Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


marysweet

Utente Attivo

  • "marysweet" is female
  • "marysweet" started this thread

Posts: 66

Activitypoints: 359

Date of registration: Aug 9th 2011

  • Send private message

1

Sunday, July 12th 2015, 12:22am

Compagno e amico? O...

Io ho sempre voluto un compagno che potesse essere anche un amico ma al mio compagno non posso confidare proprio tutto quello che mi passa per la testa riguardo a come mi sento perché mi vede come una ragazza forte e poi mi ascolta un po e poi si scazza :p da quanto ho capito è impossibile trovare un compagno che sia anche un amico a cui puoi raccontare proprio turro perché i ragazzi non so o sensibili come le donne e sono alquanto egoisti.voi che ne pensate?

2

Sunday, July 12th 2015, 12:06pm

perché i ragazzi non so o sensibili come le donne e sono alquanto egoisti.voi che ne pensate?
Che è una generalizzazione.
Io ho sempre voluto un compagno che potesse essere anche un amico
Fra le varie leggi universali che regolano il cosmo, una fra queste recita: Tutto non si può avere. E' bene tenerlo a mente.
Se è diventato il tuo compagno, sicuramente avrà altre doti...


Comunque che al partner non si possa raccontare tutto ciò che ci passa per la testa è ovvio.
E questo vale per entrambi i sessi senza egoismi di genere. Dare sfogo a ogni moto umorale avvilisce chiunque ci stia ascoltando...e non ci sono personaggi che dovrebbero fare eccezione per "ruolo", neanche gli amici.

Diverso

Aiuto moderatore chat

  • "Diverso" is male

Posts: 1,883

Activitypoints: 5,798

Date of registration: Jul 12th 2009

  • Send private message

3

Sunday, July 12th 2015, 12:19pm

Certo che e' possibile, basta volerlo. Ma molta gente non vuole realmente la sincerita' nei rapporti, e basa quasi tutto sulle apparenze come in una specie di "perenne corteggiamento" tra animali. E la colpa e' sempre di entrambe le parti, non di una sola. Quindi se fai fatica a parlare col tuo compagno e' anche colpa tua, che hai scelto di portare avanti una relazione con una persona con cui non c'e' dialogo.
Sono un troll. Tutto quello che dico è vero, ma anche falso, ma anche no, ma anche sì.

4

Monday, July 13th 2015, 10:23am

Io ho sempre voluto un compagno che potesse essere anche un amico ma al mio compagno non posso confidare proprio tutto quello che mi passa per la testa riguardo a come mi sento perché mi vede come una ragazza forte e poi mi ascolta un po e poi si scazza :p da quanto ho capito è impossibile trovare un compagno che sia anche un amico a cui puoi raccontare proprio turro perché i ragazzi non so o sensibili come le donne e sono alquanto egoisti.voi che ne pensate?


ma proprio tutto gli vuoi raccontare, ne sei sicura?
personalmente non ritengo molto utile usare il rapporto di coppia come un lavandino dove si vomita ogni cosa.
ci sono cose importante e meno importanti; sfogli necessari ed altri superflui. e poi ci sono modi e modo di raccontare e sfogarsi.

in generale: se vuoi lamentarti e sfogarti bada bene che ci sia anche un contro bilanciamento perché sennò rischi che lo scazzo perenne.
per sfogarsi ci sono anche altri modi
namasté

Aiden il venerabile

Pilastro del Forum

Posts: 2,983

Activitypoints: 9,450

Date of registration: Dec 25th 2009

  • Send private message

5

Monday, July 13th 2015, 2:11pm

Nel rapporto devi fare ciò che ti fa star bene, nel pieno rispetto dell'altro. Altrimenti o prima o dopo i problemi verranno fuori ingigantiti.

