Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

1

Monday, July 15th 2019, 9:47am

Perché ho 30 anni e non so cosa voglio fare nella vita?

Questa cosa mi sta struggendo, il non avere un'ambizione, non avere un progetto di vita...è da tempo immemore che verso in questa condizione. Non ho mai avuto una vocazione del tipo: "Voglio fare il dottore"....ma come fanno gli altri?
A volte penso: ho 30 anni e non suono buono a niente, dovrei adattarmi a qualsiasi cosa...ma subito dopo un guizzo di orgoglio dentro di me risponde: così sprechi solo la tua vita.........ma mai che abbia un'illuminazione sul percorso da seguire.....è così frustrante........
Mi sento molto depresso per questo...

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male

Posts: 1,281

Activitypoints: 4,655

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

2

Monday, July 15th 2019, 1:23pm

Rafiki, per rispondere a questa domanda, debbo fartene un'altra: quali sono le tue passioni? Quali senti che sono le tue attitudini?
Rispondendo a queste due domande, potresti cominciare ad avere le idee più chiare e, magari, chiarire qualche aspetto anche a noi.

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 384

Activitypoints: 1,201

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

3

Monday, July 15th 2019, 7:37pm

Infatti parti da ciò che sai fare o dalle passioni che hai. Io ho 30 e non è che sia soddisfatta a pieno. Certo faccio un lavoro che mi piace anche se potrei ambire a di più. Io dalle elementari adoro la matematica e la logica per esempio. Tu?

4

Tuesday, July 16th 2019, 9:33am

Non ho vere e proprie passioni, più che altro sono hobby. Mi hanno sempre attratto la musica, la scienza, la tecnologia e l'informatica... ma non ho mai concluso niente in questi ambiti...è come se queste "attitudini" non avessero mai messo radici profonde dentro di me e non siano riuscite a crescere, soffocate da altre turbe emotive e dalla solitudine...ormai mi rendo conto che alla mia età è troppo tardi per costruire qualsiasi percorso e che ho sprecato tutte le opportunità...forse è per questo che ormai non se ne creano di nuove.

mpoletti

Amico Inseparabile

  • "mpoletti" is male

Posts: 1,281

Activitypoints: 4,655

Date of registration: Mar 12th 2014

  • Send private message

5

Tuesday, July 16th 2019, 2:03pm

Mi hanno sempre attratto la musica, la scienza, la tecnologia e l'informatica.

Forse sarebbe anche vero dire che "non hai più l'età", però c'è da dire che hai citato tutti ambiti in cui ci sono novità un giorno sì e l'altro pure.
Per quanto riguarda la musica, non so se intendi che ti piace "suonare uno strumento" oppure scrivere canzoni, oppure recensire concerti, o chissà cos'altro ancora. Partendo dalla tua attrazione specifica, si può prendere una determinata strada. Per esempio: se ti piace suonare,potresti realizzare un demo, pubblicarlo su internet e vedere cosa accade. So che esistono siti appositi a riguardo, ma non conosco i nomi/indirizzi.
Per quanto riguarda le altre passioni, potresti approfondire da autodidatta un aspetto a tua scelta: trovare il materiale (in parte in biblioteca, in parte in libreria, in parte su internet) non dovrebbe essere difficile.
Il mio consiglio, in generale è: parti da ciò che ti piace e che sia alla tua portata attuale (tipo esempi che ti ho fatto)....perché il futuro non possiamo prevederlo

LePassanti

Nuovo Utente

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jul 17th 2019

  • Send private message

6

Wednesday, July 17th 2019, 12:23am

Rafiki, capisco fino al midollo.
Capisco così bene che forse non sono la persona più idonea per rispondere.
Nei momenti "buoni", però, quello che mi dico è che io, semplicemente, sono così.
Sono stata messa al mondo così, progettata così, e va bene così.
Continuerò a fare mille cose senza concluderne una, che spesso equivale a fare niente, a muovermi in cento direzioni diverse senza essere convinta di niente, a provare tutto per scegliere niente. E va bene così. In fondo non è ciò che facciamo ciò che siamo (consiglio la lettura di Satre e il cameriere del Caffè).
Credo che il trucco sia, anziché concentrarsi sulle grandi ambizioni, procedere a piccoli passi e a micro-obiettivi: non dobbiamo diventare tutti scienziati, astronauti o cantanti di successo.
Possiamo fare qualcosa di umile e semplice mantenendo dentro di noi vita e pienezza, valore e autostima.
Non è ciò che facciamo o diventiamo, ma è ciò che siamo e accettiamo di essere.
Piccoli passi, uno dopo l'altro.
Quello che deve essere, verrà da sé, penso o forse spero.
Non guardare la montagna ma solo il sentiero sotto i piedi, forse.
E' così che si raggiunge una qualche cima.
A presto.

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 384

Activitypoints: 1,201

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

7

Wednesday, July 17th 2019, 6:16am

Esatto. Ti piace riparare e installare computer? Ci sono dei corsi per approfondire la cosa e potrebbe tranquillamente diventare un lavoro. Inizia come assistente di un negozio.

8

Wednesday, July 17th 2019, 12:56pm

Rafiki, capisco fino al midollo.
Capisco così bene che forse non sono la persona più idonea per rispondere.
Nei momenti "buoni", però, quello che mi dico è che io, semplicemente, sono così.
Sono stata messa al mondo così, progettata così, e va bene così.
Continuerò a fare mille cose senza concluderne una, che spesso equivale a fare niente, a muovermi in cento direzioni diverse senza essere convinta di niente, a provare tutto per scegliere niente. E va bene così. In fondo non è ciò che facciamo ciò che siamo (consiglio la lettura di Satre e il cameriere del Caffè).
Credo che il trucco sia, anziché concentrarsi sulle grandi ambizioni, procedere a piccoli passi e a micro-obiettivi: non dobbiamo diventare tutti scienziati, astronauti o cantanti di successo.
Possiamo fare qualcosa di umile e semplice mantenendo dentro di noi vita e pienezza, valore e autostima.
Non è ciò che facciamo o diventiamo, ma è ciò che siamo e accettiamo di essere.
Piccoli passi, uno dopo l'altro.
Quello che deve essere, verrà da sé, penso o forse spero.
Non guardare la montagna ma solo il sentiero sotto i piedi, forse.
E' così che si raggiunge una qualche cima.
A presto.
Esatto, mi sento proprio così...e sento di non avere affatto il controllo su questo aspetto e sulla mia vita...oggi penso che vorrei imparare a fare questo, domani inizio a pensare a tutt'altro...ormai questo scherzetto della mia mente lo conosco così bene che mi ha stigmatizzato e paralizzato, preferisco non iniziare più niente, perché so come andrebbe a finire e mi spaventa, mi fa star male prima ancora di incominciare...allora resto fermo e il massimo che faccio e rimuginare su me stesso...lo stesso vale per il discorso umiltà, ho dovuto anche io adattarmi a fare cose e lavori che non rispecchiavano affatto la mia indole, pensavo così di trovare la tranquillità, mi dicevo che il tenermi impegnato mi avrebbe fatto rimuginare meno...e invece non va così, dopo un po' emerge l'orgoglio e mi urla: "Ma che stai facendo della tua vita??"...e si instaura un ciclo di ansia e umore depresso pressoché infinito, ma non ne esco fuori...grazie per il consiglio letterario...

Per rispondere anche mpoletti ed Elisa89, ho cercato di intraprendere diverse strade in questi ultimi anni, ma non mi hanno portato da nessuna parte, perché come ho spiegato poc'anzi, la motivazione a perseguire un obbiettivo, dopo un po' svanisce e mi trovo già a pensare ad altro, punto e a capo...è una situazione molto frustrante...ma sembra essere più forte di me...
Ad esempio, ultimamente pensavo che mi piacerebbe tantissimo aprire una rivendita di chitarre, ho già diverse idee accattivanti in testa, ma penso che sia un'impresa molto più grande di me e mi terrorizza che un giorno potrei svegliarmi e pensare che non è ciò che voglio e ciò che mi aspettavo...

9

Thursday, July 18th 2019, 10:08am

Fai un corso da Personal Trainer al Coni, o prenditi una triennale in ambito sanitario...
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 384

Activitypoints: 1,201

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

10

Friday, July 19th 2019, 6:36am

Allora a questo punto ti consiglio di NON seguire sempre i tuoi pensieri e passioni momentanee perchè è deleterio nel tuo caso.
Se tutti seguissimo sempre l'istinto ci sarebbe gente che cambia lavoro o percorso ogni 2 mesi.Tutti ci "stufiamo" di qualcosa prima o poi.Anche il più ricco imprenditore ad un certo punto pensa di voler mollare una vita di rischio e responsabilità.
Bisogna Scegliere una strada (un lavoro) e mantenere quello: qualcosa che un po' ti piaccia e che ti permette di mantenerti. Piuttosto cambia hobby e prova tanti sport o svaghi in generale.
Trova il tuo modo per svagarti ed accettare il tuo stato.

11

Friday, July 19th 2019, 9:34am

Allora a questo punto ti consiglio di NON seguire sempre i tuoi pensieri e passioni momentanee perchè è deleterio nel tuo caso.
Se tutti seguissimo sempre l'istinto ci sarebbe gente che cambia lavoro o percorso ogni 2 mesi.Tutti ci "stufiamo" di qualcosa prima o poi.Anche il più ricco imprenditore ad un certo punto pensa di voler mollare una vita di rischio e responsabilità.
Bisogna Scegliere una strada (un lavoro) e mantenere quello: qualcosa che un po' ti piaccia e che ti permette di mantenerti. Piuttosto cambia hobby e prova tanti sport o svaghi in generale.
Trova il tuo modo per svagarti ed accettare il tuo stato.
Ho difficoltà proprio in questo...è come se le attitudini che ho accennato mi limitassero, non voglio essere né il tecnico di computer, né il commerciante, né altro...perché tutto ciò lo avverto come limitante, ecco perché dopo un po' mi stufo di tutto...è difficile da spiegare...mi chiedo se qualcuno si sia mai trovato nella mia situazione e sia riuscito a superarla o conviverci.

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 384

Activitypoints: 1,201

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

12

Tuesday, July 23rd 2019, 6:53am

E trovare più lavori part time in campi diversi? Per sviluppare la tua poliedricità.
Non so... Di giorno tecnico dei PC e di notte cabarettista o chitarrista in una band locale.
Oppure al mattino giardiniere e al pomeriggio impiegato di banca.
Boh... Sto sparando...che titolo di studio hai? Conosci le lingue? L'estero ti potrebbe aprire gli orizzonti.
Se tutto ti sfugge non stare fermo nell'insoddisfazione. Tenta qualcosa.

13

Thursday, July 25th 2019, 9:47am

Credi veramente che sia una cosa fattibile? Mi viene ansia solo a pensarci.
Grazie comunque per lo spunto.

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 384

Activitypoints: 1,201

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

14

Thursday, July 25th 2019, 10:25am

Io credo che volere è potere. Ma predico bene e razzolo male!

15

Thursday, July 25th 2019, 10:37am

Io credo che volere è potere. Ma predico bene e razzolo male!
D'accordo sulla prima parte, fosse facile però...perché pensi che predichi bene e razzoli male?

Similar threads