Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


anonimotriste

Giovane Amico

  • "anonimotriste" is male
  • "anonimotriste" started this thread

Posts: 186

Activitypoints: 677

Date of registration: Aug 7th 2020

  • Send private message

1

Saturday, October 17th 2020, 5:20pm

Apatia

Ciao a tutti.
Ho scritto vari post, sul rapporto coniugale in crisi, sulla depressione e l'ansia, su un rapporto "clandestino".

Mi rendo conto che sto diventando apatico, se è il termine corretto.
Ma non nel senso che non provo emozioni, ma nel senso che sto perdendo interesse in tutto.
Non ho più hobby, non sto frequentando molte persone.
Non lavoro con entusiasmo, e lavoro anche male con scarsa resa;
Non riesco a prendere una decisione definitiva su cosa fare con mia moglie, sono in un periodo di riflessione che sto portando avanti senza avere il coraggio con me stesso di decidere cosa fare, se separarmi realmente o se tonrare a casa con la coda tra le gambe.

Frequento un altra donna, di cui ho parlato in più post. Ma sono frustrato dalla relazione, troppo confusa e torbida. Non si capisce qual'è il confine tra amicizia e altro, non si capisce quale sia il suo reale punto di vista e se da un lato apprezzo il suo non volermi illudere dall'altro mi trovo sconfortato dal provare dei sentimenti che forse sono solo frutto della mia fantasia.
Ho un enorme difficoltà a stare da solo, cerco a tutti i costi di stare con altra gente ma in verità anche quando sono con gli altri non sono presente, spesso mi trovo immerso in conversazioni che non mi interessano o da cui mi estraneo più o meno consapevolmente.
Rido sempre più raramente, e piango pure più raramente.
Quando piango sono felice per avere provato un emozione.

Non riesco a mettermi al primo posto come priorità, non riesco ad essere tenacie, gasato per qualcosa.

Unico blando momento appagante quando accompagno la mia "amica/amante" da qualche parte, o quando ci vado a mangiare. Con cui mi rendo conto di essere diventato ripetitivo, dico sempre le stesse cose, tocco sempre gli stessi argomenti. Mi rendo conto di essere una noia mortale e mi chiedo come mai lei abbia ancora voglia di frequentarmi, e sembra pure che lo faccia con piacere (o con ottima interpretazione artistica).

Non ho alcuna voglia di fare attività fisica, di uscire in bicicletta o andare a camminare. Non ho particolare voglia nemmeno di fare shopping e colmare il vuoto con acquisti inutili come ho sempre fatto.

Non ho più voglia di fare sesso. Prima avevo un forte desiderio, e spesso pur di appagarlo mi lasciavo andare anche al sesso mercenario, ora proprio il sesso sembra diventato qualcosa di lontano dai miei interessi. La relazione "clandestina" si sta spostando sempre più verso un aspetto platonico.

Non so se tutte queste cose possano essere un effetto collaterale dei farmaci che sto prendendo (Sulamid e Trittico), che in verità avrei dovuto interrompere a fine settembre ma a cui mi sento legato per paura di risprofondare nell'immensa ansia e angoscia che ho avuto ad agosto.

Vorrei azzerare tutto, vita, lavoro, ma sono imprigionato da impegni, debiti, responsabilità, in un tunnel di cui non si vede l'uscita.

Vorrei riprendere ad avere interessi, passioni, a desiderare le donne come qualche tempo fa. Vorrei fare qualcosa che mi "gasi", che mi metta un enorme entusiasmo.
Vorrei ridere a crepapelle, svegliarmi col buon umore e andare a dormire soddisfatto per la giornata.

Mi rendo conto che la mia attuale esistenza rende impossibile che ciò accada però.
Abbiamo bisogno di qualcuno che voglia stare con noi, non che abbia bisogno di noi.

Germano

Giovane Amico

  • "Germano" is male

Posts: 275

Activitypoints: 846

Date of registration: Sep 10th 2019

  • Send private message

2

Sunday, October 18th 2020, 7:27pm

Come ti ho scritto in un altro thread (e adesso ne ho conferma, infatti non avevo ancora letto questo) DEVI FARE DIETA.
Fai per un po' il monaco di clausura.

Dovresti beccarti il covid così saresti obbligato dalla legge a stare, come me, un paio di settimane in totale completa solitudine.
Chiudi gli occhi e concentrati solo sul tuo respiro e sulla grandezza del creato.

Adesso ti lascio perchè mi sparo un aperitivo con una bella leffe blonde.

giulietto

Giovane Amico

  • "giulietto" is male

Posts: 226

Activitypoints: 762

Date of registration: Jul 23rd 2020

Location: Roma

Occupation: Ministero della difesa

  • Send private message

3

Sunday, October 18th 2020, 9:31pm

Sono d'accordo con Germano, anche io sto facendo il monaco di clausura dopo tanti problemi che ho raccontato in altri post. Sto in isolamento da molte settimane, vedendo solo i colleghi al lavoro, i genitori e una sola volta una amica con la quale mi sono sfogato sessualmente. Per il resto mi dedico alla casa, agli hobby, molta masturbazione, cibo sano. Sto meglio.

anonimotriste

Giovane Amico

  • "anonimotriste" is male
  • "anonimotriste" started this thread

Posts: 186

Activitypoints: 677

Date of registration: Aug 7th 2020

  • Send private message

4

Tuesday, October 20th 2020, 12:18am

Dai oggi sono di buon umore, e voglio condividerlo con voi! :)

Alla fine ci si limita sempre a parlare di come le cose girino male, e si sta zitti se vanno bene.
Giornata di lavoro piatta senza troppe incazzature (e questo già è fonte di gioia), e a cena sono uscito con la mia amica, che dopo è anche venuta a casa per la prima volta!
Niente sesso, ma un pò di baci, coccole e tenerezza che male non fanno mai!
E' la prima donna che entra in questa casa (a eccezzione di mamma e sorella, ma loro non contano!), e ora la casa mi sembra più bella! :D

Insomma finalmente una bella serata, dove mi sono sentito veramente sereno.
Abbiamo bisogno di qualcuno che voglia stare con noi, non che abbia bisogno di noi.

PaulVerlaine

Il Poeta Maledetto

  • "PaulVerlaine" is male

Posts: 1,656

Activitypoints: 5,131

Date of registration: Apr 26th 2008

Location: dans le bleu d'une mer sans fin

  • Send private message

5

Thursday, October 22nd 2020, 4:23pm

Ciao anonimotriste. E' bene ogni tanto condividere anche i momenti positivi. Ti rispondo però per dirti che capisco benissimo i sintomi del tuo momento di apatia, anche se in realtà io cose che mi entusiasmano ne ho e ne faccio. Però questo non basta al momento a 'salvarmi' dall'ansia o, quando manca quella, dalla demotivazione perenne. Anche io vorrei fare più cose, lavorare di più e meglio, fare più attività fisica come in passato ero abituato, ma puntualmente mi trovo a procrastinare o annullare certi impegni o lasciarne perdere altri.

In compenso vorrei sentirmi come te riguardo al desiderio sessuale, nel senso che ho avuto una frequentazione un po' come la tua, con una ragazza di cui mi sono innamorato, lei però non si sentiva pronta per una relazione vera e propria con me, per vari motivi (anche comprensibili), e ho dovuto chiudere. Al quadro si aggiungeva il suo comportamento da borderline bipolare o narcisista (o entrambe) però questo conta relativamente se non per il fatto che dopo la chiusura mi ha trattato molto male e sembra avermi cancellato nel giro di poco, mentre io dopo un anno sono ancora qui che ci sto male e mi manca. Avrei voluto poter vivere serenamente un rapporto solo 'parziale' e semiplatonico come il tuo ma proprio non ce l'avrei fatta (e non ce la farei neanche adesso), non rimpiango le mie decisioni, ma è una perdita che mi fa male ogni giorno che passa.

Finché ci riesci viviti questo rapporto che mi sembra ti stia facendo molto bene. Io non riesco a trovare una 'cura' a questo mio stato di limbo emotivo, che mi porta a rinunciare a tante cose e a perdere un sacco di tempo, però si dice che il tempo trangugia tutto.
and maybe I will see a different destiny
like knowing you at all was only a bad dream.