C'è chi nel rapporto non sente questo bisogno di confidarsi, è una cosa comune, sono dei refusi che arrivano dall'adolescenza quando ci dicevano:"devi mostrarti forte se vuoi che ti ami!!!".
In linea di massima però avere un uomo che sia anche un confidente non è una mancanza di rispetto dell'altro, anzi. Trovo semmai che la mancanza di rispetto sia scazzarsi quando il partner ha un problema e te lo confida. Se sono problemi reali, intendiamoci.

Il danno maggiore - che per ora appare stron*ata ma che nel lungo periodo uccide il rapporto - è nascondere un proprio bisogno, anche banale come nel caso in questione. Ti direi di rivolgerti ad un amico per sfogarti, ma questa si che sarebbe una mancanza di rispetto sia nei confronti dell'amico (rapporto di convenienza) che del tuo uomo (non è abbastanza intelligente da capirti?).

6

Monday, July 13th 2015, 3:31pm


Se sono problemi reali, intendiamoci.


spesso sul concetto di "realtà" le persone non si trovano d'accordo
namasté

7

Monday, July 13th 2015, 7:18pm


Se sono problemi reali, intendiamoci.


spesso sul concetto di "realtà" le persone non si trovano d'accordo
Infatti.
Chi ha meno logica tende a vedere problemi dove non ci sono o addirittura a crearli quando non ci sono. In questi casi lo sfogarsi continuamente col partner è un modo come un altro di distruggere il rapporto.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

Aiden il venerabile

Pilastro del Forum

Posts: 2,983

Activitypoints: 9,450

Date of registration: Dec 25th 2009

  • Send private message

8

Monday, July 13th 2015, 10:40pm

E come fanno a sapere di essere d'accordo o in disaccordo se nemmeno provano a confidarsi? In un rapporto deve esserci complicità. Se manca, se hai paura di scocciare il tuo partner con le tue confidenze, le cose sono due:
-hai la consapevolezza di essere una persona pesante piena di paranoie
-hai la consapevolezza che il tuo lui/la tua lei è un menefreghista

E in entrambi casi, mi ripeto, qualcosa non va.

9

Monday, July 13th 2015, 11:01pm

certo che bisogna sperimentarsi e conoscersi. rispettare i propri ed altrui bisogni e le necessità della coppia.
namasté

10

Tuesday, July 14th 2015, 5:01pm

Una realzione serve anche ad avere una base sicura su cui contare.
Il punto sta nella parola "anche". Perciò è possibile che sia lui a non darti sufficientemente quella base sicura a cui appoggiarti come è possibile che sia invece tu ad avere insicurezze che sfoghi su di lui oltre una giusta misura, dove la giustezza è misurata a discrezione dei partner.

In pratica concordo con l'ultimo messaggio di Aiden.
The greatest meditation is a mind that lets go

rumpete libros utnam vostra corda rumpatur

tuberosa

Utente Attivo

  • "tuberosa" is female

Posts: 32

Activitypoints: 131

Date of registration: Jul 14th 2015

Occupation: insegnante

  • Send private message

11

Tuesday, July 14th 2015, 5:25pm

giusto, spero arrivi, sto impazzendo

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste non ha perso il gusto di continuare a navigare

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,242

Activitypoints: 3,804

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

12

Wednesday, July 15th 2015, 10:10am

Per quello che ho visto accanto a me, è una pia illusione quella di trovare un partner con il quale dirsi tutto, proprio tutto.
Un primo fattore che lo impedisce è che ciascuno ha una sua propria sensibilità. Lo stesso fatto, la stessa situazione, può essere vista anche in modo opposto, ma comunque diverso.
Secondo fattore per me importante, la durata e la qualità di un rapporto si basano anche sull'esistenza di "terreni inesplorati" sui quali la coppia si potrà avventurare, senza mai dare niente per scontato.
Quando si pensa di conoscere totalmente l'altro e di sapere come reagisce ad ogni stimolo, ci si possono aspettare solo brutte sorprese.

