Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

sbrodolina

Nuovo Utente

  • "sbrodolina" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 15th 2019

  • Send private message

1

Friday, November 15th 2019, 6:03pm

Sono stata lasciata perché accusata di essere un'approfittatrice

ciao a tutti, avevo bisogno di confrontarmi un po' con voi e spero siate con me comprensivi ( almeno spero). Sono una donna di 31 anni, lasciata da circa un mese e mezzo/ due mesi dal proprio fidanzato con quale sono stata insieme circa un anno e mezzo.
Inizio col raccontarvi un po' di me, di questa storia e di questi mesi.
Inizio col dirvi che io ho 31 anni, e lui 44. Abitiamo in due città diverse del nord Italia, a circa 180 km di distanza. Ci siamo conosciuti in un gruppo whatsapp e ci siamo innamorati. Io stavo insieme ad un'altra persona da 7 anni ma ormai era una storia finita ( o forse mai iniziata). Vi parlo un po' di me e vi parlo un po' di lui. Io ho 31 anni, non mi sono realizzata nella vita ( non sono ancora riuscita a terminare la laurea), e provengo da una famiglia di genitori anziani, indigenti e limitanti. Io purtroppo sono senza lavoro, e non ho nessuna esperienza lavorativa. In passato ( e anche recentemente ) ho provato a cercare lavoro ma senza risultato. Lui lavora in banca ( anche se è l'ultima ruota del carro), ha una casa sua. Proviene da una famiglia dove i genitori si sono separati quando lui aveva circa 7/8 anni, urlavano e si picchiavano spesso, fu strappato dalla madre e andò a vivere a casa della nonna paterna e della zia insieme al padre..dove veniva tenuto semi digiuno, graffiato dalla nonna, sgridato in continuazione e con tanti divieti. La madre morì quando lui aveva circa 25 anni, Il padre circa una 15ina di anni fa, si mise insieme ad una donna ucraina che ha distrutto il rapporto con il figlio, e che gli ha estorto circa 200 mila euro. Da lì il figlio chiese al tribunale di mettere al padre un amministratore di sostegno ( in mezzo altri fatti ma cerco di riassumere), istanza accolta dal tribunale. Il padre spesso gli ha inviato mail dove lo malediva. La nostra è stata una storia molto importante, ma con ostacoli da parte della famiglia (temevo le reazioni di mio padre essendo uomo all'antica), io la prima donna che abbia mai amato, lui il primo uomo col quale ho fatto l'amore. Inizialmente voleva vivessi con lui , voleva pagarmi le tasse per finire di studiare, ma io temevo di pesare troppo su di lui e temevo la reazione dei miei. Qualche mese fa lui si è ammalato di diabete e si è sempre più incupito. Temeva la mia famiglia un giorno siccome senza mezzi, potesse cadere su lui siccome senza mezzi. Io nei mesi ho inviato in giro cv, ma non glielo dicevo perché era diventato molto depresso e vedevo che nessuno mi rispondeva. La rottura è avvenuta perché gli ho chiesto in prestito dei soldi per il dentista (circa 600 euro), lui mi ha risposto che me ne avrebbe dati anche 2000 ma dovevo sparire. Ha iniziato a pensare che io sia stata con lui solo per soldi anche se non è così perché lo amo con tutto il cuore. è ossessionato dalla moglie di suo padre, e mi ha anche rinfacciato le gite ed i soldi spesi per me. Dopo circa 2 settimane io sono andata da lui, o meglio dire sono andata per una notte nella sua città prendendo un albergo e chiedendo al suo amico di consegnargli un pacchettino, ma lui si è rifiutato ( è vero ci sono stati vari equivoci quel giorno), ma lui si è rifiutato addirittura minacciò me e l'amico di mandarci una diffida se fossimo andati sotto casa sua. Il giorno dopo, un mio amico che lui conosceva telefonicamente si mise in contatto con lui , non per parlare di me ma per sentirlo ma è stato lui stesso ad attaccare a parlare di me. Ha ribadito il fatto che secondo lui sono stata insieme a lui per soldi, che ero molto depressa, che sono l'unica donna che abbia mai amato, a volte ha detto che devo cercarmi lavoro e poi altro fidanzato, altre che voleva vedere i fatti e che per ora non se la sentiva di proseguire la relazione. Venne a sapere dal mio amico che dovevo fare un colloquio e chiedeva spesso, ma l'amico della sua città che lo conosce bene mi disse che stavo sbagliando tutto e che il mio amico non doveva parlare di me se no lui si nutriva di queste informazioni per imparanoiarsi ancora di più e che quando sarebbe stato in crisi profonda sarebbe andato da lui a parlare. Così chiesi al mio amico di tacere del tutto, ma non mi ha del tutto ascoltato. Ha detto di non sentirmi più ma ha detto cose da evitare..il mio ex ha comunque chiesto se fossi tornata a farmi sentire, dicendo che stava soffrendo per me. Lui però asserisce che io non sarei in grado di tenermi un lavoro e che probabilmente non sto lavorando. Dopo di che su consiglio del suo amico ho bloccato il mio amico, in quanto incapace di fare il doppio gioco e dopo qualche giorno stranamente il mio ex gli ha scritto. chiedendo come va? e poi chiedendo informazioni su quella sera, e sul perché fossi rimasta delusa da alcuni comportamenti dell'amico appunto. So che ha scritto ancora, però parlando del più e del meno. I miei stati whatsapp me li controlla sempre un suo amico. ALtra cosa avevo scritto un commento dolce qualche settimana fa, sotto ad un video caricato su youtube. Aveva detto al mio amico che gli avevo scritto un commento bellissimo, una settimana fa risponde ad un altro utente e ha cancellato il mio commento. Ieri ha caricato un altro video sulla nostra passione: gli scacchi. L'amico dice che è in crisi, imparanoiato e confuso. Lo penso anche io, la cosa migliore è aspettare. e che la cosa migliore sarebbe che lavorassi nella sua città, vivendo lì sarebbe più facile incontrarlo casualmente.. anche se ovviamente è molto complicato. Io sto molto in ansia per tutto. Voi cosa ne pensate? scusate se sono stata prolissa ed incasinata nello spiegare ma ho scritto in fretta

2

Saturday, November 16th 2019, 12:47pm

Mi sembra una storia all'apparenza molto complicata e intricata (alcune cose forse nemmeno le ho afferrate bene), ci sono in ballo diverse persone, sentimenti e vicende legate al passato, ma in fondo, volendo guardare all'essenziale: dovete cercare di chiarirvi voi, sia con voi stessi che tra di voi, senza altra gente in mezzo.
Lui ti considera una approfittatrice?
Dimostragli che non è così. Penso che tu un lavoro debba trovarlo e tenertelo a prescindere da lui, ma che nel frattempo, potete stare insieme senza che tu gli chieda dei soldi (cosa che da quanto ho capito è successa una volta sola), se è solo quello il punto. Chiamalo e chiaritevi di persona, se ci sono altri motivi per la rottura deve dirteli così potrai andare avanti (per quanto ti riguarda ho capito che sei ancora innamorata di lui perciò il problema non si pone).
Attenta anche a non idealizzarlo (stesso errore tuo): il fattp che sia stato il tuo primo uomo con cui sei andata a letto fa di lui una persona importante, lo so, ma devi cercare di essere oggettiva.

Elena***

Utente Attivo

Posts: 75

Activitypoints: 232

Date of registration: Aug 15th 2019

  • Send private message

3

Saturday, November 16th 2019, 1:13pm

A me dispiace che i vs. modi di comunicare siano video, stati di WhatsApp e amici in comune.

Incontratevi da qualche parte e chiarite.

Tu dici di amarlo, lui anche: cosa c'è di più bello?!

Se hai lasciato che lui ti pagasse viaggi, gite, uscite e spese varie … allora può essere che tu te ne sia approfittata, ciò non vuol dire che però tu sia stata insieme a lui per "farti mantenere". Probabilmente lui era cosciente del fatto che stesse pagando per te e gli è andato bene fino a che gli è venuto il dubbio che magari tu stessi con lui solo per il sostentamento ...

