Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

zibibbo

Utente Fedele

  • "zibibbo" started this thread

Posts: 439

Activitypoints: 1,445

Date of registration: Dec 15th 2014

  • Send private message

1

Saturday, April 4th 2020, 7:44pm

scrivere alla mia ex

Sono passati 6 mesi ma brucia ancora
Avevo finalmente trovato una ragazza bellissima, piena di qualità e in gamba.
Non ho accettato di essere stato piantato.
Voglio accettarlo.
Cerco di stare da solo, di occuparmi dei miei hobby, o anche di passare del tempo con le persone che mi vogliono bene. Ma non basta.
Allora devo scrivere. Scrivere per me stesso ovvio, dato che la lettera che manderò troverà una lettrice cercamente disinteressata (se non spaventata per "l'invasione di campo").

In questa lettera non chiedo di tornare insieme. Ho una dignità e non credo nei ritorni di fiamma, o meglio, esistono, ma sono strampalate eccezioni.
Voglio solo esprimere me stesso, e dire le cose che non ho detto in quei 20 minuti di conversazione Skype, per parlare di alcuni problemi, conversazione finita in un "it is better if we remain friends" (lei era spagnola -parlavamo in inglese).

In questa lettera devo scrivere le motivazioni che mi sono sempre trattenuto, per non mettere pressione, per salvaguardare la copia, dietro a miei certi comportamenti.
Non ero felice della relazione. Ma mi sono impegnato a tenere duro e a dialogare. Ovvviamente non potevo dare il 100% che lei -giustamente- pretendeva nella relazione. Quindi in relazione non ero disposto a dare sopra una certa soglia.
Ma hey, sono un essere umano, non sono motivato a dare il 100% se tu non fai la decente parte che mi aspetto che tu faccia.


Una vostra opinione:
come faccio a non annoiare nella lettera? come faccio a catturare e mantenere l'attenzione su una lettera che parla di cose serie e che ha a che fare con un tema complesso come le emozioni? Che riguarda momenti e situazioni di 6-12 mesi fa? Quando mi attendo che dall'altra parte la persona si spaventi e trovi la lettera una seccatura? (lo sappiamo tutti che ogni ragazza ha vissuto il trauma dell'insistenza degli ex. Non sento di dire che sia il mio caso.....)

Alysardy

Utente Attivo

  • "Alysardy" is female

Posts: 26

Activitypoints: 99

Date of registration: Apr 3rd 2020

  • Send private message

2

Saturday, April 4th 2020, 8:04pm

Cosa pensi di ottenere con questa lettera? Cosa pensi che accadrà..realisticamente...

3

Saturday, April 4th 2020, 8:10pm

bah per me è una caxxata.
Una lettera dopo sei mesi? mi associo al pensiero di Alysardy...
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,392

Activitypoints: 7,407

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

4

Saturday, April 4th 2020, 8:11pm

Una vostra opinione:
come faccio a non annoiare nella lettera? come faccio a catturare e mantenere l'attenzione su una lettera che parla di cose serie e che ha a che fare con un tema complesso come le emozioni? Che riguarda momenti e situazioni di 6-12 mesi fa? Quando mi attendo che dall'altra parte la persona si spaventi e trovi la lettera una seccatura? (lo sappiamo tutti che ogni ragazza ha vissuto il trauma dell'insistenza degli ex. Non sento di dire che sia il mio caso.....)



:thinking:
Secondo me (che spero di essere una sbagliatissima pessimista) non esiste nessun modo per per coinvolgere il/la partner in quello che riteniamo importante (secondo noi) se non ne è risultato coinvolto da vita vera e "condivisa" per tot mesi o anni............ :S

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,392

Activitypoints: 7,407

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

5

Saturday, April 4th 2020, 8:13pm

bah per me è una caxxata.


Ecco appunto...
Stavo scrivendo e non avevo letto , ma mi associo in toto.......

Kaleidos

Utente Attivo

Posts: 17

Activitypoints: 86

Date of registration: Apr 3rd 2020

  • Send private message

6

Saturday, April 4th 2020, 8:29pm

Situazione simile alla mia (non so se hai letto il mio topic).
Scrivere una lettera, cosa può cambiare? Perchè va bene, lei ti ha lasciato, ma ne ha avuto di tempo per pensare di aver fatto una cavolata. A volte si prendono decisioni dettate dall'impulsività, dai momenti di rabbia, ma c'è un tempo per la "redenzione" che se non c'è stata in sei mesi, non credo avverrà più.
Se a lei interessava un minimo di te, sicuramente si faceva sentire con una scusa o con l'altra, altro che "è meglio se rimaniamo amici". Non risolveresti nulla. Le tue emozioni, i tuoi rammarici, il tuo essere "io" non credo che le potranno interessare. Ribadirà ciò che ti ha detto quando ti ha lasciato, anzi magari aggiungerà qualche nozione in più per farti sentire in colpa, per poi finire con un "sei un bravo ragazzo, sono sicura che troverai una ragazza migliore di me".

