Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


arianna73

Amico Inseparabile

Posts: 1,133

Activitypoints: 3,413

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

46

Saturday, June 29th 2019, 12:51pm

Perché quello che scrivi e come lo scrivi non è da donna in qualche modo sentimentalmente coinvolta ma da donna sessualmente presa che ha paura di non reggere il confronto con le altre per motivi di autostima. Se lui non avesse ammesso che non vuole impegni e che come te ce ne sono altre , se avessi l'esclusiva anche se solo sessuale la tua autostima tirerebbe un bel respiro di sollievo?


Per me ha semplicemente l'umanissimo desiderio di continuare a provare il piacere che quell'uomo le provoca.
Intanto sta bene, poi si vedrà ….

Non è neanche detto che il finale sarà disastroso: potrebbe consumare per intero la passione e poi … averne un buon ricordo (quello che è successo a me).



Ma è quello che penso anch'io , e quello che penso succederà, è quello che comunemente succede a miliardi di persone :) E' una situazione che io non vedo affatto disastrosa, lui non è un approfittatore bello e tenebroso, Rapunzel non è come dice lei la vittima di un mondo di merda che non offre spazio al sentimento: l'unica cosa "inquinante" di questa situazione in sé vivibile e piacevole sono proprio le sue paranoie :) Può darsi che mi sbagli e che il marpione per lei sia un grande , grandissimo amore, ma non so: perfino Bridget Jones ci soffre di più quando l'amore del momento non la prende sul serio e scopa altre e gli piazza una manata in faccia se lui le mette una mano fra le cosce e non prende sul serio il suo disagio ;) Quindi penso, semplicemente, che Rapunzel non sia innamorata né tormentata dall'amore, solo a disagio con le sue idee su sé stessa e un po' di autostima vacillante perché non è l'unica a "volare fra le lenzuola" col vecchio marpione :)
Ripeto, cose superabili. Quanto al vivere un gran piacere che non caoita a tutti... in realtà sì :) Può capitare PROPRIO A TUTTI... facendo fuori un po' di paranoie , appunto ;)

Rapunzel91

Giovane Amico

  • "Rapunzel91" started this thread

Posts: 203

Activitypoints: 611

Date of registration: May 4th 2017

  • Send private message

47

Tuesday, July 2nd 2019, 11:48am

Io purtroppo sono (penso) una dipendente affettiva e mi sento molto sola, ci penso ogni giorno da quando ci siamo salutati, spero si faccia sentire anche solo per un caffè, perche vuole stare in mia compagnia. E ci soffro tanto.


comincio con questa autocitazione, il mio problema è questo
la consapevolezza. Osservare i propri stati mentali da fuori, sapendo che sono appunto stati della mente
- mettere ordine nella propria esistenza e dare il giusto spazio a ciò che piace e fa stare bene. Soprattutto capirlo se non lo si sa ancora, mettere ordine aiuta perché elimina il superfluo e pone al centro le cose importanti


Consiglio molto saggio e molto difficile da attuare...
Come si fa a distinguere tra stati della mente e non? Ionon sono per niente brava in questo...

ma che in realtà questa situazione di solo sesso ti sta benissimo e lui ti piace molto proprio solo sessualmente , ti intriga tutta la situazione ma ti spiace un po' per orgoglio e incerta autostima di essere solo una nella folla che gli verrà a noia e poi ciao?


arianna mi piace molto questa tua interpretazione, perchè vorrei tantissimo fosse così... ma se mi piacesse esclusivamente per il sesso non penso ci soffrirei così, non mi verrebbe orgoglio nè paranoie di essere l'unica, perchè mi interesserebbe solo l'atto fisico e la mente non sarebbe coinvolta...
Comunque ti dico che non è così, che io in questi giorni in cui non si fa sentire ci rimango male perchè ho paura che i quest'anno in cui ci siamo frequentati da semplici amici magari aspettava solo quello, che io mi facessi avanti (magari lui non ha voluto rischiare subito per il suo status di professore), ci rimango male se neanche il nostro rapporto di amicizia è significato niente per lui.
Ovviamente il sesso mi interessa si e molto, ma dato che so che , se continuo, poi ci sto peggio perchè mi coinvolgo maggiormente di quanto non lo sia già ora, perlomeno cerco di esserci amica.

Perché quello che scrivi e come lo scrivi non è da donna in qualche modo sentimentalmente coinvolta ma da donna sessualmente presa che ha paura di non reggere il confronto con le altre per motivi di autostima. Se lui non avesse ammesso che non vuole impegni e che come te ce ne sono altre , se avessi l'esclusiva anche se solo sessuale la tua autostima tirerebbe un bel respiro di sollievo?


quando la mente è coinvolta ovviamente si vuole l'esclusiva, almeno per quanto mi riguarda. Ti riporto sopra

Umilmente ti suggerirei: mentre ti fai qualche domanda in più su te stessa continua a fare sesso col vecchio marpione perché sai benissimo che finché lui decide che si fa, tu fai e se piace a entrambi che male c'è? A volte ci si creano tanti problemi solo per ritagliarsi un'immagine di sé di cui andare un po' fieri , ma ci si incarta in avvilimenti del tutto inutili Goditi quello che c'è finché c'è , sei sicura che sapresti che fartene di una storia vera con lui?.Forse ti sta solo succedendo quello per cui sei pronta e non di più..


ripeto, non sai quanto mi piace questa interpretazione, sul serio e sinceramente sono fortemente tentata dal farlo e farmi meno problemi... ma dopo ci starò veramente male! e in questo periodo sto finendo gli studi e sto già arrancando abbastanza, non credo che mi farebbe bene...
quello che dici è vero, probabilmente non saprei di che farmene di una storia con lui, ma come ho detto pure a lui, non so quello che voglio(cioè una storia seria), ma di sicuro so quello che non voglio, cioè una scopamicizia in cui io mi coinvolgo e se non mi cerca per una settimana o due ci soffro e il pensiero che scopa con altre mi fa stare male..

