Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

16

Wednesday, December 19th 2018, 1:39pm

Ho letto il regolamento, conosco le dinamiche, sono ancora nuovo utente quindi è necessario che.. grazie comunque a tutti voi per l'impegno che ci mettete.

bravo sei un utente diligente 8)

io direi che ti devi sbloccare sul lato relazionale.
Non vedere ogni donna come una possibile fidanzata, anche stringere amicizie ti può essere d'aiuto x capire il mondo femminile.

La collega che ti piace invece direi che potresti lanciare un invito. Anche se siete distanti informati sulle mostre della zona. Magari nella città più grande a voi vicina c è qialcosa... E buttala li mentre conversate... "a te piace caravaggio? C'e' una bella mostra ma nessuno mi vuole accompagnare..." intanto sondi il terreno.

Anni fa un mio amico (all epoca appena conosciuto) mi invitò ad una mostra...ed io rifiutai :)
per lui fu il segnale che non c era niente da fare...poi siamo diventati amici...
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

17

Wednesday, December 19th 2018, 1:40pm

Se io sto tutte le sere tappato in casa, credo che difficilmente il destino possa appunto destinarmi una donna,

Ma infatti al destino bisogna anche dargli una mano!

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

18

Wednesday, December 19th 2018, 1:52pm

Grazie Michele per la tua testimonianza..mi hai dato diversi spunti su cui riflettere.

Brevemente, tu sembri averla presa, come si suol dire, con "filosofia"... Se ho questo, vuol dire che questo mi meritavo..ed è un punto di vista condivisibilissimo.

Io però al liceo la filosofia la odiavo ;)

Il mio punto di vista invece è quasi all'opposto "non ho questo, non ho quello, non ho quell'altro", perché a me deve andare così?
C'è l'abisso tra le 2 posizioni. Non ti considero un maestro di vita, ma tra me e te probabilmente chi sta meglio ora sei tu (al di là del fatto che un contatto, seppur magari non romanticissimo con una persona ce l'hai ed io no..) Magari se avessi pure io una trombamica, sarei più su di morale, anche se l'aspetto del sesso nella mia ricerca non è al primo posto. Quello che mi manca in pratica non è principalmente il sesso, ma anche amicizia ed amore proprio di una persona.

Certo, hai descritto situazioni passate dolorosissime, che io per fortuna non ho avuto, per chi, dopo aver vissute quelle cose, tutto viene parametrato di conseguenza…

Grazie anche a te.

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

19

Wednesday, December 19th 2018, 2:00pm

Ho letto il regolamento, conosco le dinamiche, sono ancora nuovo utente quindi è necessario che.. grazie comunque a tutti voi per l'impegno che ci mettete.

bravo sei un utente diligente 8)

io direi che ti devi sbloccare sul lato relazionale.
Non vedere ogni donna come una possibile fidanzata, anche stringere amicizie ti può essere d'aiuto x capire il mondo femminile.

La collega che ti piace invece direi che potresti lanciare un invito. Anche se siete distanti informati sulle mostre della zona. Magari nella città più grande a voi vicina c è qialcosa... E buttala li mentre conversate... "a te piace caravaggio? C'e' una bella mostra ma nessuno mi vuole accompagnare..." intanto sondi il terreno.

Anni fa un mio amico (all epoca appena conosciuto) mi invitò ad una mostra...ed io rifiutai :)
per lui fu il segnale che non c era niente da fare...poi siamo diventati amici...


Grazie Sara, ho riletto più volte il tuo messaggio, sto provando a ragionare su come poter fare, cosa poter proporre, non è facile per me. "C'è una bella mostra ma nessuno mi vuol accompagnare" però mi sa di "Professoressa, ho fatto i compiti, ma ho lasciato il quaderno a casa" ahahhahhah :D Scherzo..

La distanza è importante e rende difficile organizzare un qualcosa senza troppi problemi, città vicine o stessa città "dai, un caffè oggi pomeriggio"? A 50 km è po' più difficile.

Vediamo se riesco a carpire qualche suo interesse particolare, ci proverò, grazie.

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

20

Wednesday, December 19th 2018, 2:03pm

Anni fa un mio amico (all epoca appena conosciuto) mi invitò ad una mostra...ed io rifiutai :)
per lui fu il segnale che non c era niente da fare...poi siamo diventati amici...[/quote]

Ultima domanda, Sara: ma tu perché rifiutasti? Perché non ti piacevano le mostre o perché non ti piaceva lui? O per entrambi i motivi? ?(

21

Wednesday, December 19th 2018, 2:13pm

Volere è potere.
Certo se la scuola sta in un paesello sperduto dibito ci possano essere scuse x andare li la domenica ed incontrarla x caso.
E tu devi ricreare delle occasioni al di fuori del contesto scuola.

Io fondamentalmente sto facendo un po' la tua vita..e so che alla porta non viene a bussare nessuno, ma sono consapevole che sia un grosso sbaglio e per questo voglio spronarti.

