Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Littlemar

Utente Attivo

  • "Littlemar" is female
  • "Littlemar" started this thread

Posts: 18

Activitypoints: 61

Date of registration: Sep 20th 2019

  • Send private message

1

Monday, October 21st 2019, 12:11pm

Verginitá inoltrata

Ciao :)

Sono una ragazza di 25 anni, etero, che è ancora vergine, non ho mai infatti avuto alcun tipo di rapporto con un ragazzo sebbene io venga reputata una ragazza quantomeno nella norma. Mi sono sempre sentita piuttosto insicura e immatura riguardo questo mio aspetto, forse perché ho sempre visto ragazzine piú piccole di me (anche di molto) già esperte navigate in campo sessuale mentre io sono quasi al pari di una bambina escluso per esperienze indirette di amiche e chiacchiere. Insomma spesso mi ritrovo a far finta di sapere cose che in realtà non so solo per mantenere una parvenza di “normalità”. Non ho mai avuto neanche un ragazzo e questo ha sempre messo strane idee nella mentre delle persone come il fatto che io sia lesbica. Non sarò sicuramente l’unica in questa situazione su tutta la faccia della terra, ma quasi mi ci sento.

Sto uscendo peró con un ragazzo, simpatico, gentile; ovviamente ad una certa età non si vuol perdere tempo, anche perché ormai le relazioni passano prima dal sesso. Su questo io sono pienamente d’accordo, anche se vergine capisco l’importanza in una relazione che ha la sfera sessuale (e poi non nascondo che gli ormoni li ho anche io). Il problema peró é il seguente: anche se questa mia verginità mi ha sempre fatto sentire un’imbranata infantile un po’ mi ci sono affezionata, mi ha caratterizzato per tutto questo tempo e l’idea di perderla mi frena sempre malgrado tuttol. Quasi non riesco a immaginarmi non-vergine, quasi non mi sento più io. Altro fatto, é che ho aspettato tutto questo tempo ma come faccio a capire se è la persona giusta? Non è che non ci sia trasporto, ma come faccio a discriminare se è la persona giusta o potenzialmente questo scappa facendomi rimpiangere di non aver aspettato che so, un anno in più, e trovando un ragazzo migliore con cui condividere questa esperienza? Non voglio investire il ragazzo di chissà quale responsabilità sia chiaro, é solo che per me è un’esperienza che vorrei associare a un ragazzo di cui potrei non pentirmene e non di uno che prende quello che deve prendere e se ne va. Ho aspettato così tanto tempo, a questo punto quale dovrebbe essere una buona motivazione per non dovrei aspettare ulteriormente un’altra persona (che non per forza ci sarà)? Qualcuno dopo questa mia ultima riflessione potrebbe dirmi di aspettare il matrimonio, ma non credo molto nel sacramento...

2

Monday, October 21st 2019, 12:53pm

SE lo desideri è quello giusto, anche se dopo se ne va.

Nel mondo delle relazioni non esiste "giusto/sbagliato" (anche parlando di relazioni stabili) ma un momento da vivere.

Se è "carino e simpatico" ma non lo desideri "in quel senso", e ti serve solo per perdere la verginità ... che importa se dopo "non va" ?

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,983

Activitypoints: 5,963

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

3

Monday, October 21st 2019, 2:29pm

Sono d'accordo con Juniz, comunque è già interessante e positivo che tu al di là della pressione che puoi più o meno avvertire sull' "atipicità" della tua situazione (in realtà poco o per niente atipica, ricordare sempre che molte chiacchiere sono appunto chiacchiere, precocità non vuol dire soddisfazione etc :D) ne fai una questione di tua autenticità, di sentirti "te".

(io ho letto per sbaglio a prima vista "VERITA' inoltrata :assi: )

4

Monday, October 21st 2019, 4:59pm

lo stai frequentando e conoscendo, c'è affetto e simpatia, forse qualcosa di più
se desideri approfondire la conoscenza anche fisicamente....perché privarti di questa possibilità?
namasté

Littlemar

Utente Attivo

  • "Littlemar" is female
  • "Littlemar" started this thread

Posts: 18

Activitypoints: 61

Date of registration: Sep 20th 2019

  • Send private message

5

Monday, October 21st 2019, 5:54pm

E se questa mia voglia di farci sesso fosse solo momentanea dettata dagli ormoni e dal sentirsi apprezzata? Sarebbe giusto comunque? Onestamente non so se questo é il caso, ma ponendo di sì non sarebbe giusto aspettare? Specialmente considerando che ormai ho fatto dell’essere vergine una mia caratteristica, un po’ come l’altezza o il colore dei capelli.
Infondo se io cerco un vestito perchè fermarmi al primo negozio quando magari potrei trovarne uno più bello in due negozi dopo? Anche se il vestito del primo negozio era bello. So che il paragone é molto becero, non voglio svalutare emozioni e sentimenti.

gloriasinegloria

Amico Inseparabile

Posts: 1,400

Activitypoints: 4,319

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

6

Tuesday, October 22nd 2019, 11:59am

se io cerco un vestito perchè fermarmi al primo negozio quando magari potrei trovarne uno più bello in due negozi dopo? Anche se il vestito del primo negozio era bello.


A me non sembra che l'esempio calzi.
Ma non saprei neanche come dirlo.
Parto dalla fine e sarò breve : l'intesa sessuale non la puoi valutare da nessuna vetrina o marchio o insegna.

Io non dimentiherò mai le risate fatte con un'amica (vissuta nella media) che...nessuno di noi amici capiva perchè fosse tiepida verso un nuovo amore che...ad onor del vero...era un bellissimo uomo, professionalmente ok, e innamoratissimo di lei...
Non lo capii neanche io, fino a quando sbottò e mi disse "a Gloriaaaaa............questo è come un riccio e sicuramente fa piacere sentirsi così desiderate, MA...io di un rapporto sessuae con questo (causa caratteristiche fisiche di lui su cui sorvoliamo) ...manco m'accorgo!!!!".........

Ma posso parlare anche di me : altro uomo ambitissimo da tutte...era "mio". E lo so io che cosa significa un'eiaculazione ...non precoce, ma proprio fulminea! E lo so io cosa significa un "liguaggio erotico" che spazia dal nullo al primitivo (malgrado titoli accademici) !!! :assi:

Sintesi : come pensi di poterlo valutare il meglio per te, se ti ostini a non saperne nulla?

Littlemar

Utente Attivo

  • "Littlemar" is female
  • "Littlemar" started this thread

Posts: 18

Activitypoints: 61

Date of registration: Sep 20th 2019

  • Send private message

7

Tuesday, October 22nd 2019, 12:52pm

Ciao, ringrazio te per il messaggio e colgo anche l’occasione per ringraziare gli altri per le risposte che mi hanno dato essendomi resa appena conto di non averlo fatto prima.

Sapevo che l’esempio poteva non essere calzante per qualcuno, ma purtroppo mi sento così. Ho l’ignoto davanti in entrambi i casi e non so se “conservare” questa mia verginità inoltrata, tanto ho aspettato così “tanto”, oppure buttarmi in caso ci fosse la giusta situazione. Capisco che non dovrei tentare di dare un senso o mettere razionalità nei rapporti, ma non ho sufficiente esperienza in questo campo e non so fino a che punto io riesca a prendere una decisione di cui non potrei “pentirmi” in futuro. La maggior parte delle mie amiche, ma anche conoscenti, hanno perso la verginità con il primo ragazzino, dopo un tot di mesi/anno di fidanzamento, tutto da manuale. Ricordo questi racconti così stereotipati e anche se con il senno di poi quella esperienza é stata deludente, rimane sempre un bel ricordo della propria adolescenza. Ecco io sono arrivata ormai abbastanza grande ignorante in materia, ad un’età in cui la maggior parte delle persone risulta essere anche già avviata, quindi non so come posso muovermi. Ripeto che non voglio la situazione magica o investire il ragazzo di chissà quale ruolo, ma vorrei evitare di pentirmene pensando di averla data, per la prima volta, solo perché avevo gli ormoni a palla mentre avrei potuto continuare ad aspettare.

Giustamente gli esempi che mi hai riportato, tuoi e della tua conoscente, sono situazioni di chi ha già sperimentato, sa quello che gli piace, ed ha tutti gli estremi per decidere. Concordo che l’intesa sessuale non si può valutare da fuori, se mi piace perché non provare... ammetto però che la mia paura é quella di rimanere delusa. Che ci sta, può capitare, non tutti i rapporti devono e sono perfetti, peró la prima volta mi lascerebbe l’amaro in bocca, forse perché ho immaginato così tante volte nella mia mente questa esperienza.

8

Tuesday, October 22nd 2019, 3:58pm

Ci sono situazioni a cui non esiste una risposta razionale, perché la razionalità, il pensiero che "calcola" non è adatto.

Una volta un famoso psicoterapeuta fece un esempio: "Se hai voglia di un cappuccino come fai a saperlo?" ...

Usando lo stesso esempio:
Hai voglia di un cappuccino, ti metti a "ragionare" sul perché lo vuoi o vai al bar lo ordini e senza pensarci una volta di fronte a te lo gusti ?
Immagino la prima.

Se ti mettessi invece a ragionare sul cappuccino, se è giusto berlo, se lo vuoi davvero oppure è una cosa passeggera, se magari in un altro bar te lo fanno piu' buono, se, ma, pero' ... Finirà che tu in quel momento sapevi cosa volevi, se avessi ascoltato le sensazioni, pero' poi dopo tanti ragionamenti non lo sai piu'.
Questi sono gli effetti del pensiero nella vita di tutti i giorni.

La verginità è una delle cazzate piu' grandi che possano essere state concepite perché da "vergine" a "non piu' vergine" l'unica cosa che cambia è che hai provato ad uscire dalla condizione precedente per accorgerti che non cambia niente in te. In una sola "volta".

Quindi è come uno che si iscrive in palestra e il primo giorno pensa di uscire già esperto di Fitness solo per aver fatto il primo ingresso, invece è proprio quel primo tentativo che gli farà comprendere che si tratta di "percorso".

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, navigo ancora. Ma ho scoperto che non sopporto i cretini, vecchi o giovani che siano.

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,622

Activitypoints: 5,035

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

9

Tuesday, October 22nd 2019, 4:00pm

Senza essere irriverente, la conclusione sembra che se vuoi vedere la sorpresa dentro l'uovo di Pasqua devi romperlo …

P.
(----------;)------------)
Hold fast to dreams / For if dreams die /Life is a broken-winged bird / That cannot fly.
Hold fast to dreams / For when dreams go / Life is a barren field / Frozen with snow
(Dreams, Langston Hughes)

10

Tuesday, October 22nd 2019, 4:11pm

Specialmente considerando che ormai ho fatto dell’essere vergine una mia caratteristica, un po’ come l’altezza o il colore dei capelli.

:hmm: sicura che sia proprio così?
se non vuoi provare, non farlo. non sei obbligata.
ma tanto per la cronaca...la tua altezza la perderai, è un dato tutt'altro che stabile. stessa cosa per il colore dei tuoi capelli.
namasté

11

Tuesday, October 22nd 2019, 7:12pm

Io ho perso la verginità tardi, qualche anno più di te.
alla fine non è comunque andata con quel ragazzo, ma non mi sono pentita per niente di averlo fatto con lui.
sembrano magari frasi fatte, ma è la verità: se te la senti fai bene a farlo, se no, no... non stare troppo a ragionarci su, o meglio: fai benissimo a porti il problema ovviamente, ma alla fine forse e dico forse (a parte qualche caso che comunque rispetto e anzi ammiro) si attribuisce troppo peso, anche socialmente, alla fatidica "prima volta", specialmente post adolescenza.
Tanto se non andrà con lui, magari col prossimo sarà una magnifica seconda prima volta...nel senso che poi sono le sensazioni che ti ricorderai sempre e che rimangono, è il valore che diamo alle cose l'importante. almeno io la penso così.
ciò detto, ribadisco che un po' per scelta un po' per sfiga ho aspettato prima di perdere la verginità e anche io valutai bene ma non ebbi dubbi dopo poco, avevo voglia di farlo e me la sentivo e fu molto naturale.

Creamy

Colonna del Forum

Posts: 1,572

Activitypoints: 5,139

Date of registration: Mar 5th 2009

  • Send private message

12

Tuesday, October 22nd 2019, 9:17pm

Mi sento tanto come te! Ho qualche anno in più ma anche io sono affezionata alla mia verginità ( affezionata si, di certo un po' di curiosità c'è ) XD una volta proprio alla tua età stetti molto vicina ma decisi di non aprire le gambe ahah. Non è stata una tragedia, non mi dispiace. Ma è una cosa molto soggettiva, non sappiamo come ti senti con lui nei momenti in cui state vicini. Tu per caso hai paura del dolore fisico? Io anche quello, oltre il fatto come detto sopra che non so come mi guarderei poi..boh intanto non ho materia prima!!

Creamy

Colonna del Forum

Posts: 1,572

Activitypoints: 5,139

Date of registration: Mar 5th 2009

  • Send private message

13

Tuesday, October 22nd 2019, 9:27pm

Ci sono situazioni a cui non esiste una risposta razionale, perché la razionalità, il pensiero che "calcola" non è adatto.

Una volta un famoso psicoterapeuta fece un esempio: "Se hai voglia di un cappuccino come fai a saperlo?" ...

Usando lo stesso esempio:
Hai voglia di un cappuccino, ti metti a "ragionare" sul perché lo vuoi o vai al bar lo ordini e senza pensarci una volta di fronte a te lo gusti ?
Immagino la prima.

Se ti mettessi invece a ragionare sul cappuccino, se è giusto berlo, se lo vuoi davvero oppure è una cosa passeggera, se magari in un altro bar te lo fanno piu' buono, se, ma, pero' ... Finirà che tu in quel momento sapevi cosa volevi, se avessi ascoltato le sensazioni, pero' poi dopo tanti ragionamenti non lo sai piu'.
Questi sono gli effetti del pensiero nella vita di tutti i giorni.

La verginità è una delle cazzate piu' grandi che possano essere state concepite perché da "vergine" a "non piu' vergine" l'unica cosa che cambia è che hai provato ad uscire dalla condizione precedente per accorgerti che non cambia niente in te. In una sola "volta".

Quindi è come uno che si iscrive in palestra e il primo giorno pensa di uscire già esperto di Fitness solo per aver fatto il primo ingresso, invece è proprio quel primo tentativo che gli farà comprendere che si tratta di "percorso".


Accetto la tua opinione ma non penso si possa rapportare al mangiare un cornetto a colazione. Come ho anche scritto in un altro post se "quelle" maschili e femminili si chiamano parti intime un motivo ci sarà. Starci a ragionare troppo non va neanche bene ma insomma non si dà la propria intimità a chiunque. Cuore e corpo cooperano, ci saranno i giusti frangenti , non tutte le situazioni ci portano a una determinata uguale scelta. Intanto la nostra amica ci sta uscendo ed è un bene , si sta creando più feeling, lo sta odorando meglio questo cornetto ( qui rido da sola XD )

Crobatus

Utente Fedele

Posts: 392

Activitypoints: 1,218

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

14

Wednesday, October 23rd 2019, 12:34am

Capisco che nel clima attuale sembra una cosa stranissima, ma una volta esisteva una cosa che si chiama "fornicazione".
Tutti i rapporti fuori dal matrimonio, che tu ci creda o no, rientrano in questa categoria :rules:
Visto che nessuno ti rincorre e di donnine che la danno a destra e manca ce ne sono fin troppe (e per questo sono intercambiabili) potresti aspettare... :popcorn:

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 420

Activitypoints: 1,309

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

15

Wednesday, October 23rd 2019, 7:38am

Ciao, rispondere a questa domanda non è facile e non c'è una risposta giusta o sbagliata.
Io avevo 17 anni (e già ero una delle ultime ancora vergini!) e quando mi sono innamorata per la prima volta ho capito subito che volevo farlo con lui. Ero inespertissima e ignorante e pure lui era vergine e la prima volte è stato un mezzo disastro ma ne eravamo felici comunque perché ci amavamo. Poi con la pratica siamo migliorati!
Non so dirti cosa devi fare, ma di certo se hai dei forti sentimenti e degli impulsi e desideri verso questo uomo, io ti consiglio di lasciarti andare.
Ritorno al tuo esempio:proprio perché non sai di cosa stai parlando, non puoi sapere se questo vestito ti calza a pennello oppure no! Bisogna provarlo!
Con questo non voglio dire di darla a destra e a manca! E comunque il sesso non è alla base di una relazione, prima ci si conosce approfonditamente a mio parere e se pensi di esserti innamorata, allora si può passare al sesso. Oggi le relazioni partono al contrario e non capisco perché!