Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


GEA88

Nuovo Utente

  • "GEA88" started this thread

Posts: 2

Activitypoints: 20

Date of registration: May 28th 2019

  • Send private message

1

Saturday, June 8th 2019, 3:37pm

Tanta tristezza e frustrazione

Non so dove ritrovare la gioia di vivere , Ho 30 anni e non trovo vie d’uscita
Provengo da una famiglia tossica ed ero felice e serena solo quando vivevo lontano da casa , due anni fa ho perso mamma e non sono più riuscita a staccarmi da questo ambiente , uno perché lavoro qui , due perché comunque gli affitti qui nella mia città stanno alle stelle e ho dovuto investire gran parte del mio stipendio per altre cose utili alla mia carriera tipo corsi, master , certificati di lingua ....
oltre ad aver stretto i denti per 5 anni di università , mi trovo a stringere i denti anche una volta conquistata la mia indipendenza ...
Non ho un fidanzato e mi sento diversa e frustrata per questo , io vorrei una famiglia tutta mia , dei figli e invece intorno a me ci sono solo persone senza prospettive e senza voglia di costruire come ho sempre fatto fino ad oggi anche io ....
Ora non riesco più a sorridere e provare interesse per nessuna attività , ho messo 6 kg , piango , sono nervosa e penso che ormai è tardi per la vita che avrei voluto .....
Non so come fare a mettere apposto il caos che ho dentro , mi sento minacciata dall’ambiente in cui vivo , non ha più un senso la mia vita e anche andando in terapia non ho risolto nulla , ho rifiutato i farmaci che mi avevano prescittto perché non volevo addormentare i problemi che ho ma volevo risolverli ...
Qua a Roma io ho un lavoro e una carriera , era il lavoro che sognavo in proiezione di una vita familiare tutta mia... ora che però quel desiderio non mi si realizza e ogni giorno che passa lo vedo sempre più lontano sto pensando di fare la cazzata di mollare tutto e andare via , ovunque ma non qui , sarebbe aver costruito con tanto amore e cura per distruggere tutto per un malessere esistenziale ...
Mi dicpiace no che a 30 anni sono giovane e che ho tempo ma io già mi sono vista volare via mia madre da un giorno all’altro e ho fretta...ho tanto bisogno di certezze e non so dove trovarle ...
Non ho sostegno da parte di nessuno , mi manca tanto la mia mamma e ci sono momenti che prego dio di farmi andare da lei perché non ha senso che vivo per sacrificarmi, tollerare e attendere qualcosa che forse non arriverà mai ..
ho finito le energie , mi restano solo le lacrime e i ricordi del passato , vorrei tanto andare incontro al futuro ma non riesco a vederlo .

arianna73

Amico Inseparabile

Posts: 1,343

Activitypoints: 4,043

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

2

Sunday, June 9th 2019, 12:05pm

La perdita di una madre è una destabilizzazione ed una ferita che strazia a qualsiasi età. Soprattutto se come penso di avere capito c'era un rapporto bello, vitale e incoraggiante, magari l'unico vero affetto che avevamo. E' come se si fermasse il cuore stesso della nostra speranza.
Io ho perso la mia da poco, ho un'età che chiude definitivamente tutti i giochi per i quali tu sai , razionalmente, di essere ancora in tempo.
Posso dirti che lo sconquasso che senti per quanto terribile e disperante non chiude le tue prospettive di vita. Ritorna in terapia, magari cambiando terapeuta. Valuta il ricorso ai farmaci non per addormentare i problemi, ma per tentare di raggiungere la condizione migliore per affrontarli. Non c'è un farmaco che potrà restituirci chi abbiamo perduto, solo magari allentare la confusione e l'angoscia che non ci fanno trarre beneficio da una psicoterapia e non ci fanno pensare in modo lucido a quello che è ancora in nostro potere fare per la nostra vita.
Il mondo del lavoro è fatto apposta per sgretolare sogni, ma non vuol dire che ti siano preclusi raggiungimenti e compromessi più soddisfacenti di quelli che per ora riesci a pensare.

vorrei che riuscissi a convincerti che quello che vivi ora non è tutto il tuo futuro. Assolutamente no. Hai resistito e stretto tanto i denti, ora hai appunto bisogno di recuperare fiato e speranza. Se vuoi continua a scrivere e sfogarti un po' qui. Un abbraccio.

MATISFRIDA

Utente Attivo

  • "MATISFRIDA" is female
  • "MATISFRIDA" has been banned

Posts: 15

Activitypoints: 52

Date of registration: Jun 11th 2019

Occupation: casalinga

  • Send private message

3

Thursday, June 13th 2019, 8:49pm

@GEA88 ; mi pare di capire che il lutto che ti ha colpito , devi ancora elaborarlo, per parlare in termini psicologici... Ti manca tua madre e ti ritrovi senza più un punto di riferimento...quel balsamo calmante erassicurante che è un genitore... Io con mi amadre sono in conflitto, mentre, con mio padre, che ho perso venti anni fa, avevo un rapporto bellissimo.
E' dura ma devi continuare sulla strada della della terapia...Altrimenti non potrai concentrarti sul lavoro, il tuo futuro e il desiderio di formarti una famiglia. Una cosa la volta, arriva... quando si riacquista serenità...
buona fortuna.
Live :minigun: like a warrior...

Sofia68

Utente Attivo

Posts: 19

Activitypoints: 71

Date of registration: May 4th 2019

  • Send private message

4

Friday, June 14th 2019, 3:54pm

Cara GEA88, sono un po' più grande di te ed ho attraversato anch'io momenti di grande fragilità all'incirca alla tua età. io, pur non avendo avuto un passato così drammatico, ho sofferto molto per una situazione di disagio familiare di cui porto ancora adesso alcuni segni ed anch'io ho investito molte energie per la realizzazione dei miei desideri. Be, qualcosa è arrivato, forse non nelle forme in cui avrei voluto ma comunque è arrivato. I miei anni migliori sono stati quelli attorno ai quaranta, quelli in cui si dice che si entra in crisi, pensa tu!
Adesso è un altro momento critico ma è tutta un'altra storia.
Forza, lotta per i tuoi ideali e desideri, non dare per impossibile ciò che ora non hai. Dalla tua hai l'età che ti permette di smobilitare più energie, anche se ora pensi di non averne. Prenditi cura di te.
Ti abbraccio virtualmente.

PostonelMondo

Utente Attivo

Posts: 33

Activitypoints: 127

Date of registration: Jun 13th 2019

  • Send private message

5

Friday, June 14th 2019, 4:23pm

Ciao. Abbiamo più punti in comune io e te. Penso di capire come ti senti. Forse proprio perché ora non so aiutare ma stessa,non so neanche cosa dire a te. Tutti ci suggeriscono di aspettare e tenere duro. Faremo cosi...
Oggi ho letto una storia interessante su un re cinese che desiderava un mantra x ognioccasione.
E il mantra era:
Anche questo passerà.
Non sei sola. Ciao

Similar threads