Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Zanzan

Nuovo Utente

  • "Zanzan" is female
  • "Zanzan" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Feb 7th 2016

Occupation: Universitá

  • Send private message

1

Monday, February 8th 2016, 1:04am

Gestire ansia e depressione in una relazione?

Ciao a tutti!
Ho una domandina per voi: ma come gestite l'ansia e l'umore depresso all'interno della vostra relazione?
Vi spiego la mia situazione: ho 21 anni, poca vita sociale e causa di questa mia indole ho sempre evitato relazioni serie probabilmente appunto perchè non ho mai voluto aprirmi e mostrare me stessa a qualcuno. Tuttavia da un poco sto con un ragazzo e mi trovo del tutto spiazzata e un po' mi vergogno anche. Diciamo che i nostri mondi sono completamente diversi, lui fa sport, è solare, pieno di interessi, di amici ecc. e io, beh io da un po' ho perso interesse anche per le piccole cose, uscire non mi stimola più, infatti passo quasi tutto il mio tempo a casa, sono sempre triste e ansiosa. Fortunatamente quando sto con lui sto bene e mi sforzo (senza troppi successi) di non mostrare questo mio lato ma ho comunque paura che il modo di vivere che ho assunto possa rovinare sia la nostra relazione (gelosia eccessiva, paure, poca voglia di fare) sia in qualche modo anche la sua vita. Io mi sento spesso in colpa perché penso che meriti di meglio e sono spesso tentata a lasciarlo per far si che possa trovare qualcun'altro.
C'è qualcuno che si è trovato in questa situazione e ha voglia di condividere la sua esperienza? Ho davvero bisogno di consigli!
Vi ringrazio in anticipo! :thumbsup:

Tania94

Tutto ciò che vuoi è dall'altra parte della tua paura!

  • Send private message

2

Monday, February 8th 2016, 1:13am

Ti capisco...anche io provo questo senso di colpa nei confronti del mio ragazzo :S Noi stiamo insieme da qualche anno e nonostante tutto siamo innamorati, ma finché non ho cominciato ad avere seri problemi con l'ansia, le cose erano davvero meravigliose...invece ora mi sembra che vadano avanti faticosamente giorno dopo giorno :(
Io ti consiglio di essere chiara, non tenerti dubbi e paura dentro, ma esponili anche al tuo ragazzo e lascia decidere a lui se è disposto a starti vicino sempre...non scegliere tu per lui, perché lo faresti soffrire inutilmente! Non sai quante volte ho provato a lasciare il mio ragazzo perché credo che meriti di meglio, ma alla fine stavamo male in due perché c'è un forte legame di base (abbiamo anche convissuto per parecchi mesi)...
Insomma, la cosa migliore è essere sempre sinceri con se stessi e con gli altri, nel bene e nel male!

Zanzan

Nuovo Utente

  • "Zanzan" is female
  • "Zanzan" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Feb 7th 2016

Occupation: Universitá

  • Send private message

3

Monday, February 8th 2016, 7:25am

Grazie!

Ciao!
Innanzitutto grazie per la risposta, mi è di grande consolazione sapere di non essere l'unica. Io comunque qualche volta gli ho accennato questa faccenda ma senza mai approfondire però come dici tu la sincerità paga e quindi proverò a parlargliene una volta per tutte in modo chiaro, so che mi ama e quindi molto probabilmente mi dirà di stare tranquilla ma non posso fare altro che pensare alle altre coppie che sono serene mentre per me è diventato difficile anche solo andare a cena al ristorante o a bere qualcosa in un bar o di quando parla del fatto di andare a vivere insieme, in quel caso è un incubo perché avrebbe la prova schiacciante di stare con una pazza ahahahah :crazy:
Scherzi a parte ti ringrazio nuovamente!

:) :) :)

4

Monday, February 8th 2016, 9:22am

non è necessario raccontare tutto per filo e per segno, però le cose fondamentali che spiegano reazioni e comportamenti che altrimenti risultano incoerenti, è fondamentale.

ti stai facendo curare?
namasté

Zanzan

Nuovo Utente

  • "Zanzan" is female
  • "Zanzan" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Feb 7th 2016

Occupation: Universitá

  • Send private message

5

Monday, February 8th 2016, 10:57am

Ciao

Purtroppo no poiché non lavorando non ho soldi e dovrei chiederli ai miei, che tra l'altro non sono di vedute molte aperte e da anni minimizzano la situazione dicendo che "a 21 anni non si può essere depressi" e mi fan sentire come se andare dallo psicologo fosse una cosa di cui vergognarsi. Sto tirando avanti come riesco, mi faccio passare sottobanco il Lexotan da mia nonna con la scusa che mi serve per gli esami universitari :pinch:

6

Monday, February 8th 2016, 11:35am

veramente tu sei andata dai tuoi genitori e hai detto qualcosa come sto male ho bisogno di parlare con uno psichiatra e loro ti hanno detto lascia perdere non ti diamo i soldi per questo?
namasté

Zanzan

Nuovo Utente

  • "Zanzan" is female
  • "Zanzan" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Feb 7th 2016

Occupation: Universitá

  • Send private message

7

Monday, February 8th 2016, 11:47am

Sembra strano da crederci lo so, ma quando ogni tanto provo a parlargliene o fanno battute minimizzando la cosa ("ma smettila non hai bisogno dello psicologo") o mi ignorano proprio. Se dovessi insistere probabilmente i soldi me li darebbero anche, il problema è che lavora solo mio padre e siamo un po' ristretti economicamente, io non lavoro e non vorrei pesare loro più di quanto già faccio...

8

Monday, February 8th 2016, 12:12pm

vedi tu, ognuno ha il barometro del proprio benessere....io sono abbastanza convinta che nel momento del bisogno le strade si trovano perché si superano determinate barriere.
tieni comunque presente che ci sono le asl dove si paga solo il ticket ed è veramente poco, si tratta di rinunciare a qualche divertimento senza dover rendere conto ai genitori.
se vuoi finanziarti da sola ci sono anche lavoretti piccoli come ripetizioni, aiuto per i compiti, baby sitting che danno qualcosa non chiedendo grande impegno.

per i farmaci invece dovresti parlare almeno con il tuo mdf...il fai da te è altamente sconsigliato.
in bocca al lupo
namasté

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

9

Monday, February 8th 2016, 12:33pm

concordo con hausera... in molte regioni la prestazione presso il consultorio è gratis o un tot di sedute vengono passate gratuitamente. e inoltre piuttosto che prendere farmaci a caso, verresti seguita sia da uno psichiatra sia ch da uno psicologo/psicoterapeuta.
io per convincere i miei ho dovuto manifestare il mio dolore davanti a loro: alla fine hanno ceduto. quindi evita di nascondere il dolore davanti a loro, anzi esponilo più che puoi.
per la relazione: io ho avuto più benefici stando da sola, perché non solo il ragazzo era ala mia stampella, am non riuscivo ad attivarmi proprioeeprhcè vedevo lui come "superiore a me" e quindi in grado di fare cose che io non ero in grado di fare.

Zanzan

Nuovo Utente

  • "Zanzan" is female
  • "Zanzan" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 28

Date of registration: Feb 7th 2016

Occupation: Universitá

  • Send private message

10

Monday, February 8th 2016, 1:12pm

allora proverò a chiedere per il tot di sedute gratuite, è pure sempre un inizio...
per la relazione anche io ho più benefici stando da sola, senza dovere rendere conto a nessuno del mio stato d'animo e comportamenti... il fatto è che sono rimasta sola per davvero tanti anni a causa di questi problemi che mi hanno spinto ad abbandonare quasi tutte le amicizie che avevo e non voglio più rovinarmi da sola, voglio provare a stare con lui anche se come te anche io lo vedo "superiore" e appunto mi chiedo se valga di più la pena mandare tutto all'aria o provarci pur essendo difficile

diana33

Forumista Incallito

  • "diana33" has been banned

Posts: 4,427

Activitypoints: 14,307

Date of registration: May 13th 2015

  • Send private message

11

Monday, February 8th 2016, 2:09pm

puoi provarci, ma devi abbandonare l'idea che lui potrebbe essere un ostacolo alla risoluzione dei tuoi problemi.
prova come lui a prenderti dei tuoi spazi, fare dele attività con o senza di lui.
e poi tieni conto che una relazione non deve basarsi sulla paura di restare altrimenti da soli, ma deve essere una condivisione, comunque ogni parte della coppia deve vivere la propria vita.