Dal desiderio che trasuda dalle tue parole credo che la cosa andrà avanti ancora un po'....
Lui è onesto comunque anche se marpione e non è qualità da poco


penso che questa "qualità" sia dovuta abbastanza dalla sua età ed esperienza, io la vedo così..
Forseci hai azzeccato, diciamo che sto lottando fortemente contro me stessa ogni giorno per non contattarlo anche solo per un caffè... però non ci vediamo nè sentiamo da domenica scorsa, da ua settimana..

Attenzione però che il sesso piace e può andare avanti per un bel pezzo, ma se in questo "pezzo" lei si prende, c'è da starci male male! Lei non riesce a dire di no, comprensibile, spiacerebbe persino dire di no, ma poi si va a infilare in una non-relazione in cui spero però stia bene anche lei..!


esattamente.

Beh hai "scelto" di tirare avanti la scopamicizia ancora un po, questo ti darà soddisfazione al presente a discapito di sofferenze dopo, in effetti è difficile dire di no quando si è presi, serve forza di volontà, anche se sai bene che la storia non ha un futuro


in realtà, in teoria gli ho detto che non lo avremmo fatto più e sto cercando a stento di non farmi sentire...
esatto la mia forza di volontà è alquanto debole

Nelle relazioni umane è tutto un pastrocchio di fisicità ed emotività....che non sono propriamente gli strumenti più adatti per prendere decisioni razionali.
Se pure quando mi piace una ragazza devo mettermi a pensare al futuro (tanto il pensiero appena tocca qualcosa dice sempre NON VA BENE) è la fine.
Lo paragono ad una situazione del genere; vengo a sapere che tra 5 minuti devo crepare. Posso fare due cose: mi dico, che senso ha che faccia questa cosa o quell'altra se tra poco morirò...oppure, ho soli 5 minuti e cercherò di passarli nel miglior modo possibile.


mi piace anche la tua visione e sono d'accordo...però è molto difficile a farsi per me..
se ci vedessimo e sentissimo più spesso forse si, ma se dopo averlo fatto lui non mi si fa sentire per una settimana io non vedo neanche il presente...

Riportato al caso dell'autrice, il conflitto nasce dal voler conciliare la soddisfazione di un piacere istantaneo con una pianificazione più a lunga scadenza...ci andrei cauto anche perchè, il piacere del momento è più legato alla mia autentica natura mentre lo sguardo verso il futuro deve soddisfare maggiormente l'immagine che ho costruito di me e che non sempre corrisponde al vero.


vedi quello che ho scritto sopra...

Per me ha semplicemente l'umanissimo desiderio di continuare a provare il piacere che quell'uomo le provoca.
Intanto sta bene, poi si vedrà ….

Non è neanche detto che il finale sarà disastroso: potrebbe consumare per intero la passione e poi … averne un buon ricordo (quello che è successo a me).

Certo, ancora un po' di tempo, ancora piacere da gustare, fino in fondo.

E l'unico modo di porre fine ad una passione sessuale così intensa è … consumarla per intero, sfinire l'eros che è dentro di noi e che prende il sopravvento sopra la razionalità.


non so ho dubbi che questo funzioni con me,
perlomeno se io lo vedessi solo come oggetto sessuale forse funzionerebbe...

E' una situazione che io non vedo affatto disastrosa, lui non è un approfittatore bello e tenebroso, Rapunzel non è come dice lei la vittima di un mondo di merda che non offre spazio al sentimento: l'unica cosa "inquinante" di questa situazione in sé vivibile e piacevole sono proprio le sue paranoie


le paranoie purtroppo non sno un dettaglio da niente, nascono da un malessere, malcontento interiore che fa scattare campanelli d'allarme

Può darsi che mi sbagli e che il marpione per lei sia un grande , grandissimo amore, ma non so: perfino Bridget Jones ci soffre di più quando l'amore del momento non la prende sul serio e scopa altre e gli piazza una manata in faccia se lui le mette una mano fra le cosce e non prende sul serio il suo disagio

Quindi penso, semplicemente, che Rapunzel non sia innamorata né tormentata dall'amore, solo a disagio con le sue idee su sé stessa e un po' di autostima vacillante perché non è l'unica a "volare fra le lenzuola" col vecchio marpione
Ripeto, cose superabili.


secondo me il disagio su me stessa e autostima e non esclusivitò c'entrano tantissimo, ma in questo caso si fanno vive perchè il mio sentimento va un po' oltre. Ad esempio, l'nno scorso mi è capitato di andare a letto con un ragazzo che lo faceva anche con altre e mi piaceva moltissimo il sesso con lui, ho smesso intanto perchè eravamo coinquilini e non era il caso, ma dopo non ci ho sofferto perchè lui come persona in sè non mi piaceva e non ci ho sofferto. Non me ne fregava niente che le altre gli oiacessero di più di me o altro


Vi ringrazio tantissimo delle vostre analisi approfondite e mi scuso se le mie risposte possono risultare troppo sempliciotte o concrete :D

Detto questo, mi sa che sputtano tutto e lo invito ad uscire uni di questi giorno, penso che la mia lotta contro me stessa e il pensiero ossessivo mi facciano soffrire di più..
° mi hanno sepolto, ma quello che non sapevano, è che io sono un seme°

"Distinto. Come il Principe Carlo. A parte le orecchie a sventola"

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests