Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


16

Wednesday, July 15th 2015, 5:13pm

Non so, a me la necessità di raccontare tutto mi dà l'idea di immaturità...


ma poi il "tutto" come già diceva Bruce non esiste.
namasté

Aiden il venerabile

Pilastro del Forum

Posts: 2,983

Activitypoints: 9,450

Date of registration: Dec 25th 2009

  • Send private message

17

Wednesday, July 15th 2015, 8:05pm

Beh, penso che sapere tutto del proprio partner potrebbe renderlo anche meno interessante nel lungo periodo. Forse qui si parla di confidenze che hanno come oggetto qualcosa di negativo, ma andando un po' oltre nulla ci vieta di immaginare una connotazione positiva. Può essere piacevole scoprire qualcosa nel tempo.

Tuttavia, se c'è qualcosa che ti cruccia ritengo sia un atto di maturità condividerla con l'uomo/la donna che hai scelto come compagno e non con un amico o peggio ancora in un forum. Quali sono i motivi per i quali voi non lo fate o non lo fareste?

18

Thursday, July 16th 2015, 4:44pm

Tuttavia, se c'è qualcosa che ti cruccia ritengo sia un atto di maturità condividerla con l'uomo/la donna che hai scelto come compagno
Già, ma pensa che il bello di voler dire proprio tutto a tutti i costi è che di solito da questo "tutto" restano escluse le "cose che crucciano".

Vedi le varie storie di tradimento in cui il traditore accusa il partner di avergli fatto mancare "questo e quello".. e poi si scopre che la mancanza non è mai stata dichiarata.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

marysweet

Utente Attivo

  • "marysweet" is female
  • "marysweet" started this thread

Posts: 66

Activitypoints: 359

Date of registration: Aug 9th 2011

  • Send private message

19

Thursday, July 16th 2015, 7:03pm

Secondo me il voler dire al partner è segno di sincerità e "trasparenza" oltre al fatto di voler condividere con lui o lei qualcosa di sé compreso anche il sfogarsi ..se non posso condividere con la persona con cui sto i miei sentimenti , pensieri etc piu "profondi"oppure non voglio allora che ci sto a fare in un rapporto tanto vale starsene da soli ..io la penso così

20

Thursday, July 16th 2015, 7:07pm

Già, ma voler condividere qualcosa non significa "dire tutto", significa dire quel che vuoi condividere. :)
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

squawpellediluna

ψυχοναύτης

Posts: 2,230

Activitypoints: 6,846

Date of registration: Nov 8th 2012

Location: Rossoeviola

Occupation: Potnia Phyton (erborista)

  • Send private message

21

Thursday, July 16th 2015, 9:37pm

Sarebbe bello potersi dire ogni cosa ...
Ma in effetti nemmeno alle amiche si dice tutto...
Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore.
Gibran


marysweet

Utente Attivo

  • "marysweet" is female
  • "marysweet" started this thread

Posts: 66

Activitypoints: 359

Date of registration: Aug 9th 2011

  • Send private message

22

Friday, July 17th 2015, 12:14pm

[quote='bruce0wayne','index.php?page=Thread&postID=679572#post679572']Già, ma voler condividere qualcosa non significa "dire tutto", significa dire quel che vuoi condividere. :)[/quote]
Il dire e il non voler dire certe cose e tenersele per sé ..a me così sembra un rapporto di convenienza

23

Friday, July 17th 2015, 12:21pm

riesci a farci degli esempi concreti?
namasté

marysweet

Utente Attivo

  • "marysweet" is female
  • "marysweet" started this thread

Posts: 66

Activitypoints: 359

Date of registration: Aug 9th 2011

  • Send private message

24

Friday, July 17th 2015, 12:28pm

Mmh il fatto non dire al proprio partner che si ha un disturbo d ansia, il proprio passato se non è stato bello e tutte quelle altre cose spiacevoli che non vanno a proprio favore

25

Friday, July 17th 2015, 1:59pm

Il dire e il non voler dire certe cose e tenersele per sé ..a me così sembra un rapporto di convenienza
Il non voler dire può essere motivato.
Di solito però nei casi "sani" si parla di "omissioni" non necessariamente pre-meditate.

Mmh il fatto non dire al proprio partner che si ha un disturbo d ansia, il proprio passato se non è stato bello e tutte quelle altre cose spiacevoli che non vanno a proprio favore
Queste sono cose che se anche non si dicono, poi emergono da se'.
Di certo non fa piacere doversi dichiarare "difettosi", ma ci sono difetti che non si possono nascondere per sempre.

