Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Willy

Nuovo Utente

  • "Willy" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: May 29th 2019

  • Send private message

31

Sunday, December 9th 2018, 8:57pm

bè, è qualcosa.
Per imparare a suonare cio vogliono costanza, concentrazione e impegno e nella situazione psicologica in cui non puoi disporre delle energie psichiche necessarie.
Intanto scrivi quelle.
Questo amico con cui esci è a conoscenza della situazione? Ti senti capito?
E tua mamma come reagisce a tutto ciò?


Si questo mio amico sa tutta la situazione e cerca in ogni modo di aiutarmi, siccome qualche anno fa anche lui ha passato dei brutti periodi però non ho mai approfondito per non farlo tornare a quei momenti..
Mia mamma cerca di starmi vicino in ogni modo, per quanto può fare e per quanto può capirmi, perché come ha detto lei non avendo mai passato una situazione simile a volte non capisce molto quello che voglio spiegarle ma ne sono consapevole e la ringrazio anche se non glie lo dico..

Altra-menti

Giovane Amico

  • "Altra-menti" is female

Posts: 362

Activitypoints: 950

Date of registration: Jan 23rd 2015

  • Send private message

32

Sunday, December 9th 2018, 9:02pm

Tu sei importante e queste persone lo sanno. Per questo non devi mettere fine alla tua vita. Sei giovane, almeno togliti la curiosità di sapere che strada farai.
Non deve finire qui.
Tu vuoi sollievo da queste tremende sensazioni che ti pervadono e ti si stringono attorno alla mente come tenaglie. E' una lotta molto dura. Purtroppo devi trovare la forza di accogliere la derealizzazione e l'ansia. Devi lasciarle "vincere" su di te e non reprimerle, non scacciarle. Dicono delle cose importanti. E non temere di perdere il controllo su di te o sulla situazione.
Appunto,ci vorrebbe uno psicologo in gamba che ti guidasse.

Willy

Nuovo Utente

  • "Willy" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: May 29th 2019

  • Send private message

33

Sunday, December 9th 2018, 9:06pm

Io provo a parlarne giovedì, le dico che comunque a me sembra non ci siano miglioramenti e nel caso cambierò psicologo..
Prima devo capire cosa mi dice lei siccome non mi ha ancora dato una diagnosi

Altra-menti

Giovane Amico

  • "Altra-menti" is female

Posts: 362

Activitypoints: 950

Date of registration: Jan 23rd 2015

  • Send private message

34

Sunday, December 9th 2018, 9:26pm

Devi resistere fino a giovedì

Willy

Nuovo Utente

  • "Willy" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: May 29th 2019

  • Send private message

35

Sunday, December 9th 2018, 10:19pm

Ma il fatto è che in questo momento sono più tranquillo e so che sarebbe sbagliato tutto ciò che ho pensato oggi.. a volte vado in confusione e penso a queste cose

36

Sunday, December 9th 2018, 10:43pm

Ma il fatto è che in questo momento sono più tranquillo e so che sarebbe sbagliato tutto ciò che ho pensato oggi.. a volte vado in confusione e penso a queste cose
Ne hai coscienza.
Anche la persona di cui ho scritto ne aveva.
Oltre ad essere molto intelligente e competente.

Ed è frutto dell'ansia.
Quella in te è come se si fosse convogliata in quella sintomatologia.
Va attuata una terapia, almeno una psicologica,sulla farmacologica con prudenza ma se servisse e fosse indispensabile non avresti tante scelte diverse da compiere.
Dai tuoi puoi aspettarti una comprensione relativa dei fatti.
Anche perchè faticano a capire cose che non provano su di se.
Hai grandi potenzialità.
Non pensare a conseguenze di quel tipo di cui hai scritto.
La libertà è la possibilità di dubitare, la possibilità di sbagliare, la possibilità di cercare, di esperimentare, di dire no a una qualsiasi autorità, letteraria artistica filosofica religiosa sociale, e anche politica.
(Ignazio Silone)

37

Sunday, December 9th 2018, 10:55pm

giovedì proverò a chiedere per un colloquio dallo psichiatra e vedrò cosa dice.. anche perché arrivare a stare così a 19 anni quando dovrei essere fuori a godermi la vita come tutti mi sta stancando..

Mi sembra una scelta giusta. E' sempre utile sentire il parere di un medico esperto in queste problematiche, vedrai che senz'altro saprà darti i consigli giusti per aiutarti a superare questa difficile situazione. Ora fino al colloquio devi convincerti che tutti i pensieri negativi che fai sono solo frutto di un tuo malessere cioè non sono pensieri razionali infatti tu stesso hai scritto poco fa che ora vedevi le cose in maniera diversa (cioè migliore), quindi come vedi tu stesso sei perfettamente lucido e cosciente. Il problema, come giustamente hai scritto, e come ti dissi anch'io in un'altra discussione, è che hai diritto ad avere una vita migliore e certamente una terapia adeguata in questo potrà aiutarti moltissimo. Dopo vedrai sicuramente le cose in modo migliore, più ottimistico e gradualmente ti riprenderai la tua vita. Per questo è importante non mollare, perché li c'è una vita che ti aspetta e sicuramente sarà una vita piacevole e con le soddisfazioni e i piaceri che meriti dopo tutte queste sofferenze.

