Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Kylo

Giovane Amico

  • "Kylo" started this thread

Posts: 153

Activitypoints: 595

Date of registration: Dec 28th 2015

  • Send private message

1

Monday, November 4th 2019, 7:30pm

Dopo quanto tempo lasciar perdere una nuova frequentazione?

Salve! :)
Io trovo che le frequentazioni arrivino spesso a un paradosso, almeno per me.

Mi capita di perdere interesse verso una ragazza (che all'inizio trovo invece attraente e, appunto, interessante) dopo una manciata di uscite (io la chiamo scherzosamente "La Maledizione della Terza Uscita").
La mia motivazione principale per smettere di uscire con una ragazza è che, pur magari rimanendo una persona piacevole da frequentare (magari in amicizia), non fa scattare in me alcuna molla emotiva né attrattiva.

A quel punto, quando ne parlo con la persona interessata o con amici, mi si dice spesso la solita frase:
"Ma dopo tre uscite è normale che non provi ancora nulla!".

Ebbene, io la trovo una spiegazione un po' paradossale.

E' vero che il tempo aiuta ad affezionarsi e a consolidare certi legami, ma certe cose non si dovrebbero sentire a pelle (o se preferite di pancia) già dall'inizio?
Se per me non c'è più particolare interesse a rivedere una persona (non a stretto giro, almeno), non è un cattivo segno verso una potenziale relazione?
Anzi, non dovrei avere ancora più voglia di rivedere una ragazza all'inizio di una relazione, quando dovrebbe essere tutto fuoco, attrazione e passione?

E' vero che certe relazioni durature e "funzionanti" nascono da amicizie o da rapporti tiepidi, ma io ci credo poco, o comunque le considero più delle eccezioni che la regola.

Io trovo che una persona debba piacere fin dall'inizio, anzi dovresti non vedere l'ora di rivederla.

Invece magari mi capita che ci sto bene le prime 2/3 uscite, ma poi mi capita che... sì, ci sto sempre bene, ma non ho quella spinta che mi fa venire voglia di rivederla il prima possibile. Anzi, potrebbero passare giorni prima che mi torni tale voglia.

Quando invece sono stato davvero invaghito di qualcuna, l'ho capito dal momento zero.
E l'ho capito quando mi mancava anche un minuto dopo averla salutata, e contavo il tempo che ci separava dal prossimo incontro.

E invece, tutti continuano a dirmi che tronco le relazioni troppo presto, sul nascere...

Io di solito provo a spiegare le mie ragioni con questa semplice metafora: per capire se una torta mi piace ne assaggio un pezzetto, al massimo una fettina, ma se non mi piace amen. Non è che mi tocca mangiare tutta la torta per poter dire con assoluta certezza "Sì, in effetti non mi piaceva!".

Voi come la vedete?
Quanti pezzi di torta occorre assaggiare per non abbandonare troppo prematuramente una relazione?


PS.: in questi giorni sto frequentando una ragazza, ma per la prima volta sto provando a vivermi diversamente dal solito la frequentazione.
Ci vado piano.
Me la vivo così com'è, senza troppe aspettative ma gustandomi le piccole cose.
Provo a NON fermarmi alla classica terza/quarta uscita ma a proseguire a oltranza e vedere come mi sento nel mentre.
Devo ammettere che già con questi presupposti sto avendo grandi sorprese e soddisfazioni (da me stesso, da lei, dalla situazione), ma già dopo una manciata di uscite (più del solito, alcune delle quali concluse addirittura a letto, il che non è una cosa banale e scontata per me, anzi!) intravedo le nubi del mio progressivo disinteresse... o meglio, del mio calo di attrazione (caratteriale e sessuale) nei suoi riguardi.
Proverò a uscirci ancora almeno altre tre, quattro o cinque volte prima di prendere ulteriori decisioni, ma intanto mi piacerebbe sentire la vostra opinione in generale :)

This post has been edited 2 times, last edit by "Kylo" (Nov 4th 2019, 7:46pm)


Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo tuttora, perché penso di avere ancora tante destinazioni da raggiungere. Mentre il mondo appare pieno di indecisi sulle mete da raggiungere e di angosciati per aver scoperto che Babbo Natale non esiste

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,894

Activitypoints: 5,935

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

2

Monday, November 4th 2019, 9:32pm

Provo a NON fermarmi alla classica terza/quarta uscita ma a proseguire a oltranza e vedere come mi sento nel mentre.
Devo ammettere che già con questi presupposti sto avendo grandi sorprese e soddisfazioni (da me stesso, da lei, dalla situazione), ma già dopo una manciata di uscite (più del solito, alcune delle quali concluse addirittura a letto, il che non è una cosa banale e scontata per me, anzi!) intravedo le nubi del mio progressivo disinteresse... o meglio, del mio calo di attrazione (caratteriale e sessuale) nei suoi riguardi.
Proverò a uscirci ancora almeno altre tre, quattro o cinque volte prima di prendere ulteriori decisioni, ma intanto mi piacerebbe sentire la vostra opinione in generale


Direi di darci sotto ed affondare il coltello ….


per tagliare le fettine di torta, seguendo la metafora da te usata, s'intende.

Se ti viene a noia pure questo dolce, potresti interrogarti se ti piaccia veramente il genere e provare a passare a qualcosa di … salato.

P.
(---------;)---------)
Hold fast to dreams / For if dreams die /Life is a broken-winged bird / That cannot fly.
Hold fast to dreams / For when dreams go / Life is a barren field / Frozen with snow
(Dreams, Langston Hughes)

Kylo

Giovane Amico

  • "Kylo" started this thread

Posts: 153

Activitypoints: 595

Date of registration: Dec 28th 2015

  • Send private message

3

Tuesday, November 5th 2019, 1:06pm

Stai suggerendo che dovrei mettere in dubbio i miei gusti sessuali o semplicemente che dovrei passare ad un'altra ragazza? :D

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,128

Activitypoints: 6,398

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

4

Tuesday, November 5th 2019, 2:11pm

sei unico :assi:
..prima stampatelli le tue convinzioni, poi in p.s. aggiungi che però è tutta vita da quando non le segui :P
...anzi ottieni proprio la conclusione per la quale hai smaniato in topic e topic facendoti mille pare di inadeguatezza fra canoni e teorie anagrafiche :D

MA - sotto sotto vien fuori che ora non è più "metterti in pari" con le tue presunte di know how sessuale come dicevi prima, ma trovare il grande amore passionale da colpo di fulmine, la principessa rosa che ti travolge :D
sei anche passato da "sesso e psiche" a "vita di coppia" :-PL

che ti posso dire io "in generale"? :rolleyes: ...più o meno quello che ti ho detto continuamente, che tanto regole generali non ce n'è :D
Pare che il grande amore più s'insegue febbrilmente e meno s'incoccia, questo sì. Quindi mi spiace, sulla "questione grossa" non ci sono dritte vincenti...
Per il resto è normale che troverai le esperienze e i pareri più disparati, accade che le storie più travolgenti - sessualmente e non - accadano via colpo di fulmine - grande trasporto immediato, ma anche, spessissimo,NO ;)

a lume di naso, le frequentazioni si lasciano perdere non dopo tot-tempo prestabilito, quello che serve per conoscere un minimo l'altro e capire che effetto ci fa. Esattamente come l'attrazione "fatale" c'è la repulsione epidermica e totale al primo istante, senza andare a cercare in entrmbi i casi chissà che motivazione, e quindi ci sono anche casi nei quali è sano e consigliabile lasciar perdere pure dopo la prima mezzora di conversazione :D

continua a seguire quello che senti senza prefissarti limiti, vedi semplicemente quello che succede.


