Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

MyZenWorld

Nuovo Utente

  • "MyZenWorld" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Feb 8th 2020

  • Send private message

1

Sunday, February 9th 2020, 3:50pm

In pochi giorni la mia vita si è polverizzata

Buongiorno a tutti,
ho 42 anni e in pochi giorni la mia vita si è polverizzata letteralmente, dal più bel sogno che stavo vivendo.
Circa 3 anni fa ho conosciuto sul web in modo casuale un musicista che ho sempre molto apprezzato. Un anno fa abbiamo deciso di incontrarci (non viviamo molto distanti) ed è stato un colpo di fulmine reciproco. Siamo partiti in quarta, e la nostra storia è cominciata in modo assolutamente perfetto. Io ho alle spalle un matrimonio e una lunga convivenza, faccio due lavori e la mia vita è molto complicata ma sono fiera di me. Ho superato gravi problemi di salute ed economici, non nego che mi pareva di vivere un sogno. Avevamo deciso di sposarci questo autunno (anche lui ha più di 40 anni, non siamo bambini) ma ora non lo faremo più probabilmente. Al rientro da una tournée lo scorso novembre ho cominciato a notare le avvisaglie di un grave disturbo di ansia da parte sua. Un’insonnia ormai cronica. Panico. Tremori. Dimagrisce velocemente 10 kg. Lo porto da un internista e poi da uno psichiatra ma poi lui deve ripartire per un’altra tournée. Mi chiama e lo raggiungo rocambolescamente. Ci sono degli attacchi di panico molto gravi, per fortuna so gestirli, glieli faccio passare con respirazione e tanta pazienza e amore. Il tour finisce, noi dovevamo partire per la nostra prima vera vacanza da fidanzati oggi... ma non partiremo perché lui la scorsa settimana finisce in pronto soccorso psichiatrico. Va sorvegliato a vista per evitare gesti insani. Ma non è più lui, non è più lui. E la cosa peggiore è che i suoi genitori (che ho visto due volte) mi hanno esclusa completamente. Lo hanno portato a casa loro, non me lo fanno praticamente vedere e gli hanno cambiato la terapia portandolo da un medico diverso. Mi hanno detto che non sono nessuno per loro e devo sparire. Io ho cercato di chiamarlo sempre, di scrivergli, di non lasciarlo mai solo un momento. Lui mi lascia continuamente via messaggio e poi si pente. Ma soprattutto gli parlo, e sento che non è più lui. Se n’è andato. Sento che me lo porteranno via, la malattia e i suoi, e non sono neppure nella condizione di chiedergli di fare una scelta. Così io mi ritrovo nella situazione di pagare l’anticipo per il mio abito da sposa e la location affittata, annullare il nostro viaggio e tutti i nostri bellissimi progetti... da sola e non certo perché non c’è più amore. In due settimane. Come posso fare? Non so nemmeno che domanda è, lo so. Ma devo resistere? E con i suoi come posso comportarmi? Sapevano benissimo dei nostri progetti, mi viene da pensare che vogliano escludermi perché io sono una persona di ceto medio basso (ma mi mantengo da sola) e loro sono altolocati. Non lo so più. Vi prego ho bisogno di un consiglio.

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 1,853

Activitypoints: 5,727

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

2

Sunday, February 9th 2020, 5:33pm

Lui mi lascia continuamente via messaggio e poi si pente.



Ciao.
Scusa ma personalmente partirei dalla tua frase quotata.

Per quanto lui possa star male...pare compia scelte, si esprima e non sia segregato.

Poi posso certamente sbagliare, ma a me non risulta che gli attacchi di panico portino istinti suicidi (anzi: quello che impanica è proprio la sensazione errata di "morte imminente") . Quindi avrei anche qualche perplessità sulle diagnosi precedenti e penserei che non abbiano sbagliato i suoi a cercare consulto con un altro psichiatra.

Fermi restando tutti i misteri della mente umana, elevati a potenza mille quando si parla di persone che non si conoscono affatto, a me verrebbe anche da pensare a una reazione di terrore e fuga e rifugio in parte volontario a fronte di scelte e programmi a cui ci si dichiara pronti e poi si sente/scopre di non esserlo.

Al tuo posto vorrei parlare con lui, non con altri.
E se vuole può, dal momento che chi ha problemi pischici non è a letto con la febbre a 40, e se vuole può incontrarti anche al bar più vicino a casa sua.

3

Sunday, February 9th 2020, 5:52pm

Non so, il tuo racconto mi confonde.

Innanzitutto l'escalation velocissima in cui il tuo compagno si aggrava passando dagli attacchi di panico al pronto soccorso psichiatrico. Tu mi pare hai gestito le sue "cure" e ora sembra che lo facciano i genitori al posto suo.

Gli attacchi di panico non portano la persona vicina alla perdita di capacità di intendere e volere anche sulle sue stesse cure. Da come lo descrivi il tuo compagno sta molto male e se non si comprende l'entità di questo malessere è difficile pronunciarsi. Gli attacchi d'ansia sono solo sintomi, evidentemente sintomini di un quadro molto piu' complicato e delicato ...

Io lascerei perdere il matrimonio in ogni caso perché mi sembra non ci siano le condizioni per sposarsi. Non so cos'ha il tuo compagno, ma qualunque sia il problema non credo che tu possa risolverlo direttamente in prima persona. Il fatto che sia dai genitori che lo tengono lontano da te mi fa salire il sospetto che al suo malessere ci possa essere la paura dell'impegno che stava per prendersi ... per cui probabilmente non era pronto. Magari sta fuggendo.

Comunque una storia molto strana. Se è vero che i suoi genitori vogliono escluderti io mi interrogherei non tanto sul perché di questa loro scelta ma sul perché il tuo compagno glielo permette dato che è una persona "adulta" ...

MyZenWorld

Nuovo Utente

  • "MyZenWorld" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Feb 8th 2020

  • Send private message

4

Monday, February 10th 2020, 1:44pm

Avete ragione, probabilmente è così.
A questo punto oggi ho deciso di farmi da parte.
Alla fine in un tiro alla fune in cui lui è la fune, io non gioco più.
Oltre al fatto di avere un amor proprio e di sentirmi assolutamente mortificata.

MyZenWorld

Nuovo Utente

  • "MyZenWorld" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Feb 8th 2020

  • Send private message

5

Monday, February 10th 2020, 2:43pm

Comincio a credere che gli istinti suicidiari non sussistano.
Detto ciò ho parlato con il suo psichiatra, e d’accordo con lui mi sono allontanata.
Mi è costato infinitamente, ma è stato giusto così credo.
Io avrei voluto stargli vicino ma non gioco al tiro alla fune con lui come fune

6

Monday, February 10th 2020, 4:11pm

Myzenword, ti invito a leggere il regolamento del forum e le regole per i nuovi utenti.
I tuoi messaggi hanno bisogno dell'approvazione dello staff, quindi non è necessario inviare più volte gli stessi contenuti.

Sara84 per lo staff
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

MyZenWorld

Nuovo Utente

  • "MyZenWorld" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Feb 8th 2020

  • Send private message

7

Monday, February 10th 2020, 4:21pm

Scusate mio errore, non credevo di averlo inviato con successo

8

Monday, February 10th 2020, 4:40pm

è difficile dirti qualcosa, molto difficile, perché gran parte dei dettagli, tutt'altro che irrilevanti, sono sconosciuti.
di che tipo è fatto il problema che sta affrontando? è una ricaduta? quali sono le terapie proposte? quali i pericoli?
non comprendo nemmeno il motivo per cui "non te lo fanno vedere". cosa c'entri tu con i suoi problemi?

al tuo posto mi metterei a sua disposizione. va bene la panchina delle riserve, va bene l'attesa ma che lui sappia che tu sei fuori ad aspettarlo, senza decidere nulla finché lui sarà in grado di decidere.
namasté

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,366

Activitypoints: 22,440

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

9

Monday, February 10th 2020, 6:38pm

Un ansioso non si suicida ma sintomi ansiosi li può avere chi ha anche altri problemi. Non ne sappiamo nulla Ma non si va al pronto soccorso per un po' di insonnia. Ci devono essere problemi Seri. Non credo sia il momento di pensare al matrimonio. Cerca di parlare con lui per capire la situazione. Avrai elementi per valutare
Un abbraccio
Y ahora el pueblo Que se alza en la lucha Con voz de gigante Gritando: ¡adelante!

(Subcomandante Fran)

MyZenWorld

Nuovo Utente

  • "MyZenWorld" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Feb 8th 2020

  • Send private message

10

Monday, February 10th 2020, 8:35pm

Scusate mio errore, non credevo di averlo inviato con successo

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" is female

Posts: 3,422

Activitypoints: 9,726

Date of registration: Oct 14th 2016

  • Send private message

11

Tuesday, February 11th 2020, 2:19am

Ciao MyZenWorld
Come già detto dalla moderatrice Sara84, i post devono essere approvati dalla moderazione (fino al raggiungimento del livello "utente attivo") quindi non inviare più volte lo stesso commento e aspetta l'approvazione del post!


Elettra per lo staff di moderazione

amoreperduto

Piu' duro della vita

Posts: 1,076

Activitypoints: 2,888

Date of registration: Jan 24th 2015

  • Send private message

12

Tuesday, February 11th 2020, 6:32am

Mi dispiace, non sono cose facili.

Leyla

Amico Inseparabile

  • "Leyla" is female

Posts: 1,091

Activitypoints: 3,280

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

13

Tuesday, February 11th 2020, 9:06am

A monte ci devono essere problemi seri, che magari ti sono stati taciuti e di cui tu, per amore o altro, non ti sei
accorta. Un cambiamento così repentino, da attacchi di ansia al tentato suicidio, non si spiega in altro modo.
A meno che non sia una scusa per fare marcia indietro e chiudere con te, nella speranza che tu non voglia stare
assieme o non voglia aspettare un uomo con problematiche così serie.
Il ricordo è un compromesso: gli uomini si difendono con quello.
(Tommaso Landolfi)

marialucialandolfi

Giovane Amico

  • "marialucialandolfi" is female

Posts: 177

Activitypoints: 534

Date of registration: Jan 19th 2009

Location: ROMA

Occupation: COACH PROBLEMI DI COPPIA

  • Send private message

14

Tuesday, February 11th 2020, 2:27pm

Problemi di coppia o problemi psichiatrici

Ma soprattutto gli parlo, e sento che non è più lui. Se n’è andato
Credo che tutto si racchiuda in questa frase. Non avete problemi di coppia, lui è malato! Il tipo di malattia poi sarà un medico a definirlo (io non lo sono quindi non mi espongo) ma di fatto lui non c'è più.
Dovrai affrontare una vera propria elaborazione del lutto (come se fosse morto) che passa attraverso varie fasi. Sarà dura ma sono certa che sei una combattente e ce la farai!
Se hai bisogno di un aiuto conta pure su di me
Marialucia Landolfi

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests

Similar threads