Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Arda

Nuovo Utente

  • "Arda" is female
  • "Arda" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Sep 12th 2019

  • Send private message

1

Thursday, September 12th 2019, 6:25pm

Periodo di profonda tristezza

Ciao a tutti,
sono una ragazza di 22 anni (quasi 23) e questa è la prima volta che scrivo sul Forum.
Da circa un anno ho la sensazione di aver perso il controllo della mia vita. Sono una studentessa universitaria fuoricorso, e mi mancano ancora alcuni esami alla laurea. Il problema è che da parecchi mesi per me studiare è diventato quasi impossibile. Due anni fa ho iniziato ad avere problemi di somatizzazione dello stress: insonnia, dermatite, dolori ai denti causati dal bruxismo (spesso di notte stringo tantissimo i denti per l'ansia), e quest'estate ho iniziato ad avere anche problemi all'apparato digerente. In sostanza quando sono sotto tensione non riesco più a digerire nulla, come se il mio intestino smettesse di lavorare. Ho perso molto peso e mi sento fisicamente debole. Oltretutto la mia mente è spesso annebbiata, ho poca lucidità e questo non fa altro che rendere tutto più difficile.
Ho trascorso gli ultimi anni prevalentemente fuori casa, ma ora che ho finito di seguire i corsi universitari sono tornata a vivere con i miei genitori. Con loro ho un buon rapporto, mi supportano e non mi mettono fretta per finire gli studi.
Sono sempre stata una persona introversa e molto selettiva nelle amicizie, ma nonostante questo fino a uno-due anni fa avevo una vita sociale piuttosto piena: frequentavo parecchie persone (quasi tutte nella città in cui studiavo) e uscivo spesso. Quando sono iniziati i problemi di tristezza e malessere fisico mi sono resa conto di quanto le mie amicizie fossero superficiali. Non avevo nessuno a cui interessasse veramente ascoltarmi, o che fosse in grado di capirmi - a parte una cara amica che però era lei stessa in cura per depressione.
Attualmente non ho amici, a parte un paio di persone che vivono lontane da me e che sento sporadicamente.
Ho settimane in cui non riesco a fare assolutamente nulla e me ne sto tutto il giorno chiusa in casa in preda all'apatia, e poi mi capitano periodi in cui ho spesso crisi di pianto.
Sto scrivendo qui con la speranza di trovare un po' di ispirazione per uscire da questo vortice di tristezza.
So di essere fortunata per tantissimi aspetti, devo 'solo' trovare in me la forza di volontà per tornare a essere la persona determinata e ambiziosa che ero una volta.

Grazie a tutti quelli che hanno avuto la pazienza di leggere.

P.s. Sono già stata un paio di volte da una psicologa, ma ho interrotto il percorso perché finché studio per me è troppo costoso.

Abissoevuoto

Utente Attivo

  • "Abissoevuoto" is male

Posts: 76

Activitypoints: 312

Date of registration: Jul 26th 2019

  • Send private message

2

Thursday, September 12th 2019, 7:54pm

Ciao, ho quasi la tua stessa età e su molte cose mi rispecchio in te, mi sento molto empatico e mi dispiace davvero tanto per questo momento che stai vivendo...
Purtroppo non posso aiutarti a capire come uscire da questa situazione visto che la sto vivendo in primis ma posso dirti che se hai bisogno di sfogarti, di parlare a cuore aperto senza timore di essere giudicata scrivimi, ti ascolterò!

Melite

Nuovo Utente

Posts: 10

Activitypoints: 37

Date of registration: Aug 2nd 2019

  • Send private message

3

Thursday, September 12th 2019, 7:59pm

Ciao, mi dispiace per il periodo che stai passando. Ti capisco perché anche io mi trovo in una condizione simile.

Credo che prima di tutto potresti cercare di sistemare i problemi più immediati, ad esempio per il bruxismo so che ci sono degli appositi apparecchi da portare di notte (chiaramente bisognerebbe sentire da un bravo dentista), per i problemi di stomaco si può vedere di modificare la dieta (anche qui sarebbe meglio sotto controllo medico).

Anche per l'insonnia si potrebbe fare qualcosa, non parlo di psicofarmaci ma magari provare con la valeriana (anche qui bisognerebbe rivolgersi ad un medico).

Una volta che questi disturbi saranno anche solo in parte migliorati credo che potresti sentirti già un po' meglio anche dal punto di vista psicologico.

Purtroppo per le amicizie non so cosa consigliarti perché noto che è un problema diffuso. L'ideale sarebbe riuscire a trovare persone il più possibili affini, e questo si rivela essere più fortuna che altro. Però penso che se magari hai degli hobby o delle passioni, già questo potrebbe darti un'indicazione su dove cercarli. Volendo potresti buttarti in qualche sport, o in qualche corso che pensi potrebbe appassionarti.

Forse bisogna anche accettare che la maggior parte delle amicizie sono "di comodo", ovvero persone con le quali puoi andare a mangiare una pizza ma non alle quali puoi confidare i tuoi problemi.

Nel periodo in cui stavo "messa peggio" io mi sono rifugiata nella famiglia. Ho ripreso a frequentare cugini e cugine con cui non avevo rapporti da anni. Se hai dei parenti e dei fratelli o cugini più o meno della tua età (ma anche no) potresti valutare di rafforzare il legame con loro. A me è servito molto, mi ha molto aiutata.

In sintesi partendo da queste piccoli cambiamenti in te stessa e nella tua vita, pian pianino forse sarai più serena e riprenderai a studiare più volentieri. Non abbatterti, sii forte della tua giovane età e del fatto che hai tutto il tempo per cambiare la tua vita in meglio!

Arda

Nuovo Utente

  • "Arda" is female
  • "Arda" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Sep 12th 2019

  • Send private message

4

Thursday, September 12th 2019, 9:03pm

Quoted

Ciao, ho quasi la tua stessa età e su molte cose mi rispecchio in te, mi sento molto empatico e mi dispiace davvero tanto per questo momento che stai vivendo...
Purtroppo non posso aiutarti a capire come uscire da questa situazione visto che la sto vivendo in primis ma posso dirti che se hai bisogno di sfogarti, di parlare a cuore aperto senza timore di essere giudicata scrivimi, ti ascolterò!

Ciao, grazie per la risposta e per la tua comprensione.
A volte ho la sensazione di essere una delle poche persone della mia età a trovarsi in questa condizione, ma mi sto rendendo conto che in realtà siamo davvero in tanti a vivere una situazione di profondo malessere e solitudine. Solo che probabilmente nella vita "reale" cerchiamo tutti di nasconderlo, perchè viviamo in una società dove l'importante è apparire belli e di successo. Non c'è spazio per le fragilità.
Mi fa piacere aver trovato uno spazio dove poter condividere i miei problemi con qualcuno senza preoccuparmi di essere giudicata.

This post has been edited 1 times, last edit by "Arda" (Sep 13th 2019, 9:44pm)


Flavio10

Giovane Amico

  • "Flavio10" is male

Posts: 188

Activitypoints: 725

Date of registration: Apr 29th 2014

Location: Italia

Occupation: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Send private message

5

Thursday, September 12th 2019, 9:46pm

Sei sicura che lo studio intrapreso sia davvero quello che vuoi?
Sei sicura che non dipenda questa tua situazione è malesseri dal fatto che non stai seguendo la tua vera natura?
Quando vivevo fuori, stavi meglio?
Non ho la sfera di cristallo, ma ti ho posto queste domande perché magari possono aiutarti a riflettere...
Scrivi comunque nel forum, ti aiuterà
Un abbraccio

Arda

Nuovo Utente

  • "Arda" is female
  • "Arda" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Sep 12th 2019

  • Send private message

6

Thursday, September 12th 2019, 10:35pm

Flavio, il percorso di studi era quello che volevo per davvero fino a due anni fa, finché non sono iniziati i problemi di salute legati allo stress. Ho scelto una laurea estremamente impegnativa, ma ne ero consapevole sin dall'inizio. A posteriori posso dire che ho sbagliato strada: non perché non mi piaccia quello che studio, ma perché ora so che sarebbe stato meglio scegliere una via un po' più semplice. Forse ho preteso troppo da me stessa... Ero terribilmente ambiziosa. Credo che parte del mio malessere sia causato dal fatto di aver fallito nei miei obiettivi.
Comunque mi mancano ancora cinque esami, devo solo trovare la forza di concluderli e poi, forse, andrà meglio.

Quando vivevo fuori stavo addirittura peggio, almeno nell'ultimo periodo, perché ero sempre sola. Almeno a casa ho i miei genitori.

Grazie per il tuo messaggio.