leo86italy

Utente Attivo

Posts: 112

Activitypoints: 183

Date of registration: Mar 26th 2016

  • Send private message

7

Saturday, April 4th 2020, 8:34pm

Oh... nou nou nou... :-NM

Non tanto per l'eventuale "insistenza"... E mettiamo pure che non speri sotto sotto che questa lettera possa dare una svolta inaspettata alla questione (anche se un pochino sembra..)
Se è andata com'è andata, c'è sicuramente stato un motivo. Tra l'altro quel motivo si palesava mezzo anno fa. Assolutamente scrivi per te stesso, sfogati, elabora, sali in cima a un monte (appena finisce sta quarantena) e ulula alla luna. Ma scriverle, a cosa porterebbe?

Caso migliore: Ti risponde sinteticamente che ok grazie del chiarimento che carino che sei stato in fondo lo sapevo che sei un bravo ragazzo è andata così ti auguro ogni bene ciao.

Caso peggiore: E' finita da un pezzo, sei sordo? Oppure neanche ti risponde.

?( ti sentiresti più in pace dopo uno di questi feedback?

Ovviamente siccome il destino opera in modi misteriosi e non conosciamo bene lei e le motivazioni per cui è finita, ci potrebbe essere anche un terzo "Caso insperato" e cioè che una lettera simile possa sbloccare uno sviluppo futuro, un ritorno.
Ma anche in questo caso... Se c'è una cosa vera e semplice a questo mondo è proprio il fatto che la minestra riscaldata non fu mai buona... Oppure come si dice dalle mie parti, in uno stile molto più colorito e ad effetto "rimettersi con l'ex è come cercare di far rientrare lo stronzo che hai appena cagato"..!

(mi scuso per la terminologia e l'immagine cruda, ma riflettendoci su dà proprio la sensazione dell'inesorabilità e irreversibilità di certe situazioni :-CC e che tali dovrebbero rimanere! )

zibibbo

Utente Fedele

  • "zibibbo" started this thread

Posts: 439

Activitypoints: 1,445

Date of registration: Dec 15th 2014

  • Send private message

8

Saturday, April 4th 2020, 9:57pm

Diciamo che, non c'è storia: per quanto posso ingannare me stesso, la speranza è di un ritorno, in un ignoto futuro..
Tuttavia, lo scopo della lettera, che ho già in parte scritto, più che una richiesta di riprovare (hey non sono così scemo da fare una richiesta del genere), sarebbe quello di instillare in lei un dubbio.

Lei è psicologa, dipendente per certi aspetti, indipendente per altrettanti, sicuramente è in gamba, e l'uomo che lei cerca, maturo e che la riempia di attenzioni, che non gli cada lo sguardo sul culo di una biondina in centro, lo troverà molto difficilmente. Io sono stato presente quanto ho potuto.. considerata la distanza e il fatto che ho dovuto fare il giocoliere con gli impegni lavorativi...........

Le pesava molto la distanza (per carità pure a me, ci mancherebbe..), anche se ci vedevamo ogni 1-2 settimane. Ho fatto dei sacrifici inauditi, anche mettendo a rischio il mio posto di lavoro.
Io però ero disposto a trasferirmi, volevo però acquisire almeno un altro anno di esperienza lavorativa prima di fare st'investimento rischioso.

Ho ricevuto da voi le risposte che mi attendevo.
Quello che ho omesso di dirvi è che in ogni caso, proprio per salvaguardare la mia dignità ed evitare possibili penose situazioni, nella lettera scriverò espressamente di buttarla via dopo averla letta e di non rispondermi.

Voglio solo fare una prova. Così a caxxo. Instillare un dubbio nel castello delle sue rigide e costruite certezze attorno ad una personalità che desidera in realtà come tutti di amare ed essere amati da "altro da sè".

9

Saturday, April 4th 2020, 10:09pm

Mah per me non otterrai niente, ma fai pure.
Per giunta stiamo parlando di una spagnola notoriamente meno romantica delle italiane...
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

amoreperduto

Piu' duro della vita

Posts: 1,147

Activitypoints: 3,101

Date of registration: Jan 24th 2015

  • Send private message

10

Saturday, April 4th 2020, 10:10pm

Fai BENISSIMO a scrivee la lettera. Ti permette di chiudere da un punto di vista psicologico. Ma la lettera, INVECE DI SPEDIRLA, conservala in un cassetto o nel computer. E imponiti di rileggerla una volta all'anno.
Vedrai come cambierai punto di vista quando la rabbia/rimorsi/rimpinati/ si saranno dipanati

Maeva

Utente Attivo

Posts: 71

Activitypoints: 262

Date of registration: Mar 4th 2020

  • Send private message

11

Saturday, April 4th 2020, 10:12pm

In questi 6 mesi non vi siete mai più risentiti? Perchè se lei ti ha lasciato e per 6 mesi non si è mai voltata indietro è probabile che non le importi più molto.
Per quanto riguarda la possibilità di un ritorno, secondo me, se le questioni che hanno portato alla rottura sono cambiate, si sono risolte, allora è possibile sperare che l'altra persona possa ripensarci, ma se tutto è rimasto invariato si tratterebbe, come hanno scritto anche altri utenti, solo di una minestra riscaldata.
Fermo restando il fatto che se i sentimenti di lei sono finiti e non c'è più un reale interesse credo che qualunque tentativo possa risultare inutile.

