Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,683

Activitypoints: 5,063

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

136

Monday, June 10th 2019, 1:19pm

Il mondo - inteso come consorzio umano - è una discreta accozzaglia di schifo e miserie e inettitudini eh, le abilità che tu ritieni ti manchino sono recuperabili con estrema facilità. O sostituibili con tante altre o prescindibili, in ogni caso non sono l'architrave necessaria della serenità

I tuoi pensieri di inadeguatezza, qualsiasi sia la loro origine e giustificazione, non corrispondono 100% a realtà. La gabbia è aperta, ma si può buttare una vita prima di rendersene conto (la beffa finale). Ti posso dire di perseverare nella cura, e di tenere particolarmente duro ora che è estate. Se sei inguaiato la metà di me, l'arrivo dell'estate è una jattura che aumenta disfunzioni (e dire che fino ad un paio di anni fa anche l'estate per me aveva senso e bellezza, mi piaceva per quanto poco potessi concretamente godermela).

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

137

Monday, June 10th 2019, 6:21pm

Dopodomani sarà bel tempo, forse sarà anche il giorno buono. Avrò la forza di morire asfissiato per mia volontà?
Mi sorge spontaneo pensare a tutto quello che mi sono perso nella vita.
Anche con notevoli sforzi di volontà non riuscirò mai a ottenere quello che voglio. O forse dovrei dire "che avrei voluto", perchè ormai non ho più desideri, sogni, spinte verso qualcosa.
Solo istinto di sopravvivenzza e forza d'inerzia.
Sono stanco di essere vivo. Stanco di questo deserto che è la mia vita.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,683

Activitypoints: 5,063

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

138

Monday, June 10th 2019, 10:40pm

Io non so che giorno è domani, manco per me stessa. Come attraversarlo e come arrivare fino in fondo. Per ora mi dico che male che vada in un modo o nell'altro è un giorno in meno alla fine. Che comunque arriva. Certo, sono più vecchia di te, ho meno da attendere statisticamente.
Credo anche che tu in qualche modo metta in soggezione chi ti legge con la paura di non riuscire a dirti qualcosa che potrebbe aiutarti e fare la differenza se facendo scongiuri e scomodando angeli e santi in tua protezione dovessi davvero convincerti a fare questa "cosa"

Certo che quando ti leggo penso "Cristo, queste sono cose che penso anche io". Ma il dolore che rende simili rende anche estranei gli uni agli altri, io non posso pretendere di sapere nemmeno da lontano cosa soffri e come stai a stare così.
Ti posso dire che mi viene in mente che se perdi tanto tempo appresso alla storia di quel povero infelice che mi ha stretto davvero il cuore è perché non hai motivi veramente tuoi per scegliere senza rimpianti questa scorciatoia oltre il vicolo cieco.
Cerchi di rispecchiarti tanto più una piccola ma ostinata parte di te sa che per te sarebbe una cazzatona arrendersi.
Io non ho bisogno di leggere di Ciro e di Noa. Io i miei motivi li avrei già.

Io annaspo e arranco molto. Ma penso che a questa decisione si arriva quando davvero i giochi sono chiusi dentro di noi, io trovo sempre più assurdo, insensato e doloroso tirare avanti , veramente l'assenza IRREPARABILE di chi amo è un "fine pena mai" che mi fa chiedere sempre più ossessivamente per cosa combatto la battaglia di tutti i giorni, per cosa provo a resistere, per cosa ha senso ed è desiderabile continuare ad esistere. Nietsche, dicevamo.
Quello di "Chi ha un perché per vivere, riesce a sopportare tutti i come" - e io che il mio perché l'ho perso per sempre? Se in fondo ora vedo solo le cose per come sono, aride e stronze?
Per ora sto in piedi provvisoriamente con un atto di fede, medico, laico.
C'è qualcosa oltre questo orrore che non riesco a vedere perché il dolore me lo impedisce. FORSE, se resisto, se mi curo,vedrò oltre qualcosa per resistere senza anticipare l'epilogo comunque già naturale.
Forse, la faticaccia disgraziata ed esasperante per ricostruire l'aggrappamento alla vita non è del tutto insensata, appresso a quello che inerzia e istinto di sopravvivenza provano a mantenere spianato.

Io non so davvero che dirti, ma forse dovresti aspettare ancora, prenderti qualche tempo sabbatico dai propositi di farla finita.

Io non so veramente che dirti ma dovresti aspettare ancora secondo me.

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

139

Tuesday, June 11th 2019, 12:35pm

Arianna
Ti sono grato per la vicinanza che mi hai espresso. Se vuoi saperlo, sì, mi mette a disagio sentire paragonare la mia situazione alla tua, che è segnata da una solitudine tragica. La mia solitudine non è tragica, invece, ma solo perchè io silenzio il mio bisogno disperato di rapporti con gli altri esseri umani.
Forse è questo che mi ha tanto colpito del blog di Ciro, con la sua consapevolezza di sentirsi solo da sempre. Consapevolezza che io non ho, devo leggerla negli scritti altrui per rendermene conto.
Io desidero la solitudine come calma, come tregua dall'ansia, ma poi non sono felice e soddisfatto, in più è un equilibrio precario cche si rompe non appena devo stare in mezzo agli altri.
La fobia sociale mi ha segnato la vita, forse.

Ah, e sulla frase di Nietzsche, io non ho un perchè, in effetti. Forse è per questo che tutti i come mi spaventano.


Se ti va di parlare della tua situazione qua sentiti libera di farlo, comunque.
Noto che rispondi molto agli altri utenti, anche se non leggo le tue risposte, ma non apri thread tuoi da quel che vedo. Se ti va di sfruttare questo spazio per sfogarti fai pure. C'è anche altra gente che segue il thread e ti può rispondere.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

This post has been edited 2 times, last edit by "lowbattery" (Jun 11th 2019, 12:53pm)


arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,683

Activitypoints: 5,063

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

140

Tuesday, June 11th 2019, 2:42pm

Ringrazio te, Low. Non era metterti a disagio l'intento con cui scrivo di me, se ti arriva questo ti chiedo scusa. Ne ho la minima voglia di fare gerarchie di dolore e stabilire quale ca... sia più amaro di un altro.
E' che la cosa che conosco meglio è come sto io, e credo l'unica cosa potenzialmente utile che può offrirci il forum è un confronto.
Soprattutto a noi con tendenze depressive di varia natura ed entità, c'è questa cosa sepolcrale di questa nostra condizione che mi ispira un forte disgusto, ed è non riuscire ad uscire mai da noi che siamo già la nostra bara.
Questo tipo di decomposizione "in vivo" mi fa senso, potrò arrivare a considerare - e ci sono vicina , molte volte - la vita come un'esperienza che non mi riguarda più e che lascio andare avanti senza di me. Ma vorrei non arrivare all'abbrutimento di non fregarmene più , proprio di non riuscire più a sentire niente per gli altri. Che si tratti del mio gatto o di una vicina che comincia a scendere le scale della portineria con una certa difficoltà. O di qualcuno o qualcos'altro.

E' il motivo per cui interagisco e imparo / provo a imparare qualcosa dagli altri utenti, che comunque provano a combattere per la loro serenità. Vedo se riesco a spezzare l'orbita. Poi vabbè, come una falena sto soprattutto attorno a questa sezione del forum :rolleyes:

Ho aperto un thread mio solo su un problema concreto (il cibo, tornare ad alimentarmi decentemente) e ho ricevuto degli spunti utili dall'esperienza e dalla sensibilità altrui. Mettendoli a frutto e inventandomi qualche altro strategemma, con una faticaccia maledetta, la situazione è lievemente migliorata.

Io penso che per quanto segnata la tua vita possa trovare un "perché", o meglio che tu resistendo possa arrivare a capire che ce l'ha già. Non ti dico che è facile, perché lo so che non lo è.
io francamente ho pena per la psicologa che mi ha in cura, se potessi pagarla di più lo farei pure.

,

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

141

Tuesday, June 11th 2019, 2:44pm

Poco fa ho detto a mia sorella che i tempi sono maturi (anche marci ormai) perchè io me ne vada.
Ha ribattuto che non le sembra che a casa mia ci sia ordine.
In realtà voglio andare proprio per un desiderio di ordine, un desiderio di riprendere in mano quello che resta della mia vita e sistemarlo, forse in prospettiva della partenza, più probabilmente per ritardarla.
Ho fatto tutto quello che dovevo, oggi. Ho ritirato gli esiti e sono andato a leggerli da quella criminale della mia dottoressa. Quando apre vado in farmacia a prendere i farmaci su cui quasi certamente la delinquente ha una percentuale.
ho ancche caricato in macchina il tubo di gomma. Mi ha fatto strano pensare quanto sia semplice un'azione dalle implicazioni tanto serie.

Sto già pensando al fine settimana, a come farò se non me ne vado prima. Non si può vivere così.

Sono a corto di biancheria intima e ho zero voglia di andare a comprarla in un alienante supermercato. Speravo e spero di farla finita prima di dover risistemare i cassetti, ma se faccio il "trasloco", mi sa che mi toccherà fare anche questa cosa. Zero voglia, ribadisco.

Ho aggiunta una frase come firma. Mi descrive bene.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,683

Activitypoints: 5,063

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

142

Tuesday, June 11th 2019, 2:53pm

Che pezzone! ("Io sto bene", e la versione "acustica" di era CSI / colonna sonora di "Tutti giù per terra", altro bel monumento allo scazzo,edit: PARDON, allo scacco esistenziale, è pure meglio)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

143

Tuesday, June 11th 2019, 3:46pm

Pensso a quanto sono solo in mezzo a un deserto, a quanto sono miserabili la mia vita e la mia persona.

Non ho niente. Non ho bei ricordi di me stesso adulto (ma lo sono mai davvero diventato?), non ho esperienze che mi rendano orgoglioso di me.
Non ho passioni, non ho emozioni. Non ho amici, e nemmeno ho voglia di trovarne.
Ho dei famigliari che sperano sempre che io mi riprenda un po', e io, essere spregevole, NON HO VOGLIA di riprendermi. Mi sottraggo anche ai più basilari doveri sociali. Sono perfino stufo di vederli, i miei famigliari. Non so nemmeno se mi importa più qualcosa di loro.
Sono ancora un essere umano, o sono solo un animale che tira a campare come gli viene più facile?

La mia vita è un deserto a malapena vivibile. E io non cerco qualcosa di meglio.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

144

Tuesday, June 11th 2019, 5:44pm

Tornando dalla farmacia ho deciso di fare un salto sul luogo che ho scelto peer il mio progetto.
Mentre ci andavo mi sono reso conto che avevo in macchina tutto il necessario, quindi arrivato lì ho fatto una piccola prova. Ero un po' impaurito dal fatto che potesse arrivare qualcuno trovandomi lì con un tubo che andava dalla marmitta al finestrino.
COmunque sia ho collegato il tubo, pinzando nel finestrino, dopodichè sono andato in macchina per vedere se i fumi arrivavano. Pochi, ma c'erano, in pochi secondi si è anche cominciato a sentire l'odore. Non ho sigillato il finestrino ccon lo scotch perchè non volevvo si vedessero le tracce una volta rimosso.
Comunque sia c'è un problema: il tubo nella marmitta si scalda parecchio, l'ho subito sentito caldo quando l'ho sfilato. Non vorrei che colasse. Sembra un buon tubo, telato all'interno, ma è un po' molliccio. Non so.

Ah, già, quando sono tornato a casa ho fatto giusto in tempo a sentire mia madre dire a mia sorella che "forse sto tirando le cuoia" (parole sue), perchè in questi giorni non si sente in forma.
Proprio il genere di previsioni che mi mettono la voglia di vivere.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

145

Tuesday, June 11th 2019, 9:01pm

Oggi in farmacia ho incrociato una paziente del CPS, credo psicotica. Balbettava da far pena, anche se l'ho sentita dire solo una frase. Saranno stati i farmaci?
Comunque sia mi chiedo quale sia la reale distanza che ci separa. Dopotutto anche io sono un trentenne senza lavoro, che pesa sulle spalle della famiglia, senza prospettive.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

146

Tuesday, June 11th 2019, 9:06pm

Quoted

Poi vabbè, come una falena sto soprattutto attorno a questa sezione del forum :rolleyes:


Io ho fatto mesi a cercare su google storie di persone che avessero problemi in famiglia tipo i miei. E la lettera di Michele, il trentenne suicidatosi un paio d'anni fa, oltre ad averla riportata su sto forum l'ho riletta decine di volte.

Quoted

Ma vorrei non arrivare all'abbrutimento di non fregarmene più , proprio di non riuscire più a sentire niente per gli altri.


Io ci sono già arrivato, ma partivo avvantaggiato. Empatia zero, ormai. Sono troppo amareggiato dallo schifo che sono io e che è la mia vita.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

puntoliberatutti

Giovane Amico

Posts: 232

Activitypoints: 570

Date of registration: Jul 21st 2015

  • Send private message

147

Wednesday, June 12th 2019, 12:53am

Io non ci credo che tu sei uno schifo, mi spiace molto che arrivi a sentire questo perchè quello che senti è sbagliato.
Ci sono persone che volutamente e consapevolmente fanno del male ad altre e non provano alcun senso di colpa, tu vuoi fare del male a te stesso, e solo di questo ti dovresti preoccupare in questo momento.
Non voglio che arrivi a pensare di fare quello che hai descritto, io stesso non voglio pensarci perchè la cosa mi fa rabbrividire.
Sono sconfitte per tutti, non voglio tirare in causa l'intero universo mondo perchè potrebbe essere un pò eccessivo, ma un numero non indifferente di persone resterebbe con un senso di colpa che si porterebbe dietro per il resto dei giorni, anche se potrai pensare il contrario.
Inutile pensare che la vita in ogni caso va avanti, immagina l'amarezza e il dolore dei momenti in cui tornerai alla loro memoria.
Io so solo che personalmente intorno ai 30 anni, dopo una vita di ansia fino a sfociare in depressione, ho vissuto gli anni più belli.
Purtroppo di nuovo in un momento di difficoltà, ho cancellato quanto di buono ho fatto in anni di psicoterapia e con i giusti farmaci, ovviamente non in un giorno solo ma perchè ho iniziato a nascondermi e mentire.
Però bello ricordare di quando al dottore parlavo di cose leggere, fino a dire non serve più che venga, io là fuori sto bene con me stesso e con gli altri, di cosa abbiamo da parlare qui dentro?
Che bel successo che era stato, ero realmente guarito, peccato che sono di nuovo finito a complicare le cose, però vado avanti, perchè ho troppo rispetto per la vita e per chi me l'ha donata, per come hanno stravolto le loro vite per prendersi cura di me, per cercare di darmi un futuro. E il dispiacere per qualsiasi genere di fallimento nulla sarebbe in confronto al dolore di un ultimo atto del genere.
Comunque ricorda che la felicità difficilmente pioverà dal cielo. Nulla è gratis, c'è sempre un costo, a volte invisibile agli occhi di chi guarda, non fosse un costo economico un qualcosa che costa fatica a noi stessi. Poi magari capita ed è come andare in bicicletta, si resta in equilibrio, e poi la vita a volte bastarda di nuovo ci mette alla prova, eppure si accetta la sfida e si va avanti.
Forse abbiamo sbagliato a faticare inutilmente per cose che non hanno portato frutto,a i semi da gettare sono tanti, ed hai ancora tanto tempo per farlo.
Realmente te vuoi andare come un rovo infruttuoso?io non credo che tu lo voglia.
Non ti mette un senso di angoscia tale da voler fermare tutto e tirare il freno di emergenza?la religione che hai citato qualche messaggio fa parla di queste cose.
Poi una cosa curiosa che ci accomuna, è che anch'io ho avuto un episodio che mi ha stravolto l'esistenza, ed ero molto piccolo.
La mia vita è stata condizionata da quel momento, tante cose sarebbero state diverse, chissà forse non avrei avuto un' ansia alimentata da ogni genere di cosa, un disturbo ossessivo compulsivo, depressione.
Son solo supposizioni, a cui è anche inutile dar troppo peso ora che son passati tanti anni.

This post has been edited 3 times, last edit by "puntoliberatutti" (Jun 12th 2019, 1:05am)


lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

148

Wednesday, June 12th 2019, 10:27am

Sono ancora qua, senza sapere cosa fare. Sono bloccato in un limbo. Dovrei trovare il coraggio di farmi fuori, perchè almeno quello sarebbe un solo episodio faticoso e non tutta la vita.
Ma dove lo trovvo il coraggio? Sono sempre stato un vigliacco piagnucolone. E anche con le spalle al muro non mi smentisco, quello rimango.
Ho tutto pronto, maledizione, manco solo io.

PS
Sì, un atto del genere mi mette angoscia e mi fa tirare il freno a mano. Ma non è una buona notizia.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

149

Wednesday, June 12th 2019, 10:49am

Non ho lacrime da versare. Ci sono solo io, seduto, mentre guardo la mia vita rotolare sempre più in basso.
Sono tranquillo e disperato assieme.

Non si può vivere così.
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

lowbattery

Giovane Amico

  • "lowbattery" started this thread

Posts: 178

Activitypoints: 488

Date of registration: Dec 19th 2017

  • Send private message

150

Wednesday, June 12th 2019, 11:00am

[Già che ci sono riporto questa bozza che ho salvato sul computer più di due mesi fa. Non ho mai avuto la voglia di trascriverla per sostituirla alla lettera che conservo in un cassetto e che non mi piace più.]

"Per papà, mamma, A****, D****

Da questo punto in poi le nostre strade si dividono.
In trent'anni non ho combinato niente di buono, né per me né per gli altri.
Ho visto andarsene gli anni migliori senza riuscire a cavarne nulla, ora mi ritrovo ad essere un mantenuto con una vita che non mi piace. Non ho le capacità di cambiarla radicalmente come sarebbe necessario. E nemmeno la voglia, anche perché non ho (più?) sogni, aspirazioni, passioni. Non ho voglia di fare niente.
Il futuro per me è solo un sacco di problemi che non vale la pena di provare ad affrontare. Il presente è uno stanco trascinarsi da un giorno all'altro.

VI ringrazio di tutto quello che avete fatto per me, in particolare mamma e papà per avermi permesso di studiare. Mi ha fatto sperare di potermi costruire una vita diversa e di poter cambiare me stesso.
Ora è tutto finito da anni, però, e io sono stanco di fare finta che per me esista ancora qualcosa che mi interessi di vivere.
Se decidessi di continuare a stare qui per me ci sarebbero solo tanti problemi, tanto squallore, tanta ansia e nessuna soddisfazione.
Grazie ancora di tutto a tutti. Vi chiedo perdono per tutto il male che vi ho fatto."
"Non studio non lavoro non guardo la tivù. Non vado al cinema non faccio sport." (CCCP)

Similar threads