Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,567

Activitypoints: 4,848

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

46

Friday, November 1st 2019, 5:56pm

Da ieri ho preso il coraggio a quattro, dieci, ventordici mani e ho iniziato un nuovo percorso terapeutico.
Mi sento qualcosa di strano, non so cosa sia, ma per fugare ogni dubbio mi sono messa nelle mani di uno
specialista pur sapendo che il grosso del lavoro dovrò farlo io. Lo conoscevo già dai tempi della dipendenza,
ci avevo fatto una decina di sedute per la gestione della rabbia, poi avevo abbandonato perché causa
agorafobia non riuscivo più ad uscire di casa.
Mi sono sentita ascoltata. Sul serio. Però chiedere a me di innalzare il mio livello di autostima e di essere
soddisfatta ogni volta che qualcosa va bene, di non prendere tutto come un dovere, di attribuirmi il
giusto valore, di capire che ho delle qualità che altri non hanno è come chiedere a Di Maio di non fare
cazzate, al Volo di cantare rap e a mia suocera di non andare dall'estetista. Arduo. Quasi impossibile.


Parlo ovviamente di quel che arriva a me.
Per quel che ho letto di tuo...a me sembri una Gran Donna. :hail:
Tanto che mi verrebbe da chiederti se sei proprio sicura di aver bisogno di un terapeuta. :thinking:
Altrettanto ovviamente non mi permetto di discutere le tue scelte, e magari...potrai risultare di Esempio al terapeuta, chissà ? :roftl:

Leyla

Giro di valzer

  • "Leyla" is female
  • "Leyla" started this thread

Posts: 1,030

Activitypoints: 3,097

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

47

Saturday, November 2nd 2019, 5:37am

Giorno di riposo dal lavoro.
Sono qui con mille progetti nella testa e poco tempo. Alla fine il nuovo orario mi consentirà di respirare un'ora in più.
E se il guadagno sarà minore pazienza. A vincere sono sempre loro. Vorrei avere la forza di piantarli e ricominciare.
Ricominciare...Parola che mi fa piangere perché io non posso più ricominciare, non ho né l'età né la forza.
Posso aggiustare, posso migliorare, posso imparare a vedere le cose da un altro punto di vista, un punto di vista
che non mi faccia stare come un'anima in pena, ma ricominciare no. Vado avanti, anche per rispetto a mio marito
che da 15 anni fa un lavoro che odia pur di portare 1200 euro a casa e che sempre, sempre, se c'è qualcosa da fare,
dà la priorità alle mie necessità. E i soldi che porto a casa io gli consentono di respirare. Devo trovare un modo
di lavorare se non serenamente almeno normalmente (basta che non si tratti di immaginarmi tutti loro in mutande
perché mi si ripropone la cena di Natale del 1980).
Coraggio...
“Il refuso è un contributo involontario alla pluralità delle verità e un correttivo alla monotonia dei significati.”

Leyla

Giro di valzer

  • "Leyla" is female
  • "Leyla" started this thread

Posts: 1,030

Activitypoints: 3,097

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

48

Saturday, November 2nd 2019, 5:40am

@Gloria "Tanto che mi verrebbe da chiederti se sei proprio sicura di aver bisogno di un terapeuta. ". Sì ne ho bisogno,
perché già in passato per non essermi mossa in tempo ho passato periodi di menta. Fare errori è umano, imparare
dai propri errori sarebbe auspicabile. Per cui corro ai ripari prima che il vento diventi un tornado.
Ti ringrazio delle belle parole.
“Il refuso è un contributo involontario alla pluralità delle verità e un correttivo alla monotonia dei significati.”

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,054

Activitypoints: 6,176

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

49

Sunday, November 3rd 2019, 2:03pm


perché già in passato per non essermi mossa in tempo ho passato periodi di menta. Fare errori è umano, imparare
dai propri errori sarebbe auspicabile. Per cui corro ai ripari prima che il vento diventi un tornado.
.


quoto con tutta me stessa, e il sottolineato è amara esperienza.
Perciò non solo ti dico che hai fatto bene, ma è proprio questa tua decisione che conferma quanto sei in gamba.

Anche io provo a imparare dai miei errori. Questo è un momento nel quale, temporaneamente a differenza dei dialoghi che affronti (e a proposito dei quali quoto convintamente fran, quanno ce vo ce vo :D ), vengo ricoperta di complimenti, conferme, gratificazioni. E professionalmente, complice un incontro provvidenziale , ho davanti a me qualche mese di buoni introiti in un contesto che onestamente mi piace e mi diverte.
Mi affido al vento a favore ma so che non è il caso di darlo per scontato,e continuo ostinatamente il mio percorso terapeutico ...come dici tu esattamente, il grosso del lavoro è nostro: ma ci sono momenti nei quali il confronto con un esterno "attrezzato" è fondamentale.

(e il tuo terapeuta mi pare attrezzato :) fare sentire ascoltato e capito un paziente è già un gran punto a favore, in più secondo me le cose che ti ha detto non sono incoraggiamenti e parole in libertà, sono valutazioni professionali su quello a cui puoi-potete lavorare in concreto. In bocca al lupo :))

Leyla

Giro di valzer

  • "Leyla" is female
  • "Leyla" started this thread

Posts: 1,030

Activitypoints: 3,097

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

50

Wednesday, November 6th 2019, 2:09pm

L'autobus puzzava di vino scarto e fumo stantio. Ho poco tempo per la pausa, fra poco si torna al lavoro.
Comprare fiori per X che compie gli anni.
Continuare a provare a guardare la vita da un altro punto di vista. Ci riesco?
Ieri un qualcuno ha deciso di uscire dalla mia vita: dice per il mio meglio. Che frase fatta e stantia, come
la puzza di fumo dell'autobus. Un qualcuno, sì. Ho deciso che la smetto di chiedermi perché la gente faccia
scelte del genere e vado avanti. Per me non sarà nemmeno più una persona: sarà un vago ricordo di un
qualcuno. Non di qualcuno, di un qualcuno.
Lo studio sta riuscendo bene, devo cercare delle tende e una poltrona più adatti. La mia oasi di pace, il
mio nido pieno di libri e libero da cellulari e tv: una vecchia radio vintage, una lanterna. Tutto che odori
di vecchio, perché io mi sento old-fashioned.
“Il refuso è un contributo involontario alla pluralità delle verità e un correttivo alla monotonia dei significati.”

Leyla

Giro di valzer

  • "Leyla" is female
  • "Leyla" started this thread

Posts: 1,030

Activitypoints: 3,097

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

51

Wednesday, November 13th 2019, 6:54am

Mio padre.

In questo meteo da girare con la zattera sento una leggerezza di corpo e di spirito che non provavo
da anni. Riesco a sopportare tutto il peso del quotidiano vivere guardando alla parte della vita buffa
o piacevole. Canticchio, attraverso strade e piazze come un normale essere umano, parlo con la
gente e alla gente piace parlare con me. Ho progetti, ho speranze e intanto tiro a sera, ma con fare
sereno.
E dietro tutto questo, intorno a tutto questo c'è mio padre. Mai dalla sua morte lo avevo sentito così
potentemente vicino. Una guida, un angelo custode severo e inflessibile come lo fu in vita. Ma quanto
è dolce il peso della sua mano sulle mie spalle mentre mi incoraggia a essere la parte migliore di me
stessa.
Non so quanto tutto questo durerà, per questo sto vivendo questi giorni traendo più insegnamenti
possibili, che sono quelli che sostanzialmente mio padre mi diede in vita e che io ho dimenticato troppo
presto, macerata in una inutile autocommiserazione e in una rabbia sterile che dovrebbe essere invece
una costruttiva fame di vita.
“Il refuso è un contributo involontario alla pluralità delle verità e un correttivo alla monotonia dei significati.”

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,054

Activitypoints: 6,176

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

52

Wednesday, November 13th 2019, 12:22pm

:love: :love: :love:

Leyla

Giro di valzer

  • "Leyla" is female
  • "Leyla" started this thread

Posts: 1,030

Activitypoints: 3,097

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

53

Friday, November 15th 2019, 2:45pm

Buon compleanno papà che oggi compiresti 78 anni.
Il terapeuta dice che sono triste, che sono stanca, che ho tanta rabbia, ma che non vede segni
di depressione.
Mi ha fatto piacere che non abbia ironizzato sul fatto che io senta la presenza di mio padre, ma,
anzi, l'abbia interpretata come un segnale positivo di mia apertura alle emozioni.
La seduta è stata una boccata d'aria dopo 10 ore di lavoro continuate, tra l'altro piene di visite
mediche, con lunghe attese e burocrazia varia.
Come farò ad incanalare la rabbia in qualcosa di positivo non lo so, diamo tempo al tempo...
Intanto piove, ma io ho due ore libere e una canzone da suonare.
“Il refuso è un contributo involontario alla pluralità delle verità e un correttivo alla monotonia dei significati.”

Leyla

Giro di valzer

  • "Leyla" is female
  • "Leyla" started this thread

Posts: 1,030

Activitypoints: 3,097

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

54

Tuesday, November 19th 2019, 8:45am

Mia madre sotto i ferri e io che lavoro 200 km di distanza da lei. Mi chiedo come potrò tenere la testa sulle spalle. Rimanere concentrata. E mi sento in colpa perché non le sono vicino per darle una mano. Anche se non siamo mai andate d'accordo sento il bisogno di prendermi cura di lei e mi accorgo anche che le voglio un mondo di bene nonostante tutto.
Nemmeno il fine settimana mi hanno dato.
Nessuna considerazione, niente umanità .
Torno al lavoro. Cerco di non pensare .
“Il refuso è un contributo involontario alla pluralità delle verità e un correttivo alla monotonia dei significati.”

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 495

Activitypoints: 1,548

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

55

Saturday, November 23rd 2019, 3:24pm

Nessuna umanità

Leyla

Giro di valzer

  • "Leyla" is female
  • "Leyla" started this thread

Posts: 1,030

Activitypoints: 3,097

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

56

Friday, November 29th 2019, 4:43pm

Lo sfinimento mentale che mi procura il lavoro in questi giorni è terrificante: ho paura.
“Il refuso è un contributo involontario alla pluralità delle verità e un correttivo alla monotonia dei significati.”

Similar threads