Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Dolphin84

Utente Avanzato

  • "Dolphin84" is male
  • "Dolphin84" has been banned
  • "Dolphin84" started this thread

Posts: 911

Activitypoints: 2,853

Date of registration: Apr 15th 2013

  • Send private message

1

Sunday, September 6th 2015, 3:40pm

Meglio le prostitute

Il titolo è ovviamente provocatorio e voglio partire da una premessa.

La società occidentale moderna ha creato una disparità sessuale spaventosa. Il cambiamento degli usi e costumi, l'emancipazione femminile (che mi trova d'accordo sia chiaro su diversi punti) ha portato l'uomo ad avere sempre meno potere sessuale.

Se bene o male fino a 40-50 anni fa qualsiasi uomo - bello/brutto, ricco/povero, che ci sa fare/che non ci sa fare - riusciva agevolmente grazie all'aiuto della famiglia a trovare moglie, adesso riuscire a trovare una compagna (o anche solo una notte di sesso) è diventato qualcosa di estenuante e che comporta le fatiche d'Ercole.

La donna ha preso piena coscienza del proprio potere sessuale, ma la cosa è degenerata, passando dalla situazione di semplice potere (o vantaggio), a quella di ricatto sessuale. Io ho la passera, io comando. Io decido, e io ho il diritto in quanto in possesso di passera di pretendere il partner super-alpha; io ho la passera quindi ho tutto il diritto di umiliarti, di farti passare le pene dell'inferno, di fartela annusare a vita e di mollarti perchè tanto con questa cosina trovo un altro pollo quando voglio.

Siamo arrivati al capolinea. Se butti un occhio in qualsiasi locale notturno, ormai vedi sempre le stesse situazioni: maschi in gruppo tra loro che si guardano intorno, pochissime coppie, pochissimi approcci e la maggior parte delle ragazze (belle o non) che si atteggiano a dive come se tutte fossero Jessica Alba.

Il vero problema è che l'appetito sessuale dell'uomo non è cambiato di una virgola, e quindi questo genera situazioni di "carestia". Come se i supermercati fossero aperti soltanto a pochi uomini d'elitè che si possono comprare il cibo, e tutti gli altri a guardare da fuori con la bava alla bocca e i crampi allo stomaco.

Per fortuna, a soccorso di ciò, c'è lo strumento più democratico di tutti: le prostitute. E allora dico: Dio le benedica! Possono permettere a tutti indistintamente di accedere a un bisogno naturale che invece ci stanno vendendo come fosse oro. Assurdo! Non mi meraviglio che il fenomeno della prostituzione sia sempre in costante crescita, anzi un paese serio avrebbe già regolamentato il fenomeno. Paese serio che purtroppo non siamo.

Le donne hanno una fottuta paura della prostituzione: ne hanno terrore, poichè temono di perdere tutto il potere e il controllo sugli uomini. Un uomo che, giustamente, dopo essersi svenato per ottenere il numero di una ragazza, aver dovuto fare tutto lui, aver combinato un incontro, avere ricevuto due pacchi all'ultimo momento ecc.. (insomma un lavoro estenuante e vergognoso), decide di passare la serata con una prostituta è un uomo che ha deciso di non sottostare al ricatto.

Io sinceramente mi reputo un discreto ragazzo che ottiene anche diversi sguardi e feedback da parte delle ragazze (quindi non pensate al cesso frustrato che scrive la pappardella lamentosa :D ) e sinceramente non mi va di rompermi le scatole solo perchè la ragazza deve fare la recita di fare la preziosa perchè ha la passera con tutti i ricatti assortiti del caso. Il gioco della seduzione ha un suo divertimento finchè dura il giusto, dopodichè o sì o no, e nel secondo caso levati subito dalle palle. Ho alternative migliori e 10 giorni fa ne ho beneficiato alla grande con due ragazze col fisico da modella e anche una certa complicità. E' stato fantastico poter baciare, leccare, toccare quei corpi fantastici.

Quanto tempo/energie ci vogliono per ottenere "a gratis" (tra virgolette perchè la definizione è alquanto comica, e il tempo spesso vale più del denaro) lo stesso risultato?
E se sei brutto, povero, poco popolare cosa devi fare?

