Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" is female

Posts: 3,329

Activitypoints: 9,433

Date of registration: Oct 14th 2016

  • Send private message

46

Saturday, September 14th 2019, 8:59pm

Non ho letto tutti gli interventi, e non so se sia stata già fatta notare questa cosa:
Ragionando in maniera asettica, basandomi solo sulla situazione e non sui termini e i modi che ha usato l'autore per descrivere la sua condizione,- che onestamente non condivido-. Riflettevo sul fatto che una persona nelle condizioni in cui si trova questa donna, percepisce degli aiuti dallo stato. Quindi avrà una pensione di invalidità, un assegno per l'accompagnamento e la possibilità di assistenza domiciliare gratuita (alcuni comuni lo prevedono)
Perchè non utilizzare questi soldi, che prima non avevano (a suo dire, conduceva una vita da re, quindi questi sarebbero soldi extra) per un aiuto esterno , una badante che possa alleggerire le fatiche per l'accudimento?

Conosco una coppia in queste condizioni, non hanno figli e non hanno una famiglia presente. Però grazie ai soldi che percepiscono e agli aiuti del comune e di alcune associazioni di volontariato "sembra" che conducano una vita serena. Spesso fanno viaggi, organizzati proprio per persone disabili e grazie all'associazione a cui fanno riferimento partecipano a gite, vanno al cinema ecc ecc.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,117

Activitypoints: 21,693

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

47

Saturday, September 14th 2019, 9:20pm

È vero come dice Elettra esistono degli aiuti per le persone che soffrono di questa condizione che conosco abbastanza. Una cugina della mia ex rimase paralizzata dopo neanche un anno di matrimonio. Il marito, uomo molto bello e con un passato giovanile diciamo allegro, le è rimasto accanto negli ultimi 20 anni e passa. Ovviamente non si può pretendere che tutti siano così. Io ammetto che un partner possa non farcela, ma le cose dette dall'autore del thread denotano un egocentrismo e una totale mancanza di empatia che a me personalmente fanno venire i brividi.
Per questo mi sono espresso duramente. Non ce la fai a starle vicino? Ok va bene...Ma per favore abbi rispetto del dramma della persona che comunque ha fatto parte della tua vita.
La prossima rivoluzione verrà dalla tristezza

fuoco_fatuo

Giovane Amico

  • "fuoco_fatuo" is male

Posts: 211

Activitypoints: 603

Date of registration: Aug 20th 2013

Location: Roma

  • Send private message

48

Sunday, September 15th 2019, 9:04am

l'ipotesi fake è già passata al vaglio?

49

Sunday, September 15th 2019, 9:16am

Quoted

l'ipotesi fake è già passata al vaglio?


Si anche io sono piuttosto scettico sulla veridicità della storia riportata, infatti ho risposto in maniera piuttosto sintetica.
No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it.

Make your voice heard.

Elena***

Utente Attivo

Posts: 64

Activitypoints: 199

Date of registration: Aug 15th 2019

  • Send private message

50

Sunday, September 15th 2019, 10:58am

Non ho letto tutti gli interventi, e non so se sia stata già fatta notare questa cosa:
Ragionando in maniera asettica, basandomi solo sulla situazione e non sui termini e i modi che ha usato l'autore per descrivere la sua condizione,- che onestamente non condivido-. Riflettevo sul fatto che una persona nelle condizioni in cui si trova questa donna, percepisce degli aiuti dallo stato. Quindi avrà una pensione di invalidità, un assegno per l'accompagnamento e la possibilità di assistenza domiciliare gratuita (alcuni comuni lo prevedono)
Perchè non utilizzare questi soldi, che prima non avevano (a suo dire, conduceva una vita da re, quindi questi sarebbero soldi extra) per un aiuto esterno , una badante che possa alleggerire le fatiche per l'accudimento?

Conosco una coppia in queste condizioni, non hanno figli e non hanno una famiglia presente. Però grazie ai soldi che percepiscono e agli aiuti del comune e di alcune associazioni di volontariato "sembra" che conducano una vita serena. Spesso fanno viaggi, organizzati proprio per persone disabili e grazie all'associazione a cui fanno riferimento partecipano a gite, vanno al cinema ecc ecc.



Vero, ma durante il giorno la signora ha già una badante ...

Moonlight3

L'insostenibile leggerezza dell'essere

  • "Moonlight3" is female
  • "Moonlight3" has been banned

Posts: 63

Activitypoints: 182

Date of registration: Aug 19th 2019

Location: Roma

Occupation: Libero professionista

  • Send private message

51

Sunday, September 15th 2019, 12:42pm

E' un mio grande sospetto l' ho espresso quasi subito..ma e' un'ipotesi una delle tante

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,988

Activitypoints: 5,978

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

52

Sunday, September 15th 2019, 1:46pm

E' stata la primissima cosa che ho sperato, malgrado tutto la migliore ipotesi.
Poi nel dubbio che fosse vero ho preferito rispondere con il da farsi più o meno possibile e immediato (più badanti, sostegno psicologico, separazione quanto prima) - perché in queste situazioni oggettivamente sbroccare in qualche modo capita a molti se non a tutti, e a parecchi di restare sbroccati al di là del "sano" come si descrive qui.

Bisogna uscirne prima possibile per il bene di tutti.
Poi speriamo davvero sia un fake, almeno il problema è di una sola persona e non pure di una che ha già la disgrazia di essere rimasta tetraplegica (non la trovo ma fate conto che abbia messo un'emoticon che incrocia le dita :) )

Settembre

Giovane Amico

  • "Settembre" is male
  • "Settembre" has been banned

Posts: 302

Activitypoints: 983

Date of registration: Jun 11th 2019

Location: Campania

  • Send private message

53

Sunday, September 15th 2019, 2:34pm

Quando c'è veramente l'amore allora non si tratta solo di un fondoschiena da pulire. Quando poi il signore in questione ha anche la badante. Lo psicologo sono io e dico le cose come stanno. Il signore in questione vuole solo cose belle l dalla vita e, non sono non vuole prendersi le sue responsabilità, ma non vuole nemmeno fare rinunce quando si tratta l'ipotesi di lasciare la moglie. Questo vuole solo godere della vita senza mai pagarne un prezzo. Se vuoi qualcosa allora devi anche fare delle rinunce. Mi dispiace soltanto che sua moglie non era la mia, perché se così fosse stato l'avrei trattata bene.
Chi ama davvero non guarda a niente, nel suo caso non è che l'amore è finito, non l'ha mai amata altrimenti l'amava ancora. Andava solo dietro si suoi capricci e desideri osceni. E al suo bisogno di essere curato da qualcuno, questa è la verità. Discorsi diversi da questo dono solo discorsi da animali.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 9,117

Activitypoints: 21,693

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

54

Sunday, September 15th 2019, 3:50pm

Concordo...se fosse vero non ci sarebbe un briciolo di amore. Evidentemente non c'era neanche prima
La prossima rivoluzione verrà dalla tristezza

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" is female

Posts: 3,329

Activitypoints: 9,433

Date of registration: Oct 14th 2016

  • Send private message

55

Sunday, September 15th 2019, 3:55pm

Concordo, anche io, sia sull'ipotesi fake, che con quanto scritto da Settembre.

Nelle sue parole non ho mai avvertito neanche un briciolo di compassione verso la moglie, che è la vittima di questa tragedia.

Fen

Utente Attivo

Posts: 19

Activitypoints: 78

Date of registration: Sep 12th 2019

  • Send private message

56

Tuesday, September 24th 2019, 7:16pm

Non mi pare di aver letto nessuna tua risposta, spero quindi almeno che tu legga le risposte degli altri (anche perché altrimenti che lo hai scritto a fare questo post?).
Dal mio punto di vista, e voglio essere schietta, sei arrabbiato con tua moglie perché diventando tetraplegica ti ha rovinato la vita. Se ci pensi razionalmente, non ti sembra assurdo pensare una cosa del genere?

Non me la sento di giudicarti in negativo in tutto e per tutto, perché non so come sia fare come "secondo lavoro" e per tutta la vita il badante e suppongo che alla lunga possa essere davvero frustrante tanto da portarti ad odiare una persona che magari prima amavi. Comunque, però, vorrei invitarti a tentare di ragionare più lucidamente. Non puoi prendertela con LEI.
L'aver avuto un incidente non è colpa sua, non è colpa sua se tu ti senti in dovere di accudirla quando non la ami, non è colpa sua se addirittura non riesci a baciarla, non è colpa sua se gli amici che hai sono I SUOI e quindi, presumibilmente, se tu la lasciassi perderesti anche loro. Non è colpa sua se non hai soldi a sufficienza per permetterti la casa dei tuoi sogni. Non è colpa sua nulla di questo, è colpa del "fato" e magari anche un po' tua (per quel che riguarda i soldi e gli amici).

Ora, puoi decidere di vivere una vita di estrema infelicità per sempre, oppure puoi scegliere di fare qualche compromesso e vivere un po' meglio. Scegli tu il compromesso da fare.
Dal mio punto di vista hai le seguenti opzioni:
1) La lasci e fai il compromesso di perdere gli amici di lei e vivere in un monolocale (io vivo in un monolocale e lo condivido anche con il mio ragazzo. Ma sono ancora molto giovane, forse quindi il compromesso per me è più semplice). Seguendo questa ipotesi non saresti più costretto a stare con una donna che non ami, a non farle più da badante ed avresti molto più tempo per dedicarti alle tue passioni e per crearti amici.
2) Non la lasci e, visto che tua moglie ha la possibilità di vivere anche con le proprie finanze, le dici di prendere un badante anche per la notte e i weekend. Una persona consigliata magari da qualcuno che conosci e che possa vivere con voi. Questo ti permetterebbe di non perdere la tua casa, gli amici comuni, di poter dedicare più tempo a te stesso ed anche magari ti ritrovare un po' di affetto per tua moglie. I miei nonni hanno vissuto così per 15 anni, non è stato facile, ma almeno mia nonna non faceva la badante come secondo lavoro.

Poi, un'opinione personalissima, tutto il tuo discorso e anche i termini che hai usato, come SFIGATO, mi sembra un po' infantile. L'affrontare delle difficoltà non ti rende sfigato, dal mio punto di vista è molto più "sfigata" (se proprio vogliamo utilizzare questo termine da liceali) una persona che ha la possibilità migliorarsi, ma preferisce stare con le mani in mano e non fare nulla. Crogiolarsi nella propria tristezza è più semplice, infatti, che reagire.

Settembre

Giovane Amico

  • "Settembre" is male
  • "Settembre" has been banned

Posts: 302

Activitypoints: 983

Date of registration: Jun 11th 2019

Location: Campania

  • Send private message

57

Tuesday, September 24th 2019, 9:23pm

Potrebbe essere un fake perché in questa discussione non ha risposto nessuno. Comunque leggendo le parole di Fen ho pensato a questo riferito a chi ha messo la discussione: la gente di oggi pensa solo ai divertimenti e non vuole fare sacrifici. La vita può essere anche dura ma certa gente deve anche pensare che se certe cose fossero capitare a loro allora non è bello essere abbandonato a se stesso da tutti.

Fen

Utente Attivo

Posts: 19

Activitypoints: 78

Date of registration: Sep 12th 2019

  • Send private message

58

Wednesday, September 25th 2019, 8:08pm

Potrebbe essere un fake perché in questa discussione non ha risposto nessuno.



A me sembra strano che qualcuno possa inventarsi una storia del genere. Mi viene da pensare che invece sia una storia vera e che la persona che ha scritto la discussione non voglia rispondere perché è stata giudicata male un po' da tutti.

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,988

Activitypoints: 5,978

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

59

Thursday, September 26th 2019, 12:47pm

Io tendo a dare per scontato e ormai mi fa sorridere, che su Internet molti si inventino di sana pianta vite da jet set per rimorchiare o per ostentare successi e ricchezze che nella realtà guardano da lontano, ma con mio sconcerto noto che la mitomania fa inventare anche storie angosciose, tristissime ,a chi sta benone. Roba di competenza di terapisti, mi sa.

In ogni caso se l'opener non è un fake ha reagito in modo insano, per carità anche comprensibile anche alla luce dello sgretolamento del sentimento sotto il peso della malattia imprevista. Ma appunto non sano. Succede, ma bisogna metterci degli argini. Troppo rancore e troppa passività/aggressività che sa molto se non di depressione di qualcosa che va valutata medicalmente perché ci si avvicina parecchio.
Non poteva sentirsi dire "va tutto bene, è normale così", perché non lo è e la condiscendenza non giova in questi casi, non è un favore che si fa a nessuno. E se si scrive in un luogo pubblico si accetta anche una valutazione e una forma di "giudizio", ripeto l'ascolto non giudicante è garantito dai terapisti, che qui non siamo.
Ha anche ricevuto a partire da p.1 consigli pratici e costruttivi, che è quello che serve di più in una situazione-limite come quella raccontata. E lui stesso sembrava chiederli.

Di conseguenza spero in un fake o qualche miglioramento della situazione che ha reso inutile continuare a confrontarsi qui.

Similar threads