Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

LillaBlume

Nuovo Utente

  • "LillaBlume" started this thread

Posts: 1

Activitypoints: 10

Date of registration: Jan 21st 2020

  • Send private message

1

Tuesday, January 21st 2020, 2:40am

Mio fratello non ha la forza di lasciare la sua ragazza

Mio fratello sta insieme alla sua ragazza da circa 4 anni. Una storia vissuta tra alti e bassi da parte sua ma con grande convinzione da parte di lei che nella vita non sogna altro che matrimonio e figli. La mia famiglia non ha mai accettato veramente la ragazza di mio fratello, vedendo in lei una persona opportunista, con l'unico fine di trovare qualcuno del quale approfittare per realizzare un SUO sogno, senza fare anche lei i sacrifici che occorrerebbero per realizzarlo. Infatti è mio fratello che deve lavorare, mio fratello che deve studiare -mentre lavora- per vincere (ad ogni costo) un eventuale concorso pubblico, mio fratello che deve mantenere lei e figli... e qualora avessero necessità di tipo economico alle quali mio fratello col suo solo stipendio non potrebbe provvedere, a quel punto ci sarebbero i nostri genitori, sui quali lei crede di poter contare. Lei intanto può "parcheggiarsi" nell'attività commerciale del padre, che peraltro divide con le sorelle, nell'attesa che mio fratello le prepari il nido e si decida a proporle il matrimonio. Di recente mio fratello mi ha confidato che lei gli avrebbe rivolto continue e ostinate pressioni sulla questione del matrimonio, dicendogli espressamente che "deve tutelare se stessa". Mio fratello non ha al momento alcun desiderio di sposarsi e crearsi una famiglia, cosa che le ha detto molto chiaramente. Non solo, avrebbe anche cercato di lasciarla ma poi si sarebbe tirato indietro di fronte ad uno scoppio in lacrime di lei. Attualmente sono insieme ma mio fratello non fa che dirmi di quanto si senta cambiato, del fatto che al momento non sa come fare... ho capito dalle sue confidenze, molto chiare, che non riesce a lasciarla ma che è quello che vorrebbe. Crede che la mia famiglia possa aiutarlo in qualche modo, per esempio prendendo le distanze da questa ragazza?

wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" is male

Posts: 1,720

Activitypoints: 5,452

Date of registration: Oct 29th 2008

Location: Mestre

Occupation: architetto, non so ancora per quanto...

  • Send private message

2

Tuesday, January 21st 2020, 5:47pm

La decisione spetta solo a tuo fratello. Dalla descrizione che hai dato della tua potenziale cognata non c'è da stare tanto allegri. È incredibile come nel XXI secolo ci siano ancora donne che non cercano l'indipendenza economica, ma abbiano come solo obiettivo quello di farsi mantenere.
Tutto sommato quattro anni non sono un tempo lunghissimo, quindi di' a tuo fratello che si prenda una bella pausa di riflessione, perfettamente legittima viste le premesse. Anche se dovesse rimanere single per un po', gl farà solo che bene.
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


Crobatus

Utente Fedele

Posts: 487

Activitypoints: 1,503

Date of registration: Feb 25th 2019

Location: Ducato di Milano

  • Send private message

3

Thursday, January 23rd 2020, 7:10pm

È incredibile come nel XXI secolo ci siano ancora donne che non cercano l'indipendenza economica


è incredibile che ci siano ancora donne non materialiste, che non pensano all'indipendenza economica (per fare che?), ad alienarsi dal proprio ruolo naturale di "angelo del focolare"
E' un po' come gli orrori architettonici moderni, che vanno di pari passo con questa mentalità.