Purtroppo essendo un precario, non posso sollazzarmi molto spesso in questo modo. Fossi molto benestante, ne usufruirei con grande piacere molto più di frequente.
Una nota di maschilismo (anzi di verità biologica): sono un uomo, devo trombare almeno dieci volte al mese, quindi non mi vergogno per niente! ;)

Ora avanti, scatenate la Santa Inquisizione femminista. :-WD
"I’m not apologizing for crap that isn’t my fault."

Emanuele

Utente Passivo

  • "Emanuele" is male

Posts: 870

Activitypoints: 2,638

Date of registration: Nov 11th 2010

Location: Frittole

Occupation: Artista senza giacca e senza cappello (ho tante di quelle giacche e cappelli, però sono un artista e non ne uso)

  • Send private message

2

Sunday, September 6th 2015, 4:08pm

Finché il 90% degli uomini sarà costituito da sessodipendenti disposti ad umiliarsi nei modi più disparati e farsi calpestare elemosinando attenzioni da parte di qualsiasi oca solo perché attratti dalla misura del seno o dalle gambe in bella mostra, di cosa ci si lamenta?

Gli uomini equilibrati e con una visione sana delle relazioni non soffrono della situazione da te descritta, semplicemente perché per loro non esiste.

Dolphin84

Utente Avanzato

  • "Dolphin84" is male
  • "Dolphin84" has been banned
  • "Dolphin84" started this thread

Posts: 911

Activitypoints: 2,853

Date of registration: Apr 15th 2013

  • Send private message

3

Sunday, September 6th 2015, 4:18pm

Perchè sono degli asessuati, o dei moralizzatori, o entrambi :D

Perchè combattere la biologia e la natura, Emanuele?
"I’m not apologizing for crap that isn’t my fault."

Emanuele

Utente Passivo

  • "Emanuele" is male

Posts: 870

Activitypoints: 2,638

Date of registration: Nov 11th 2010

Location: Frittole

Occupation: Artista senza giacca e senza cappello (ho tante di quelle giacche e cappelli, però sono un artista e non ne uso)

  • Send private message

4

Sunday, September 6th 2015, 4:24pm

Proprio secondo le leggi della biologia, il sesso è solo una delle tante funzioni fisiologiche di un organismo vivente, non l'unica né la più importante.

Kronos

Utente Fedele

  • "Kronos" has been banned

Posts: 387

Activitypoints: 1,185

Date of registration: Jun 30th 2015

  • Send private message

5

Sunday, September 6th 2015, 4:37pm

Non posso darti ragione a pieno, ma nemmeno torto.

E te lo dice uno che, come un cretino, già da adolescente anzichè "accoppiarsi" a destra e a sinistra, già pensava di poter trovare l'amore della propria vita, di poter con lei mettere su casa e famiglia. A costo di stare decine d'anni senza una donna.
La cosa bella è che tutt'ora, sempre come un cretino, credo ancora a questi valori. Il tutto mentre i miei amici (o comunque coetanei) ne cambiano una ogni settimana, che sia a pagamento o meno.

Non sono un frequentatore di prostitute, sia ben chiaro, ma non capisco una cosa: un uomo che ammette di andare con le prostitute viene visto, dalle donne, come un relitto della società, uno sciagurato, uno poco serio. Una donna che fa sesso con un uomo senza conoscerlo, è una donna normalissima che ha il diritto di fare ciò che vuole senza che nessuno debba giudicarlo (altrimenti si passa per bigotti, maschilisti, retrogradi).

Non credo che la differenza stia in quel biglietto da cento euro, non si possono utilizzare due pesi e due misure.

Io mi tengo lontano da entrambi le situazioni, sia ben chiaro, per me il sesso andrebbe fatto solamente con la persona che si ama e dopo un tot di tempo, però non possiamo utilizzare due pesi e due misure.

amoreperduto

Piu' duro della vita

Posts: 1,051

Activitypoints: 2,806

Date of registration: Jan 24th 2015

  • Send private message

6

Sunday, September 6th 2015, 4:47pm

Questo ragionamento vede le relazioni tra uomo e donna basate solo sul sesso. Se uno cerca una compagna il ragtionamento non funziona in quanto c'e' molto di piu' che una penetrazione in un rapporto di coppia

7

Sunday, September 6th 2015, 4:48pm

Se bene o male fino a 40-50 anni fa qualsiasi uomo - bello/brutto, ricco/povero, che ci sa fare/che non ci sa fare - riusciva agevolmente grazie all'aiuto della famiglia a trovare moglie,
Primo, mi piacerebbe sapere come sei arrivato a questo dato.
Secondo, quali sono le fonti su cui ti basi (possono anche essere storiche, letterarie, o per sentito dire)

Perché anche io posso aprire un Thread e dire: 50 anni fa...Sì, ma tu c'eri 50 anni fa? Sai dire con certezza l'incidenza scapoli/ammogliati, quali erano gli scapoli e quali gli ammogliati e perché?

Grazie all'aiuto della famiglia in che senso?
Che gliela trovava la famiglia la moglie?

Sì, 60anni fa questi casi si verificavano poiché i matrimoni erano praticamente combinati.
In particolar modo al meridione.
Non a caso hai detto "moglie" e non "compagna"...storicamente, il matrimonio è stato istituito non per suggellare l'amore, ma bensì l'interesse fra le famiglie coinvolte.

Questo perché la donna, quando non aveva altro ruolo che essere oggetto del desiderio: era semplice merce di scambio.

Ma tale valore veniva SEMPRE commisurato in base a cosa avesse da offrire la controparte. Se eri povero e di famiglia contadina, di certo non ti toccava la figlia del barone in moglie...Ma qualcosa diciamo più "alla tua portata"...E ti dovevi accontentare. SE ti piaceva la figlia del macellaio perché era bella, se il macellaio ti classificava non idoneo...la dava in moglie a qualcun'altro!

Io decido, e io ho il diritto in quanto in possesso di passera di pretendere il partner super-alpha
Eppure tante sono le donne che si prendono uno smidollato e lo comandano a bacchetta e se lo rigirano come vogliono...
Ne conosco tante che hanno il pupazzo, forse la maggior parte...Oggi forse paga di più la compiacenza che fare la voce grossa da uomo.

Non mi sembra che la donna del 2015 sia abituata a riconoscere un capobranco e ad apprezzarlo.
L'alpha non si può cambiare, non dice quello che vuoi sentirti dire e non fa quello che dici...Ti sembra che la donna italiana media possa rapportarsi con tale individuo?

Il vero problema è che l'appetito sessuale dell'uomo non è cambiato di una virgola, e quindi questo genera situazioni di "carestia". Come se i supermercati fossero aperti soltanto a pochi uomini d'elitè che si possono comprare il cibo, e tutti gli altri a guardare da fuori con la bava alla bocca e i crampi allo stomaco
Molte donne, in seguito all'emancipazione hanno perso il valore del "tenerla chiusa" quel tanto che basta per non sprecarsi e si comportano emulando gli uomini: Pensando di poter fare sesso esattamente come loro.

Questo comporta che oggi, uno dei problemi più dilaganti nell'ambito femminile è: "Eppure gli ho dato anche il culo ma non mi ama ancora, come mai?"...

Questo per dire che non mi risulta che ci sia più castità rispetto a 60anni fa. Penso soltanto che, da che mondo è mondo, c'è chi non ci arriva mai, c'è chi consuma e poi disprezza, c'è chi come cantava uno...farai l'amore per amore, o per avercelo poi garantito...
Per fortuna, a soccorso di ciò, c'è lo strumento più democratico di tutti: le prostitute.
Che NON A CASO esistono da sempre...Mica dal 2015.

Per chi non è più attratto dalla moglie sposata poiché di buona famiglia. (dieci mila lire per sentirti dire: micio, bello, bamboccione) Cantava, sempre uno nel '62...
Per chi non ha altre scappatoie.
Per chi è annoiato.
Per chi vuole provare una cosa bizzarra.
Possono permettere a tutti indistintamente di accedere a un bisogno naturale che invece ci stanno vendendo come fosse oro
Un bisogno naturale è anche quello di cercare una compagna, che si prenda cura di te e di cui prenderti cura.

Se discutiamo dell'incontro con l'altro sesso come modi diversi di svuotarsi le palle nel lungo termine: Matrimonio..O nel breve termine: Prostitute..Mi sa che ti manca qualche elemento per valutare correttamente il fenomeno, ma ogni opinione ha diritto di essere espressa.
decide di passare la serata con una prostituta è un uomo che ha deciso di non sottostare al ricatto.
I tuoi discorsi hanno come unico motore perpetuo la fuoriuscita o meno di liquido seminale al fine di alleviare una tensione.

Ritengo, modestamente e non per essere romantica, ma semplicemente "umana" che il confronto con l'altro sesso, specie sui fronti sentimentali riguardi anche altre dinamiche...
Il gioco della seduzione ha un suo divertimento finchè dura il giusto, dopodichè o sì o no, e nel secondo caso levati subito dalle palle. Ho alternative migliori e 10 giorni fa ne ho beneficiato alla grande con due ragazze col fisico da modella e anche una certa complicità. E' stato fantastico poter baciare, leccare, toccare quei corpi fantastici.
E chi lo decide il giusto? Lo decidi tu suppongo...allora troppo facile parlare di gioco della seduzione, giocare significa confrontarsi, il confronto prevede tolleranza e comprensione delle mosse altrui.

Mi chiedo se non traspare con l'altro sesso questo atteggiamento tipico da pugno che batte sul tavolo e pretende. Temo di si...

Poi, io non sto qui a scrivere quanto amo il mio uomo, e quanto è bello il mio rapporto con lui e blablabla...
...Se tu sei in pace con le prostitute perché ne scrivi? Cioè, buon per te che hai trovato un modo appagante di vivere(!)

Vuoi suscitare rabbia nelle donne? Sicuramente con qualcuna ci riuscirai, ma penso che c'è chi ha trovato l'amore, chi no, chi sta in crisi, chi si sta innamorando adesso, chi si sta lasciando...Cioè, scusami ma tu secondo me più che un quadro generale hai descritto la TUA auto-biografia con tanto di tentata rivalsa.
Ora avanti, scatenate la Santa Inquisizione femminista
Se risponderanno sagge colleghe femmine, capiranno che non c'è nulla da scatenare. Hai fatto il tuo discorso, hai avuto la tua rivalsa...Non penso a noi ce ne possa fregare di meno. Giusto qualche correzione storica e sociale riguardo le tue vedute sul passato.

"
li troverai là, col tempo che fa, estate e inverno
a stratracannare a stramaledire le donne, il tempo ed il governo."

dora

Forumista Incallito

  • "dora" is female

Posts: 4,735

Activitypoints: 15,244

Date of registration: Mar 14th 2010

Location: Zacatecas

Occupation: Dama della Nuova Spagna

  • Send private message

8

Sunday, September 6th 2015, 4:56pm

Leggo sul Venerdì di Repubblica di questa settimana l'articolo di Silvio Piersanti "I cinesi che amano le sex doll". Potrebbe essere una valida alternativa. Per il resto, ha detto tutto argutamente la saggia Juniz

Fireheart

Mein Herz Brennt

  • "Fireheart" is male

Posts: 504

Activitypoints: 1,568

Date of registration: Oct 18th 2012

  • Send private message

9

Sunday, September 6th 2015, 5:06pm

@Dolphin84: no.

10

Sunday, September 6th 2015, 5:10pm

Ma perché la gente risponde a questi thread...?
Ce ne sono a centinaia...molto più stimolanti
Questi sono i soliti discorsi del solito incazzato con le donne

Katryn

Giovane Amico

  • "Katryn" is female
  • "Katryn" has been banned

Posts: 162

Activitypoints: 521

Date of registration: Nov 24th 2014

  • Send private message

11

Sunday, September 6th 2015, 5:21pm

C'è del vero nella tua analisi, perchè dire il contrario? Sarebbe una bugia evidente!
Lo fanno per prime le mie amiche, altre mie conoscenti.
Alla base tuttavia noto prima di tutto una mancanza di maturità ed i classici atteggiamenti dettati dal "cosi si deve fare".
Tutta questa rivoluzione quindi io non ce la vedo ma anzi mi sembra di esser tornata indietro nel tempo.
Mi spaventano molto le classificazioni "preventive", adottate in modo quasi matematico da alcune, vero.
Se il tipo è così allora gli do a parlare altrimenti...
No... non sono assolutamente d'accordo con questo modo di pensare perchè così facendo le prime persone ad esser "rinchiuse" sono proprio le ragazze che ragionano così!

Forse "l'alpha" può andar bene per un breve periodo poi sicuramente una ragazza che non ha molto carattere, sceglierà il tipo più mansueto.
Un'altra cosa che non sopporto poi è che raramente può esistere amicizia tra una ragazza ed un ragazzo, almeno qui in Italia. Per forza, se due parlano, le cose devono sfociare in altro?
Noto una tensione costante, sempre alla ricerca perenne dell'obiettivo... mah....