Per rispondere alla tua domanda, rifiutai l'invito perché pensai che lui volesse tastare il terreno con me (ci eravamo conosciuti qualche giorno prima in gruppo) e siccome a me non piaceva non ho voluto creare nessun equivoco. Adesso ci esco tranquillamente da sola ma sono passati tanti anni è chiaro che siamo amici.
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

22

Wednesday, December 19th 2018, 2:23pm

La nostra scuola è in una città di boh, 35-40 mila persone. Lei abita in un paese vicino, piccolo, di circa 12 mila persone, io in una città di 100 mila km, vicino sia alla città della scuola che quindi alla sua c'è il capoluogo di 3-400 mila persone. Se è da fare la cosa, è in questa città, occorre capire cosa.

Sei stata perfetta nella descrizione della situazione: lui ti propone un'attività (una delle tante possibili), a te non piace e rifiuti, mettendo subito le cose in chiaro.

E' così che va.

Certo, per chi riceve il rifiuto doloroso è , ma almeno si mette l'anima in pace.

Se prendo coraggio, vedo di fare io la stessa cosa, magari il rifiuto mi farà star male, ma sempre meglio del cuocersi lentamente per mesi, inutilmente.

Penserò molto a quello che mi hai scritto e grazie per lo sprone.

23

Wednesday, December 19th 2018, 2:34pm

Brevemente, tu sembri averla presa, come si suol dire, con "filosofia"... Se ho questo, vuol dire che questo mi meritavo..ed è un punto di vista condivisibilissimo.

Ciao, no, a dire il vero non la definirei "filosofia" (la odio anch'io sin dai tempi delle superiori!). Il mio è più che altro uno spirito di adattamento e non penso assolutamente che "me lo meritavo" sticazzi! direi piuttosto che mi è successo, che è andata così, ma io ho certato almeno da adulto di smetterla di fare lo spettatore passivo diventando un attore protagonista della mia vita e questa se mi permetti è un differenza fondamentale perché: se credi che meriti una cosa (anche negativa), meritandola la accetti, io invece non accetto i miei traumi, semplicemente cerco di comprenderli e di adattarmi a loro per vivere al meglio ora in età adulta.

Però non voglio monopolizzare il tuo topic e mi fermo qui. Del resto è giusto che alla fine sia tu ad elaborare il tuo vissuto e ad organizzare la tua vita nel modo migliore, cioè che ti faccia apprezzare la vita e che ti renda attore protagonista, cacciatore di occasioni, colui che come dicevo da anche una mano al proprio destino.

24

Wednesday, December 19th 2018, 4:00pm

Sei stata perfetta nella descrizione della situazione: lui ti propone un'attività (una delle tante possibili), a te non piace e rifiuti, mettendo subito le cose in chiaro.

E' così che va.

Certo, per chi riceve il rifiuto doloroso è , ma almeno si mette l'anima in pace.

ma magari il suo invito era in amicizia... Però non conoscendolo ancora bene io ho preferito evitare un uscita a due.
I rifiuti dolorosi...beh...posso assicurarti che c e molto di peggio.
Tienici aggiornati :hi:
[email protected]
### ### ### ###
*sara swarovsky*

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

25

Wednesday, December 19th 2018, 6:31pm

@Michele, tranquillo, nessuna monopolizzazione del mio post da parte tua, tutt'altro. Anzi, sono io qui che sono vostro ospite, grazie ancora.

@Sara: Vi terrò aggiornati. Se vi dicessi però che domani (ma non la vedo) venerdì o sabato appena la trovo partirò subito all'attacco con la proposta del caffè ed similia, suggerita qui da 3 donne, mentirei.

Analizzo la situazione a mente fredda, con la ratio scientifica che mi ha spesso guidato , e penso che questa cosa è sorta solo nel mio cervello, ma di fatti concreti che mi facciano pensare ad un'evoluzione diversa non ce ne sono. Oggi era in giornata libera, se avesse voluto, mi avrebbe scritto sul cellulare, chissà dov'è , con chi e cosa ha fatto, io perché l'ho pensata tanto? E' immotivata questa cosa..

Monitorerò un po'..se mi darà, in quelle poche occasioni di contatto che ci saranno, una mezza idea che a lei potrebbe interessare qualcosa extra rispetto alla scuola, non ci penserò 2 volte .

Ma se situazione resta come è sempre stata (vabbè sempre, la conosco da un mese), inutile andare a sbattere contro un muro di cemento.

Ho paura di rovinare tutto e perderla pure come collega.

So che queste parole probabilmente vi deluderanno, il primo ad essere deluso di me stesso sono io, però mi piace essere sincero.

Prendo comunque per buoni diversi suggerimenti e spunti che mi avete dato e vi ringrazio ancora..

26

Wednesday, December 19th 2018, 6:45pm

Prendo comunque per buoni diversi suggerimenti e spunti che mi avete dato e vi ringrazio ancora..

E quindi ora che farai?

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

27

Wednesday, December 19th 2018, 6:53pm

Prendo comunque per buoni diversi suggerimenti e spunti che mi avete dato e vi ringrazio ancora..

E quindi ora che farai?


Voglio cercare di tornare come ero all'inizio di questa esperienza, concentrato solo su quello che devo fare ed ho tanto da fare..

Non devo fare i corridoi come ho fatto negli ultimi tempi sperando di incrociarla, ma se la incrocio bene, se non la incrocio, bene lo stesso..anzi, forse meglio.

Deve passarmi questa cotta, perché 6 mesi sono lunghi , ma se sei uno straccio, diventano infiniti.

Provo a scambiare il numero con quell'altra collega, magari durante le feste le scrivo e vediamo se vien fuori qualcosa..come si pone nello scrivere ecc.

Non deve essere un'ossessione...

Scorpio1963

Nuovo Utente

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Jul 10th 2019

  • Send private message

28

Wednesday, December 19th 2018, 11:00pm

...

Ciao Frank

Leggendoti sembra tu non ti senta degno di provare desiderio e attrazione

È come tu dica a te stesso: come ti permetti tu??

Questo è il primo passo

Dare dignità a te stesso dei tuoi desideri.

I rifiuti? Ci saranno, ma ciò che conterà è che non possano scalfire la tua dignità davanti a te stesso di desiderare, e proporre, esponendoti

Nella tua paura del rifiuto, leggo la vergogna di TE davanti a TE per questo desiderio

E un eventuale rifiuto te la ributterebbe rovinosamente addosso

Quella devi eliminare, anzi la devi trasformare in orgoglio

Orgoglioso del tuo desiderio

Che arrivi un si..

Che arrivi un no..

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

29

Thursday, December 20th 2018, 3:00pm

Nella tua paura del rifiuto, leggo la vergogna di TE davanti a TE per questo desiderio

E un eventuale rifiuto te la ributterebbe rovinosamente addosso

Quella devi eliminare, anzi la devi trasformare in orgoglio

Orgoglioso del tuo desiderio

Che arrivi un si..

Che arrivi un no..[/quote]

Ciao Scorpio, grazie per le tue considerazioni. Vorrei rispondere punto per punto, ma adesso aggiorno la situazione perchè oggi è successa una cosa importante.

Ragazzi, che botta..

Lei aveva oggi la quinta e la sesta ora, io le prime, buco, dovevo uscire alla quinta. Per varie assenze di docenti, ove non si riesce a coprire con le supplenze, si fanno uscire le classi prima o entrare dopo.

Insomma, io esco alla quinta e la vedo poco davanti a me..non la chiamo. Esce, io sono in macchina e rallento un pò, lei si ferma fuori dalla scuola, parla con una persona in auto, non ho rinosciuto chi fosse. Faccio un giro dell'isolato, lei comunque non mi ha visto, al ritorno ha lasciato la sua borsa nella sua auto, è salita sulla macchina di questa persona e sono andati via...la sua macchina lasciata lì.

:((((((((((((((((((((((((( Fine della storia.

Se scopro, spero di no, che quest'uomo ragazzo è qualcuno che lavora nella scuola, allora veramente ciò sarebbe un colpo mortifero alla mia situazione già a terra. Vuol dire che il terreno era fertile ed il motivo per cui non è toccato a me era il solito, non piacevo.

Se è una persona che frequenta lei, amen.

Ma io propendo per la prima ipotesi a questo punto, anche se non mi pare di aver riconosciuto questo qui.

Ragazzi, sto male, male veramente: la scena è stata crudelissima per me, era meglio se non mi fossi trovato.

Certo, in questo modo mi metto l'anima in pace ed è quello che volevo , però mi fa male troppo.

Come cantavano gli Imagination negli anni 80, la mia vita , per lo meno dal punto di vista sentilmentale è solo un'illusione...

https://www.youtube.com/watch?v=uY4cVhXxW64

Ho pianto al ritorno in auto, non mi vergogno a dirlo, ho mangiato un piatto di pasta ma con molta fatica.

La scena di lei che sale in auto e vai via, con il coglione (ehi, sono io), che segue come un cameraman tutta la seguenza non me la scorderò mai...

Il labirinto, ancora senza uscita.

Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female

Posts: 601

Activitypoints: 1,074

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

30

Friday, December 21st 2018, 12:51pm

. Vuol dire che il terreno era fertile ed il motivo per cui non è toccato a me era il solito, non piacevo


Ciao Frank, devi assolutamente cambiare modo di ragionare.
So che è difficile, ho il tuo stesso problema, ma i pensieri condizionano tutto. Come fai a sapere qual è il motivo?
Essere realisti è un conto, pensare di essere preveggenti e onniscienti è un altro. Una persona realista mette in conto molte altre ipotesi e nel caso anche tu non le piacessi, non sarebbe un giudizio universale.

Mi permetto di aggiungere che la storia con un collega di lavoro attuale poi se la si riesce ad evitare è anche meglio... So che il tempo è poco lavorando lontano, ma se ti guardassi intorno fuori?
Io volevo fare un viaggio di gruppo queste vacanze, ma poi per vari motivi ho rimandato. Quelle sono ottime esperienze per ricaricarsi!

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests