Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" is male

Posts: 993

Activitypoints: 2,157

Date of registration: Dec 13th 2013

  • Send private message

16

Thursday, May 9th 2019, 5:15pm

Ciao Silver, mi ha fortemente colpito quando hai detto ... di fronte alla realtà di essere soli...
vorrei che mi spiegassi meglio.. ci tengo.. davvero sei solo? e come sei arrivato a questa situazione?


E' una storia un po' lunga, sono in ballo da sei anni con un matrimonio finito ma non ancora concluso (un morto che cammina) con la separazione legale, gli ultimi 5 anni passati fra psichiatra/medicine e psicoterapia e ancora in pieno corso (i farmaci, la psicoterapia un po' meno), la mia personalità dipendente, la mia ansia e la mia depressione collegate fra di loro, il sentirsi inadeguato ai rapporti interpersonali perchè sempre in difetto, il sentirmi sconclusionato.
Di fatto sono solo, con la madre ancora vivente e mio fratello che stanno molto distanti dalla sfera emotiva limitandosi a qualche aiuto materiale, una casa a cui dover badare con una "ospite" che fa il comodo suo e ha un altro, io che di fronte alla separazione legale ed effettiva sono terrorizzato dalle conseguenze psicologiche e pratiche, col mio stipendio che tra affitto con le minori pretese possibili e assegno per le figlie facilmente non mi consentirà di arrivare a fine mese, in più la spada di Damocle di una situazione lavorativa che dietro l'apparenza di andare bene nasconde la chiusura nel giro di qualche anno della nostra filiale, e con quasi 54 anni sul groppone trovare un altro lavoro almeno a pari stipendio è veramente difficile. L'unica cosa che mi tiene a galla sono le figlie, anche se la fatica è tanta almeno le sto vedendo ancora crescere giorno per giorno, seppure so che fra non molto questo volgerà al termine perché per la separazione effettiva ormai credo sia questione di mesi. E di tutta questa situazione me ne vergogno, per cui evito il confronto con altri nella vita reale, richiudendomi in me stesso nonostante un piccolo impegno di volontariato.
ciao

silverwing

Laying with lions to hide my grief
From the beast that never sleeps
Our tired hearts tear us apart
Searching for the key
Reap what we sow

(Converge)

arianna73

Utente Avanzato

Posts: 777

Activitypoints: 2,345

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

17

Thursday, May 9th 2019, 5:23pm

Spero tanto che la solitudine che paventi alla concretizzazione della separazione non ci sarà. E che soprattutto le tue figlie saranno sempre parte integrante della tua vita, è un obiettivo che dovrebbe stare a cuore anche alla tua futura ex moglie...
...Ma con gli altri per questo non dovresti avere vergogna, non più di chiunque abbia alle spalle un divorzio (anche se credo ti sia già stato detto e ti faccia ben poco effetto :()

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" is male

Posts: 993

Activitypoints: 2,157

Date of registration: Dec 13th 2013

  • Send private message

18

Thursday, May 9th 2019, 5:26pm

Anche perché solo Dio se esistesse saprebbe quanto mi sto ammazzando di stenti per mettere assieme i soldi necessari, non sai lo scorno di non poter accedere alle vie del ssn (o per meglio dire, posso ma ci sono di mezzo mesi di attesa che non so se è il caso di attendere).
Però questo è lo stato dell'arte.
Quel "degno abbraccio" di cui parla Scorpio può non arrivare anche mai in una vita, e allora si paga l'ascolto e sperabilmente qualche punto di vista utile....


Purtroppo nel pubblico le attese sono lunghe, perchè i posti sono pochi.
A me era tuttosommato andata abbastanza bene, circa un mese e mezzo d'attesa per la prima visita al CPS di zona, poi nel giro di una settimana lo psichiatra mi ha messo in contatto con la psicologa inserendomi in un piano integrato sperimentale della Regione Lombardia. Certo, il vantaggio di abitare nella più grande città del nord Italia ha i suoi vantaggi.
E pur una volta presi sotto l'ala del SSN la durata non può superare l'anno consecutivo a meno di gravi e comprovati motivi che vanno certificati.
Dopo il termine dell'anno la psicologa riuscì ad inserirmi in un suo progetto di ricerca in ospedale, ma dal terzo dovetti proseguire privatamente.
E, pur trattandomi bene, costa.
La psicoterapia purtroppo è per chi se la può permettere, per gli altri se va bene ci sono i farmaci magari a vita (anche lì se te li puoi permettere, perchè gli ansiolitici non sono mutuabili).

Dalle tue parti non ci sono centri convenzionati col SSN, come ad esempio dei consultori parrocchiali?
Almeno per un tot di sedute te la caveresti col solo ticket, e di solito praticano anche tariffe più basse frequentandoli privatamente.
Provamagari entrambe le strade, al limite al servizio pubblico puoi rinunciare se ce la fai privatamente anche se sarà dura da come descrivi la tua situazione.
Ti auguro di riuscire a trovare rapidamente un supporto valido ed utile.
ciao

silverwing

Laying with lions to hide my grief
From the beast that never sleeps
Our tired hearts tear us apart
Searching for the key
Reap what we sow

(Converge)

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" is male

Posts: 993

Activitypoints: 2,157

Date of registration: Dec 13th 2013

  • Send private message

19

Thursday, May 9th 2019, 5:36pm


...Ma con gli altri per questo non dovresti avere vergogna


Mi rendo conto che devo saper far fronte alla solitudine, non posso pensare che ci sia sempre qualcuno a cui accollare la mia dipendenza anche perchè finirebbe per uccidere il rapporto. Devo crescere emotivamente ed affettivamente, anche se so che richiederà tanto tempo, fatica e sofferenza, ammesso di riuscirci vista la non più verde età, e su questo cinque anni fa lo psichiatra era stato molto chiaro, sradicare certe convinzioni in chi è già negli anta è molto difficile, l'aspettativa più ragionevole è sapersi più o meno adattare.

Vergogna, sensi di colpa, autosvalutazione, indecisione sono cose che mi porto dietro dall'infanzia e dalla preadolescenza. Forse non è un caso che spontaneamente mi venga di dire che sono rimasto ancora un dodicenne.
E se poi guardo ad alcune decisioni prese mi sembra di averlo fatto veramente alla leggera, come in un gioco. E ho finito sempre per farmi del male (oltre che a farne agli altri).

Un esempio che vale anche per molto altro: quando gente che conosco mi chiede come sta la ormai ex moglie o di salutarmela io vorrei sparire per la vergogna...
ciao

silverwing

Laying with lions to hide my grief
From the beast that never sleeps
Our tired hearts tear us apart
Searching for the key
Reap what we sow

(Converge)

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" is male

Posts: 8,333

Activitypoints: 19,327

Date of registration: Oct 5th 2016

Location: Roma e l'universo

Occupation: something

  • Send private message

20

Thursday, May 9th 2019, 6:24pm

Io un tempo non piangevo mai. Ora piango molto facilmente.
Forse è una fortuna?
She is so beautiful
I've got no words to describe

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" is male

Posts: 993

Activitypoints: 2,157

Date of registration: Dec 13th 2013

  • Send private message

21

Thursday, May 9th 2019, 6:30pm

Secondo me sì. Perchè significa fra le altre cose saper lasciar fluire le emozioni che prima trattenevi.
ciao

silverwing

Laying with lions to hide my grief
From the beast that never sleeps
Our tired hearts tear us apart
Searching for the key
Reap what we sow

(Converge)

arianna73

Utente Avanzato

Posts: 777

Activitypoints: 2,345

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

22

Thursday, May 9th 2019, 7:19pm

Ti ringrazio ancora per l'augurio Silverwing :) Diciamo che è veramente una corsa ad ostacoli, il tipo di situazione che in questo generi di guai è un "di più" del quale farei volentierissimo a meno. Speriamo , che dire.

Riguardo alle convinzioni e le proprie "strutture", ascoltando e guardandomi attorno, da molto prima di capitare in questo forum, ho la sensazione che da giovani possa essere senz'altro più facile estirparle,come erbacce, ma non impedire che ricrescano successivamente.
C'è un lavoro di adattamento alle proprie vulnerabilità in ogni caso. Anche se ovviamente per noi "stagionati" è difficile anche solo per il tempo che abbiamo avuto materialmente in più di beccare saccagnate (o auto infliggercele)

cha casino. La prossima vita rinasco bonobo. :(

p.s. comunque tornando in topic, oggi è un giorno che non riesco a piangere, e mi sa che è peggio.

Flavio10

Giovane Amico

  • "Flavio10" is male
  • "Flavio10" started this thread

Posts: 179

Activitypoints: 677

Date of registration: Apr 29th 2014

Location: Italia

Occupation: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Send private message

23

Thursday, May 9th 2019, 7:35pm

Ciao Silver, mi ha fortemente colpito quando hai detto ... di fronte alla realtà di essere soli...
vorrei che mi spiegassi meglio.. ci tengo.. davvero sei solo? e come sei arrivato a questa situazione?


E' una storia un po' lunga, sono in ballo da sei anni con un matrimonio finito ma non ancora concluso (un morto che cammina) con la separazione legale, gli ultimi 5 anni passati fra psichiatra/medicine e psicoterapia e ancora in pieno corso (i farmaci, la psicoterapia un po' meno), la mia personalità dipendente, la mia ansia e la mia depressione collegate fra di loro, il sentirsi inadeguato ai rapporti interpersonali perchè sempre in difetto, il sentirmi sconclusionato.
Di fatto sono solo, con la madre ancora vivente e mio fratello che stanno molto distanti dalla sfera emotiva limitandosi a qualche aiuto materiale, una casa a cui dover badare con una "ospite" che fa il comodo suo e ha un altro, io che di fronte alla separazione legale ed effettiva sono terrorizzato dalle conseguenze psicologiche e pratiche, col mio stipendio che tra affitto con le minori pretese possibili e assegno per le figlie facilmente non mi consentirà di arrivare a fine mese, in più la spada di Damocle di una situazione lavorativa che dietro l'apparenza di andare bene nasconde la chiusura nel giro di qualche anno della nostra filiale, e con quasi 54 anni sul groppone trovare un altro lavoro almeno a pari stipendio è veramente difficile. L'unica cosa che mi tiene a galla sono le figlie, anche se la fatica è tanta almeno le sto vedendo ancora crescere giorno per giorno, seppure so che fra non molto questo volgerà al termine perché per la separazione effettiva ormai credo sia questione di mesi. E di tutta questa situazione me ne vergogno, per cui evito il confronto con altri nella vita reale, richiudendomi in me stesso nonostante un piccolo impegno di volontariato.




Silver, capisco la situazione complicata in cui ti trovi.. ma,,,,cavolo tra le altre cose hai le tue figlie?
non puoi sentirti solo.... io pensavo che tu fossi davvero senza alcun legame ormai... invece capita hai le tue figlie.. FORZA.
Riguardo tutto il resto immagino sia dura, ma vergognarti perché? Senti di aver fallito o cosa?
torno a ripetere secondo me dovresti iniziare la tua risalita dalle tue figlie...:)

Flavio10

Giovane Amico

  • "Flavio10" is male
  • "Flavio10" started this thread

Posts: 179

Activitypoints: 677

Date of registration: Apr 29th 2014

Location: Italia

Occupation: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Send private message

24

Thursday, May 9th 2019, 7:36pm

Ti ringrazio ancora per l'augurio Silverwing :) Diciamo che è veramente una corsa ad ostacoli, il tipo di situazione che in questo generi di guai è un "di più" del quale farei volentierissimo a meno. Speriamo , che dire.

Riguardo alle convinzioni e le proprie "strutture", ascoltando e guardandomi attorno, da molto prima di capitare in questo forum, ho la sensazione che da giovani possa essere senz'altro più facile estirparle,come erbacce, ma non impedire che ricrescano successivamente.
C'è un lavoro di adattamento alle proprie vulnerabilità in ogni caso. Anche se ovviamente per noi "stagionati" è difficile anche solo per il tempo che abbiamo avuto materialmente in più di beccare saccagnate (o auto infliggercele)

cha casino. La prossima vita rinasco bonobo. :(

Si penso sia peggio.....
piangi ti farà bene....

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" is male

Posts: 993

Activitypoints: 2,157

Date of registration: Dec 13th 2013

  • Send private message

25

Thursday, May 9th 2019, 10:46pm

cha casino. La prossima vita rinasco bonobo.


Io gatto, in una casa dove mi aprono le scatolette e mi puliscono la lettiera, così passo il tempo a dormire, a farmi coccolare e ogni tanto a dare qualche zampata per affermare il mio essere gatto (forse perchè non riesco nella vita umana ad essere così) :)


Sì, credo che con l'età le convinzioni, modificate dalle nostre esperienze (e hai fatto bene a sottolineare pure le sofferenze autoinflitte perchè ci riteniamo meritevoli di chissà che castigo) si fanno sempre più radicate e difficili da modellare di nuovo.

Prima davanti alle figlie stavo avendo una crisi che stava sfociando in lacrime, prontamente ricacciate giù. Adesso che ne avrei tempo chissà dove sono finite...
ciao

silverwing

Laying with lions to hide my grief
From the beast that never sleeps
Our tired hearts tear us apart
Searching for the key
Reap what we sow

(Converge)

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" is male

Posts: 993

Activitypoints: 2,157

Date of registration: Dec 13th 2013

  • Send private message

26

Thursday, May 9th 2019, 10:54pm

non puoi sentirti solo.... io pensavo che tu fossi davvero senza alcun legame ormai... invece capita hai le tue figlie.. FORZA.
Riguardo tutto il resto immagino sia dura, ma vergognarti perché? Senti di aver fallito o cosa?
torno a ripetere secondo me dovresti iniziare la tua risalita dalle tue figlie...:)


le figlie adesso ci sono, una è adolescente con tutti i problemi del caso (e le cornate che ci diamo tutti i giorni perchè ognuno parla la sua lingua), l'altra sta crescendo velocemente e manca solo qualche anno a quella fase
poi giustamente prenderanno la loro strada, non voglio essere la loro zavorra affettiva

Sì, mi sento fallito perchè il mio fine era la famiglia e quel che vedo è tutto tranne che un ambiente sereno.
Mi sento solo soverchiato dalle mille cose a cui pensare, fra casa, scuola delle figlie, mio lavoro e tutto il resto, non avere più qualcuno con cui condividere la vita, ma anzi avere a che fare con chi non fa altro che spalarmi fango addosso non appena le si presenta la possibilità, io che cerco di rasmettere certi concetti di solidarietà, altruismo, educazione e rispetto alle figlie e lei che invece sembra tirare dalla parte opposta, pensando solo all'autoaffermazione a discapito degli altri.
Ma mi rendo conto che con la mia affettività bacata una relazione sana sia impossibile, e che essere solo non sia frutto del caso.
ciao

silverwing

Laying with lions to hide my grief
From the beast that never sleeps
Our tired hearts tear us apart
Searching for the key
Reap what we sow

(Converge)

Flavio10

Giovane Amico

  • "Flavio10" is male
  • "Flavio10" started this thread

Posts: 179

Activitypoints: 677

Date of registration: Apr 29th 2014

Location: Italia

Occupation: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Send private message

27

Saturday, May 11th 2019, 5:26pm

Ho notato una cosa seguendo in queste settimane il forum.
Che i thread alla fine dopo al più una settimana muoiono...
Tutti sono pronti a risponderti ma poi anche quelli che sembrano più affezionati al thread onalla storia allla fine spariscono.
Io penso che un po’ rispecchi la nostra società italiana ..
La mia non vuole essere un accusa come sembrerebbe ma una constatazione amara.
Ho notato questo e io stesso che seguivo con attenzione e magari passione alcuni thread ... li ho abbandonati.

arianna73

Utente Avanzato

Posts: 777

Activitypoints: 2,345

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

28

Saturday, May 11th 2019, 6:11pm

Penso che più che "abbandonare" o "seguire" in quasi tutti i casi chi ha da dire qualcosa, una volte che la dice, non ha poi moltissimo da aggiungere ogni giorno. Si trova magari a ripetere sempre le stesse cose anche perché spesso parliamo di argomenti che non hanno soluzione o evoluzione rapida... Poi magari ci sono aggiornamenti, ma non è una cosa fissata.
Né c'è sempre qualcosa da dire...
Ci sono però vari argomenti dei quali parlare in giro per il forum e vari thread che si aprono sui quali continuare a confrontarsi se se ne ha voglia :)

silverwing

Utente Avanzato

  • "silverwing" is male

Posts: 993

Activitypoints: 2,157

Date of registration: Dec 13th 2013

  • Send private message

29

Saturday, May 11th 2019, 6:46pm

Penso che più che "abbandonare" o "seguire" in quasi tutti i casi chi ha da dire qualcosa, una volte che la dice, non ha poi moltissimo da aggiungere ogni giorno.


Mi hai preceduto.
Certe discussioni continuano perchè si va anche un po' fuori tema :D
E ci sono anche discussioni che non decollano nemmeno...

Ma anche nella vita normale le discussioni, gli scambi di opinioni, prima o poi finiscono.
ciao

silverwing

Laying with lions to hide my grief
From the beast that never sleeps
Our tired hearts tear us apart
Searching for the key
Reap what we sow

(Converge)

Flavio10

Giovane Amico

  • "Flavio10" is male
  • "Flavio10" started this thread

Posts: 179

Activitypoints: 677

Date of registration: Apr 29th 2014

Location: Italia

Occupation: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Send private message

30

Saturday, May 11th 2019, 7:29pm

non sono d'accordo, ala fine il forum permette la socializzazione, o meglio potrebbe... però sembra che alla fine tra utenti che si scambiano messaggi più di frequente il gelo scende improvvisamente...
come se ... beh...inutile continuare...
comunque...no siamo d'accordo :)
buonasera a tutti

Similar threads