Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


arianna73

Colonna del Forum

Posts: 2,131

Activitypoints: 6,407

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

61

Saturday, March 14th 2020, 3:20pm

Ciao Verdena, è scontato dire che ti trovi in una situazione davvero squallida e nauseante.
Compatirti è solidarizzare è la cosa più spontanea , ma temo non sia la più utile.

Il tuo patrigno ha un problema che non riesce ad arginare.
Non sei tu che sei troppo giovane e affascinante (nella tua situazione finiscono miliardi di donne addirittura deturpate), non è perché a te sotto sotto piace, non è perché non sei sua figlia biologica (balle, miliardi di uomini hanno allevato figlie non biologicamente loro meglio degli stessi padri naturali).

Lui ha un problema molto serio e la sua alleata principale è la tua depressione che tu hai solo accennato ma che ti sta facendo subire tutto passivamente e confusamente come se non fossi la donna adulta che sei e indipendente- deo gratias, chissà in quali pasticci saresti se coabitassi con quest'uomo, nella combinazione micidiale fra il suo problema e la tua depressione.

Non farti scudo di tua madre e tua sorella per non affrontare la questione.
Consultati urgentemente con la psicologa più volte, elaborate una strategia.
Se insisti a non coinvolgere tua madre e tua sorella per "difenderle" (perdonami ma la trovo una tua confusione mentale), almeno tronca i contatti con QUALSIASI PRETESTO.

Qualcosa devi pur assumerti la responsabilità di fare, e se resti così bloccata nell'impasse allora scegli di curarti perché non è una reazione sana né lucida.
Quindi non fidarti delle tue convinzioni "a mia sorella non farà niente"

Intanto non riesci a badare a te stessa e a districarti tu da questo laccio, come potresti valutare oggettivamente altre situazioni?
E poi comunque tua sorella è giovane ma non idiota, questo nucleo è chiaramente disfunzionale e lei assorbirà questa tensione anche e forse molto peggio se inespressa.

Fai qualcosa in fretta. In bocca al lupo.

edit:ho indugiato a rispondere perché sono passate settimane , e chissà nello stato poco lucido di Verdena cosa può essere successo spero con tutto il cuore che abbia saputo prendere le redini della situazione. Che nel suo caso consiste nel parlare e chiedere aiuto. A chi è secondario, la psicologa i servizi sociali visto che non vuole coinvolgere sua madre (secondo me, come dice Elettra , sbagliando, ma non è questo il punto). Però ho voluto rispondere perché tantissime tantissime, veramente tantissime donne (è chiaro che questa non è una situazione purtroppo eccezionale?) si trovano in questa situazione,e dev'essere chiaro senza che suoni un'accusa a nessuno che Verdena STA SBAGLIANDO. Per sé stessa e per la sua famiglia. Non c'è nulla di peggio della presunzione di "difendere" gli altri per provocare disastri inarginabili.
Questo sacrificio è inutile e dannoso. Chiedere aiuto, è l'unico vero modo di sconfiggere vergogne assurde e abusi.

This post has been edited 1 times, last edit by "arianna73" (Mar 14th 2020, 3:27pm)


Similar threads