Germano

Utente Attivo

  • "Germano" is male

Posts: 22

Activitypoints: 80

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

7

Friday, September 13th 2019, 11:46am

Quoted

Sono già stata un paio di volte da una psicologa, ma ho interrotto il percorso perché finché studio per me è troppo costoso.

Purtroppo gli psicologi costano, ma io credo che nel tuo caso potrebbe servire e funzionare molto bene.
Infatti tu dici che prima stavi bene e poi hai inziato a stare male senza un motivo apparente.
Ebbene secondo me questi problemi senza motivi concreti ei ben precisi sono i più facili da risolvere, per uno specialista. E magari non serviranno nemmeno chissà quante sedute!

Magari ti servirà anche solo parlare e uscirà da te stessa il motivo. Cioè scoprirai la causa.
E in questi casi scoprire la causa è già in buona parte la soluzione stessa del problema.

Arda

Nuovo Utente

  • "Arda" is female
  • "Arda" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Sep 12th 2019

  • Send private message

8

Friday, September 13th 2019, 10:32pm

Ciao, mi dispiace per il periodo che stai passando. Ti capisco perché anche io mi trovo in una condizione simile.
Credo che prima di tutto potresti cercare di sistemare i problemi più immediati

Grazie Melite, ogni consiglio è ben accetto! Per quanto riguarda i vari problemi di salute diciamo che ci sto lavorando. Per l'insonnia uso la melatonina, che fortunatamente è efficace. Per il bruxismo invece mi è stato sconsigliato di usare quell'apparecchio di cui parli tu, perché lo specialista che mi ha visitata mi ha detto che nel mio caso potrebbe aumentare il problema anziché risolverlo. Lui mi ha detto che devo solo rilassarmi ed evitare lo stress: facile a dirsi!

Per quanto riguarda gli amici hai proprio ragione, bisogna accettare che la maggior parte delle amicizie sono "di comodo". Il fatto è che gran parte delle persone vuole solo amici spensierati e allegri; quando mi capitava di trovarmi insieme a dei compagni di corso in momenti in cui ero un po' di giù di corda venivo semplicemente ignorata ed esclusa dalla conversazione. Ed è logorante dover sempre fingere spensieratezza a tutti i costi.

Quoted

penso che se magari hai degli hobby o delle passioni, già questo potrebbe darti un'indicazione su dove cercarli.

Seguirò il tuo consiglio, mi è sempre piaciuto bazzicare nel mondo dell'associazionismo. Sicuramente chiudendomi in casa non miglioro la mia situazione.

Quoted

Se hai dei parenti e dei fratelli o cugini più o meno della tua età (ma anche no) potresti valutare di rafforzare il legame con loro

Purtroppo sono figlia unica e i miei cugini hanno il doppio dei miei anni. Può sembrare strano, ma molti di loro nemmeno li conosco.
Mi fa piacere che i tuoi familiari ti abbiano aiutata a stare meglio, credo che in questi casi la vicinanza di qualcuno che ti vuole bene sia fondamentale!

Arda

Nuovo Utente

  • "Arda" is female
  • "Arda" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 22

Date of registration: Sep 12th 2019

  • Send private message

9

Friday, September 13th 2019, 10:43pm

Purtroppo gli psicologi costano, ma io credo che nel tuo caso potrebbe servire e funzionare molto bene.
Infatti tu dici che prima stavi bene e poi hai inziato a stare male senza un motivo apparente.
Ebbene secondo me questi problemi senza motivi concreti ei ben precisi sono i più facili da risolvere, per uno specialista. E magari non serviranno nemmeno chissà quante sedute!

Magari ti servirà anche solo parlare e uscirà da te stessa il motivo. Cioè scoprirai la causa.
E in questi casi scoprire la causa è già in buona parte la soluzione stessa del problema.


Grazie per il consiglio Germano, ci penserò. In effetti già con le poche sedute fatte dalla psicologa mi sono resa conto che anche solo parlarne è utile a capire molte cose.

Settembre

Giovane Amico

  • "Settembre" is male

Posts: 208

Activitypoints: 659

Date of registration: Jun 11th 2019

Location: Campania

  • Send private message

10

Sunday, September 15th 2019, 10:30pm

Arda ho letto tutto e mi dispiace profondamente per la situazione in cui vivi. Tutta questa tristezza per una persona che alla fine è solo una ragazzina non è affatto bello. Non saprei che dire, ti auguro le migliori cose :)