Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


46

Friday, June 28th 2013, 12:36pm

Mi pare che tu non abbia afferrato il ragionamento ... il subconscio e' in grado di recepire molte piu' informazioni nello stesso istante di tempo.
Spesso anche informazioni che non ci paiono subito evidenti ... quelle sensazioni dove diciamo "c'e' qualcosa che mi sfugge", oppure che le sensazioni che definiamo "a pelle".
Non e' questione di quantita', ma di capacita' di lettura e recettivita'.
Si, hai ragione: ho invertito le proporzioni.
In ogni caso il senso è quello che dici anche tu: non è che perché la parte inconscia non si vede allora conta di meno; anzi, pare sia proprio il contrario. Tutta la psicologia si fonda sul cercare connessioni col subconscio e l'inconscio per "risolvere" problemi o comunque capire le origini di comportamenti (tra cui quello che ci fa apparire "bella" la ragazza o il ragazzo e "brutta" la stessa persona dopo 30/50 anni).

Considerato che questo e' un forum di psicologia e dove molti utenti partecipano perche' hanno bisogno di aiuto e sono, per la maggior parte, persone molto sensibili ed empatiche, io credo ci voglia molta attenzione quando si esprimono anche i propri punti di vista, perche' le parole feriscono molto piu' di uno schiaffo.

Concordo. E quello che scrivo spesso è proprio uno "schiaffo".
Però permettimi di dire che è indispensabile.

Ti copincollo un testo che ho scritto non più di una settimana fa da un'altra parte:

Quoted

[...] la nostra mente conosce gli altri per
quello che conosce se stessa, anzi, meglio: conosce gli altri con quello che
sa di se stessa. [...]

La considerazione finale che faccio però è questa:
Quello che abbiamo bisogno di ricevere e che ci piace dare, corrisponde a
quello che il prossimo ha bisogno di ricevere?

Che danni fa nella società della ULTRAcomunicazione una "nevrosi" che si
allarga a macchia d'olio viaggiando alla velocità della luce su forum e
facebook?
Il rischio CONCRETO è che invece di "alleviare" un male lo si diffonda.

Non importa che sia ansia o adulterio o bullismo. Quello che è interessante è che spesso si scrive su internet alla ricerca di un "assoluzione" per il peccato commesso. Alla ricerca di qualcuno che ci dia la pacca sulla spalla e ci lavi via le colpe.


A me (e ad altri pochissimi utenti) viene spontaneo "tirare" un po' dall'altra parte, essere un po' "duri" e "crudi", per riportare anche la discussione su termini più realistici e non alla stregua di un banale "l'ho fatta fuori dal vasino", e di tutta risposta: "hai fatto bene, cara, non preoccuparti, siamo tante".

Così vale anche per gli uomini che girano alla ricerca di qualcuno che infierisca sul loro livello di ostentazione di pezzenza morale.


Tornando al topic originale ed alla domanda di Margot, io penso che il motivo per cui tante relazioni terminano siano la mancanza di emozioni e l'incapacita' di mantenere il rapporto vivo, riscoprendosi e sorprendendosi positivamente ogni giorno. E tante volte, quello che si ritiene essere amore, in realta' e' solo un'illusione che presto o tardi finisce. E' la vita, l'importante, secondo me, e' non ferire, ingannare nessuno ed essere sempre sinceri, anche quando si sbaglia.

Hai perfettamente ragione.

E, torno anche io sul pezzo del thread: è troppo facile "scappare" e cercare qualcuno che ci risolva la situazione al di fuori. E' troppo facile uniformarsi alla media di chi "rompe" una cosa (coppia, matrimonio, amicizia, lavoro, etc.) perché non ce la fa.

Ed è involutivo sentirsi sempre dire "poverina, hai ragione, è stata solo colpa sua".

Guardiamo un po' dentro la scatola prima di fare i "consolatori spericolati", magari anche dentro la NOSTRA scatola. Ci sono problemi simili a quelli di chi viene a chiedere consiglio qui. E come abbiamo reagito noi?

Io a un problema di coppia non ho (MAI) reagito cercando sollazzi per il peperone altrove, e non ho mai voluto relazioni parallele ufficiali/ufficiose (anche se e quando duravano un giorno); è anche questo bagaglio di esperienza che parla mentre scrivo.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

47

Saturday, June 29th 2013, 2:04am

la donna può essere madre anche senza figli.....
Ho approfondito questa cosa scritta da viso pallido ed effettivamente è verissima.

Abbasso er ciccio.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

Gattone

pouf!

