Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

1

Wednesday, July 6th 2016, 11:50am

Non mi importa più di niente.

Non mi importa del mio presente autodistruttivo e non mi importa del futuro penoso che verrà.
Passo le giornate a fare niente, la mia mente è pigra, non mi stimola a reagire neanche più il giudizio cinico della mia famiglia e dei conoscenti.
Dovrei trovarmi un lavoro o tutt'al più cercare di migliorare, studiare, ampliare le mie conoscenze, ma non può fregar di meno.

Non me ne può fregar di meno di dover dimostrare di non fare schifo, di non essere un mediocre, di non essere inferiore agli altri. Forse è ciò che sono davvero e lo sono sempre stato ed è il massimo che posso chiedere a questa vita. Tanto ormai chi mi conosce mi ha già giudicato senza appello.
È tutta un'ipocrisia, l'unico fine della vita umana è quello di guadagnare soldi e spenderli, le persone ti apprezzano e ti stimano quanto più sei in grado di avere successo, di collezionare titoli e riconoscimenti, di dare in termini materiali.
Non sto qui a discutere se sia giusto o sbagliato, se sia il caso di cambiare tutto, ma di una cosa sono certo: io sono contro questo modello di società e di vita, lo disprezzo e spero che chi lo persegue ne venga travolto.

Non sento più niente dentro di me se non frustrazione e rabbia, attorno a me solo gelo, solitudine e silenzio. Non si può partire da questo per costruire qualcosa di buono.

Non so se sono marcio io dalla nascita o mi ci hanno fatto diventare le persone che ho incontrato in questi 28 anni.
Ma una mela ormai marcia non può tornare fresca. È una vita già buttata. A questo punto meglio la morte. Spero che sopraggiunga presto.

No, non sono il tipo che si suiciderebbe, per quanto dolore io stia provando, vorrebbe dire che serberei ancora amore verso me stesso, invece non me ne può fregar di meno. Ho deluso tutti, ho deluso me stesso, se mi suicidassi probabilmente farei solo piacere a qualcuno.

2

Wednesday, July 6th 2016, 1:30pm

cancellato cancellato

This post has been edited 1 times, last edit by "Mercuriana" (Oct 26th 2017, 2:18pm)


Emanuele

Utente Passivo

  • "Emanuele" is male

Posts: 870

Activitypoints: 2,638

Date of registration: Nov 11th 2010

Location: Frittole

Occupation: Artista senza giacca e senza cappello (ho tante di quelle giacche e cappelli, però sono un artista e non ne uso)

  • Send private message

3

Wednesday, July 6th 2016, 3:03pm

cerca e guardati il film "Le mele di Adamo"


Bellissimo :love:

4

Wednesday, July 6th 2016, 3:08pm

Ho letto un po' la trama, cercherò di guardarlo... giuro, non sto proprio con la testa, non ho voglia di ascoltare altri messaggi buonisti sul senso della vita, ultimamente li detesto, ma mi sforzerò perché me lo hai chiesto così gentilmente.... almeno hai avuto la delicatezza di consigliarmi un film commedia e non, chessò, di leggere un libro di Alberoni.
Ti aggiornerò.

5

Wednesday, July 6th 2016, 4:36pm

cancellato cancellato

This post has been edited 1 times, last edit by "Mercuriana" (Oct 26th 2017, 2:18pm)


6

Wednesday, July 6th 2016, 4:37pm

cancellato cancellato

This post has been edited 1 times, last edit by "Mercuriana" (Oct 26th 2017, 2:18pm)


MB

Uno qualunque.

  • "MB" is male

Posts: 640

Activitypoints: 2,000

Date of registration: Aug 29th 2010

  • Send private message

7

Wednesday, July 6th 2016, 6:21pm

Ho raggiunto le medesime conclusioni.

Liala75

Nuovo Utente

Posts: 7

Activitypoints: 42

Date of registration: Jul 6th 2016

  • Send private message

8

Wednesday, July 6th 2016, 6:50pm

A 28 anni la vita ti sorprenderà talmente tante volte che tra 10 anni rileggendo questo post potresti stentare a riconoscerti.. Daccordo con te che questa società non è bella ma tra le sue pieghe ci sono piccoli squarci di umanità...basta guardare...

9

Wednesday, July 6th 2016, 7:41pm

Tra 10 anni non penso che avrò ancora internet, forse finirò per strada o in un istituto psichiatrico.

Battute (ma non troppo) a parte, mi preoccupa il fatto che inizi a provare (anche) una costante avversione e ostilità nei confronti della società, se prima aspiravo a raggiungere quei modelli di vita tanto agognati, ora inizio a disprezzarli profondamente, vorrei vederli distrutti. Neanche a 16 mi sentivo così elettrizzato e bastian contrario.
Vorrei vedere crollare le certezze di tutti quegli ipocriti che ci credono.

E forse ciò deriva dal fatto che ormai mi sento psicologicamente distrutto, irrecuperabile...e sono vicino ad un'età in cui i pensieri e la visione del mondo iniziano a cristallizzarsi per poi difficilmente cambiare.

Che adulto sarò fra 10 anni? Se non ho ricevuto gli strumenti necessari per stare bene con gli altri, per aprirmi, per inserirmi in questa società del cavolo? Che per quanto schifosa, solo questa c'è.

I miei mi vedono come un emarginato e sanno fare solo questo.
Sono nato e sono stato educato da persone ciniche, moraliste, bigotte e incoerenti, che non mi hanno mai amato realmente e con le quali non ci sono mai andato d'accordo e, per una sorta di legge d'attrazione cosmica, riesco ad attirare solo persone simili a loro; cosa dovrei pensare di questo mondo, se non che è un posto estremamente schifoso e odioso.

10

Wednesday, July 6th 2016, 7:44pm

P.S. E poi faccio schifo e pena e non me ne curo più.

MB

Uno qualunque.

  • "MB" is male

Posts: 640

Activitypoints: 2,000

Date of registration: Aug 29th 2010

  • Send private message

11

Wednesday, July 6th 2016, 7:53pm

In un certo senso è meglio essere rabbiosi e disgustati che tristi e rassegnati.

Bwndy

Amico Inseparabile

  • "Bwndy" is male

Posts: 1,467

Activitypoints: 4,668

Date of registration: Mar 16th 2016

  • Send private message

12

Wednesday, July 6th 2016, 8:43pm

Nemmeno a me frega molto. La mia condizione e quella di chi mi sta vicino è già difficile, non ho tempo nè voglia di pensare a cosa succede a Palazzo Chigi o a cosa fanno i miei amici senza di me. è vero che la gente sotto sotto è ancora buona e umana, però abbiamo troppe cazzate in testa, stiamo perdendo di vista le cose importanti, come la gentilezza e il rispetto, sempre più negate. Se avessi miliardi sicuramente cercherei di dare il mio contributo,vorrei migliorare questo posto per quanto mi è possibile, però sono anche un essere umano: se non vengo trattato come tale, la voglia di migliorare le cose lascia il posto al disprezzo, più che giustificato.


Quoted

In un certo senso è meglio essere rabbiosi e disgustati che tristi e rassegnati.


Verissimo. Se ci si arrabbia vuol dire che ciò che ci fa arrabbiare per noi è importante, se ci arrabbiamo vuol dire che attribuiamo un valore per noi. Se non ci arrabbiamo e semplicemente ci abbandoniamo allo sconforto, vuol dire che abbiamo perso le speranze.

Dolciotto84

Utente Avanzato

  • "Dolciotto84" is male

Posts: 652

Activitypoints: 2,075

Date of registration: May 1st 2013

  • Send private message

13

Wednesday, July 6th 2016, 9:51pm

Mi sento quasi uguale ma io mi arrabbio ancora.

LuceOscura

Istinto selvaggio

  • "LuceOscura" is male

Posts: 917

Activitypoints: 2,876

Date of registration: Jun 17th 2016

  • Send private message

14

Thursday, July 7th 2016, 8:57am

È tutta un'ipocrisia, l'unico fine della vita umana è quello di guadagnare soldi e spenderli, le persone ti apprezzano e ti stimano quanto più sei in grado di avere successo, di collezionare titoli e riconoscimenti, di dare in termini materiali.
Non sto qui a discutere se sia giusto o sbagliato, se sia il caso di cambiare tutto, ma di una cosa sono certo: io sono contro questo modello di società e di vita, lo disprezzo e spero che chi lo persegue ne venga travolto.


Dici di fregartene di tutto e di tutti, eppure condensi nelle tue riflessioni impietosi giudizi sulla società che ti circonda, sottendendo alla velata ironia una punta di disprezzo.

Diciamo che in verità te ne frega eccome di questa società-porcile e degli esseri che la costituiscono, e ti infastidisce che il mondo degli umani sia ridotto ad orpelli superflui e materiali, privi di un qualsiasi valore affettivo, in linea con la tua idea di morale o comunque profondo.

Insomma, tu stai fuggendo dal deserto.

Ok, benissimo, lo faccio anche io...

Ma sai qual è la verità?

Che il vero senso dell esistenza umana non sono i soldi, bensì la morte, ovvero il fatto che la vita abbia un termine.

Dunque non piangerti addosso, non perdere tempo a giudicare le scelte altrui e pensa a godere di quei pochi giorni che ti restano su questo granello di polvere.....................
Non esiste ne bene ne male. Solo chi ha un potente e chi un debole istinto animale... Nelle mie arterie scorre la giungla !

Ilsaggio

Utente Attivo

Posts: 15

Activitypoints: 59

Date of registration: Jun 16th 2016

  • Send private message

15

Thursday, July 7th 2016, 4:37pm

Ciao,mi trovo nella tua stessa situazione..non trovo senso nel fare le cose..quando qualcuno mi chiede perché nn lavoro dopo aver preso la laurea gli dico scherzando ma non troppo che andrò a fare il barbone..anni fa all',inizio pensavo che nel giro di poco le cose sarebbero cambiate e invece eccomi qui allo stesso modo se non peggio...quale sarà il fondo??
Non voglio vedere nessuno,in casa non parlo neanche più..mi dispiace per chi mi vuole bene ma io non sento niente...spesso piango da solo e mi faccio pena..mi immagino in futuro in cui io stia bene ma subito mi rendo conto che così non sarà... vorrei rintanarmi nell'angolo più nascosto di casa...e scomparire per un po'...
L mia vita,la mia depressione
https://depressione-ansia.blogspot.it/

Similar threads