Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


cortino

Utente Attivo

  • "cortino" started this thread

Posts: 10

Activitypoints: 51

Date of registration: Mar 11th 2015

  • Send private message

1

Sunday, April 17th 2016, 1:35am

Dubbi su relazione attuale

Ciao a tutti. Sono coinvolto in una relazione molto piacevole, ma a cui non riesco ad abbandonarmi completamente per la consapevolezza che la mia compagna si trasferirà entro i prossimi mesi in un'altra città.
Ho già avuto relazioni di questo tipo e non avrei nessuna voglia di ripetere l'esperienza: vedersi una volta al mese, se pure, e non condividere niente della quotidianità.. E questo senza la prospettiva di riunirsi per anni di qui in avanti.

Vi siete mai trovati in situazioni simili? Come agireste?
Io non le ho mai parlato di questo problema, vuoi perché all'inizio non volevo appsantire la storia con fantasmi futuri, vuoi perché mi dicevo che si vedrà al momento della separazione. Ultimamente, però, questo problema mi impensierisce, forse perché via via più concreto.
Ciao.

This post has been edited 1 times, last edit by "cortino" (Apr 19th 2016, 8:19am)


cortino

Utente Attivo

  • "cortino" started this thread

Posts: 10

Activitypoints: 51

Date of registration: Mar 11th 2015

  • Send private message

2

Friday, April 22nd 2016, 6:45pm

nessun buon consiglio?:)

paciugo

°.....................°

  • "paciugo" is male

Posts: 7,833

Activitypoints: 23,811

Date of registration: Nov 10th 2008

Location: paciugandia

Occupation: paciugheggio

  • Send private message

3

Friday, April 22nd 2016, 10:06pm

ciao, unico consiglio che mi sento di darti è già dentro a quello che dici e che non hai mai fatto .... parlane con lei

Vash

Giovane Amico

  • "Vash" is male

Posts: 172

Activitypoints: 586

Date of registration: Nov 26th 2013

  • Send private message

4

Sunday, April 24th 2016, 1:21am

si dovrebbe secondo me creare un unico topic dove si parla in generale di storie a distanza... comunque...io mi ritrovo in una situazione opposta, o meglio, la storia diciamo è nata a distanza e l'obiettivo è, ovviamente, l'avvicinamento. Quest' ultimo secondo me è l'unico appiglio su cui poter basare una storia a distanza, nel senso che, se tu non vuoi o non puoi avvicinarti a lei, anche magari non subito ma nei mesi successivi, io direi di lasciare perdere, anche perchè come dici giustamente tu non vedo come possa andare avanti una storia a distanza senza il fine ultimo poi di potere comunque stare insieme fisicamente.

5

Tuesday, April 26th 2016, 3:37pm

conosco un sacco di persone che sono riuscite a vivere relazioni a distanza, addirittura una relazione a distanza è diventata famiglia con figli.
ovviamente costa fatica, costa privazione e frustrazione ma se la voglia di entrambi di far crescere la storia, è possibile e fattibile.

detto questo, non posso parlare di esperienze proprie. per me venti km erano già insopportabili due volte su tre.
namasté

Vash

Giovane Amico

  • "Vash" is male

Posts: 172

Activitypoints: 586

Date of registration: Nov 26th 2013

  • Send private message

6

Tuesday, April 26th 2016, 8:03pm

conosco un sacco di persone che sono riuscite a vivere relazioni a distanza, addirittura una relazione a distanza è diventata famiglia con figli.
ovviamente costa fatica, costa privazione e frustrazione ma se la voglia di entrambi di far crescere la storia, è possibile e fattibile.

detto questo, non posso parlare di esperienze proprie. per me venti km erano già insopportabili due volte su tre.


per 20 km io farei carte false

7

Tuesday, April 26th 2016, 8:59pm

si dovrebbe secondo me creare un unico topic dove si parla in generale di storie a distanza...

Aprilo...

Non lo apro io perché francamente non avrei nulla da chiedere ai partecipanti poiché ormai sono più che esperta...ma potrei rispondere volentieri all'argomento...

8

Tuesday, April 26th 2016, 9:14pm

Si può benissimo vivere una relazione a distanza ma bisogna che sia "organizzata", nel senso che dovete progettarvi per bene i giorni in cui vi vedrete, quando, quanti, dove...
È importante che ci sia PARI impegno da parte di entrambi. Non deve essere sempre uno solo a muoversi, non deve essere sempre uno a cercare l'altro etc..
È fondamentale saper comunicare. La comunicazione è limitata e avviene soprattutto per messaggio, chiamata e quindi bisogna pensare molto bene a cosa si dice e a come lo si dice.
Coltivate almeno un interesse comune, serve quando la quotidianità vi porterà a distaccarvi...quello vi terrà uniti, farà da collante nei momenti down.
La relazione a distanza è fatta di pazienza. Bisogna saper aspettare, sapersi regolare e saper comunicare.
Le litigate accennatele ma parlatene sempre di persona. Non litigate mai per telefono. La gelosia deve essere contenibile, se si è troppo gelosi non si va da nessuna parte. Gelosia e distanza NON funzionano.
Proprio per questo bisogna dimostrare più affetto, proprio perché a distanza non si compensa con altro...è di vitale importanza essere affettuosi, anche troppo, poiché bisogna riuscire a riempire il vuoto che l assenza fisica dell altro.


Ultima cosa: bisogna avere un progetto di vita comune. La distanza a un certo momento deve concludersi. E bisogna stabilire quando.
So che per le relazioni appena nate fare progetti non sia il massimo ma per funzionare a distanza quello è necessario perché ti fa credere di non investire tempo in qualcosa che non porterà a nulla.
Quindi inizia questa relazione solo se ne sei sicuro al 100 %

This post has been edited 1 times, last edit by "MeMedesima" (Apr 26th 2016, 9:20pm)


Vash

Giovane Amico

  • "Vash" is male

Posts: 172

Activitypoints: 586

Date of registration: Nov 26th 2013

  • Send private message

9

Tuesday, April 26th 2016, 9:23pm

Avevo io aperto un topic ma parlando più che altro della mia storia. Cmq non sarebbe male ma penso che andrebbe aperto piu che altro da un moderatore se lo ritiene utile al forum, e magari metterlo in evidenza

cortino

Utente Attivo

  • "cortino" started this thread

Posts: 10

Activitypoints: 51

Date of registration: Mar 11th 2015

  • Send private message

10

Tuesday, May 17th 2016, 8:33pm

un aggiornamento..
alla fine le ho parlato dei miei timori..
ora mi sento in colpa e vorrei lasciarla per evitare che faccia scelte avventate che potrebbero influenzarne il futuro.. inoltre, mi sono reso conto di non essere pienamente coinvolto.
Di contro sono spaventato dalla solitudine che deriverà da questa scelta.
Ormai uscivo con lei e non ho una compagnia o altro su cui fare affidamento.

mi sento un egoista a far questi pensieri, ma di colpo la solitudine mi spaventa

Similar threads