  • "Gattone" is male

Posts: 714

Activitypoints: 2,190

Date of registration: Jan 20th 2010

  • Send private message

48

Saturday, June 29th 2013, 2:44am

quella storia avrei potuto scriverla io o tante altre donne che attraversano la crisi di 7 anni.....


in molti casi la crisi del settimo anno capita ogni 6 mesi

gli inuit credevano che alle donne si rubasse la "pelle di foca"


quando squaw cominciare a citare gli inuit significa che il tread si sta scaldando :D


Quello che vedo io, guardandomi attorno come dici tu, e' una moltitudine di uomini e donne in "stato fertile" (espressione piuttosto cruda dal mio punto di vista) che
"cadono a pezzi" sia fisicamente che spiritualmente


grandiosa osservazione: ineccepibile


Cmq mi immagino la gioia di bruce quando scoperse il paradigma interpretativo basato sulla "teoria della riproduzione animalesca" (la chiamo così per semplificare :D ) e dopo aver gridato "ah ecco!!!" cominciò a declinarci sopra qualsiasi problema sociale ed umano stupendosi di come questa chiave magica sembrasse capace di aprire qualsiasi porta

il punto è quel "sembrasse"...

--fine del post inutile :alien:---

squawpellediluna

ψυχοναύτης

Posts: 2,234

Activitypoints: 6,858

Date of registration: Nov 8th 2012

Location: Rossoeviola

Occupation: Potnia Phyton (erborista)

  • Send private message

49

Saturday, June 29th 2013, 11:58am

my god che scema.....e sono pure arrivata fino in fondo a leggere il thread
hai rotto la maggior parte del gran pezzo del ....cccccc.mmmmmmmmmm3D
se nn hai commenti ragionevoli la tua voce è fuori dal coro...
non è utile per cui n necessaria.....
Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore.
Gibran


50

Saturday, June 29th 2013, 4:11pm

Cmq mi immagino la gioia di bruce quando scoperse il paradigma interpretativo basato sulla "teoria della riproduzione animalesca" (la chiamo così per semplificare ) e dopo aver gridato "ah ecco!!!" cominciò a declinarci sopra qualsiasi problema sociale ed umano stupendosi di come questa chiave magica sembrasse capace di aprire qualsiasi porta

il punto è quel "sembrasse"...
Infatti non sembra: è.

Pensare che l'essere umano sia composto principalmente da quelle cose che abbiamo IMPARATO negli ultimi secoli è sbagliato.

Noi siamo principalmente quello che siamo all'atto della nascita; puri e senza influenze sociali e filosofiche.

I nostri istinti di base sono le fondamenta di tutti i costrutti sociali di cui ci bardiamo per apparire meno animali.

Le prove sono ovunque, basta aprire gli occhi per vederle. Ne cito qualcuna a caso:
- le classi sociali raggruppano le persone per affinità di accoppiamento in modo da non disperdere ricchezza e dare più possibilità di accoppiamento ai figli;
- l'argomento principale di ogni musica e canzone e poesia e quasi tutti i romanzi: amore (è il derivato dell'unione della pulsione sessuale e della ragione);
- La cura estetica, sia maschile che femminile, si basano sul mettere in risalto quelle qualità che rendono sessualmente più attraenti.
- "I migliori amici litigano solo per soldi o per donne": tradotto è: "Anche l'amicizia più forte si interrompe a causa degli istinti primordiali".
- Accendi la tv e guarda la pubblicità, ma anche un telefilm qualsiasi. Attrazione sessuale e posizione sociale sono i primi, sempre.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

SirPsychoSexy

I'm not the Devil's Child, but He Loves Me like a Son.

  • "SirPsychoSexy" has been banned

Posts: 1,268

Activitypoints: 3,937

Date of registration: Sep 28th 2011

  • Send private message

51

Saturday, June 29th 2013, 5:47pm

è più forte l'Es o l'Io ?

domanda delle mille pistole

nessuno ha la risposta

I know you want what's on my mind
I know you like what's on my mind
I know it eats you up inside
I know you
I Know you
I Know you Know

52

Saturday, June 29th 2013, 6:13pm

è più forte l'Es o l'Io ?

domanda delle mille pistole

nessuno ha la risposta
La domanda giusta è: Chi viene prima tra l'Es e l'IO? E quale altro quindi si fonda sugli effetti dell'uno?


Se fossimo un computer: uno sarebbe il BIOS e l'altro il sistema operativo.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

SirPsychoSexy

I'm not the Devil's Child, but He Loves Me like a Son.

  • "SirPsychoSexy" has been banned

Posts: 1,268

Activitypoints: 3,937

Date of registration: Sep 28th 2011

  • Send private message

53

Saturday, June 29th 2013, 6:28pm

sei troppo schematico e nozionista

spesso accade di separare due istanze per comodità, per convenzione..
io credo molto alla storia del caos ,del brodo primordiale entro cui si cucinano gli spiriti umani ..

ciò non significa ,ovviamente, una abiura del pensiero fondante di Freud...

diremo che,probabilmente ,anzi,certamente, l'Es "arriva prima", non foss'altro che per diritto di nascita...poi ,quel che accadde lungo il cammino ce lo portiamo appresso ancora oggi ..

sono cmq discorsi noiosi e perlomeno inadatti ad un forum

I know you want what's on my mind
I know you like what's on my mind
I know it eats you up inside
I know you
I Know you
I Know you Know

54

Saturday, June 29th 2013, 6:46pm

sei troppo schematico e nozionista

spesso accade di separare due istanze per comodità, per convenzione..
io credo molto alla storia del caos ,del brodo primordiale entro cui si cucinano gli spiriti umani ..

ciò non significa ,ovviamente, una abiura del pensiero fondante di Freud...

diremo che,probabilmente ,anzi,certamente, l'Es "arriva prima", non foss'altro che per diritto di nascita...poi ,quel che accadde lungo il cammino ce lo portiamo appresso ancora oggi ..

sono cmq discorsi noiosi e perlomeno inadatti ad un forum
Sono troppo schematico anche per far passare il messaggio.
Messaggio che di per sé è difficile da accettare.

Sei mai stato in una casa di cura o in qualche angolo di ospedale dove si curano malattie orribili o anche la sola vecchiaia nella sua fase estrema?

Li ci sono esseri umani che una volta avevano preferenze, fumavano, mangiavano quello che gli piaceva, parlavano interagivano, avevano passioni, odiavano, amavano, etc.

Quando però sono allo stadio finale della malattia (qualunque essa sia) tornano alle origini, tornano primordiali.
Non fumano, non preferiscono, mangiano quello che gli dai con un fare istintivo.
Si accorgono appena della tua presenza o addirittura nemmeno ci fanno caso.
Non parlano, non interagiscono, non hanno più passioni.

E' terribile.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

SirPsychoSexy

I'm not the Devil's Child, but He Loves Me like a Son.

  • "SirPsychoSexy" has been banned

Posts: 1,268

Activitypoints: 3,937

Date of registration: Sep 28th 2011

  • Send private message

55

Saturday, June 29th 2013, 7:11pm

è terribile esseresi disabituati alla vista del termine della vita.
la morte non ha più licenza di cittadinanza tra noi
il sangue, l'orrore e il patimento neppure.

siamo androidi plastificati al silicone che cancellano i segni del tempo sulla propria pelle , per dimenticare il tunnel che ci ingoierà tutti .

I know you want what's on my mind
I know you like what's on my mind
I know it eats you up inside
I know you
I Know you
I Know you Know

56

Saturday, June 29th 2013, 9:00pm

my god che scema.....e sono pure arrivata fino in fondo a leggere il thread
hai rotto la maggior parte del gran pezzo del ....cccccc.mmmmmmmmmm3D
se nn hai commenti ragionevoli la tua voce è fuori dal coro...
non è utile per cui n necessaria.....


punti di vista... :kiss:

squawpellediluna

ψυχοναύτης

Posts: 2,234

Activitypoints: 6,858

Date of registration: Nov 8th 2012

Location: Rossoeviola

Occupation: Potnia Phyton (erborista)

  • Send private message

57

Saturday, June 29th 2013, 10:45pm

se lo dici tu ...cara.... :kiss:
Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore.
Gibran

This post has been edited 1 times, last edit by "squawpellediluna" (Jun 29th 2013, 11:10pm)


58

Saturday, June 29th 2013, 11:18pm

è terribile esseresi disabituati alla vista del termine della vita.
mi sono permesso di evidenziare questa tua geniale espressione.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

59

Saturday, June 29th 2013, 11:51pm

Quoted

è terribile esseresi disabituati alla vista del termine della vita.
la morte non ha più licenza di cittadinanza tra noi
il sangue, l'orrore e il patimento neppure.
Un altro tipo patimento è giunto per prender posto, Sir.
La morte è stata rimandata, ma non il dolore. E il dolore è sempre accompagnato dalla coscienza, e può darsi che si muoia due volte, fra cui una mentre si è in vita.


"quando il dolore è intenso, è breve. Quando non lo è ci si può adattare". Epicuro cit.


L'intendo era non soffrire ma, la natura delle cose è sempre più forte.


:kiss:

Gattone

pouf!

  • "Gattone" is male

Posts: 714

Activitypoints: 2,190

Date of registration: Jan 20th 2010

  • Send private message

60

Sunday, June 30th 2013, 5:28am

SIr monaco trappista mi mancava :popcorn:

Similar threads