Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

jojoplan

Utente Attivo

  • "jojoplan" is female
  • "jojoplan" started this thread

Posts: 40

Activitypoints: 197

Date of registration: Apr 30th 2015

  • Send private message

1

Monday, April 24th 2017, 12:49am

pensiero fisso di trovare un fidanzato

Ho 38 anni e la paura di rimanere sola o di non avere più l'età per fare figli mi sta martellando nella testa... al punto di iniziare a valutare l'ipotesi di fare un filgio da sola. Ma non vorrei arrivare a questo. E' solo che sento il tempo che passa e non riesco a trovare un ragazzo... Nella vita reale chi mi corteggia non è mai quello che mi piace. Ho provato con i siti d'incontri, ma ho trovato solo persone che non mi piacevano oppure se le trovavo interessanti poi non è nato nulla... sono demoralizzata :(

TeddyBear

Utente Fedele

  • "TeddyBear" is male

Posts: 461

Activitypoints: 1,621

Date of registration: Feb 18th 2017

  • Send private message

2

Monday, April 24th 2017, 1:55am

Hai più o meno la mia età. Direi di prenderla seriamente in considerazione l'idea di un figlio da sola... alla nostra età gli uomini piacenti sono già piazzati e in giro rimangono quelli come me, quelli che non si fila proprio nessuna. E il discorso vale pure a parti invertite, le single della mia età che trovo sui siti d'incontri fanno rabbrividire. Purtroppo alla nostra età la scelta è poca, o ci si accontenta di poco o ci si ritira dalla competizione, come ho fatto io.

Pensatore

Giovane Amico

Posts: 161

Activitypoints: 497

Date of registration: Aug 24th 2016

  • Send private message

3

Monday, April 24th 2017, 9:15am

Avere figli non é di vitale importanza, non é un metro di misura per stabilie se nella vita si ha fallito o meno

Io sono

Giovane Amico

Posts: 195

Activitypoints: 669

Date of registration: Oct 21st 2015

  • Send private message

4

Wednesday, April 26th 2017, 2:28am

Metti almeno una tua foto e comunicaci da dove scrivi . Chissà nella vita.

5

Wednesday, April 26th 2017, 12:29pm

Quoted

Avere figli non é di vitale importanza, non é un metro di misura per stabilie se nella vita si ha fallito o meno


Questo lo dici te. Nonostante tutti i miei successi e nonostante tutto quello che farò in futuro se quando sarà il momento non avrò almeno un figlio il fallimento per me sarebbe una cosa certa.

6

Wednesday, April 26th 2017, 10:55pm

Hai più o meno la mia età. Direi di prenderla seriamente in considerazione l'idea di un figlio da sola... alla nostra età gli uomini piacenti sono già piazzati e in giro rimangono quelli come me, quelli che non si fila proprio nessuna. E il discorso vale pure a parti invertite, le single della mia età che trovo sui siti d'incontri fanno rabbrividire. Purtroppo alla nostra età la scelta è poca, o ci si accontenta di poco o ci si ritira dalla competizione, come ho fatto io.
La lucidità con cui scrivi tali (politicamente scorrette, ma realistiche) cose è agghiacciante.

Ho 38 anni e la paura di rimanere sola o di non avere più l'età per fare figli mi sta martellando nella testa... al punto di iniziare a valutare l'ipotesi di fare un filgio da sola. Ma non vorrei arrivare a questo. E' solo che sento il tempo che passa e non riesco a trovare un ragazzo... Nella vita reale chi mi corteggia non è mai quello che mi piace. Ho provato con i siti d'incontri, ma ho trovato solo persone che non mi piacevano oppure se le trovavo interessanti poi non è nato nulla... sono demoralizzata :(
Forse dovresti, se già non lo stai facendo, cercare di capire perché non trovi una persona compatibile.
E' indispensabile capire se ci sono "vizi" o problemi, specie ora che i tempi stringono.

La mia non è una mera allusione alla tua parte di responsabilità (che potrebbe anche non esistere, anche se è assai improbabile), ma proprio una critica costruttiva.

Spesso passiamo molto tempo, molti anni, a fare sempre gli stessi errori.
Errori che ci impediscono -di fatto- di ottenere un risultato che per "gli altri" appare quasi normale.

Un motivo c'è, sempre. A volte il problema è l'ambiente, a volte è lo stile di vita, ma quasi mai manca una componente personale di "vizio".

Per "vizio" intendo "vizioso", disfunzionale.
Dal punto di vista di una donna è (ancora) abbastanza difficile credere che non si abbia occasione di conoscere più e più persone (senza spaccarsi di fatica).
La parte difficile del femminile è imparare a riconoscere, a valutare e soprattutto a valutarsi.

Essere la parte della potenziale coppia che prende le misure, che inizialmente ha il maggior potere di selezione: è più oneroso e difficoltoso di quanto non si creda. Sbagliare o non avere un metodo realistico in questa pratica porta (in definitiva) agli stessi risultati del "non essere all'altezza" di un maschio: Zero.

Dico "in definitiva" perché nella parte di mezzo qualche risultato c'è: si fa esperienza, si conoscono persone. Ma per conoscere realmente qualcuno non basta frequentarlo qualche tempo, bisogna saper valutare e valutarsi.

Nel saper valutarsi, che ho già citato ben due volte è compreso il capire ciò che si vuole, quali sono le proprie priorità e fino a che punto le proprie aspettative trovino riscontro nella realtà oggettiva. A volte basta cambiare un solo fattore, una sola asticella delle aspettative, delle proprie abitudini, dei propri limiti: e si apre un mondo.

..E se non si apre un mondo, potrai sempre seguire le agghiaccianti parole di TeddyBear.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" is male

Posts: 1,738

Activitypoints: 5,513

Date of registration: Oct 29th 2008

Location: Mestre

Occupation: architetto, non so ancora per quanto...

  • Send private message

7

Friday, April 28th 2017, 6:12pm

RE: pensiero fisso di trovare un fidanzato

Nella vita reale chi mi corteggia non è mai quello che mi piace.

È proprio su questo aspetto che inizierei a farmi delle domande, pure insistenti...
Vero che non bisogna buttarsi nelle braccia e nel letto del primo che passa, però sei giovane e qualche altra possibilità devi dartela, no?
Una cara amica della mia compagna, entrambi di 48 anni (nota bene, ha 10 anni più di te...), continua a lamentarsi anche attraverso i social network, che gli uomini sono tutti farabutti, che pensano solo al sesso e che, alla fine, non riesce a trovarne uno che le piaccia. D'altra parte, però, si comporta in modo tale, mettendo dei "paletti", come ad esempio il pretendere di essere libera di fare quello che vuole, andare a ballare, uscire con le amiche ecc., compreso il frequentare - amichevolmente - altri uomini quando ha già una relazione, che ottengono il risultato opposto a quello che lei si aspetta. Le ho presentato un paio dei miei amici, ma li guardava sempre dall'alto in basso... Ma chi credi di essere?
Capisco perfettamente che con l'andare degli anni si diventi sempre più "choosy", infatti la mia conoscente, per quanto possa fare una previsione abbastanza attendibile, rimarrà single a vita, però bisogna misurarsi anche con quanto "offre" il mercato. Non dico che ci si debba per forza "adeguare", però scendere dal proprio piedistallo talvolta aiuta.
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


Nathanim

Amico Inseparabile

  • "Nathanim" is male

Posts: 1,638

Activitypoints: 4,406

Date of registration: Mar 1st 2017

  • Send private message

8

Saturday, April 29th 2017, 11:00am

RE: RE: pensiero fisso di trovare un fidanzato


Vero che non bisogna buttarsi nelle braccia e nel letto del primo che passa, però sei giovane e qualche altra possibilità devi dartela, no?
Una cara amica della mia compagna, entrambi di 48 anni (nota bene, ha 10 anni più di te...), continua a lamentarsi anche attraverso i social network, che gli uomini sono tutti farabutti, che pensano solo al sesso e che, alla fine, non riesce a trovarne uno che le piaccia. D'altra parte, però, si comporta in modo tale, mettendo dei "paletti", come ad esempio il pretendere di essere libera di fare quello che vuole, andare a ballare, uscire con le amiche ecc., compreso il frequentare - amichevolmente - altri uomini quando ha già una relazione, che ottengono il risultato opposto a quello che lei si aspetta. Le ho presentato un paio dei miei amici, ma li guardava sempre dall'alto in basso... Ma chi credi di essere?


Ciao :)

Nel comportamento che descrivi io ci vedo superficialità ma anche incoerenza, visto che si nota un contenuto che ha una certa attinenza con il comportamento maschile che lei presume essere sempre esistente e criticabile.
Voglio dire, è inutile criticare un modo di fare negli altri se poi ci si comporta in una maniera che è l'anticamera di quel modo di fare, perché l'essere 'libertini' non ha a che vedere solo con il sesso.

Sono d'accordo con te sul fatto di scendere dal piedistallo, o almeno cominciare ad accorgersi che i propri piedi non toccano terra, ed essere un pò più umili.

:)

Kennet

Nuovo Utente

Posts: 4

Activitypoints: 19

Date of registration: Apr 27th 2017

  • Send private message

9

Saturday, April 29th 2017, 9:22pm

Io sono stato a scegliere per anni, poi mi sono accorto che invecchiavo e mi sono detto, la prima che mi fa innamorare la sposo. Purtroppo non fu una scelta felice perché mi sposai e dopo pochi anni mi lascio nel momento in cui io avevo più bisogno di lei. Io desideravo più di lei un figlio e è rimasta incinta a 41 anni, purtroppo però l'affidamento lo ha ottenuto lei e ora soffro spesso perché viviamo molto lontani e mi manca mia figlia.


Dare consigli è sempre molto difficile perché le variabili che possono capitare nella vita sono praticamente infinite.
Se proprio pensi che avere un figlio ti migliori la qualità della vita, fallo senza aspettare il principe azzurro. Magari l'uomo lo troverai dopo. Io in una situazione del genere starei vicino ai miei genitori, perché i bambini sono carini ma danno davvero tanto lavoro e i nonni possono aiutare tantissimo.

This post has been edited 1 times, last edit by "Kennet" (Apr 30th 2017, 12:08pm)


Fantasyme

Utente Avanzato

Posts: 810

Activitypoints: 2,479

Date of registration: Nov 14th 2016

  • Send private message

10

Saturday, April 29th 2017, 11:15pm

Quella sensazione di impotenza, frustrazione, ingiustizia che ti culla la notte fino a farti addormentare e ti sveglia dolcemente la mattina. Ogni tanto ti sveglia nel cuore della notte, ogni tanto ti "chiama" mentre sei a fare la spesa, mentre fai una passeggiata col cane. Non conosce orari.

Non credo che in Italia ci sarà mai una legge che possa consentire ai single di adottare un figlio, togliere un bambino dalla fame dell'Africa o da qualche freddo orfanotrofio dell'Est potrebbe essere l'unica cosa degna fatta in vita mia.

Ti capisco, purtroppo.....