Leyla

Amico Inseparabile

  • "Leyla" is female

Posts: 1,091

Activitypoints: 3,280

Date of registration: Apr 3rd 2015

  • Send private message

4

Thursday, January 23rd 2020, 7:30pm

Io lascerei a mio fratello le decisioni riguardanti la sua vita, però gli direi anche che se dovesse andare tutto
a [email protected] di non venire a piangere sulle mie spalle.
Donne che aspettano di essere mantenute in questo periodo di crisi stanno aumentando di numero in maniera
esponenziale. E non vogliono nemmeno fare l'angiolo del focolare.
Il ricordo è un compromesso: gli uomini si difendono con quello.
(Tommaso Landolfi)

mayra

Giovane Amico

  • "mayra" is female

Posts: 461

Activitypoints: 837

Date of registration: Mar 2nd 2018

Location: Torino

Occupation: badante

  • Send private message

5

Thursday, January 23rd 2020, 10:55pm

Io diversi anni fa ho avuto lo stesso problema di tuo fratello. Desideravo immensamente lasciare il mio ragazzo, ma al tempo stesso non riuscivo a trovare il coraggio, in quanto lui mi ricordava in continuazione quanto sfortunata fosse stata la sua vita sentimentale. Quando l ho lasciato e arrivato a minacciare il suicidio, anche se poi non l ha fatto. Il consiglio che posso dare a tuo fratello e di prendere il coraggio a quattro mani e lasciare la sua ragazza, poi farsi forza di non tornare più sui suoi passi. Spero di non sembrare troppo dura ma certe decisioni vanno prese senza indugio.

6

Friday, January 24th 2020, 9:22am

l'unica cosa che personalmente mi sentirei di fare è raccogliere ed accogliere gli sfoghi del fratello ma non mi spingerei più oltre, nemmeno con consiglio non espressamente richiesti. questo per il semplice fatto che lo ritengo irrispettoso nei confronti di persone adulte.

poi bisogna considerare che come sorella non sei un osservatore neutro e poi considera la coppia. parlando in generale, la coppia è fatta di equilibri, si incontrano due individui con aspettative, bisogni e desideri diversi il cui compito è quello di trovare un modo di gestire il quotidiano e farsi reciprocamente del bene, preservano ed alimentando il sentimento. nella coppia con la donna materialista in cerca di un uomo da cui farsi mantenere, c'è un uomo che vive per fare il capo famiglia, quello che porta a casa la pagnotta. nella coppia con un uomo passivo generalmente si trova una donna che ama dirigere...etc. questo un po' superficialmente parlando e guardando ad un unico elemento, non considerando che nella coppia gli individui assumono diversi ruoli.

se ti può essere d'aiuto, con mia sorella è successa una cosa molto simile. per un periodo si era allontanato dal suo fidanzato e sembrava che volesse lasciarlo. in famiglia, pur volendo bene a lui, eravamo tutti molto sollevati perché c'erano alcune cose che non andavano bene e mia sorella soffriva. nessuno però si è permesso di entrare nella sua decisione ed infatti, lei è rimasta, nonostante tutto. non è una bella coppia, mia sorella non riceve nulla, a prescindere dall'aspetto materiale che non è mai stato il suo obiettivo, non ha sostegno, appoggio, stimoli, eppure....lei è soddisfatta cosi. e chi sono quelli fuori che possono dirle che sbaglia?
namasté

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,091

Activitypoints: 6,287

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

7

Friday, January 24th 2020, 11:59am

Crede che la mia famiglia possa aiutarlo in qualche modo, per esempio prendendo le distanze da questa ragazza?


Ciao, questa domanda a chiusura mi fa supporre che pensavi di stare scrivendo ad uno degli specialisti che offre la sua consulenza al forum.
In questa sezione, tuttavia rispondono solo gli altri utenti del forum coi loro punti di vista diciamo "non professionali".

Ai quali aggiungo il mio :) Sottoscrivo il concetto che la decisione , qualunque decisione, spetta a tuo fratello.
Perché come dice la huesera stiamo parlando di persone adulte e le intromissioni possono fare sfracelli.
Detto in sintesi se influenzate il vostro congiunto in un modo o nell'altro, in futuro vi sarà rinfacciato con astio e rancore da lui stesso e sarà la vostra famiglia a restare incrinata.

