprio la punta dell'iceberg di qualcosa che già non quadrava da parte sua.
Hai fatto benissimo a voler andare a fondo a costo di scoprire cose dolorose perchè è meglio guardare in faccia la realtà e capire davvero com'è una persona, piuttosto che illudersi e insistere a farsi del male con qualcuno che non ti merita.