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 2,392

Activitypoints: 7,407

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

12

Saturday, April 4th 2020, 10:13pm

Fai BENISSIMO a scrivee la lettera. Ti permette di chiudere da un punto di vista psicologico. Ma la lettera, INVECE DI SPEDIRLA, conservala in un cassetto o nel computer. E imponiti di rileggerla una volta all'anno.
Vedrai come cambierai punto di vista quando la rabbia/rimorsi/rimpinati/ si saranno dipanati


Sublime (almeno secondo me). :hail:

13

Sunday, April 5th 2020, 12:14am

Per esperienza sia diretta che "teorica", più che come scrivere la lettera ... vorrei metterti in guardia su le seguenti varie ed eventuali riguardo il riaprire un dialogo con una "ex":

Cerca di prendere contatto con le tue emozioni, sopratutto quelle spiacevoli e chiediti SE puoi gestirle perché è assai probabile riaffioriranno e ti riporteranno al vecchio schema: Lei dice o fa qualcosa e tu la prendi "a male" e di consengueza reagisci cercando le tue ragioni, la comunicazione si chiuderà nell'incomprensione come fu in passato.

Per il resto ti sconsiglio caldamente di esordire con una lettera dove tu inizi a "eviscerare" fatti accaduti 6-12 mesi fa: Il rischio di scendere nelle accuse o nei giudizi per comportamenti passati è altissimo. Lei ha la sua visione dei fatti e tu la tua, è risaputo che non vi siete ritrovati in essa altrimenti il rapporto sarebbe andando avanti. Non la vedo come una mossa vincente iniziare proprio da lì, da quelli che molto probabilmente diventeranno nel corso della lettera "Tu mi hai detto, poi io detto, tu mi hai fatto e quindi io ho fatto" ... la metterebbe subito in uno stato di difesa.

Semplicemente contattala e vedi SE ha voglia di parlare in generale con te piuttosto che metterla di fronte un "monologo" di pensieri ed emozioni. Creerebbe MOLTA più empatia un dialogo che inizia senza pretese di alcun tipo (neanche quello di ascoltare le tue emozioni) e poi se c'è modo si arriverà a parlarne.


Voglio solo fare una prova. Così a caxxo. Instillare un dubbio nel castello delle sue rigide e costruite certezze attorno ad una personalità che desidera in realtà come tutti di amare ed essere amati da "altro da sè".

Sappi che in questi casi vince chi fugge perché non è coinvolto piuttosto chi da coinvolto si finge sfuggente ...

Queste situazioni si giocano tutto sul potenziale, se hai potenziale, qualcosa puoi "spostare" ma se questo potenziale non c'è, ovvero lei non è coinvolta o coinvolgibile non installerai nessun dubbio ...


Anche perché a te che servirebbe questo dubbio ? Hai l'ego chiaramente ferito ma non penso che così te lo fascerai ... piuttosto ... parlarci perché magari scopri che in questo lasso di tempo alcune sono cambiate, anche per te stesso, un conto è pensare alla persona in virtu del passato, un altro conto è parlarci e vedere che dice.

Affronta la situazione.

Altrimenti è molto probabile che l'unico a rimanere col dubbio sarai tu.

This post has been edited 1 times, last edit by "Juniz" (Apr 5th 2020, 12:22am)


Alysardy

Utente Attivo

  • "Alysardy" is female

Posts: 26

Activitypoints: 99

Date of registration: Apr 3rd 2020

  • Send private message

14

Sunday, April 5th 2020, 7:33am

Un dubbio?!? E che fai come il narcisista?!?
Lasciala in pace va..

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,776

Activitypoints: 23,677

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

15

Sunday, April 5th 2020, 9:47am

lascia stare...le donne hanno (credo giustamente per ragioni di evoluzione della specie) una sorta di interruttore che a noi manca. Una volta chiuso è chiuso. Tu magari ancora ci pensi ancora, a lei darebbe solo fastidio anche se non è una richiesta di tornare insieme. Fai finta di dimenticare (in realtà non si dimentica niente), ma è meglio così per tutti e due.
I feel stupid and contagious

(Subcomandante Fran)