Ti racconto una cosa un po' esagerata, poi mi dici se collima con quello che intendevi:

Ho un conoscente, ultraquarantenne single, che tempo fa ha conosciuto una ragazza come non ne aveva conosciute mai.
Lui non è per niente un tipo piacente o interessante, lo ammette anche in proprio.
Questa è una bella ragazza, intelligente, e si dimostrava insolitamente interessata a uno come lui.

Dopo qualche mese di rapporto in cui si vedevano una o due volte a settimana, e dopo diverse insistenze da parte di lui: lei gli concede una vacanza assieme.
Qui inizia a svelarsi uno strano mistero, perché dopo una settimana di vacanza lei inizia a comportarsi come se fosse un'altra persona: irascibile, violenta, sparisce per un giorno intero e poi ritorna, rinsavita, accompagnata dalla madre.

Dopo questo episodio ne capitano un paio anche mentre si vedono quelle 2 volte a settimana, ma lui non chiede spiegazioni.

Dopo un anno convogliano in matrimonio.
2 mesi di convivenza in cui la madre di lei continua a presentarsi a casa loro con regolarità.
Non appena la madre smette di fargli visita: lei "impazzisce" come quella volta in vacanza e lo caccia (da casa sua di lui) per una settimana.

A questo punto si scopre il mistero: lei è fortemente disturbata (mi pare schizofrenia) e in cura con pochi ma potentissimi farmaci di cui la madre cura la posologia.
A lui non è mai stata fatta presente questa cosa.

Alla fine lui ha chiesto e ottenuto l'annullamento del matrimonio per giusta causa.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

26

Friday, July 17th 2015, 3:19pm

Mmh il fatto non dire al proprio partner che si ha un disturbo d ansia, il proprio passato se non è stato bello e tutte quelle altre cose spiacevoli che non vanno a proprio favore


alcune cose sono indispensabili da sapere, sono assolutamente d'accordo.

l'esempio che ti racconta Bruce l'ho visto da vicino, a ruoli invertiti, con la differenza che la coppia non è scoppiata.
namasté

marysweet

Utente Attivo

  • "marysweet" is female
  • "marysweet" started this thread

Posts: 66

Activitypoints: 359

Date of registration: Aug 9th 2011

  • Send private message

27

Friday, July 17th 2015, 3:58pm

Sì Bruce il tuo esempio è in linea con quanto intendevo :)

28

Friday, July 17th 2015, 5:19pm


Sì Bruce il tuo esempio è in linea con quanto intendevo :)
Beh... allora in questo caso più che "dire o non dire tutto" si tratta di una questione di onestà fondamentale.

Un partner può anche accettare una malattia o un disturbo particolarmente grave, ma per accettarlo -innanzitutto- deve esserne a conoscenza.

Ora: non dico subito al primo appuntamento, e nemmeno dopo una settimana.
Prima si cerca di "vendersi" per il meglio che si è, per le altre proprie qualità, ma poi il problema grave deve emergere.

Deve emergere perché la persona a cui lo si sta nascondendo è quella che più degli altri (talvolta più del soggetto stesso) dovrà conviverci per mooolto tempo.

Non è un caso che la Legge (sia civile che "sacrale") abbia concesso l'annullamento del matrimonio senza fare troppe storie.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

alexandra4

Utente Attivo

  • "alexandra4" is female

Posts: 99

Activitypoints: 349

Date of registration: Jun 19th 2015

Location: padova

  • Send private message

29

Friday, July 17th 2015, 6:07pm

Io li ho entrambi però la distinzione c e. Si conoscono ovviamente al mio amico dico cose che non dico al fidanzato e viceversa. Ognuno deve avere i suoi ruoli.
Se la strada è tutta in salita è perchè sei destinato ad arrivare in alto.

marysweet

Utente Attivo

  • "marysweet" is female
  • "marysweet" started this thread

Posts: 66

Activitypoints: 359

Date of registration: Aug 9th 2011

  • Send private message

30

Friday, July 17th 2015, 6:38pm

Pienamente d accordo Bruce :thumbsup: :) magari , sapendolo prima,se la ragazza o la madre fosser state oneste magari lui non avrebbe annullato il matrimonio

Similar threads

Used tags

vita di coppia