Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

  • "TillItHappensToYou" started this thread

Posts: 1

Activitypoints: 10

Date of registration: Mar 6th 2016

Location: Napoli

Occupation: Studente

  • Send private message

1

Sunday, March 6th 2016, 9:28am

In conflitto con me stesso

Salve a tutti!
Sono un nuovo utente e in quanto tale, piacere a tutti!
Volevo parlarvi un po' di me, della mia situazione ormai insostenibile.

Sono un adolescente, 18 anni, di cui gli ultimi passati travagliati.
Come dice il titolo, sono in conflitto con me stesso. Perché?
Per il semplice motivo che non riesco più a sostenere il peso di una relazione impossibile.
Mi spiego: ho un'infatuazione verso un mio amico ma questo costantemente mi risponde con "è impossibile, non ci potrà mai essere nulla fra noi, capacitati".
So benissimo che fra noi non ci potrà mai essere nulla, ma dentro di me è come se lo volessi per forza, come se non vivessi senza lui nonostante lo voglia allontanare, anzi più lo allontano più mi faccio male.
E' come se avessi sviluppato una forma di dipendenza verso lui, una dipendenza che sta degenerando in quanto assumo comportamenti ossessivi verso lui:
come se volessi sapere costantemente cosa fa, mi da fastidio se sta/si diverte con altri, per non parlare della gelosia poi, alle stelle.
Non ne posso più di questa situazione e non so come andare avanti, voglio superarla per il bene di entrambi perché sicuramente anche lui sta col fiato sul collo per questa situazione in quanto sa tutto di ciò, gliene ho parlato.
Ho provato anche a chiudere i rapporti, ma in vano in quanto sentivo ancor più il bisogno di averlo con me e considerando anche che è un mio compagno di classe, quindi sarebbe una beffa.
Ho paura del suo abbandono anche se a tratti lo vorrei... vorrei allontanarlo ma, come detto precedentemente, ho bisogno di lui.
Poi mi dispiacerebbe anche interrompere una così lunga amici a causa di ciò, per questo voglio porre rimedio.
Abbiamo cercato entrambi di trovare varie soluzioni ma tutte inutilmente, il chiodo batte sempre lì, nulla da fare...