sbrodolina

Nuovo Utente

  • "sbrodolina" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 15th 2019

  • Send private message

4

Saturday, November 16th 2019, 8:18pm

grazie per le risposte, è vero è stato un errore mettere in mezzo il mio amico ma temo che in questo momento chiamarlo per come sta mentalmente sarebbe peggio. è molto depresso e pieno d paranoie..addirittura ha detto che secondo lui non l'ho mai amato, ho amato solo i miei ex e l'ho usato per interesse. Non è ovviamente così, ma più che dirglielo dovrei dimostrarlo con i fatti. Per voi è buona l'idea di trovare un lavoro qualsiasi nella sua città e provare a trasferirmi? qualche aggancio l'ho preso, certo lui quando il mio amico gli disse che cercavo lavoro si chiese perché mi stessi muovendo solo ora. Ipotizzò che lo stessi facendo per riprendermelo e da lì a poco avrei perso comunque il lavoro. In realtà io cercavo lavoro da un po' ma non glielo dicevo per non creargli lo stress e paranoie ulteriori. Ha passato e credo stia ancora passando una brutta fase "depressiva". Oltre a questo l'ho stressato con i miei problemi, lamentandomi spesso e creandogli ansia. QUesti sono stati i miei errori ecco. Sono molto confusa

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,550

Activitypoints: 4,790

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

5

Saturday, November 16th 2019, 11:04pm

Per voi è buona l'idea di trovare un lavoro qualsiasi nella sua città e provare a trasferirmi?



Solo il mio pensiero, ma...per me è una pessima idea.

Trovo che lo sia anche sul piano pratico, perchè intanto saresti costretta a spese nuove per garantirti un'abitazione. Ma questo è secondario rispetto al fatto che questa sorta di "inseguimenti sul territorio" , almeno da mio sommesso punto di vista, non hanno alcun senso. Come (sempre secondo me) non ce l'hanno tutte le "mediazioni" di conoscenti.

Penso che un uomo e una donna (adulti, tra l'altro) abbiano tutta la possibilità di parlarsi, scriversi, sentirsi SE E QUANDO lo desiderano o almeno ne accettano l'idea, e che sia invece completamente inutile tentare (anche nella migliore buona fede) gli "accerchiamenti" indesiderati.

Non vedo solo il pericolo di risultare sgradita a lui, ma ancora prima vedo il pericolo per te di straviarti la vita continuando a pensare e a funzionalizzare la tua vita ad una relazione che ha già mostrato immensi limiti.

Sintesi : io resterei nella mia città e cercherei in ogni modo di rendermi autonoma economicamente. Questo in ogni caso e per te stessa.
E se c'era del "buono e bello" in quella relazione...nessuno ti impedisce di tenere o tentare contatti PERSONALI con lui (alla fine...basta un indirizzo mail, no?) e starei certa che se c'è del buono o se ci può essere...verrà fuori senza forzature di altro genere. In caso contrario...probabilmente non c'era, e occorre farsene una ragione. Ma non aver monopolizzato anni e scelte della propria vita per forzare le cose...penso che aiuti molto a farsene una ragione... ;)

sbrodolina

Nuovo Utente

  • "sbrodolina" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 15th 2019

  • Send private message

6

Sunday, November 17th 2019, 8:44am

In realtà il lavoro in questione è quello della badante convivente, perciò non dovrei cercare abitazioni o altro e passato un mese o meno anche andare via. Dipende dal contratto, si lavora tramite agenzia. Non posso permettermi altri lavori ed è già un miracolo trovare questo. Andando lì non avrei in mente di andare sotto casa, chiamarlo o assillarlo. Un incontro casuale ( essendo una realtà non troppo grande potrebbe capitare o facilmente farlo capitare), un saluto, due parole e vedere la reaIone..

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 481

Activitypoints: 1,506

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

7

Sunday, November 17th 2019, 10:38am

Ciao,una storia complicata che si riassume in quello che ti hanno già detto: Se son rose fioriranno. Io vedo amore da parte tua ed è importante comunicare senza mezzi termini. In qualche modo tenta ancora di dirgli che lo ami che vuoi aiutarlo e stargli vicino (emotivamente).Lui è in una fase difficile e tu devi accostarti a lui delicatamente per non spezzarlo.
Però non stravolgere la tua vita. Prima finisci l'università e magari contemporaneamente trovati un lavoretto vicino casa così cominci a mettere via qualcosa. Ma non trasferirti adesso. Ti addosseresti delle difficoltà.
Le relazioni a distanza (se così la possiamo chiamare) possono funzionare e comunque 180km non sono ingestibili. Almeno finché non ti laurei.

sbrodolina

Nuovo Utente

  • "sbrodolina" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 15th 2019

  • Send private message

8

Sunday, November 17th 2019, 2:37pm

La mia difficoltà sta proprio nel riuscire a trovare lavoro.. ho cercato tanto e in questo mese e mezzo ho davvero messo il turbo ma nulla. A causa della mancanza di soldi sono indietro con i pagamenti delle tasse universitarie. Insomma sono al punto di partenza di quando sono stata lasciata..

ipposam

Amico Inseparabile

Posts: 1,024

Activitypoints: 3,218

Date of registration: Mar 25th 2015

  • Send private message

9

Sunday, November 17th 2019, 4:48pm

Ciao, racconti di una storia complicata e conclusasi con amarezza. Ioti consiglio di lasciare stare questa persona, non insistere, appellati a tutta la tua dignità. Inoltre cerca di finire gli studi e di trovarti un lavoro, é fondamentale per la tua autonomia. In generale non é mai buona cosa chiedere soldi in prestito, per nessun motivo. Un conto se fosse stato lui a offrirsi di pagare il dentista, e anche in quel caso evitare il più possibile di accettare, soprattutto se i soldi non possono essere resi rapidamente, ma la richiesta non dovrebbe mai venire da te. Ti dico questo non tanto per la storia attuale, ma perché a mettere in mezzo il denaro i rapporti si complicano e il malinteso é veramente antipatico poi da gestire.

sbrodolina

Nuovo Utente

  • "sbrodolina" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 15th 2019

  • Send private message

10

Sunday, November 17th 2019, 5:47pm

È vero, ma in quel momento ero andata in panico..mi sono scusata sul momento ma nulla. Ormai la paranoia era in atto e forse ho fatto peggio. Io non lo sto cercando ma mi manca tremendamente. Purtroppo dubito che troverò mai lavoro, forse davvero qualche possibilità l'avrei nella sua città perché ho qualche misero aggancio..ma è tutto molto campato per aria.

Leyla

Giro di valzer

  • "Leyla" is female

Posts: 1,029

Activitypoints: 3,094

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

11

Sunday, November 17th 2019, 6:53pm

Realizzati personalmente e renditi indipendente. Al 90% non ti interesserà più quella persona.
Io non avrei mai chiesto soldi in prestito. Mai. A costo di rimetterci un dente.
“Il refuso è un contributo involontario alla pluralità delle verità e un correttivo alla monotonia dei significati.”

12

Sunday, November 17th 2019, 7:06pm

secondo me è più utile pensare a stare in piedi da sola piuttosto che ricucire una storia con molte difficoltà di partenza. generalmente tendo a non mollare gli amori ma il tuo concreto rischio è quello di non riuscirti ad emancipare. poi chissà, se veramente siete destinati a stare insieme riuscirete a mantenere il contatto e superare la crisi. ma prioritario mi pare essere un lavoro individuale.
namasté

sbrodolina

Nuovo Utente

  • "sbrodolina" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 15th 2019

  • Send private message

13

Sunday, November 17th 2019, 11:09pm

Realizzati personalmente e renditi indipendente. Al 90% non ti interesserà più quella persona.
Io non avrei mai chiesto soldi in prestito. Mai. A costo di rimetterci un dente.


hai ragione, ma nemmeno io amo chiedere..in quel momento ero davvero tanto impanicata.. nel mentre mandavo audio ad una mia amica che mi consigliava di chiedere a lui, e il mio errore è stato quello di non calmarmi prima e ragionare meglio. Sono stata assalita da tanti pensieri nefasti che non ho saputo controllare

sbrodolina

Nuovo Utente

  • "sbrodolina" started this thread

Posts: 11

Activitypoints: 40

Date of registration: Nov 15th 2019

  • Send private message

14

Sunday, November 17th 2019, 11:11pm

Lui comunque continua a chiedere informazioni di me in giro. Chiede se mi sono fatta sentire.. forse la sua rabbia si sta mano a mano placando

15

Monday, November 18th 2019, 3:27pm

A mio modestissimo parere mi pare manchi proprio la base per una relazione tra di voi. E con questo non intendo riferirmi ai soldi o al lavoro, ma a cose ancor più essenziali quali la fiducia, la capacità di comunicare i vostri stati d'animo, la progettualità condivisa.
Avete avuto un passato non semplice e questo incide; dovete liberarvi, per quel che riuscite, almeno di parte di quel peso. E costruirvi quel minimo sindacale di solidità psicologica che pare mancare, anche solo leggendo il thread (onestamente un pò sconclusionato).
Poi una curiosità: sei stata assieme ad un ragazzo per 7 anni e non avete ma fatto l'amore o ti sei spiegata male?
Consultando abbastanza esperti puoi trovare conferma a qualsiasi opinione.

Used tags

essere lasciati