Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

16

Wednesday, May 8th 2019, 6:45pm

Conosco chi già lavora in quel posto. Con la scusa del "siamo una comunità" si viene sfruttati. Non credo facciano dei contratti, tra l'altro. E' un contesto tutto particolare.
Ma come ho già detto, non sono le condizioni di lavoro alla carlona il problema. Per ora che non ci sto lavorando il problema è vincere il desiderio di mettermi a letto a cercare di dormire per evitare la realtà.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,877

Activitypoints: 5,645

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

17

Wednesday, May 8th 2019, 7:05pm

Conosco chi già lavora in quel posto. Con la scusa del "siamo una comunità" si viene sfruttati. Non credo facciano dei contratti, tra l'altro. E' un contesto tutto particolare.
Ma come ho già detto, non sono le condizioni di lavoro alla carlona il problema. Per ora che non ci sto lavorando il problema è vincere il desiderio di mettermi a letto a cercare di dormire per evitare la realtà.


ti batterei cinque, con tutta l'allegria del caso :rolleyes:
spero che capirai che questo mezzo sorriso non è di sarcasmo, più o meno quando l'insonnia non mi fa a pezzi il mio problema "immediato", o il primo problema per andare incontro alla giornata-incubo, è lo stesso.
Di lavori in situazioni "particolari" e di sfruttamento ne so qualcosa perché è più o meno l'unico tipo di lavoro che c'è dalle mie parti a maggiore ragione se sei sopra i 40. E tocca ringraziare. Un mio coetaneo è morto oggi cascando da un'impalcatura , la cooperativa che gli faceva il favore di farlo lavorare è piuttosto sparagnina sulle misure di sicurezza.
Se mi guardo attorno la demotivazione è potentissima.

Tu prova a fare un tentativo di uno-due giorni. Se conosci la situazione non rischi sorprese, io resto sempre sorpresa di come sia ancora peggio di quanto mi immagini... a mollare tutto fai sempre in tempo.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,003

Activitypoints: 21,344

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

18

Wednesday, May 8th 2019, 7:28pm

Si arriva a progettare la propria morte perché non si vede alternative a un semplice prolungamento del dolore. Tu non vedi alternative come non le vedevo io. Ti sarai fatto mille ragionamenti per te inoppugnabili che non c'è altro da fare.
Ma la verità è che te, come tutti noi, non Sai una cippa del futuro. Non sai ad esempio se in un dato momento non riuscirai ad azzeccare una terapia per l'ansia che ti invalida e poi a seguire trovare un lavoro decente.
Non lo sai perché da lì poi potresti anche raddrizzare la tua vita. Una vita che può dare tanto
Ma no..tu sei sicuro hai già valutato tutto...

Ps
Tra l'altro nel mio caso se un angelo con una telefonata inaspettata non mi avesse salvato avrei messo nella merda la mia famiglia...questo per la cronaca
Elì, Elì, lemà sabactàni

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

19

Wednesday, May 8th 2019, 9:38pm

Quoted

ti batterei cinque, con tutta l'allegria del caso :rolleyes:
spero che capirai che questo mezzo sorriso non è di sarcasmo, più o meno quando l'insonnia non mi fa a pezzi il mio problema "immediato", o il primo problema per andare incontro alla giornata-incubo, è lo stesso.
Di lavori in situazioni "particolari" e di sfruttamento ne so qualcosa perché è più o meno l'unico tipo di lavoro che c'è dalle mie parti a maggiore ragione se sei sopra i 40. E tocca ringraziare. Un mio coetaneo è morto oggi cascando da un'impalcatura , la cooperativa che gli faceva il favore di farlo lavorare è piuttosto sparagnina sulle misure di sicurezza.
Se mi guardo attorno la demotivazione è potentissima.

Tu prova a fare un tentativo di uno-due giorni. Se conosci la situazione non rischi sorprese, io resto sempre sorpresa di come sia ancora peggio di quanto mi immagini... a mollare tutto fai sempre in tempo.


Mi dispiace per quello che vivi.
Anche io mi sorprendo sempre di come l'impatto con la realtà sia più duro di quanto ricordassi. Sorpresa o non sorpresa un pugno in faccia fa male lo stesso.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

20

Wednesday, May 8th 2019, 9:58pm

Quoted

Si arriva a progettare la propria morte perché non si vede alternative a un semplice prolungamento del dolore. Tu non vedi alternative come non le vedevo io. Ti sarai fatto mille ragionamenti per te inoppugnabili che non c'è altro da fare.
Ma la verità è che te, come tutti noi, non Sai una cippa del futuro. Non sai ad esempio se in un dato momento non riuscirai ad azzeccare una terapia per l'ansia che ti invalida e poi a seguire trovare un lavoro decente.
Non lo sai perché da lì poi potresti anche raddrizzare la tua vita. Una vita che può dare tanto
Ma no..tu sei sicuro hai già valutato tutto...

Ps
Tra l'altro nel mio caso se un angelo con una telefonata inaspettata non mi avesse salvato avrei messo nella merda la mia famiglia...questo per la cronaca


Non credo di essermi fatto mille ragionamenti inoppugnabili sul fatto che non ci sia altro da fare.
Mi sono reso conto, mio malgrado, che le probabilità che le cose migliorino sono minime, e che anche quando vanno bene io stesso le faccio andare male. Sono soprattutto io che non vado, nella mia vita. CHe sia l'ansia o che altro poi non lo so.
Che poi tra l'altro io mi rendo conto di voler essere salvato e poi scoprire che "era così semplice far funzionare le cose", solo che non funziona così. Vorrei essere smentito, vorrei che dei fatti mi dessero torto tanto è vero che ho chiesto aiuto a destra e a manca.
Ma la verità è che di aiuto gli altri me ne possono dare ben poco perchè, come già detto, il problema sono io. La mia mancanza di spina dorsale e di coraggio mi ha distrutto la vita. E anche quella dei miei cari. Io non mi troverei bene neanche col lavoro migliore del mondo. Spesso mi congratulo con me stesso per non essere diventato un alcolizzato, lo considero già un traguardo per la persona che sono.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

21

Wednesday, May 8th 2019, 10:01pm

Comunque, dato il desiderio di essere salvato, data la disperazione "tranquilla", dato l'ambiente famigliare accomodante, non credo che riuscirò a suicidarmi. Deve cambiare qualcosa nell'ambiente circostante o in me. In queste condizioni posso solo prepararmi per il momento.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

22

Thursday, May 9th 2019, 1:34pm

Ho posticipato di una settimana il momento di andare a provare il lavoro.
Già che c'ero fatto un altro sopralluogo nel posto che ho scelto, casomai mi venisse il coraggio in questa settimana. Non è male, più isolato dalle case di quanto sembrava in un primo momento, c'è l'erba piuttosto alta però. Lì vicino ci sono i pozzi dell'acquedotto, spero non ci siano telecamere, ma stupidamente non ho controllato.
Il posto che avevo scelto era cinquanta metri indietro in realtà, solo che è troppo vicino a dove passa il treno, non mi piace.
Gli elementi per farlo ci sono tutti, manca solo il coraggio, come sempre nella mia vita.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,877

Activitypoints: 5,645

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

23

Friday, May 10th 2019, 10:45am

Ma no, gli elementi come dici tu stesso nel messaggio sopra a questo tuo ultimo non ci stanno.
Non è mancanza di coraggio per morire, è mancanza di contesto.
Il coraggio ti manca per vivere (sempre che quello che ti separa da una vita vivibile sia la mancanza di coraggio e non la mancanza di qualcos'altro, fiducia motivazione o boh) e ti fai quella che ti sembra una dignitosa exit-strategy.

In ogni caso tu hai ancora dei tesori da disseppellire sotto la patina dello scontato / insufficiente, che è - questa patina sgretolabilissima ma che sembra roccia inattaccabile- il grande scherzo crudele della depressione o del disagio psichico.
la morte insegna tanto, peccato che sia totalmente troppo tardi e inutile.

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

24

Saturday, May 11th 2019, 10:05am

Ieri altro sopralluogo. MI piace quel posto, ci penso spesso.
Se penso che già oggi avrei dovuto essere a fare quel lavoro mi viene male e penso che DEVO suicidarmi settimana prossima al più tardi.
Col tempo divento sempre più intollerante allo squallore che ho dentro e che determinate situazioni (il lavoro in primis) risvegliano.

Non ce la posso fare.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

25

Saturday, May 11th 2019, 10:12am

Poi, non so come, mi ritrovo a pensare "dai speriamo che vada bene che così torno sereno", senza ricordarmi che dietro una difficoltà ce ne sono altre mille, che non sto bene da tempo immemore.
Mi sono logorato col tempo.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

26

Saturday, May 11th 2019, 10:29am

Mi rendo conto che io vorrei morire... per ritornare a vivere sereno, senza preoccupazioni.
Purtroppo non è possibile.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,003

Activitypoints: 21,344

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

27

Saturday, May 11th 2019, 12:32pm

Chissà invece ....potresti ricominciare a vivere. O conosci il futuro?
Se si...beato te.
Io non so nulla
Elì, Elì, lemà sabactàni

Flavio10

Giovane Amico

  • "Flavio10" is male

Posts: 188

Activitypoints: 725

Date of registration: Apr 29th 2014

Location: Italia

Occupation: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Send private message

28

Saturday, May 11th 2019, 1:55pm

Non ha senso il tuo arrenderti...

Mi rendo conto che io vorrei morire... per ritornare a vivere sereno, senza preoccupazioni.
Purtroppo non è possibile.


