Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,115

Activitypoints: 21,687

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

136

Wednesday, January 2nd 2019, 6:48pm

Ma perché ti ostini a voler decriptare i segnali femminili? Rischi la pazzia. Rischia invece qualche due di picche buttandoti quando hai un interesse .
La prossima rivoluzione verrà dalla tristezza

137

Wednesday, January 2nd 2019, 7:00pm

Ho letto sommariamente il thread ... magari mi sono persa qualcosa ... venia se sono ripetitiva ...


Mi sembra che tu faccia uno degli errori piu' comuni: Aspetti troppe "garanzie" prima di sbilanciarti il minimo accettabile. L'interesse va stimolato, non puo' essere ricambiato subito ... è normale che all'inizio una donna scriva messaggi piu' che altro formali ... deve prima capire che hai una mezza intenzione di "approcciarla" per dagli la scelta di assecondarti o no ...


E poi ne fai troppo una questione personale per persone che NON conosci ... Se ci provi con una donna ... anche fosse una collega, prova a prenderla con piu' leggerezza ... dovresti "sdrammatizzarla" la situazione anziché drammatizzarla così tanto ...

Io rifletterei sul fatto che non hai sei MAI arrivato al punto di chiedere a qualcuna di uscire ... mi sembra TROPPO partire direttamente da una persona che ti piace un sacco ... queste cose funzionano come l'esercizio fisico ... prima pensi che non sia alla tua portata ... poi, con "l'esercizio" impari a gestire la situazione, poiché la conosci e inizi a padroneggiarla ... cosa voglio dire ? Fossi in te cercherei innanzitutto degli obiettivi "intermedi" ... tipo riuscire a intavolare una conversazione che "coinvolgere" la persona che sta dall'altra parte ... se poi questa è palesemente scostante ok, lascerai stare. Ma mi sembra che ti scoraggi troppo facilmente.

Quest'anno per capodanno ho incontrato un po' di persone ... fra cui alcuni "eterni single" di quasi 40 in un ambiente eterogeo con ragazzi della stessa età, ormai "sposati" o fidanzati da tempo...

Ho osservato e vedevo che i "fidanzati" non avevano esteticamente qualcosa in piu' degli altri, e neanche caratterialmente direi. Non mi sembravano poi così brillanti o intelligenti rispetto ai "single", anzi.

Conoscendo queste persone, poiché comunque ogni tanto le incontro e interangendo con esse ho intuito che nella loro visione della vita e degli approcci, gli "accasati" siano stati notati e apprezzati per qualche oscura "dote" che loro non hanno... o che la ragazza come per incantesimo ad una certa si è "innamorata" ... o altro.

Sicché conosco ANCHE le coppie ... e relativa storia. La realtà è che i ragazzi sposati/fidanzati presenti alla festa, a suo tempo insistirono parecchio nel corteggiamento, o comunque hanno rischiato molto di piu', finché si son fatti conoscere e poi è nato qualcosa, piano piano ...

Io stessa "a pelle" non ho notato NIENTE di interessante nei fidazanti o mariti delle mie "amiche", per la serie, se fossero stati single non ci avrei mai provato. Eppure queste ragazze hanno una relazione con loro. Non sono piu' brutte di me, anzi, e sono ragazze realizzate e affermate, anche piu ' di me.

Evidentemente immagino sono state "coinvolte" in quel mondo che si chiama "oltre l'apparenza" ... e alla fine hanno deciso che ne è valsa la pena.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,115

Activitypoints: 21,687

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

138

Wednesday, January 2nd 2019, 7:19pm

Dice il saggio...chi non risica, non rosica.
La prossima rivoluzione verrà dalla tristezza

Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female

Posts: 601

Activitypoints: 1,074

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

139

Wednesday, January 2nd 2019, 7:26pm

Ma perché ti ostini a voler decriptare i segnali femminili? Rischi la pazzia. Rischia invece qualche due di picche buttandoti quando hai un interesse .

Si ma non dalla collega di scuola...
Io mi son presa 2 di picche da collega maschio... Solo a me capitano ste robe... :-DD

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,115

Activitypoints: 21,687

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

140

Wednesday, January 2nd 2019, 7:33pm

Ok non dalla collega....Ma io temo che sia un atteggiamento generale. Altrimenti deve attendere che una donna gli salti addosso. Non impossibile....Ma non molto frequente.
La prossima rivoluzione verrà dalla tristezza

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

141

Wednesday, January 2nd 2019, 7:37pm

Ciao e grazie per i tuoi spunti interessanti.

Sul fatto che io mi scoraggi e molto facilmente per molte delle cose che faccio, non c'è il minimo dubbio. In una situazione, o in molte situazioni, difficilmente credo nelle mie potenzialità e penso che andrà male o non sarò all'altezza. In realtà non è sempre così (e per fortuna..).

Ma per muoverti in una certa maniera, devi avere delle certezze. A scuola, parlo soprattutto della scuola primaria, io so tenere una lezione bella e coinvolgente per i bambini, perchè ho una base valida che mi sono costruito nel tempo e da cui attingo, quindi lì sono abbastanza sicuro.
Ma nell'approccio come posso avere sicurezze se non ho esperienze?

Certo, l'esperienza la si fa piano piano...ma a me manca appunto tutta questa fase.


La persona in questione non è scostante, tutt'altro...anzi, è proprio il suo modo di fare, di parlare, che mi ha ammaliato e forse confuso...Ma è un suo modo di fare generale, non è solo con me che fa così...

In passato ha anche fatto altri lavori, sviluppando rapporti ed amicizie con anche altri colleghi maschi, non so se sia nato qualcosa, un semplice affetto tra colleghi.
Ed è quello che forse prova per me, stima e rispetto. Ma non è amore.

Eppure io qualche rapporto informale con delle colleghe l'ho avuto, ma sinceramente, non ho mai pensato ad altro, ritenendo assolutamente possibile anche un'amicizia o una conoscenza tra uomo e donna, senza altri scopi.

Per me questa volta è diverso e forse è la prima volta.
Ma siamo su 2 piani diversi e questo non può andare per chi, come nel mio caso, si trova al piano inferiore, anzi al box... :-WD

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

142

Wednesday, January 2nd 2019, 7:38pm

Ok non dalla collega....Ma io temo che sia un atteggiamento generale. Altrimenti deve attendere che una donna gli salti addosso. Non impossibile....Ma non molto frequente.


:-WD

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

143

Wednesday, January 2nd 2019, 7:56pm

Ma perché ti ostini a voler decriptare i segnali femminili? Rischi la pazzia. Rischia invece qualche due di picche buttandoti quando hai un interesse .

Si ma non dalla collega di scuola...
Io mi son presa 2 di picche da collega maschio... Solo a me capitano ste robe... :-DD


Dopo questo 2 di picche preso dal collega, cosa ti ha imbarazzato di più, sempre se puoi dirlo. Vederlo lì? Il suo sguardo forse diverso rispetto a prima? Gli incroci nel posto di lavoro?
Ti infastidivano i momenti in cui per forza di cose dovevate stare insieme?

144

Wednesday, January 2nd 2019, 8:16pm

Ma per muoverti in una certa maniera, devi avere delle certezze.
Ma assolutamente no ... e te lo stanno dicendo anche i maschi.

Se non sei mai arrivato ad "uscire" con una donna, anche solo così, per una amichevole conoscenza: un problema nel tuo "medoto", e nella tua "valutazione" della situazione, permettimi: C'è ...


Se non avessi incontrato uomini un po' "insistenti" nel mio cammino, cioè praticamente TUTTI quelli che mi hanno interessato alla fine: Non avrei dato delle chance, ma neanche a livello puramente conoscitivo. Sarebbe finita lì con due messaggi, e i motivi sono tanti, non necessariamente che un ragazzo non piace. E' perché mi hanno chiamato, o richiamato, messaggiato, anche con delle scuse che mi hanno "assorbito" nella conversazione un giorno per volta, mi hanno dato nel frattempo quel senso di "famigliarità" e "confidenza" e allora sì, di proseguire poi ti viene la voglia ...

Metti in conto anche questo: Una donna, per quanto aperta e affermata ha bisogno di avere Lei delle certezze, di sentirsi a suo agio con l'altra parte. Oggigiorno grazie ai messaggi, social e dintorni è anche piu' facile creare un clima conoscivo per corrispondenza e arrivare all'appuntamento con un minimo di "base".

Pensa quando un uomo doveva, di presenza, provarci dal nulla, rischiando tutto ... era piu' difficile.


Quindi quando tu dici, a un messaggio formale di "auguri", non rispondo, perché è un segnale di chiusura e pertanto" continui" solo se dall'altra parte vedi "interesse" e coinvolgimento: In altre parole stai aspettando una Lei che ci provi con te o quasi.

Ed è quello che forse prova per me, stima e rispetto. Ma non è amore.
ti serve sapere che è amore per fare un passo un po' piu' deciso ? Ma non con lei, in generale, nella vita ...

Poi ripeto ... la tua è una situazione che va sbloccata su piu' fronti. A parte che sei a rischio idealizzazione. Le esperienze ti tolgono molte aspettiative nei confronti dei rapporti. E' piu' difficile innamorarsi così, senza la presenza di "contenuti" che hanno una certa sostanza.

Poi l'amore in due persone che di fatto non si conoscono è relativo, semmai si puo' parlare di "attrazione". E l'attrazione dal lato femminile non funziona come quello maschile ...

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

145

Wednesday, January 2nd 2019, 8:46pm

Ma per muoverti in una certa maniera, devi avere delle certezze.
Ma assolutamente no ... e te lo stanno dicendo anche i maschi.

Se non sei mai arrivato ad "uscire" con una donna, anche solo così, per una amichevole conoscenza: un problema nel tuo "medoto", e nella tua "valutazione" della situazione, permettimi: C'è ...


Se non avessi incontrato uomini un po' "insistenti" nel mio cammino, cioè praticamente TUTTI quelli che mi hanno interessato alla fine: Non avrei dato delle chance, ma neanche a livello puramente conoscitivo. Sarebbe finita lì con due messaggi, e i motivi sono tanti, non necessariamente che un ragazzo non piace. E' perché mi hanno chiamato, o richiamato, messaggiato, anche con delle scuse che mi hanno "assorbito" nella conversazione un giorno per volta, mi hanno dato nel frattempo quel senso di "famigliarità" e "confidenza" e allora sì, di proseguire poi ti viene la voglia ...

Metti in conto anche questo: Una donna, per quanto aperta e affermata ha bisogno di avere Lei delle certezze, di sentirsi a suo agio con l'altra parte. Oggigiorno grazie ai messaggi, social e dintorni è anche piu' facile creare un clima conoscivo per corrispondenza e arrivare all'appuntamento con un minimo di "base".

Pensa quando un uomo doveva, di presenza, provarci dal nulla, rischiando tutto ... era piu' difficile.


Quindi quando tu dici, a un messaggio formale di "auguri", non rispondo, perché è un segnale di chiusura e pertanto" continui" solo se dall'altra parte vedi "interesse" e coinvolgimento: In altre parole stai aspettando una Lei che ci provi con te o quasi.

Ed è quello che forse prova per me, stima e rispetto. Ma non è amore.
ti serve sapere che è amore per fare un passo un po' piu' deciso ? Ma non con lei, in generale, nella vita ...

Poi ripeto ... la tua è una situazione che va sbloccata su piu' fronti. A parte che sei a rischio idealizzazione. Le esperienze ti tolgono molte aspettiative nei confronti dei rapporti. E' piu' difficile innamorarsi così, senza la presenza di "contenuti" che hanno una certa sostanza.

Poi l'amore in due persone che di fatto non si conoscono è relativo, semmai si puo' parlare di "attrazione". E l'attrazione dal lato femminile non funziona come quello maschile ...


Grazie per il tuo lungo intervento, devo dire che è stato abbastanza illuminante, me lo sono riletto più volte..

Non so e non credo in questo caso, ma devo imparare ad osare un filino di più, forse più di un filino..passo l'intera partita in difesa a sparacchiare palloni e non faccia mai la partita, prendendo dei rischi..e sarebbe anche ora, alla mia età e nella mia condizione.

Grazie ancora.

Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female

Posts: 601

Activitypoints: 1,074

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

146

Wednesday, January 2nd 2019, 9:14pm


Dopo questo 2 di picche preso dal collega, cosa ti ha imbarazzato di più, sempre se puoi dirlo. Vederlo lì? Il suo sguardo forse diverso rispetto a prima? Gli incroci nel posto di lavoro?
Ti infastidivano i momenti in cui per forza di cose dovevate stare insieme?


Credo sia dipeso dalla storia specifica e nn dal 2 di picche in sé.
Quando gli ho detto che mi piaceva volevo solo una risposta chiara, sapere se la cosa era reciproca o no. Invece questa persona è stata veramente incomprensibile, e non penso di essere io poco recettiva.
Poi c'è stato qualcosa di fisico. Ma è stato deludente. In fondo ho capito che non gli piacevo. La cosa divertente è che nessuno sospetta niente di quanto avvenuto e mi fa ridere trovarsi insieme in situazioni formali e sapere in che modo ci siamo "visti".
La cosa brutta è che mi sento condizionata a livello lavorativo. A volte ho paura che se Sn troppo dura sembri una ripicca perché non ero ricambiata. Se magari mi verrebbe da essere flessibile, non capisco se è perché Sn diventata debole, ho perso "autorevolezza".
E poi ho davanti molto spesso il ricordo di una storia in cui sostanzialmente mi Sn sentita rifiutata.
Seconda cosa mi rendo conto che avevo proprio valutato male la persona, che era una attrazione fisica e a livello mentale questa persona non aveva niente a che fare con me.
Insomma, che vada bene, che vada male, si creano dei meccanismi che poi ci si trova davanti ogni momento, anche in quelle ore in cui magari ci si potrebbe distrarre.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,115

Activitypoints: 21,687

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

147

Wednesday, January 2nd 2019, 9:20pm

osare un filino di più, forse più di un filino


Naaa...che osare un filino, ti devi proprio buttare. I due di picche non uccidono. La sicurezza, te lo ha spiegato benissimo Juniz, non esiste. Non puoi paragonare i rapporti a una disciplina che ti impari.
Che ti vuoi imparare....
La prossima rivoluzione verrà dalla tristezza

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

148

Wednesday, January 2nd 2019, 9:22pm


Dopo questo 2 di picche preso dal collega, cosa ti ha imbarazzato di più, sempre se puoi dirlo. Vederlo lì? Il suo sguardo forse diverso rispetto a prima? Gli incroci nel posto di lavoro?
Ti infastidivano i momenti in cui per forza di cose dovevate stare insieme?


Credo sia dipeso dalla storia specifica e nn dal 2 di picche in sé.
Quando gli ho detto che mi piaceva volevo solo una risposta chiara, sapere se la cosa era reciproca o no. Invece questa persona è stata veramente incomprensibile, e non penso di essere io poco recettiva.
Poi c'è stato qualcosa di fisico. Ma è stato deludente. In fondo ho capito che non gli piacevo. La cosa divertente è che nessuno sospetta niente di quanto avvenuto e mi fa ridere trovarsi insieme in situazioni formali e sapere in che modo ci siamo "visti".
La cosa brutta è che mi sento condizionata a livello lavorativo. A volte ho paura che se Sn troppo dura sembri una ripicca perché non ero ricambiata. Se magari mi verrebbe da essere flessibile, non capisco se è perché Sn diventata debole, ho perso "autorevolezza".
E poi ho davanti molto spesso il ricordo di una storia in cui sostanzialmente mi Sn sentita rifiutata.
Seconda cosa mi rendo conto che avevo proprio valutato male la persona, che era una attrazione fisica e a livello mentale questa persona non aveva niente a che fare con me.
Insomma, che vada bene, che vada male, si creano dei meccanismi che poi ci si trova davanti ogni momento, anche in quelle ore in cui magari ci si potrebbe distrarre.


Perfetto, grazie, non potevi spiegarlo in maniera migliore.

Effettivamente qualche volta ho provato ad immaginare la situazione post 2 di picche e non credo di aver ipotizzato scenari tanto diversi da quelli che hai descritto tu, presi da una situazione realmente accaduta. grazie anche a te .

Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female

Posts: 601

Activitypoints: 1,074

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

149

Wednesday, January 2nd 2019, 10:17pm

Non puoi paragonare i rapporti a una disciplina che ti impari.

Si però non vorrei averti dato un motivo in più per pensare che tutte le teorie che ti costruisci in testa siano piu' vere della realtà.
Fran ha detto bene, i rapporti umani non sono una scienza esatta e ogni previsione è inutile. Bisogna scendere nella mischia e buttarsi, anche se significa abbandonare tutte le nostre certezze.
In fondo penso che anche l'immagine che hai di te stesso, di quello che non ha successo con l'altro sesso, sia come un pigiama di flanella molto comodo dal quale non vuoi uscire....

Frank80

Nuovo Utente

  • "Frank80" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 9

Date of registration: Aug 3rd 2019

  • Send private message

150

Wednesday, January 2nd 2019, 10:32pm

Non puoi paragonare i rapporti a una disciplina che ti impari.

Si però non vorrei averti dato un motivo in più per pensare che tutte le teorie che ti costruisci in testa siano piu' vere della realtà.
Fran ha detto bene, i rapporti umani non sono una scienza esatta e ogni previsione è inutile. Bisogna scendere nella mischia e buttarsi, anche se significa abbandonare tutte le nostre certezze.
In fondo penso che anche l'immagine che hai di te stesso, di quello che non ha successo con l'altro sesso, sia come un pigiama di flanella molto comodo dal quale non vuoi uscire....


Si, indubbiamente. Non ci può essere una scienza esatta dietro i rapporti umani ed effettivamente ogni situazione può essere diversa.
Qualcosa in linea di massima possiamo però immaginarla, magari non accadrà esattamente come l'abbiamo pensata, ma la situazione che hai descritto tu credo che, a grandi linee, per sommi capi, sia quella che si può verificare dopo un 2 di picche o qualcosa di simile in un contesto specifico.

Non so se l'immagine che ho di me stesso sia una mia rappresentazione, una sorta di "schema corporeo" dei bambini.. che mi sono creato io e che mi protegge come una corazza o più delicatamente un pigiama come dici tu..questo non lo so.


So soltanto che sento l'esigenza di dare una svolta alla mia vita, il che non vuol dire dover necessariamente trovare per forza l'amore domani mattina, ma cambiare un pò il modo di vivere, avere un pò più di vita sociale..

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests