Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Lucreziarock

Utente Attivo

  • "Lucreziarock" started this thread

Posts: 65

Activitypoints: 265

Date of registration: Nov 7th 2011

  • Send private message

1

Sunday, November 13th 2011, 7:17pm

Qualcuno di voi è uscito dalla depressione per merito di psicologi o farmaci?

Premetto che non voglio scoraggiare chi è in cura da uno psicologo, psichiatra o usa farmaci tanto piu che io sono la prima ad usare serupin e ad essere andata da tutti gli psicologi psichiatri della città negli ultimi dieci anni. Finora ho gli stessi identici problemi di dieci anni fa anzi col tempo si sono pure aggravati, tutt'ora sono in cura ma niente ,loro dicono che non hanno la bacchetta magica per risolvere i problemi , a me non sembra di avere avuta fretta ormai son 10 anni , non capisco cosa servono gli psicologi se poi sono impotenti quanto te nell'aiutarti, a cosa servono ?solo a sfogarsi? Loro ne sanno sicuramente più di me sulla mente umana , hanno studiato questo, come fanno a non capire perchè il cervello ad un certo punto s'inceppa? Cosa provoca il mio malessere e soprattutto il modo per uscirne ho sempre preso le pastiglie prescritte non ho mai mancato una seduta. Se esiste un forum di questo tipo con cosi tanti iscritti che si confrontano tra di loro e persone come me che da 10 anni sono in cura mi viene il dubbio che forse neanche gli psicologi abbaino gli strumenti per aiutarci voi cosa ne pensate?

zombi

utente vecchia

Posts: 391

Activitypoints: 1,285

Date of registration: Oct 22nd 2008

Location: milano

Occupation: segretaria part-time

  • Send private message

2

Sunday, November 13th 2011, 8:34pm

Sarebbe utile sapere quanti anni hai. Forse il farmaco che stai prendendo non è quello giusto. Purtroppo è difficile trovare buoni psichiatri e difficilissimo trovare buoni psicologi (questa, almeno, è la mia esperienza)

A me il sereupin tiene bene a bada la depressione ormai cronicizzata. Se diminuisco le dosi mi ritornano i sintomi. Ma prima di azzeccare la cura, gli specialisti mi hanno dato cose che mi hanno addirittura fatto male.

è anche questione di fortuna, il trovare il farmaco giusto e lo psicologo non cretino. E il farmaco che può aiutare me può non giovare affatto ad un'altra persona. La psichiatria non è una scienza esatta; tanto meno la psicologia. La fortuna di azzeccare subito la via giusta fa la differenza tra la salute ritrovata e il tempo prezioso perso che porta alla cronicizzazione.

Ti faccio i migliori auguri e facci sapere qualcosa :hi:
depressi di tutta Milano, unitevi!

3

Sunday, November 13th 2011, 10:25pm

Ciao!
Io ho beccato una psicoterapeuta brava, la prima. Hai la mia parola su questo, sulle altre posso al massimo giustificarle dicendo che si rifiutavano di aiutarmi, ma mi fido del mio punto di vista che le ha trovate poco acute come personalità.
La psicoterapia (e simili) non fanno nulla da sole. Inoltre bisogna saperle usare.
L'unico esempio che mi viene in mente per fare un parallelo è quello con i bambini: se ti rapporti (a lungo termine) con una bambina (uso il femminile per identificazione), per farlo nel modo corretto è giusto sapere quello che accomuna tutte le bambine di quella data età (2...4...6...10...ecc., sviluppo cognitivo, emotivo ecc.) e però anche saper maneggiare le differenze e le peculiarità (educazione che riceve, composizione familiare, scuole che frequenta, carattere, personalità, sogni, vizietti ecc.) per conquistare la fiducia della bambina e creare un rapporto equilibrato che sia gioioso, educativo e anche un po' severo nello stesso tempo (contribuire a rendere stabile la spina dorsale...). (Il ruolo che immagino è quello della baby sitter, non della sorella, della mamma, dell'amica...).
Con la psicoterapeuta è un po' simile. Senza scervellarsi sui ruoli che ognuna adotta quindi senza cercare di far aderire perfettamente l'esempio che ti ho fatto tra adulta-bambina, è "solo" un esempio.

Mia esperienza: non si smuove molto SOLO CON la dottoressa. Devono esserci PER FORZA anche fattori significativi esterni. Quelli sono i primi fattori di cambiamento, la psicoterapeuta è (giustamente) una stampella, una formidabile stampella se pensiamo che stampella non è, ma un prezioso aiuto non invadente e, se si becca bene, talentuoso nella propria materia (fraintendimenti, arrabbiature, delusioni non mancano perché siamo in campo umano, ma questi non sono indici di poca professionalità dell'altro).

Quindi, mi viene da pensare: come va a proposito dei fattori esterni? Quanta importanza dai alla figura dello psichiatra/psicologo? Scegli la sufficienza, il meglio, il minor costo o cosa? Personalizzi il tuo USO di questa figura? E altre ma non vorrei fare confusione ora... potrei aver scritto cose inutili per te (e utili a mio tempo per me :rolleyes: )

Riguardo i farmaci, io non ho cura di farne uso. Non mi piace l'idea, anche se so che posso essere efficaci e adatti ai singoli casi, soprattutto al giorno d'oggi che gli psicofarmaci si sono specializzati moltissimo e purtroppo anche i migliori psichiatri possono "sbagliare" proprio perché la psichiatria, ahinoi, non è una scienza esatta (ne guadagnamo in fascino, però... :rolleyes: ). Quindi non ho nulla in particolare da dire a riguardo ;) .

Hallomarc

Piezz e' core...

  • "Hallomarc" is male

Posts: 1,548

Activitypoints: 5,715

Date of registration: Jun 14th 2011

Location: Milano

  • Send private message

4

Sunday, November 13th 2011, 10:46pm

Lucrezia,

se parliamo di depressione e altri disturbi , stiamo parlando di disturbi cronici, o che cronicizzano. Che sono recidivanti.
Ma si può fare molto. Ma è meglio moderare le aspettative, e imparare a discernere.

Perché non di rado viviamo dei malesseri che scambiamo per malattia, ma che invece fanno parte della vita. Tutti prima o poi stanno male psicologicamente. Gli altri non stanno sempre bene.

Per quanto riguarda la mia terapia (che dura da 20 anni) ti posso dire che essa è un'analisi della malattia, ma anche della normalità. Il mio psichiatra cerca infatti anche di capire come mi comporto quando sto bene. A volte della malattia non ne parliamo affatto. Si fa solo uno scambio d'idee. Utile.
Se non ci fossero i miei difetti, non ci sarei nemmeno io.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 8,871

Activitypoints: 27,046

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

5

Monday, November 14th 2011, 12:41pm

ho gli stessi identici problemi di dieci anni fa anzi col tempo si sono pure aggravati, tutt'ora sono in cura ma niente ,loro dicono che non hanno la bacchetta magica per risolvere i problemi , a me non sembra di avere avuta fretta ormai son 10 anni


Sei autonoma? Socializzi nornalmente? hai inpegni, un lavoro o occupazione, esci di casa? hai amici e interessi?
Se si vuol dire che questa e' la tua normalita, anche se non ti soddisfa.

Se no, bisogna capire il perche', ma se e' piu il tempo che hai passato nella insoddisfazione che quello che hai passato in una presunta normalita, sarà difficile ripristinare il passato, perche' non esiste piu' ormai.
Si trattera percio' di trovare un minimo di soddisfazione nel presente e risturtturare un po il modo di ragionare, in modo da orientarsi al futuro con un orizzonte un po' piu largo.

Io ho beccato una psicoterapeuta brava, la prima. Hai la mia parola su questo, sulle altre posso al massimo giustificarle dicendo che si rifiutavano di aiutarmi, ma mi fido del mio punto di vista che le ha trovate poco acute come personalità.
La psicoterapia (e simili) non fanno nulla da sole. Inoltre bisogna saperle usare.


Se la prima era cosi brava perche sei andata a cercarne altre? Inoltre stai dicendo che si rifiutavano di aiutarti? Un motivo ci sara', perchè una cosa così non si dice a tutti. E sopratutto non la dicono in diversi.