Ma scusami, sta storia del morire ogni giorno... basta....oppure del fatto che ti ritieni brutto e fallito... ma quando mai? sono convinzioni tue.
Chi ti dice che gli altri la pensano come te? Ed anche se qualcuno la pensasse così, chi se ne frega... no è che loro sono migliori di te.
Pensa invece che dolore daresti ai tuoi genitori, li faresti vivere nell'infero tutta la vita, perché penserebbero che non sono stati in grado di aiutarti.
Se poi vuoi questo, cioè punirli.. allora è un altro discorso... ma così facendo davvero saresti un vigliacco....perchè tu avresti ottenuto la tua serenità e a loro avresti regalato
quello che tu ora stai vivendo, l'inferno.
Un'altra cosa... non capisco se il tuo non voler lavorare sia dovuto all'ansia che ti affligge oppure ad altro...non hai voglia di lavorare oppure di fare determinati lavori o cosa?
Ci sarà qualcosa non dico di lavoro ma anche di hobby che se stessi bene faresti?
Non sono qui ne per accusarti ne per fare la paternale, non sono nessuno, ma sono solo uno che è al di fuori della tua situazione e quindi forse un pochino più sereno nel poter vedere le cose diversamente.
Io credo che prima di tutto dovresti perdonarti se senti di avere delle colpe e poi pensare pian piano senza inizialmente grandi obiettivi di seguire passo passo, lentamente piccoli traguardi da raggiungere.
Devi credere che non sei un annualità, perché nessuno lo è. Sono gli altri invece quelli che criticano che poveracci avrebbero bisogno di guardarsi allo specchio e capire il buio in cui si trovano, ma non lo fanno perché hanno paura e quindi attaccano gli altri scaricando sugli altri quello che loro in realtà sono.
Inoltre, se tu ti ammazzi, poi noi qui...avremo un ulteriore mancanza.. almeno ti seguiamo e in qualche modo riusciamo ad essere utili per altri e questo aiuta anche noi con i nostri problemi.
Avanti.. su... perdonati e non criticarti sempre, non colpevolizzarti....non ha senso....
Bisogna essere forti per diventare grandi.. la vita è una lotta dal quale non possiamo ritirarci ma bisogna trionfarvi.
un abbraccio

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

29

Sunday, May 12th 2019, 5:00pm

Sì, è vero, dovrei smettere di scrivere gli aggiornamenti della mia situazione su questo forum. Il fatto è che lamentarmi ed esporre la mia situazione è l'unica cosa che mi rimane da fare, avendo escluso tutto il resto.
Non ho voglia di fare niente. Dopo che ho lasciato l'università, tre anni fa, ho passato mesi sul letto guardando il soffitto.
E ancora oggi è la mia principale occupazione. Sono totalmente impreparato ad affrontare la vita, in tutti i sensi. Mi fa fatica fare tutto, anche lavarmi i denti, tanto per fare un esempio.
Il mio psicologo ha accennato l'ipotesi di farmi entrare in una comunità per un po' di tempo. Non lo farò, ma rende l'idea di come sono messo.
Se morisse uno dei miei genitori non so proprio come farei a sostituirlo nelle sue mansioni, mentre se morissi io... non faccio già niente, a livello di gestione domestica non cambierebbe nulla per loro.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,877

Activitypoints: 5,645

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

30

Sunday, May 12th 2019, 6:24pm

La gestione domestica e le mansioni sono l'ultima cosa che conta nei rapporti affettivi. Non è in questo che si misura l'importanza e la necessità nella nostra vita di una persona - o se è da questo allora vuol dire che tutta la faccenda non funziona bene.
Per dire, mia madre aveva perso progressivamente , e con suo immenso dispiacere , la possibilità di fare il 95% dei lavori e lavoretti di casa, ero io ad occuparmi di quasi tutto. Ma il vuoto che ha lasciato è talmente immenso da essere indescrivibile e da essersi portata via la gioia più vera di affrontare un giorno dopo l'altro.

Tu sei paralizzato dai tuoi problemi di depressione ed ansia, quello che scrivi è molto tipico e molto condiviso (non avere la forza di lavarsi i denti di fare nulla restare a guardare il soffitto eccetera). Se io stessa mi scuoto da queste fasi è perché sono sotto pressione di sopravvivenza spicciola e non ho nessuno su cui fare affidamento, ma mi costa una fatica tale che non posso tirare avanti ancora per molto senza un sostegno professionale.

Quindi non poggiare i tuoi propositi di suicidio sull'eventuale "per gli altri non farebbe differenza", i tuoi pensieri sono tue valutazioni. Per ora secondo me è meglio sospendere la ricerca di una soluzione "finale" o meno.Fai quello che senti di fare in questo momento, anche i messaggi in bottiglia su questo forum. E poi vedi come e se va con lo psicologo e quella possibilità di lavoro. Una giornata alla volta.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests

Similar threads