Lasciatelo crescere anche sbagliando, sembra facile - non lo è - ma l'affetto vero sa anche quando deve farsi da parte.
Inoltre sempre rimandandoti al post di la huesera, è davvero difficile dall'esterno comprendere perfettamente le dinamiche di soddisfazione e compensazione all'interno di una coppia. Banalmente, "che ci trova tuo fratello" lo sa solo tuo fratello.
E spetta solo a lui trovare la forza di troncare o andare avanti.

Quanto a tua cognata, potrebbe non essere il peggio capitato o che può capitare a tuo fratello , potrebbe avere una sua visione tradizionalista ma non per questo negativa (per una donna l'indipendenza economica è necessaria per potere meglio tutelare la propria dignità nei mille frangenti della vita, ma secondo le circostanze non c'è nulla di male o di sminuente nel suo dedicarsi alla famiglia se è un suo desiderio reale).
Non so quanto di queste considerazioni/ipotesi possano essere realistiche o provabili però nel dubbio sono altrettanti motivi per mordere il freno e dire semplicemente a tuo fratello che ci siete per i suoi sfoghi e per sostenere le sue decisioni.
Che siano sue però.

gloriasinegloria

Colonna del Forum

Posts: 1,853

Activitypoints: 5,727

Date of registration: Aug 11th 2017

  • Send private message

8

Friday, January 24th 2020, 11:59am

La decisione spetta solo a tuo fratello. Dalla descrizione che hai dato della tua potenziale cognata non c'è da stare tanto allegri. È incredibile come nel XXI secolo ci siano ancora donne che non cercano l'indipendenza economica, ma abbiano come solo obiettivo quello di farsi mantenere.
Tutto sommato quattro anni non sono un tempo lunghissimo, quindi di' a tuo fratello che si prenda una bella pausa di riflessione, perfettamente legittima viste le premesse. Anche se dovesse rimanere single per un po', gl farà solo che bene.



Straquoto. :)

9

Saturday, January 25th 2020, 3:08pm

L'unica posizione di aiuto nei confronti di tuo fratello che la tua famiglia puo' prendere è quella "neutra".

Creare un "nemico" in questo caso tua cognata, non aiuta a far crescere consapevolezza in tuo fratello. Inoltre, questo darebbe il via a una separazione con grande probabilità piena di astio, "non detto", scuse e quindi conflitto.

E chiunque ha avuto un rapporto lungo sa che è la peggiore modalità di "concludere". Quella che lascia piu' "irrisolto" con cui prima o poi bisognerà fare i conti.

La cosa migliore sarebbe che entrambi riuscissero a parlare dei propri bisogni che non concidono piu'. Sicuramente una rottura non è mai qualcosa di sereno agli inizi, ma se si riesce a parlare senza giudizio e ad agire senza rancore io sono del parere che nel tempo entrambi possono imparare molto dell'esperienza.

Sicuramente tuo fratello ha paura di lasciarla sulla base delle reazioni di lei, ma come ogni persona che si trova a doversi separare dal partner lo spaventa il percorso che verrà DOPO l'avere chiuso i ponti. Queste sono situazioni che gli esterni NON POSSONO CAPIRE. E' come una persona che vuole attraversare l'altra sponda di un fiume, chi osserva dice "Che ci vuole, immergiti e vai e poi ti ritroverai dall'altra parte", invece chi deve fare questo passo puo' provare molta incertezza e fare fatica ad immaginarsi "oltre" il fiume (che simbolicamente rappresenta in punto dove la storia è elaborata e non causa piu' ricordi dolorosi o tentazioni di tornare indietro). A volte si puo' prendere atto che, la propria intenzione è sì tuffarsi, superare tutto ma al momento non si ha il coraggio per farlo.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests