Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


robyone901

Utente Attivo

  • "robyone901" is male
  • "robyone901" started this thread

Posts: 62

Activitypoints: 198

Date of registration: Jun 11th 2015

Location: Madrid

Occupation: IT Management and Consulting

  • Send private message

61

Monday, July 22nd 2019, 1:24pm

Grazie per il tuo parere Juniz, credo che si! Mi trasferiró perché sennó la situazione segue in un costante "pending" e sono stanco di questo, alla fine si sta solo perdendo tempo ed energie. Ragionamento da informatico: le cose o si fanno, o non si fanno. Non esistono peró, forse, ma...Si pensa, si agisce o non si agisce. Cosí si avanza nella vita suppongo...
Tuttavia mi dispiace molto, é un vero peccato lasciare andare una persona che ha tutte le qualitá che desidero solo perché non é capace di fare un passo indietro e dire: "ok il problema sono io, adotto misure per sistemarlo!"
Da notare anche che questo problema l'ha sempre avuto prima di me. Semplicemente io sono stato il piú "combattivo" o piú comprensivo peró noto che anche io sono allo stremo delle forze e non riesco piú a tirare avanti. In piú mi sta trasmettendo anche a me sensazioni negative, problemi per me inesistenti (si fa un problema per qualsiasi cosa).
La ragazza si sente male giá quando sale sulla metro, ci sono 7 milioni di persone che la mattina prendono la metro per andare a lavorare e tutti questi disagi non li provano, tutto é un problema catastrofico, tutto é conflitto costante e la persona é incapace di adottare soluzioni, o anche solo ascoltare, non ascolta nemmeno la famiglia. Glielo ha suggerito anche la madre di cercare un professionale e non vuole ascoltare neanche lei per cui la situazione é davvero cosí...

62

Monday, July 22nd 2019, 2:02pm

Comunque dopo aver letto questo intenso thread , ti volevo fare i complimenti su una cosa, te cambi casa come io cambio gioco sull'ipad.
Io non ce la farei a cambiare casa cosi' spesso come fai tu.
Per il resto che dire , bisognerebbe sempre sentire la seconda campana, sai non e' per sfiducia, ma di solito chi si loda si imbroda, e nel vostro caso tu in questo thread ti sei imbrodato parecchio, ma puo' anche essere che ne hai tutte le ragioni.
Noi chiudiamo con il passato ma e' il passato che non chiude mai con noi.

arianna73

Amico Inseparabile

Posts: 1,325

Activitypoints: 3,989

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

63

Monday, July 22nd 2019, 2:09pm


bisognerebbe sempre sentire la seconda campana.


Vero.

E' anche vero comunque che la storia ha raggiunto livelli di "tossicità", per usare un termine inflazionato , tali che forse a questo punto anche accanirsi su chi ha eventuali torti e ragioni non ha molto senso e la cosa più sana per tutti è uno stand-by o proprio un "addio e tante belle cose".
La differenza più o meno educativa-religiosa è sfumata di fatto in altre problematiche, l'auspicio più costruttivo sembra quello di prendersi cura di sé ciascuno per conto proprio. In bocca al lupo!

robyone901

Utente Attivo

  • "robyone901" is male
  • "robyone901" started this thread

Posts: 62

Activitypoints: 198

Date of registration: Jun 11th 2015

Location: Madrid

Occupation: IT Management and Consulting

  • Send private message

64

Monday, July 22nd 2019, 2:55pm

Credo che il tema religioso alla fine é stata solo una scusa per nascondere il problema intrinseco che giá esisteva prima che arrivassi io!

Pazzo: potrei postare degli screen di conversazione che farebbero accapponare la pelle a chiunque, avevo di fatto chiesto consiglio a un amico che vive vicino a me ed é rimasto scioccato! Lui stesso dal principio della relazione mi ha sconsigliato di proseguire...
Purtroppo leggendo tutto questo appaio come se il matto fossi io, anzi all'inizio pensavo che fosse semplice immaturitá della persona che a 30 anni si comporta cosí, ma poi se la persona tiene questo problema, non é piú immaturitá!

65

Monday, July 22nd 2019, 3:11pm

Purtroppo leggendo tutto questo appaio come se il matto fossi io,
Non è che sembri matto, secondo me "sbagli" a voler risolvere razionalmente qualcosa che è al di fuori dal tuo controllo.

Prenditi una pausa da questa persona, fai un reset di qualche mese, e SE sei ancora coinvolto risentila ma a distanza di tempo e dalla tua influenza ...

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora, e me ne vado in vacanza

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,417

Activitypoints: 4,357

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

66

Monday, July 22nd 2019, 3:17pm

Bisogna accettare il proprio limite di non riuscire a modificare la realtà come si vorrebbe.
Mi ci sono voluti venti anni di vita per capirlo.

Come mi disse un vecchio zio medico condotto, quando venne a visitare mia moglie che mostrava i segni della depressione, ci sono problemi così profondi che se ci si tuffa si viene travolti dai gorghi …

Cerca di rimanere fuori dai problemi di quella donna, hai dato abbastanza e rischi in prima persona di rovinarti.
Cambia aria …

P.
(--------------;)------------)
“My sweetest friend / Everyone I know / Goes away in the end / You could have it all / My empire of dirt / I will let you down / I will make you hurt / If I could start again / A million miles away / I would keep myself / I would find a way.”
(“Hurt” Lyrics by Trent Reznor, sung by Johnny Cash)

67

Monday, July 22nd 2019, 3:43pm


CONCLUSIONE: non so davvero come aiutarla perché lei non vuole andarci, si é resa conto anche sua mamma che ha bisogno di un aiuto professionale ma lei resta inflessibile. Anzi pensa che il problema siano gli altri, quando invece é lei stessa!
Non é una cattiva persona, vorrei aiutarla ma non so come...non stiamo insieme, peró nemmeno stiamo separati, é una situazione in cui l'unica soluzione che vedo per marcare un po' di distanza, é andarmene da Madrid e trasferirmi a Valencia.

Che ne pensate ragazzi/e?

credo che questa sia una buona soluzione per entrambi.
condivido i pensieri di pivaldo e juniz che sono simili a quanto già avevo scritto in precedenza.
già stare vicini ad una persona che sta male è difficile, pensare di aiutare è pressoché impossibile.
non è un tuo difetto, sia ben chiaro....oggettivamente sono situazioni molto delicate.
namasté

68

Monday, July 22nd 2019, 3:50pm

Pazzo: potrei postare degli screen di conversazione che farebbero accapponare la pelle a chiunque, avevo di fatto chiesto consiglio a un amico che vive vicino a me ed é rimasto scioccato! Lui stesso dal principio della relazione mi ha sconsigliato di proseguire...
Purtroppo leggendo tutto questo appaio come se il matto fossi io, anzi all'inizio pensavo che fosse semplice immaturitá della persona che a 30 anni si comporta cosí, ma poi se la persona tiene questo problema, non é piú immaturitá!


Ma guarda difficilmente riusciresti a farmi accapponare la pelle facendomi leggere delle conversazioni, ma a prescindere da cio' non la prendere sul personale se dubito della sola tua parola, io leggo quello che scrivi e ne traggo delle sensazioni, che possono essere giuste o sbagliate, e non so perche' le sensazioni che mi hanno lasciato quello che hai scritto non mi sono piaciute, ma questo non vuol dire che io ho la verita', e' come se leggessi un racconto e questo mi lasciasse delle sensazioni.
Forse ho visto troppe puntate del tenente colombo e tendo sempre a non fidarmi delle apparenze :D
Noi chiudiamo con il passato ma e' il passato che non chiude mai con noi.

robyone901

Utente Attivo

  • "robyone901" is male
  • "robyone901" started this thread

Posts: 62

Activitypoints: 198

Date of registration: Jun 11th 2015

Location: Madrid

Occupation: IT Management and Consulting

  • Send private message

69

Monday, August 5th 2019, 10:05am

Dopo aver meditato sulle vostre parole penso abbiate ragione. Il caso é di chiudere e basta. La situazione é molto strana perché io generalmente (e anche lei da quello che mi ha detto) in passato ho sempre chiuso le mie relazioni con un punto finale e STOP! In questo caso né io né lei siamo riusciti a mettere veramente un punto finale su tutto questo casino, anche se penso che stavolta si, perché sono giá trascorse parecchie settimane senza nessun contatto. Beh, che dire! Molta tristezza. A volte le persone la felicitá ce l'hanno in mano e non se ne accorgono o non vogliono! é come quando esci di casa e hai le chiavi della macchina con te e torni rapido cercando dappertutto, sul tavolo, in cucina etc...e alla fine le tieni in tasca. E ti senti un idiota con tanto di esclamazione: "ma porcacciaaaa...le avevo proprio qui!"

In tutti i casi non sono riuscito mai a identificare questa persona: se lo fa apposta, se é una ingrata, se é una persona disturbata, se é orgoglio o addirittura egoismo puro e duro. Sempre ci facciamo un'idea precisa delle persone stando in contatto cosí ravvicinato, peró stavolta non ne sono stato capace forse per i suoi cambiamenti cosí repentini giorno dopo giorno. Mi sento molto come se avesse giocato con la mia stabilitá mentale. Sono sempre stato sicuro di me, e ora mi sento un po' desubicato, "perso"...
Un po' come se non sapessi piú dare una meta a ció che sto facendo...Non so se é una mala persona della peggiore specie o c'è qualcos'altro.

luca63

mistico dubbioso

  • "luca63" is male

Posts: 368

Activitypoints: 1,019

Date of registration: Oct 27th 2013

Location: genova

  • Send private message

70

Monday, August 5th 2019, 8:08pm

potrebbe essere semplicemente la vita che viene a suggerirti che non tutto è controllabile...
l'indipendenza, che è la mia forza, implica la solitudine, che è la mia debolezza. PPP

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora, e me ne vado in vacanza

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,417

Activitypoints: 4,357

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

71

Tuesday, August 6th 2019, 10:42am

Sempre ci facciamo un'idea precisa delle persone stando in contatto cosí ravvicinato, peró stavolta non ne sono stato capace forse per i suoi cambiamenti cosí repentini giorno dopo giorno. Mi sento molto come se avesse giocato con la mia stabilitá mentale. Sono sempre stato sicuro di me, e ora mi sento un po' desubicato, "perso"...


potrebbe essere semplicemente la vita che viene a suggerirti che non tutto è controllabile...


Mi permetto di intervenire per dire, sulla base della mia esperienza personale, che, pure stando accanto ad un partner per un tempo significativo (di anni) non conosci mai a fondo la persona e, soprattutto, l'evoluzione del suo carattere ed i processi mentali che essa sviluppa.

Quindi, la scoperta di incompatibilità o di conflitti irrisolvibili (almeno in apparenza) non è un evento straordinario ma semplicemente possibile. Ciò detto, occorre tenersi stretto il proprio equilibrio (non uso il termine stabilità perché è un concetto dinamico, secondo me) mentale ed affrontare la vita per quello che è, una lunga sequenza di momenti, alcuni felici altri insoddisfacenti, sui quali abbiamo poco (o nessun) controllo, a causa delle molteplici variabili sempre in gioco.

Capita che una persona cambi profondamente da come la si è conosciuta (o rappresentata), vuoi per fatti propri che per questioni di vita, e che diventi lontana ed incomprensibile. Meglio lasciarla al suo percorso e ricordare i momenti buoni passati con lei.

P.
(--------------;''''''''''''''''''''''''''''''')
“My sweetest friend / Everyone I know / Goes away in the end / You could have it all / My empire of dirt / I will let you down / I will make you hurt / If I could start again / A million miles away / I would keep myself / I would find a way.”
(“Hurt” Lyrics by Trent Reznor, sung by Johnny Cash)

Blanche83

Nuovo Utente

  • "Blanche83" is female

Posts: 6

Activitypoints: 32

Date of registration: Aug 6th 2019

  • Send private message

72

Thursday, August 8th 2019, 12:35pm

perdonami, ma io credo che avete entrambi le idee confuse sulla vostra fede, entrambi vi dichiarate di queste fedi ma poi agite senza sapere cosa state facendo, subendo il matrimonio come un comando da eseguire, una regola, sopratutto lei, e non ne capite il significato, il matrimonio cristiano (di entrambi) ha un significato ben più profndo, è solamente la conferma di un unione che già c'è e che i due scelgono di celebrare (vedi il catechismo della chiesa cattolica, è molto chiaro in merito) un unione forticata in Dio.

Te l'ho molto semplificata... quindi hai ragione tu, sei la sua famiglia già da ora se pensa che sei l'uomo della sua vita. A me lei pare molto poco matura su questi aspetti, mi pare sia legata a questa idea di sposarsi solo per far contenta la famiglia o comunque perché gli è stato inculcato cosi.

Il mio consiglio: Prendi la tua ragazza e cercate di ragionare insieme su cosa significa credere in Dio, e su come stati messi in merito, e sopratutto su cosa significa sposarsi davanti a Dio. Non ha senso sposarsi in chiesa cosi, diventa davvero solo convenzione o una firmetta. Credere in Dio non è seguire cecamente delle regole ma è un vero e proprio dialogo con Dio. E da cattolica, ti dico, magari cerca un sacredote serio che ti aiuti a fare discernimento.

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora, e me ne vado in vacanza

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,417

Activitypoints: 4,357

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

73

Thursday, August 8th 2019, 8:00pm

Il dilemma è quanto di cristiano ci sia un una relazione, consumata sessualmente da tempo, che non funziona e, di conseguenza quale senso abbia consacrare un'unione chiaramente problematica e traballante con un sacramento, cioè un impegno solenne davanti a Dio.

Se fossi l'inquisitore della Sacra Rota che mi interrogò per quasi due ore sulle esperienze sessuali di un mio amico (che mi aveva citato come testimone) direi che è nullo il vincolo sacramentale, perché manca ogni consapevolezza dell'impegno di contrarre matrimonio.

P.
(-------------;)-----------------)
“My sweetest friend / Everyone I know / Goes away in the end / You could have it all / My empire of dirt / I will let you down / I will make you hurt / If I could start again / A million miles away / I would keep myself / I would find a way.”
(“Hurt” Lyrics by Trent Reznor, sung by Johnny Cash)

robyone901

Utente Attivo

  • "robyone901" is male
  • "robyone901" started this thread

Posts: 62

Activitypoints: 198

Date of registration: Jun 11th 2015

Location: Madrid

Occupation: IT Management and Consulting

  • Send private message

74

Friday, August 9th 2019, 1:19pm

@Blanche83: la persona non é in grado di intraprendere una conversazione normale, non ne é capace. La conversazione sempre finisce in assegnazione di colpe da parte sua, in situazioni passate, varie ed eventuali. Non é una persona in grado di poter parlare serenamente e incontrare una soluzione condivisa.

A parte tutto ultimamente ho appena scoperto che sta vedendo un'altra persona. Quindi penso che tutto questo casino sia stato provocato dal fatto che non ha avuto abbastanza "attributi" per dirmi: Guarda Roberto, non sono piú innamorata, sto vedendo un altro.

Io le avrei augurato buona fortuna a lei, e ancor piú buona fortuna a lui che non sa in che guaio si sta cacciando. Quindi per me la questione é chiusa, morta, defunta. Non voglio sapere piú niente. Alla fine il tempo e la vita ripongono tutto al suo posto. Penso che tutta la questione di essere cristiani o cattolici era solo una grande scusa. E alla fine tutti erano i motivi, eccetto questo. Io pensavo al principio che il motivo "importante" era esattamente questo.

Come ho detto in un altro commento sopra, non capisco se la persona sta veramente ammalata con la testa (e i suoi referti psichiatrici li ho visti con i miei occhi) o se veramente é una brutta persona di quelle peggiori in assoluto che si incontrano una sola volta nella vita. O magari un congiunto di entrambi i motivi.
In piú i motivi spirituali si vanno a far friggere dal momento in cui si vive con qualcuno e si mantengono relazioni sessuali continue e costanti. Cosa che ultimamente mancava, e a parte questo mancava tutto il resto, la dolcezza, la gentilezza. Tutto era da parte sua solo critica e motivo per iniziare litigi per cose futili e per "disegnarmi" come il cattivo del film...e coprire cosí la "new entry"

Similar threads