Diverso

Aiuto moderatore chat

  • "Diverso" is male

Posts: 1,890

Activitypoints: 5,819

Date of registration: Jul 12th 2009

  • Send private message

12

Sunday, September 6th 2015, 5:24pm

Se bene o male fino a 40-50 anni fa qualsiasi uomo - bello/brutto, ricco/povero, che ci sa fare/che non ci sa fare - riusciva agevolmente grazie all'aiuto della famiglia a trovare moglie, adesso riuscire a trovare una compagna (o anche solo una notte di sesso) è diventato qualcosa di estenuante e che comporta le fatiche d'Ercole.
Baggianate. Conosco e conoscevo piu' di qualcuno di una certa eta' (tipo nati nel dopoguerra) che per vari motivi erano o sono single perenni. Piu' o meno come ora. Se hai qualche problema (economico, mentale, di salute fisica, ecc.) e' piu' difficile la vita, ed e' sempre stato cosi'. Non e' cambiato niente negli anni. Tra l'altro gran parte delle persone giovani che conosco io (anzi, quasi tutti) sono accoppiate. E non sono tutti fighi, sono persone normali, con lavori normali, alcuni con problemi, alcuni pure brutti, eccetera.
Se butti un occhio in qualsiasi locale notturno, ormai vedi sempre le stesse situazioni: maschi in gruppo tra loro che si guardano intorno, pochissime coppie, pochissimi approcci e la maggior parte delle ragazze (belle o non) che si atteggiano a dive come se tutte fossero Jessica Alba.
Se frequenti quei posti, allora poi non puoi lamentarti se non trovi una ragazza perche' non hai l'ultimo modello di BMW. Conosco certi ambienti ed effettivamente ci sono parecchi locali alla moda in cui la piu' brutta e' miss universo, e i piu' poveri hanno macchine nuove da almeno 30 mila euro in su. Pero' conosco gente che non frequenta tali posti (magari vanno a dormire presto la sera, ecc.), e hanno trovato comunque tutti una compagna.

Per fortuna, a soccorso di ciò, c'è lo strumento più democratico di tutti: le prostitute. E allora dico: Dio le benedica!
Ci sono sempre state, anche migliaia di anni fa. Ma allo stesso modo c'e' sempre stata pure un altra alternativa: le seghe. Io non sono mai stato con una prosistuta, ma la mia impressione e' che non ci sia poi molta differenza con una sega. Anzi, probabilmente la masturbazione e' meglio, nel senso che puoi "inventarti" quello che vuoi e allo stesso tempo non rischi malattie.


Le donne hanno una fottuta paura della prostituzione: ne hanno terrore, poichè temono di perdere tutto il potere e il controllo sugli uomini.
Puo' darsi che ne abbiano paura anche perche' hanno paura che gli uomini diventino ancora piu' superficiali di quanto non lo siano gia'. E magari poi si abituino a vedere le donne automaticamente come oggetti, e solo come oggetti. E magari pure per le malattie, che con una diffusione massiccia della prostituzione a tutti i livelli potrebbero diffondersi di piu'.

Ho alternative migliori e 10 giorni fa ne ho beneficiato alla grande con due ragazze col fisico da modella e anche una certa complicità. E' stato fantastico poter baciare, leccare, toccare quei corpi fantastici.
Baciare e leccare dove un ora prima ha baciato e leccato un camionista magrebino tossicodipendente? Non ho problemi se una donna ha avuto una decina di storie (piu' o meno serie) con gente normale, ma nel caso delle prostitute non si puo' sempre parlare di gente "normale".

E se sei brutto, povero, poco popolare cosa devi fare?
E se uno e' zoppo come fa a vincere i cento metri? Devi puntare su altre qualita', allo stesso modo in cui uno zoppo si concentrera' sul lancio del peso piuttosto che i cento metri ad ostacoli. C'e' gente "brutta" che magari ha coltivato la propria cultura e sa essere interessante in molti modi diversi. Se uno e' brutto e povero e poi pretende pure di andare a cercare la compagna nei locali VIP piu' alla moda, allora non e' solo brutto e povero... ma e' brutto, povero, e pure deficiente.

Ora avanti, scatenate la Santa Inquisizione femminista.
Che penso sia l'unico scopo di questo thread. Questo thread non ha alcun altro scopo. Non credo tu voglia il permesso per andare a prostitute. Non credo nemmeno che tu pretenda di fare cambiare idea alla maggior parte delle persone, nemmeno a qualcuno. E non credo che tu voglia mettere in discusione i tuoi ragionamenti. Forse vuoi sentirti dire che hai ragione. Ma cosa te ne frega? Anche se qualcuno ti desse ragione, questo non ti aiutera' a trovare "figa" piu' facilmente. Quindi questo thread non serve a nulla.

Mi sono sforzato di dare una risposta seria a questo thread. Le mie prossime risposte (se ci saranno) non saranno piu' serie, perche' non c'e' bisogno di prendere queste questioni seriamente.
Sono un troll. Tutto quello che dico è vero, ma anche falso, ma anche no, ma anche sì.

Ipazia;

Sulla cattiva strada

  • "Ipazia;" is female

Posts: 686

Activitypoints: 2,355

Date of registration: Jun 5th 2014

  • Send private message

13

Sunday, September 6th 2015, 5:35pm

Non ho la forza di argomentare ora,quindi ti faccio una domanda molto banale...tu sei contento così?

Perché alla fine è quello che conta...certo,fai benissimo ad andare a prostitute quando puoi,e non sono qui a dire che il sesso sia dipendente dal sentimento,ma dal sentirsi desiderati un po' sì...con una prostituta ti puoi sfogare,ci sta...ma ogni tanto non ti inibisce un po' il fatto che lei non ti desideri veramente? cioè,se non ti inibisce mai mi viene da pensare che per te il sesso sia qualcosa di totalmente a senso unico,in cui tu ti svuoti e qualcuno riceve.

Non sto dicendo debba essere sempre accompagnato da un vero legame,ripeto...ma farlo con una donna che voglia veramente venire a letto con te sarebbe diverso,credo anche molto più eccitante...le prostitute non possono essere le tue uniche partner sessuali...
There is a crack in everything
That’s how the light gets in.

Dario.

Utente Attivo

Posts: 12

Activitypoints: 64

Date of registration: Aug 12th 2015

Location: Brescia

Occupation: Assistente Psicologo

  • Send private message

14

Sunday, September 6th 2015, 5:40pm

chi pensa seriamente al sesso con le prostitute come valida alternativa al conquistare una donna dovrebbe ricordarsi che
- certe forme di epatite si trasmettono anche con il bacio
- zecche e verruche si possono trasmettere nonostante il preservativo
- molto probabilmente i suoi soldi andranno a finanziare criminali

Gli uomini sposano le donne con la speranza che non cambieranno mai. Le donne sposano gli uomini con la speranza che possano cambiare. Ed entrambi restano delusi.

Katryn

Giovane Amico

  • "Katryn" is female
  • "Katryn" has been banned

Posts: 162

Activitypoints: 521

Date of registration: Nov 24th 2014

  • Send private message

15

Sunday, September 6th 2015, 5:47pm

Beh, non è detto che tutte le prostitute lo facciano sentire "poco gradito". Ha scritto di essere carino... magari ragiona anche bene... certo il lavoro è il lavoro! Ma almeno lo si fa con un ragazzo gradevole! In questo senso lui potrebbe sentirsi apprezzato! Sempre meglio che lavorare con un uomo vecchio, sfatto, privo di gentilezza... e ce ne sono tanti...

Purtroppo e dico purtroppo, conosco diversi ragazzi mediamente carini e gentili che ragionano come lui.
Se sono arrivati a quei pensieri ed in alcuni casi a quelle azioni è perchè alcune ragazze... dai ammettiamolo... davvero fanno penare solo per la loro "gloria".
In tutto questo personalmente vedo solo egoismo e cattivera. Nulla di umano. Certo... ognuna ha alle spalle le proprie motivazioni ma non è giusto che altri ne debbano far le spese.
Seduzione si, sempre e senza dubbio. E' forse la parte più bella.
Schiavitù no. Ovvio che parlo sia per i ragazzi che per le ragazze ma ripeto ed ammettiamolo... alcune la buttano sulle lunghe e, cosa più grave... le infarciscono di bugie!

Ma esistono anche tante, tantissime ragazze che non sono cosi e non la pensano cosi! Focalizzati su loro, perchè non lo fai?

Similar threads