Credo che sia, invece, più importante cercare di conoscere quale sia il punto di vista del partner ed evitare di creare situazioni potenziali di conflitto :minigun: senza che ve ne sia reale ragione, ma solo per sfogarsi e raccontare quello che si sente in un determinato momento. Per quello ci sono gli psicologi, gli amici, i forum e, in certi casi (per chi ci crede) anche i confessori.

(-----------------;)----------------------)
“Your time is limited, so don’t waste it living someone else’s life. Don’t let the noise of others’ opinions drown out your own inner voice. And most important, have the courage to follow your heart and intuition… Stay hungry. Stay foolish.”
(Steve Jobs)

13

Wednesday, July 15th 2015, 3:37pm

Una realzione serve anche ad avere una base sicura su cui contare.
Assolutamente Sì.
Deve (deve) trasmettere una certa solidità di fondo che non si misura con l'andare d'accordo sempre e comunque e/o con il dirsi tutto.
E' impossibile dirsi tutto e condividere tutto.
E' possibile rispettarsi però.


Per quello che ho visto accanto a me, è una pia illusione quella di trovare un partner con il quale dirsi tutto, proprio tutto.
Infatti.
Si tratta di un desiderio che tipicamente rivela una mancanza di fiducia e/o un bisogno di controllo della situazione.

Ovviamente le cose importanti devono essere dette. Ma tutto è impossibile nella pratica.
Nemmeno sotto interrogatorio un essere umano è in grado di dire tutto.


Secondo fattore per me importante, la durata e la qualità di un rapporto si basano anche sull'esistenza di "terreni inesplorati" sui quali la coppia si potrà avventurare, senza mai dare niente per scontato.
Si, esatto.

Credo che sia, invece, più importante cercare di conoscere quale sia il punto di vista del partner ed evitare di creare situazioni potenziali di conflitto
Anche.


In questo senso non è che un partner non debba essere amico: lo può essere ed è bene che lo sia, ma non necessariamente l'amico simbiotico.

Un partner può essere tale anche se non è "Il migliore amico della vita", anzi.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

memole77

Sognatrice professionista

  • "memole77" is female

Posts: 273

Activitypoints: 945

Date of registration: May 12th 2015

  • Send private message

14

Wednesday, July 15th 2015, 4:51pm

Secondo me non si può dire tutto né si può pretendere che l'altro lo faccia (che poi, è proprio questa la definizione di amicizia???). Ognuno di noi è un segreto che va rispettato.

Rispetto è secondo me la parola chiave, ovvero io credo che ci siano segreti buoni e segreti cattivi: i segreti buoni sono quelli che non riguardano la coppia ma la singola persona che può anche scegliere di non condividere. Se il segreto invece riguarda la coppia credo sia giusto parlarne, anche se magari la cosa può poi portare a conseguenze negative.

Il mio compagno è un condivisore ;) cioè mi rende partecipe di ogni singola cosa che gli succede (con questo non dico che mi racconta tutto, non lo posso sapere...) io invece molto meno. Condivido le cose importanti, le cose spiritose, le cose meno belle a volte. Ma qualcosa tengo per me, se riguarda solo me (ad essempio, recentemente sono andata da una psicologa e non gliel'ho detto perché riguarda un mio disagio di cui però lui è a conoscenza).
Non so, a me la necessità di raccontare tutto mi dà l'idea di immaturità...
Era una ragazza semplice, di quelle che sognano dietro ai libri e alle poesie, e se la vita poi è carogna non importa, una ragione per sorridere la trovi comunque.

15

Wednesday, July 15th 2015, 4:56pm

Secondo me non si può dire tutto né si può pretendere che l'altro lo faccia (che poi, è proprio questa la definizione di amicizia???
Assolutamente no.

Non so, a me la necessità di raccontare tutto mi dà l'idea di immaturità...
Assolutamente si.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests

Similar threads

Used tags

vita di coppia