:D

Kylo

Giovane Amico

  • "Kylo" started this thread

Posts: 153

Activitypoints: 595

Date of registration: Dec 28th 2015

  • Send private message

5

Tuesday, November 5th 2019, 3:47pm

Bentrovata, Arianna! :D

Che dire?
Dopo diversi mesi di esperienze di un certo tipo e un mesetto di "calma meditativa", ho ribeccato una persona (che avevo accannàto dopo la famosa "maledizione della terza uscita"), ci riamo ri-presi e stiamo vedendo come va.
Mi sono spostato in area "Vita di coppia" perché quantomeno sono andato oltre la classica terza/quarta uscita e perché è un qualcosa che non riguarda prettamente o esclusivamente l'aspetto sessuale.

Per l'appunto, sto facendo come dici tu: vivo giorno per giorno, uscita dopo uscita, e vedo dove mi porta questa frequentazione.

Solo che a volte torno a farmi delle domande (troppe, effettivamente), specie se nel mentre mi ronzano comunque attorno altre ragazze potenzialmente interessanti.

Sto cercando di concentrarmi su un libro solo anziché iniziarne mille in parallelo (e questa è una differenza rispetto al Lorenzo degli ultimi mesi).
Solo che in certi momenti anche i libri migliori possono avere dei passaggi poco interessanti, e in quei momenti la tentazione di interromperli o di iniziarne altri, anche solo per curiosità (se non altro perché disponibili, a portata di mano), è forte.
Sono questi i veri limiti, perché è bello dirsi che siamo liberi di fare ciò che sentiamo finché non rischiamo di ferire altre persone o di passare per stronzi, doppiogiochisti, ipocriti o altro.

Insomma, rimango con alcune delle mie convinzioni, ma mi sto esercitando a metterle alla prova, magari finanche a scardinarle.
Per cui vediamo fin dove arrivo con questa torta (per tornare alla metafora iniziale), a prescindere se in alcuni momenti non abbia particolare appetito o se sia stuzzicato da altre torte :)



P.S.: la canzone, come molte altre del mitico Phil Collins, è fantastica!

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo tuttora, perché penso di avere ancora tante destinazioni da raggiungere. Mentre il mondo appare pieno di indecisi sulle mete da raggiungere e di angosciati per aver scoperto che Babbo Natale non esiste

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,894

Activitypoints: 5,935

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

6

Tuesday, November 5th 2019, 6:29pm

Stai suggerendo che dovrei mettere in dubbio i miei gusti sessuali o semplicemente che dovrei passare ad un'altra ragazza?

rimango con alcune delle mie convinzioni, ma mi sto esercitando a metterle alla prova, magari finanche a scardinarle.
Per cui vediamo fin dove arrivo con questa torta (per tornare alla metafora iniziale), a prescindere se in alcuni momenti non abbia particolare appetito o se sia stuzzicato da altre torte


Nella profonda Roma, dove si parla pura lingua romanesca (poco comprensibile pure per i romani di adozione o dei quartieri "alti"), per un caso come quello che hai esposto si direbbe che "eh daje … bello, stai a cerca' Maria pe' Roma"....

Fatti meno problemi e vivi la vita come viene, senza pretendere di anticipare come le tue storie andranno a finire.
Nessuno lo può sapere ….

(------------;)'''''''''''''''''')

Hold fast to dreams / For if dreams die /Life is a broken-winged bird / That cannot fly.
Hold fast to dreams / For when dreams go / Life is a barren field / Frozen with snow
(Dreams, Langston Hughes)

This post has been edited 1 times, last edit by "Pivaldo" (Nov 5th 2019, 6:39pm)


windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" is male

Posts: 1,565

Activitypoints: 4,100

Date of registration: Jun 26th 2016

Location: emilia-romagna

Occupation: una volta

  • Send private message

7

Tuesday, November 5th 2019, 7:48pm

Condivido i post di Pivaldo. Quando fui giovane, arrivavo alla seconda volta in cui si finiva a letto, la terza non la volevo io...era una cosa generale, non sempre. Le volte che sono andato oltre, dopo tempo la storia è finita. Quindi vai tranquillo, poi se deve finire finisce da sola e non importa le volte che vi siete incontrati.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere