Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Sie sind nicht angemeldet.


Lieber Besucher, herzlich willkommen bei: Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Falls dies Ihr erster Besuch auf dieser Seite ist, lesen Sie sich bitte die Hilfe durch. Dort wird Ihnen die Bedienung dieser Seite näher erläutert. Darüber hinaus sollten Sie sich registrieren, um alle Funktionen dieser Seite nutzen zu können. Benutzen Sie das Registrierungsformular, um sich zu registrieren oder informieren Sie sich ausführlich über den Registrierungsvorgang. Falls Sie sich bereits zu einem früheren Zeitpunkt registriert haben, können Sie sich hier anmelden.

Flavio10

Giovane Amico

  • »Flavio10« ist männlich
  • »Flavio10« ist der Autor dieses Themas

Beiträge: 180

Aktivitätspunkte: 687

Registrierungsdatum: Dienstag, 29 April 2014

Wohnort: Italia

Beruf: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Nachricht senden

1

Mittwoch, 22 Mai 2019, 16:50

amici e parenti, dove c'è tristezza e dolore tutti assenti

Buon pomeriggio,

apro questo nuovo 3d, sperando che possa farlo..
allora, come da titolo oggi parliamo di amici e parenti.
Come sapete da quando son tornato in questo forum da più di un mese, parlo spesso dei problemi gravi che ho con mio padre e la vita in famiglia etc.
oggi mi soffermo sul rapporto con quelli che in teoria dovrebbero essere quelli che nella vita a parte i genitori i figli ti sono vicini.

non so se iniziare dagli amici.... o parenti...
va beh.. diciamo subito che oggi non per la prima volta ho litigato con mia zia che abita vicino a noi ed è la sorella di mio padre, lei non è sposata.
praticamente talvolta in questi giorni le ho fatto capire e detto che volevo che dormiva qui, per un "aiuto".. insomma dopo 3 giorni ieri mi dice che torna a dormire a casa sua... oggi viene e mia mamma
si rivolge a lei in maniera nervosa, lei al solito inizia a fare battute e allora intervengo io arrabbiato dicendole che lei la notte dorme noi no e che quindi siamo facili alle arrabbiature etc.
insomma non contenta continua ad essere indisponente fino a quando io sbotto e le dico di sparire etc....
oggi ho fatto uscire mio padre perché come sempre me lo chiede ma era un saco di patate addormentato a causa del valium e gli scendeva la saliva e io mi son visto solo con lui in quelle condizioni, era un dolore pazzesco e questa non lo capisce.. se ne viene allegra etc... tutta tesa a dispensare cazzate etc.. non vuole o fa finta di no vedere il dolore.
Gli amici... quando un mese fa nel periodo di pasqua sono venuti ...perchè lavorano fuori, si sono organizzati per uscire e ovviamente mi hanno chiamato ed io ho spiegato la situazione e loro in quei giorni spesso mi scrivevano per sapere come andava.. poi le feste son finite loro sono partiti e da allora nessuno mi ha scritto neppure un messaggio..
mi chiedevo e vi chiedo ma è normale?
non capisco se sono io ad essere troppo sensibile ormai oppure in effetti questo comportamento è quanto meno poco delicato?

repcar

Amico Inseparabile

  • »repcar« ist männlich

Beiträge: 1 288

Aktivitätspunkte: 3 600

Registrierungsdatum: Samstag, 10 Dezember 2016

Wohnort: reggio calabria

Beruf: forze di polizia

  • Nachricht senden

2

Mittwoch, 22 Mai 2019, 17:20

ciao.....personalmente ritengo che nessuno possa capire quello che si prova se non c'è passato, al massimo può cogliere le sfumature... Questo rientra tra i parenti figurati con gli amici. Mio padre diceva che se hai più amici delle cinque dita di una mano, allora c'è qualcosa che non va. Nella vita abbiamo tanti conoscenti ma pochi amici e come dico io i veri amici li scrivo con la A maiuscola. IN bocca al lupo
:thumbup:

3

Mittwoch, 22 Mai 2019, 17:54

Non posso non condividere quello che dice repcar e mi dispiace veramente tanto.
Avete la possibilità di organizzare un aiuto a pagamento? Almeno per darvi un pochino di respiro
namasté

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • »windrew« ist männlich

Beiträge: 1 398

Aktivitätspunkte: 3 599

Registrierungsdatum: Sonntag, 26 Juni 2016

Wohnort: emilia-romagna

Beruf: una volta

  • Nachricht senden

4

Mittwoch, 22 Mai 2019, 19:33

Ciao. Mi dispiace. Ti scrivo un detto che dice: ''i dolori sono come i soldi, ognuno si tiene quelli che ha''. Forse se ti proponi di pagare tua zia per darti un poco di pausa, accetterà. Forse.
se vi è un problema, in quanto tale, ha una soluzione, altrimenti è un dato di fatto con cui convivere

arianna73

Amico Inseparabile

Beiträge: 1 049

Aktivitätspunkte: 3 161

Registrierungsdatum: Donnerstag, 11 April 2019

  • Nachricht senden

5

Mittwoch, 22 Mai 2019, 19:54

Non posso che sottoscrivere repcar la huesera e windrew.
Scatta anche un meccanismo di protezione: io mi sono sentita dire da parenti stretti (e un fratello fra questi) "Io ho la mia vita e non intendo assolutamente metterla in discussione".
Ci si sente aggrediti dalle difficoltà e si temono chissà che stravolgimenti. Se poi si è indisponibili a tutto...
L'unica è davvero, come ti dico già da un po' e ti scrive anche la huesera, tentare la strada , piano piano, di un aiuto esterno: e sperare che nel frattempo tuo papà si assesti un minimo con una cura adeguata.

Sugli amici il discorso è più o meno lo stesso, difficile avere la fortuna di trovare quelli che sono con te anche nella mala sorte. :(

Irys

Nuovo Utente

Beiträge: 1

Aktivitätspunkte: 3

Registrierungsdatum: Montag, 20 Mai 2019

  • Nachricht senden

6

Mittwoch, 22 Mai 2019, 20:34

Purtroppo le persone si sentono assorbite dalla sofferenza altrui e non reggono, nei momenti più brutti spesso ci si ritrova soli. Mi spiace molto, spero tu riesca ad avere un aiuto, immagino che la situazione sia insostenibile così.
"Ero solita pensare di essere
la persona più strana del mondo..."

Flavio10

Giovane Amico

  • »Flavio10« ist männlich
  • »Flavio10« ist der Autor dieses Themas

Beiträge: 180

Aktivitätspunkte: 687

Registrierungsdatum: Dienstag, 29 April 2014

Wohnort: Italia

Beruf: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Nachricht senden

7

Mittwoch, 22 Mai 2019, 22:13

Purtroppo le persone si sentono assorbite dalla sofferenza altrui e non reggono, nei momenti più brutti spesso ci si ritrova soli. Mi spiace molto, spero tu riesca ad avere un aiuto, immagino che la situazione sia insostenibile così.


Si lirys è una situazione pesante.
Ti ringrazio per le tue parole

Flavio10

Giovane Amico

  • »Flavio10« ist männlich
  • »Flavio10« ist der Autor dieses Themas

Beiträge: 180

Aktivitätspunkte: 687

Registrierungsdatum: Dienstag, 29 April 2014

Wohnort: Italia

Beruf: scrittore per scherzo e scienziato senza lavoro

  • Nachricht senden

8

Mittwoch, 22 Mai 2019, 22:14

Grazie a tutti per le vostre parole, suggerimenti e opinioni
Quindi da quello che ho capito anxhe i miei amici hanno fatto schifo

mayra

Giovane Amico

  • »mayra« ist weiblich

Beiträge: 322

Aktivitätspunkte: 420

Registrierungsdatum: Freitag, 02 März 2018

Wohnort: Torino

Beruf: badante

  • Nachricht senden

9

Mittwoch, 22 Mai 2019, 22:20

Anch'io ho provato quest'esperienza: quando ci sono problemi gravi parenti e amici ( nel mio caso soprattutto i parenti ) diventano invisibili.

arianna73

Amico Inseparabile

Beiträge: 1 049

Aktivitätspunkte: 3 161

Registrierungsdatum: Donnerstag, 11 April 2019

  • Nachricht senden

10

Donnerstag, 23 Mai 2019, 15:41

Grazie a tutti per le vostre parole, suggerimenti e opinioni
Quindi da quello che ho capito anxhe i miei amici hanno fatto schifo


Diciamo che non si sono sforzati molto di capire quello che stavi passando e venirti incontro. Non so quanto fossero amici "veri", perché a volte conoscersi da lunga data non vuol dire che il rapporto sia davvero profondo. Se c'è un detto come "l'amico si vede nel momento del bisogno" , credo proprio che sia perché quest'esperienza di solitudine quando le cose vanno male sia stata fatta da tanti dalla notte dei tempi :(

Zurzeit ist neben Ihnen 1 Benutzer in diesem Thema unterwegs:

1 Besucher

Verwendete Tags

amicizia, delusione, dolore, tristezza