Mia esperienza: non si smuove molto SOLO CON la dottoressa. Devono esserci PER FORZA anche fattori significativi esterni.Quelli sono i primi fattori di cambiamento


In altre parole vuoi dire che non ti fidi di nessuno e che vuoi fare da te. Niente di male. Alcuni ci riescono. Ma questo screditare gli altri di certo non ti rende simpatica a loro.

Riguardo i farmaci, io non ho cura di farne uso. Non mi piace l'idea


Quindi non solo non ti fidi degli psicologi, ma nemmeno degli psichiatri, dei farmaci, della medicina, ...cioe' di niente a di nessuno. Ma poi ti domandi nell'altro post perchè risulti subito poco simpatica?

Quindi non ho nulla in particolare da dire a riguardo ;) .


Non mi pare. Hai già detto di tutto e di piu'.

la mia terapia (che dura da 20 anni) ti posso dire che essa è un'analisi della malattia, ma anche della normalità


E gia'. In pratica questa e' la tua normalita'.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

Lucreziarock

Utente Attivo

  • "Lucreziarock" started this thread

Posts: 65

Activitypoints: 265

Date of registration: Nov 7th 2011

  • Send private message

6

Monday, November 14th 2011, 4:59pm

Per quanto riguarda la mia terapia (che dura da 20 anni)
cosa? 20 anni? ma scherzi a me sembrano gia abbastanza dieci forse non mi sono spiegata bene, io con le mie mille paure e complessi non riesco neanche a lavorare non ho un amico che sia uno, non ho neanche i soldi per mangiare se non non ci fossero i miei che gli faccio pena e mi danno qualcosa sarei credo gia morta di fame, cioè senza un lavoro, senza un amico, senza un euro dove vado? Evidentemente qualcosa in me non va e non posso aspettare altri dieci anni per guarire mi sembra chiaro

Lucreziarock

Utente Attivo

  • "Lucreziarock" started this thread

Posts: 65

Activitypoints: 265

Date of registration: Nov 7th 2011

  • Send private message

7

Monday, November 14th 2011, 5:02pm

Sei autonoma? Socializzi nornalmente? hai inpegni, un lavoro o occupazione, esci di casa? hai amici e interessi?

Non sono autonoma non socializzo proprio non ho nessun impegno o occupazione esco di casa solo per andare dai miei e dire due parole e non ho ne amici tanto meno interessi, ti giuro vorrei morire credimi

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" is male

Posts: 8,871

Activitypoints: 27,046

Date of registration: Mar 28th 2009

Location: Italia

Occupation: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Send private message

8

Monday, November 14th 2011, 6:18pm

E a parte morire, cosa che evidentemente non ti attira, cosa pensi di fare ora ?
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

Lucreziarock

Utente Attivo

  • "Lucreziarock" started this thread

Posts: 65

Activitypoints: 265

Date of registration: Nov 7th 2011

  • Send private message

9

Tuesday, November 15th 2011, 5:58pm

Non lo so , ma tu nella mia situazione non ti ammazzeresti?

Avrei voluto che qualcuno a questo thread mi avesse risposto,si, io sono uscito dalla depressione per merito di uno psicologo o dei farmaci e ora non ne ho più bisogna so come fare nelle difficoltà e cammino da sola invece tutti dite si questo mi ha aiutato quell'altro pure ma bene o male continuate ad andarci quindi avete sempre bisogno di lui ,quindi non vuol dire essere "guariti" , io non voglio stare un pò meglio ,voglio stare bene e la prima cosa è avere una propria serenità interiore un certo equilibrio che al momento non ho

This post has been edited 1 times, last edit by "Lucreziarock" (Nov 15th 2011, 6:08pm)


10

Wednesday, November 16th 2011, 6:37pm

ho gli stessi identici problemi di dieci anni fa anzi col tempo si sono pure aggravati, tutt'ora sono in cura ma niente ,loro dicono che non hanno la bacchetta magica per risolvere i problemi , a me non sembra di avere avuta fretta ormai son 10 anni


Sei autonoma? Socializzi nornalmente? hai inpegni, un lavoro o occupazione, esci di casa? hai amici e interessi?
Se si vuol dire che questa e' la tua normalita, anche se non ti soddisfa.

Se no, bisogna capire il perche', ma se e' piu il tempo che hai passato nella insoddisfazione che quello che hai passato in una presunta normalita, sarà difficile ripristinare il passato, perche' non esiste piu' ormai.
Si trattera percio' di trovare un minimo di soddisfazione nel presente e risturtturare un po il modo di ragionare, in modo da orientarsi al futuro con un orizzonte un po' piu largo.

Io ho beccato una psicoterapeuta brava, la prima. Hai la mia parola su questo, sulle altre posso al massimo giustificarle dicendo che si rifiutavano di aiutarmi, ma mi fido del mio punto di vista che le ha trovate poco acute come personalità.
La psicoterapia (e simili) non fanno nulla da sole. Inoltre bisogna saperle usare.


Se la prima era cosi brava perche sei andata a cercarne altre? Inoltre stai dicendo che si rifiutavano di aiutarti? Un motivo ci sara', perchè una cosa così non si dice a tutti. E sopratutto non la dicono in diversi.

Mia esperienza: non si smuove molto SOLO CON la dottoressa. Devono esserci PER FORZA anche fattori significativi esterni.Quelli sono i primi fattori di cambiamento


In altre parole vuoi dire che non ti fidi di nessuno e che vuoi fare da te. Niente di male. Alcuni ci riescono. Ma questo screditare gli altri di certo non ti rende simpatica a loro.

Riguardo i farmaci, io non ho cura di farne uso. Non mi piace l'idea


Quindi non solo non ti fidi degli psicologi, ma nemmeno degli psichiatri, dei farmaci, della medicina, ...cioe' di niente a di nessuno. Ma poi ti domandi nell'altro post perchè risulti subito poco simpatica?

Quindi non ho nulla in particolare da dire a riguardo ;) .


Non mi pare. Hai già detto di tutto e di piu'.

la mia terapia (che dura da 20 anni) ti posso dire che essa è un'analisi della malattia, ma anche della normalità


E gia'. In pratica questa e' la tua normalita'.


Quanto sei noioso...

1. La prima = la prima che trovo con cui ho sintonia. E' l'ultima da cui sono andata e da cui continuo ad andare -_-''
2. Ma che è, una provocazione? Ho semplicemente detto che la psicoterapeuta non è una supermamma con tutte le soluzioni in mano e che basta andare da lei per risolvere tutto... no, c'è anche una vita fuori, altri rapporti da gestire, con l'aiuto della dottoressa nel caso lo si ritenga necessario.
3. Devo risponderti?? ?( Sembri un troll -.-' . Spero che altri abbiano capito quello che volevo dire e basta.

cobain

Utente Attivo

Posts: 11

Activitypoints: 47

Date of registration: Nov 2nd 2011

  • Send private message

11

Thursday, November 17th 2011, 3:39am

io è una vita che sono depresso prendo entact e zyprexa ma nada dipende dall'origine della depressione.....
e ti devo essere sincero ci ho fatto il callo con la depressione ho sempre pensieri depressi ma se non li avessi non so so sia meglio o peggio voglio dire almeno mi fa compagnia la depressione....



io non vado da alcun psicoologo e se ti posso consigliare evita di andarci vai almeno da un psichiatra....i psicologi non capiscono un cazzo sono incompetenti dispensno solo consigli inutili che una qualsiasi persona puo darti ....se poi vuoi solo parlare con qualcuno allora potresti pure andare da un psicologo ma senza spender soldi potresti andare da qualche amico se vuoi solo parlare sempre che ce ne hai :) io non ho amici.spero che presti attenzione ai miei consigli ciao

This post has been edited 2 times, last edit by "cobain" (Nov 17th 2011, 3:48am)


robi

Utente Avanzato

  • "robi" is male

Posts: 906

Activitypoints: 2,760

Date of registration: Jul 11th 2007

Location: marotta

Occupation: pensionato

  • Send private message

12

Thursday, November 17th 2011, 5:29am

Lucrezia,
ho letto nei Tuoi interventi e nelle risposte che hai già avuto come (eccetto il Doctor Faust) tutti o quasi compreso il sottoscritto concordino sul fatto che ancora oggi non sei riuscita a trovare lo/la Specialista adatto/a alla Tua persona o forse sarebbe più corretto scrivere personalità. Credo Lucrezia che oltre alla difficoltà nell'incontrare lo/la Specialista idonea possa o potrebbe esserci da parte Tua un impatto sbagliato con questi personaggi e cerco di spiegarmi meglio.
Oggi Lucrezia ho 63 anni ed ho inziato ( con molto scetticismo) intorno ai 45/50 anni un lungo percorso psicoterapico dopo svariate terapie farmacologiche negli anni addietro tutte positive non lo nego, ma purtroppo nessuna guariva questo "male oscuro" alla radice che nel mio caso, ma forse è il denominatore comune di molti se non tutte le situazioni di disagio risale a problemi comportamentali dell'infanzia magari errati e non risolti nonchè una componente ereditaria.
Oggi però riesco a vivere serenamente finalmente fuori da quelle "sabbie mobili", ma l'impegno a migliorarmi è sempre stato massimo con la consapevolezza che i risultati non sarebbero stati immediati ,ma dovevo prestare attenzione ai primi timidi segnali, ho cercato con fatica , ma con discreta soddisfazione di modificare quelle storture caratteriali che mi condizionavano aggiungendo una salutare dose quotidiana di "sano egoismo".
Fidati Lucrezia di Te stessa e della Tua volontà o meglio desiderio di riavere la Tua vita serena ed anche spensierata.
Un abbraccio, sperando di rileggerTi.
Robi

Hallomarc

Piezz e' core...

  • "Hallomarc" is male

Posts: 1,548

Activitypoints: 5,715

Date of registration: Jun 14th 2011

Location: Milano

  • Send private message

13

Thursday, November 17th 2011, 9:03am

Noioso e troll tu dici

ma non capisco a chi tu ti stia riferendo.

Puoi chiarire per favore?
Se non ci fossero i miei difetti, non ci sarei nemmeno io.

SusyAnn

Utente Attivo

  • "SusyAnn" is female

Posts: 58

Activitypoints: 181

Date of registration: Sep 6th 2011

  • Send private message

14

Thursday, November 17th 2011, 9:21am

Non lo so , ma tu nella mia situazione non ti ammazzeresti?

Avrei voluto che qualcuno a questo thread mi avesse risposto,si, io sono uscito dalla depressione per merito di uno psicologo o dei farmaci e ora non ne ho più bisogna so come fare nelle difficoltà e cammino da sola invece tutti dite si questo mi ha aiutato quell'altro pure ma bene o male continuate ad andarci quindi avete sempre bisogno di lui ,quindi non vuol dire essere "guariti" , io non voglio stare un pò meglio ,voglio stare bene e la prima cosa è avere una propria serenità interiore un certo equilibrio che al momento non ho


Le "malattie" della mente non c'è nessuno che le possa guarire. Tutti i farmaci sono solo dei sintomatici che non stroncano il male alla radice ma ne attenuano gli effetti più eclatanti. Secondo me, l'arma migliore che abbiamo siamo noi, con la nostra volontà di uscirne. Io ne sono uscita da sola. Solo adesso vado da una psicologa ma non per problemi di depressione. Quando non si ha la forza o la voglia di far niente bisogna "violentarsi", obbligarsi con ogni mezzo, anche con l'aiuto di qualcuno che possa in tasl senso, obbligarti. ;)

vissik

Restauratore di anime

  • "vissik" is male

Posts: 208

Activitypoints: 662

Date of registration: Oct 4th 2011

Location: Marche

Occupation: Formatore e scrittore

  • Send private message

15

Thursday, November 17th 2011, 10:26am

Aggiungo esperienze alla lista nera: le persone che conosco che sono guarite l'hanno fatto da sole e senza farmaci. Le persone che conosco che prendono farmaci hanno miglioramenti sintomatici, pagati con effetti collaterali, ma nessun accenno alla guarigione.
Vite a 64 bit - Caosfera edizioni

Similar threads