In bocca al lupo per la visita! e continua a scrivere nel forum perché qui c'è tanta gente che ha superato queste situazioni e possono sempre esserti di supporto.

Forza ragazzo!!!

Willy

Nuovo Utente

  • "Willy" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: May 29th 2019

  • Send private message

38

Sunday, December 9th 2018, 11:49pm

Proverò a stare più tranquillo fino a giovedì anche se non sarà facile, spero che queste giornate non siano pesanti come quelle degli ultimi giorni..c’è da dire che sono 3 giorni che non esco, sono sceso 5 minuti per provare a fare una passeggiata e come al solito è andata male, ma sono stato praticamente a letto 3 giorni.. domani vedo se c’è il mio amico e magari mi vedo un po’ con lui giusto per distrarmi e non stare chiuso qui.
Spero che un giorno tornerò a sorridere ed essere felice di uscire con gli amici come è giusto che sia

Longobardo

Utente Fedele

  • "Longobardo" has been banned

Posts: 926

Activitypoints: 1,563

Date of registration: Jun 20th 2013

  • Send private message

39

Monday, December 10th 2018, 7:49am

Proverò a stare più tranquillo fino a giovedì anche se non sarà facile, spero che queste giornate non siano pesanti come quelle degli ultimi giorni..c’è da dire che sono 3 giorni che non esco, sono sceso 5 minuti per provare a fare una passeggiata e come al solito è andata male,

in che senso è andata male ?
Hai provato ansia che ti ha spinto a tornare dentro casa ?

Willy

Nuovo Utente

  • "Willy" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: May 29th 2019

  • Send private message

40

Monday, December 10th 2018, 12:06pm

Proverò a stare più tranquillo fino a giovedì anche se non sarà facile, spero che queste giornate non siano pesanti come quelle degli ultimi giorni..c’è da dire che sono 3 giorni che non esco, sono sceso 5 minuti per provare a fare una passeggiata e come al solito è andata male,

in che senso è andata male ?
Hai provato ansia che ti ha spinto a tornare dentro casa ?



Di solito quando scendo a farmi il solito giro ( cioè un giro intorno al palazzo e poi un parchetto piccolo, saranno 400mt...) sono più o meno tranquillo, poi ad un certo punto mi viene l’ansia e inizio ad essere confuso ma capita quando sono quasi sotto casa. Invece l’altro giorno è stato abbastanza brutto siccome già avevo l’ansia e ho fatto tutto il giro non sentendo il corpo, sto passando giornate in cui sono veramente fuori da me.. sono spettatore e basta ed è angosciante..

finally

Nuovo Utente

Posts: 1

Activitypoints: 3

Date of registration: May 6th 2019

  • Send private message

41

Monday, December 10th 2018, 2:14pm

Sembra di sentire parlare me tanti anni fa…

Il vivere come in un sogno, distaccato dalla realtà, appunto. E' una condizione molto pesante e invalidante che provoca angoscia e crea un circolo vizioso.
Rivolgiti al più presto ad uno psichiatra, non avere paura a manifestare questo tuo malessere perché se ne esce molto più facilmente di quanto tu non creda.
Stai tranquillo e vedrai che presto ritroverai la gioia di vivere! Forza e tienici aggiornati!

Willy

Nuovo Utente

  • "Willy" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: May 29th 2019

  • Send private message

42

Monday, December 10th 2018, 2:24pm

Sembra di sentire parlare me tanti anni fa…

Il vivere come in un sogno, distaccato dalla realtà, appunto. E' una condizione molto pesante e invalidante che provoca angoscia e crea un circolo vizioso.
Rivolgiti al più presto ad uno psichiatra, non avere paura a manifestare questo tuo malessere perché se ne esce molto più facilmente di quanto tu non creda.
Stai tranquillo e vedrai che presto ritroverai la gioia di vivere! Forza e tienici aggiornati!


Spero di riuscire a migliorare un po’ la situazione, credo che oggi proverò a parlare a mia mamma del fatto che voglio andare da uno psichiatra siccome il solo parlare con la psicologa non mi è molto d’aiuto tranne che come sfogo..
sembra impossibile tornare alla normalità..

