Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,077

Activitypoints: 21,573

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

451

Sunday, May 5th 2019, 8:38am

Si è pure incuriosita di come hai reagito al suo racconto dell'altro....ma dai , buttati tanto come ha detto Melitta l'anno è finito.
Mi sa che solo come amica non la reggi.
Elì, Elì, lemà sabactàni

452

Sunday, May 5th 2019, 9:05am

Oggi per la prima volta ho "bisticciato" , un po', con la collega. E' successa una cosa strana. Ci stavamo scrivendo i messaggi e ad un certo punto il discorso è andato a finire di nuovo sul suo problema, quello del collega che si è dichiarato. Io nella discussione ho mantenuto il solito tono, dandole dei consigli ecc. Benché lei abbia detto che si sarebbero "accordati" per un silenzio, ha pensato ancora all'ultima telefonata, a quello che lui le ha detto, facendole capire ciò che prova per lei..
Ad un certo punto io le ho fatto una domanda un po' pesante "ma tu hai provato qualcosa per lui"? Lei ha detto "Una mezza cosa si , ma poi per la situazione contingente ho lasciato stare".

Io durante i messaggi però non ero sempre pronto alla risposta..e devo dire che alcune risposte, compresa quella poco sopra scritta, non mi hanno fatto piacere.
Lei quando ha visto che tardavo o tergiversavo, che scrivevo e poi cancellavo, ha iniziato a chiedermi del perché di questo.. :o Cioè, tradotto, lei mi ha detto che mi stava scrivendo delle cose personali perché si fidava di me, ma voleva che anche io le scrivessi tutto quello che mi passava nella testa, senza remore.."
E poi mi ha detto che quando mi ha parlato dal vivo di questa cosa, mi ha visto "stizzito" In realtà questa è una mezza balla perché io un giorno sono stato 2 ore quasi a sentirla e ad interagire (sarei potuto andare a casa) e non credo (o almeno spero), non avessi la faccia del funerale.

adesso lancio un'ipotesi da film:
ma non è che lei ti sta raccontando queste cose per metterti alla prova e sotto sotto ha capito che sei cotto? :whistling:
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

venezia

Utente Attivo

  • "venezia" has been banned

Posts: 77

Activitypoints: 266

Date of registration: Apr 17th 2019

  • Send private message

453

Sunday, May 5th 2019, 9:40am

Mi sa di sì, è giunta l'ora di dichiararsi, o potrebbe innervosirsi.

Frank80

Utente Attivo

  • "Frank80" is male

Posts: 94

Activitypoints: 282

Date of registration: Feb 28th 2019

  • Send private message

454

Sunday, May 5th 2019, 11:28am

Ragazzi, grazie per le risposte.

Per come sono messe le cose ora, proprio ora, è davvero impossibile dichiararsi ed il motivo è presto spiegato. Lei non fa che ripetermi di essere stressata per tante cose e molto destabilizzata soprattutto per quella e tale situazione va avanti da mesi e non la regge.

Se io adesso , dopo 6 mesi, mi dichiarassi, davvero , vista la situazione contingente, la sua stima nei miei confronti si trasformerebbe in odio, direi pure odio feroce.

Uso una brutta metafora..è come se le dessi un passaggio di notte per sfuggire ad un molestatore ed appena salita in auto (perché si fidava di me e si è fidata raccontandomi questa cose che solo un'amica oltre me sa), io poi le saltassi addosso.

Ieri sera ci siamo scritti diversi messaggi sino quasi all' 1.30, scherzando e lei chiaramente mi ha detto che spera che la discussione di ieri non pregiudichi un rapporto bello, spensierato e tranquillo come il nostro. Sono parole precise, bello e lo è...spensierato e tranquillo.

Se io adesso le dicessi che sono innamorato di lei, veramente, ora come ora, l'affosserei.

Però io sento che le devo dire ciò che io ho provato in questi mesi, ma vorrei farlo a fine anno, con tutto finito, scrutini fatti di modo da non rendere impossibile la convivenza in quest'ultimo periodo e mandare all'aria tutto.

Una lettera le vorrei consegnare, in cui scrivo tutto.

Ma avrebbe senso a quel punto una mossa del genere?

Le incasinerebbe ancora di più la vita, rovinerebbe il nostro rapporto proprio alla fine (anche se lei dice che non finirà la nostra amicizia a fine anno scolastico), mi servirebbe solo per "liberarmi" ed esternare ciò che provo..ma ne varrebbe la pena secondo voi?

455

Sunday, May 5th 2019, 12:03pm

La lettera è la piu grande ca***ta che tu possa fare.
Non siamo nelle favole e siete adulti, la vita ahimè è diversa dai film. Te lo dico non perché sono str****, ma perché ho fatto uno sbaglio simile.
A fine anno le dici tranquillamente "Comunque non mi sei indifferente"
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Frank80

Utente Attivo

  • "Frank80" is male

Posts: 94

Activitypoints: 282

Date of registration: Feb 28th 2019

  • Send private message

456

Sunday, May 5th 2019, 1:03pm

La lettera è la piu grande ca***ta che tu possa fare.
Non siamo nelle favole e siete adulti, la vita ahimè è diversa dai film. Te lo dico non perché sono str****, ma perché ho fatto uno sbaglio simile.
A fine anno le dici tranquillamente "Comunque non mi sei indifferente"


Si Sara, ora che me lo hai scritto ricordo che tempo fa ti era venuta una simile idea, l'avevi messa in pratica e non aveva sortito buoni effetti, anzi.

Lo so che la vita non è un film, anzi proprio quel tipo di film irreali io li odio, ma ho detto della lettera perché con una cosa scritta si può mettere meglio ordine nelle cose, in ciò che è successo, quando ecc...

Tu pensi che nel tuo caso le cose non sono andate bene perché hai scritto la lettera o sarebbero andate ugualmente non bene dicendo le cose a voce? Non ricordo bene il fatto...

venezia

Utente Attivo

  • "venezia" has been banned

Posts: 77

Activitypoints: 266

Date of registration: Apr 17th 2019

  • Send private message

457

Sunday, May 5th 2019, 1:51pm

Io farei così :scriverei la lettera senza consegnarla,
la terrei per me. Ogni tanto la rileggerei. E ogni tanto aggiungerei un tassello della lettera conducendolo nel rapporto.
Se lei si è confidata, significa che si fida, ma può essere anche un modo per attirare l'attenzione sul come voler essere conquistata, cioè, non in quel modo.
Probabilmente ha paura di cadere in un'altra storia simile che non riuscirebbe a gestire.
Resta da capire cosa prova lei, per te. Lo sa? Non lo sa? È ancora presto per saperlo? O forse non aspetta altro che tu ti dichiari?
Perché, se tu non lo fai, la destabilizzi. Lei è insicura delle tue reali intenzioni. Quando avrà chiare le tue intenzioni potrà decidere, non prima.

458

Sunday, May 5th 2019, 2:05pm

non so come sarebbe andata se mi fossi comportata diversamente, ma scrissi d'impulso..mi sembrava una cosa romantica (ero una sognatrice) ed invece risultò patetica.
Oltre che non chiarì un bel niente. L'avevo scritta in preda al panico facendomi travolgere dai sentimenti.
non l'ho mai cancellata, la rilessi dopo un anno e mi sembrò scritta da una persona con problemi.
Le cose è meglio chiarirle a voce, quando non possono sorgere equivoci.
Io rivedo molto immaturo il mio comportamento e non lo rifarei per niente al mondo...

se fossi nella tua situazione le direi le cose con semplicità. Che puo succedere? si arrabbia e la perdi, ma non dai l'idea di uno stalker psicopatico.
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Melitta

Utente Attivo

Posts: 53

Activitypoints: 180

Date of registration: Mar 10th 2019

  • Send private message

459

Sunday, May 5th 2019, 2:08pm

Tu ci sei dentro e le cose ti sembrano più gravi di quello che in realtà sono: non stai commettendo un delitto, capita di innamorarsi delle persone, così come capita che qualcuno che non ti interessa o che ti interessa solo come amico si dichiari.

Non ti paragonare all'altro, quello voleva da lei qualcosa che lei a prescindere non gradiva (fare l'amante). Tu non stai facendo niente di male, dille solo la verità

Frank80

Utente Attivo

  • "Frank80" is male

Posts: 94

Activitypoints: 282

Date of registration: Feb 28th 2019

  • Send private message

460

Sunday, May 5th 2019, 9:24pm

Probabilmente ha paura di cadere in un'altra storia simile che non riuscirebbe a gestire.
Resta da capire cosa prova lei, per te. Lo sa? Non lo sa? È ancora presto per saperlo? O forse non aspetta altro che tu ti dichiari?
Perché, se tu non lo fai, la destabilizzi. Lei è insicura delle tue reali intenzioni. Quando avrà chiare le tue intenzioni potrà decidere, non prima.


Il termine "destabilizzare" o "sono destabilizzata" lei lo utilizza spesso...facendo riferimento più che altro all'altra situazione.
Se io mi dichiarassi, ora altro che destabilizzarla, "l'ammazzerei" proprio, in maniera figurativa ovvio.
Io credo che lei mi guardi soltanto come un collega e da qualche tempo amico e non sono l'unico ovviamente. Per esempio prima mi ha detto che l'altro giorno è andata fare una passeggiata con un ex collega dell'anno scorso. Così come oggi abbiamo organizzato io e lei un pranzo la prossima settimana.

Quindi non è che mi illuda che questo pranzo sia una cosa esclusiva fatta con me e per me, probabilmente è solita farli con le persone con cui si trova bene, maschi e femmine, ha anche molte amiche.

Ha lavorato anche in azienda, pure lì ha conosciuto colleghi e colleghe..un paio li ho visti in foto pure bei ragazzi e non credo che con lei non ci abbiano in qualche modo provato, uno in un commento ha scritto una frase abbastanza esplicita. Oggettivamente mi sembra e mi è sempre sembrato un po' assurdo credere che tra tutti questi lei pensi a me come un ipotetico fidanzato.

Sono un amico, un caro collega, il collega preferito, questo si , me lo dice.

Frank80

Utente Attivo

  • "Frank80" is male

Posts: 94

Activitypoints: 282

Date of registration: Feb 28th 2019

  • Send private message

461

Sunday, May 5th 2019, 9:48pm

Tu ci sei dentro e le cose ti sembrano più gravi di quello che in realtà sono: non stai commettendo un delitto, capita di innamorarsi delle persone, così come capita che qualcuno che non ti interessa o che ti interessa solo come amico si dichiari.

Non ti paragonare all'altro, quello voleva da lei qualcosa che lei a prescindere non gradiva (fare l'amante). Tu non stai facendo niente di male, dille solo la verità


Certo, non sto commettendo un delitto e non sto facendo nulla di male, non sono queste cose che si possono programmare e stoppare e proprio piacimento.

Dirle ora la verità, in questo momento preciso, vorrebbe dire davvero farle del male e non se lo merita.
Però mi sto convincendo del fatto che prima o poi glielo dovrò dire..ci rimarrà malissimo? Pazienza..a me se una persona, anche se non mi piacesse, mi dicesse delle belle cose mi farebbe comunque piacere, ma qui ovviamente non si può generalizzare.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,077

Activitypoints: 21,573

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

462

Sunday, May 5th 2019, 11:24pm

La ammazzeresti???? Non ti pare di esagerare? Io ti suggerisco solo di dirle, a fine anno, che provi un sentimento per lei.
Perché mai dovrebbe odiarti? Alla peggio ti dice che ti vede solo come amico.
Nient'altro. Lei sopravviverebbe a questo credimi.
Io invece penso che tu abbia paura del rifiuto. Tutto sommato il non sapere del tutto cosa Lei provi è una comfort zone per te
Mi sbaglio?
Elì, Elì, lemà sabactàni

463

Monday, May 6th 2019, 7:52am

Sono d'accordo con fran...
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Frank80

Utente Attivo

  • "Frank80" is male

Posts: 94

Activitypoints: 282

Date of registration: Feb 28th 2019

  • Send private message

464

Monday, May 6th 2019, 8:47am

La ammazzeresti???? Non ti pare di esagerare? Io ti suggerisco solo di dirle, a fine anno, che provi un sentimento per lei.
Perché mai dovrebbe odiarti? Alla peggio ti dice che ti vede solo come amico.
Nient'altro. Lei sopravviverebbe a questo credimi.
Io invece penso che tu abbia paura del rifiuto. Tutto sommato il non sapere del tutto cosa Lei provi è una comfort zone per te
Mi sbaglio?



Fran, attenzione al passaggio. Ho detto che ora, in questa situazione, se io mi dichiarassi, psicologicamente penso che lei ne sarebbe annientata...ma non per la mia dichiarazione in sé, ma perché sta vivendo una situazione in parte simile che ha confidato praticamente solo ad un'altra persona oltre me.
Ho riascoltato il messaggio vocale "Ti ho detto di questo mio problema personale perché mi sei sembrato una persona veramente affidabile, anche fuori dal contesto scolastico"...
Mi dice di questa cosa, mi continua a ripetere che è stanca, che è nervosa (e lo è perché per la prima volta abbiamo bisticciato) che vorrebbe andare da sola in un posto per non avere tutti questi problemi ed io ora cosa faccio? Metto altra "carne al fuoco"? Eh...guarda che pure io sono innamorato di te.

Domani pranzerò con lei e cercherò di capire meglio la situazione..

Ho l'idea però, un po' più forte di qualche tempo fa, che in modo o nell'altro devo farle capire che io provo per lei qualcosa che va oltre l'amicizia.
Quando e se le acque si calmeranno un po', vorrei farlo.

Certo, l'idea del rifiuto è sempre presente, anzi, la ritengo praticamente certa, ma pazienza..sento come l'esigenza di "liberarmi" di qualcosa che ho dentro da mesi.

This post has been edited 1 times, last edit by "Frank80" (May 6th 2019, 11:04am)


FeniceSvanita

Nuovo Utente

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: May 5th 2019

  • Send private message

465

Monday, May 6th 2019, 10:35am

La ammazzeresti???? Non ti pare di esagerare? Io ti suggerisco solo di dirle, a fine anno, che provi un sentimento per lei.
Perché mai dovrebbe odiarti? Alla peggio ti dice che ti vede solo come amico.
Nient'altro. Lei sopravviverebbe a questo credimi.
Io invece penso che tu abbia paura del rifiuto. Tutto sommato il non sapere del tutto cosa Lei provi è una comfort zone per te
Mi sbaglio?


Certo, l'idea del rifiuto è sempre presente, anzi, la ritengo praticamente certa, ma pazienza..sento come l'esigenza di "liberarmi" di qualcosa che ho dentro da mesi.


Meglio liberarsi, così come dici tu ti metti l'anima in pace...altrimenti potresti portarti il rimorso di non averlo fatto per chissà quanto tempo...aggiungendo ciò alle cose che non hai fatto.