Areoplano

Utente Avanzato

  • "Areoplano" is male

Posts: 604

Activitypoints: 1,997

Date of registration: May 10th 2012

  • Send private message

43

Monday, December 10th 2018, 4:18pm

Una cosa è l'analisi di ciò che ti sta accadendo e l'altra è l'analisi di ciò che puoi fare per venirne fuori.
Purtroppo stai vivendo ciò che tantissime persone, sopratutto della tua età, si trovano a dover affrontare in QUESTA società, così detta "occidentale", capitalista e consumista.
L'analisi sarebbe lunghissima e complessa ma ti invito a fare ricerche e ad approfondirla, ti aiuterà sicuramente a stare meglio.
Il danno più evidente è costituito da una società di massa in cui ognuno di noi è un individuo di massa. Questo equivale a dire che ognuno di noi è utile alla società quanto lo è un fagiolo in un sacco di fagioli. Se viene a mancare non se ne accorge nessuno.

Lowen, già negli anni sessanta, riguardo alla depressione scrive:

<<Nessun uomo può vivere solo. L'essere umano deve sentire che qualsiasi cosa egli faccia, per quanto piccola sia, contribuisce in qualche misura al futuro del suo popolo.
Tutti gli studi sui popoli primitivi mostrano che essi sono estremamente consapevoli di essere anelli della grande catena della vita tribale. Le conoscenze e le abilità della tribù, che sono strumento di sopravvivenza, le sue tradizioni ed i suoi miti, che ne determinano la posizione nello schema generale delle cose, vengono trasmessi solennemente di generazione in generazione. Ogni membro è un ponte vivente che unisce il passato con il futuro. Finché entrambi gli ancoraggi sono sicuri, la vita scorre con naturalezza attraverso e sopra il ponte, dando ad ogni individuo una fede che attribuisce un significato alla sua esistenza. Quando i nessi vitali di un popolo con il passato e con il futuro vengono tagliati, quel popolo perde la fede, la fede in se stesso e nel proprio destino. Abbiamo visto che i primitivi diventano depressi quando si distrugge la loro cultura. Come ogni altra persona depressa il primitivo può allora darsi al bere o perdere l'interesse e il desiderio di tirare avanti.>>

Da allora le cose sono terribilimente peggiorate.

Stai affrontando la più forte delle tentazioni di questa epoca. Avresti bisogno di metterti in gioco, ma chi te lo fa fare?
Non hai nessun disturbo per dover ricorrere ad uno psichiatra o dei farmaci. Se cominci a prendere quella strada sarà durissima venirne fuori.
In sintesi avresti bisogno di sentirti parte importante dell'umanità, a cominciare dalla tua famiglia, dagli amici e tutte le relazioni che instaurerai nella tua vita.
Ormai guardandosi intorno sempre più persone hanno la sensazione che ci sia già tutto, che qualunque cosa puoi pensare di iniziare a fare c'è già qualcuno che la sa fare nettamente meglio di te.
Devi superare questo ostacolo. In famiglia ti possono aiutare cercando di darti un ruolo veramente importante.

Per una tua tranquillità, invece, puoi darti un riferimento quando hai quei pensieri, può tornare utile il pensiero che piuttosto che buttare via una vita potresti sempre giocartela al meglio come salire su una nave come clandestino e vedere dove ti porta, fare comunque qualcosa di piacevole, costruttivo, fare qualcosa che non oseresti mai. Possibilmente senza mai fare danno a nessuno. Comunque serve solo per darti un punto fermo.

This post has been edited 1 times, last edit by "Areoplano" (Dec 10th 2018, 5:20pm)


Longobardo

Utente Fedele

  • "Longobardo" has been banned

Posts: 926

Activitypoints: 1,563

Date of registration: Jun 20th 2013

  • Send private message

44

Monday, December 10th 2018, 5:05pm

Sembra di sentire parlare me tanti anni fa…

Il vivere come in un sogno, distaccato dalla realtà, appunto. E' una condizione molto pesante e invalidante che provoca angoscia e crea un circolo vizioso.
Rivolgiti al più presto ad uno psichiatra, non avere paura a manifestare questo tuo malessere perché se ne esce molto più facilmente di quanto tu non creda.
Stai tranquillo e vedrai che presto ritroverai la gioia di vivere! Forza e tienici aggiornati!


Spero di riuscire a migliorare un po’ la situazione, credo che oggi proverò a parlare a mia mamma del fatto che voglio andare da uno psichiatra siccome il solo parlare con la psicologa non mi è molto d’aiuto tranne che come sfogo..
sembra impossibile tornare alla normalità..

Invece è possibilissimo , Michele con una sola visita psichiatrica ed in breve tempo ha modificato in meglio una situazione difficile .
Pure tu puoi riuscirci , devi solo fare un passo nella direzione giusta , come tanti qui hanno fatto .
Certo non è facile , si prova una certa vergogna a dover andare dallo psichiatra , vecchi e stupidi pregiudizi sono ancora esistenti ma devi infischiartene , è la tua vita non quella degli altri

45

Monday, December 10th 2018, 5:29pm

Rivolgiti al più presto ad uno psichiatra, non avere paura a manifestare questo tuo malessere perché se ne esce molto più facilmente di quanto tu non creda.

Totalmente d'accordo.

Similar threads